27 Giugno 2022

" 1838: NASCE LA ´ ROTABILE ´ VITTORIA- SCOGLITTI " DI FRANCESCO EREDDIA.

" varcuzze a Scoglitti "

DELLE COSE DI SICILIA
Uomini e fatti senza tempo





1838:
NASCE LA ‘ROTABILE’ VITTORIA-SCOGLITTI




«Qualunque dimanda o progetto dee essere presentato dal Sindaco al Sottintendente, da questi all’Intendente, e dal medesimo al Luogotenente Generale del Regno colle rispettive osservazioni. Ciò premesso conoscerà Ella colla sua sagezza la necessità di rimettere la pianta analoga alla relazione data dall’Ingegniere Marino pella strada rotabile che vuole aprirsi da codesto Comune allo Scaro degli Scoglitti, e quindi la prego di non ritardarne l’invio pel vantaggio del Comune istesso».

Con nota del 5 marzo 1819 il Sottintendente di Modica, Marchesino Delli Bagni, - dopo una premessa volta a rinfrescare la memoria sulla complessità della burocrazia borbonica dopo la recente riforma amministrativa del 1817 - sollecitava al sindaco di Vittoria l’invio della Pianta dettagliata della «strada rotabile che vuole aprirsi da codesto Comune allo Scaro degli Scoglitti».
Il 14 marzo successivo lo stesso Sottintendente accusava ricevuta del «tubo di latta, in cui mi dice essere riposti i profili fatti dall’Architetto Marino» per la strada rotabile da Vittoria a Scoglitti. E con nota del 22 marzo informava il sindaco di aver inviato la «pianta in sette carte delineate ben condizionate nel tubo di latta» al Regio Intendente, che lo ha incaricato «di farle sapere che resti Ella in aspettazione».
Tale “aspettazione” né il sindaco né il Decurionato (cioè il Consiglio Civico), per quanto messi in guardia sulla articolata e complessa macchina amministrativa borbonica, potevano immaginare che si sarebbe protratta per più di dieci anni. Fra breve cercheremo di spiegarci i motivi di questo ritardo, ma il fatto è che ancora nel 1832 il Decurionato di Vittoria, con deliberazione del 2 dicembre, considera «che la strada, la quale da questa Comune porta alla spiaggia degli Scoglitti, merita tutta la sua attenzione per renderla rotabile». Si precisava altresì che «la cura, industria e spesa del negoziante inglese Signor Ingham», che aveva «un Lambico situato poco discosto da questa Comune», cioè una distilleria, assicuravano - attraverso la lunga esperienza di quell’imprenditore nel «trasporto degli spiriti» verso il porto di Scoglitti - «che la via detta di Brigaleci, la quale porta da Vittoria agli Scoglitti, fosse più aggevole alla rotazione», cioè a renderla rotabile.
Si noti come già nei primi anni dell’Ottocento si trovava impiantata a Vittoria una distilleria per la produzione di alcol destinato all’esportazione. La più antica era proprio quella della ditta Ingham e Withaker di Palermo, ma già qualche decennio dopo sorse l’impianto della palermitana ditta Florio.



***


«L’ingegnere provinciale del Valle Caltanissetta» Gaetano Lo Piano - nella relazione del 1833 che accompagnava il suo progetto relativo alla strada rotabile per il quale aveva ricevuto l’incarico dall’Intendente di Caltanissetta - premetteva che «il Decurionato della Comune di Vittoria» intendeva con quell’importante opera pubblica «vantaggiare, e migliorare, l’industria, il commercio e l’agricoltura della propria patria». E aggiungeva che c’erano due opzioni per l’uscita della strada dal caseggiato di Vittoria: l’una «dalla via nominata Dascone» (denominata dopo l’Unità, come ancora oggi, via Garibaldi), «una delle più lunghe, e larghe strade, che attraversa tutta estensione dell’abitato della Comune, e passa per la pubblica piazza», e l’altra «per la via Scoglitti [poi via Dei Mille] passando d’innanzi la pubblica fonte al di sotto del convento de’ PP. Cappuccini».
Ma la seconda veniva scartata dall’ingegnere, in quanto doveva attraversare parecchi dislivelli del terreno: non c’era ancora, infatti, la scalinata che porta oggi al Calvario né il Calvario stesso né tutto il resto, essendo aperta campagna che costituiva (compresa la zona successivamente destinata ai giardini pubblici o Villa Comunale) il cosiddetto Orto dei Cappuccini.
Ma ancora nel 1834 il Decurionato di Vittoria, con deliberazione del 2 febbraio, lamentava che l’Intendente del Val di Noto, «ha postergato l’esecuzione della Strada progettata, con danno alla Comune che non ha potuto godere dell’utile, che arrecano le strade carrozzabili al commercio».

Si ha l’impressione – e così ci spieghiamo il lungo lasso di tempo intercorso dalla autorizzazione rilasciata nell’ormai lontano 1819 - che le autorità borboniche intendessero in questo modo punire Vittoria, colpendo a morte la sua attività economica e commerciale, per la sua adesione ai moti del 1820/21 e per il radicamento nel tessuto urbano delle idee liberali e antiborboniche della massoneria e della carboneria. Tutti gli anni Venti, infatti, sono contrassegnati da lettere riservate, inviate dall’Intendente del Val di Noto all’arciprete Giombattista Ventura della Chiesa Madre cittadina. In una di queste si chiedeva addirittura di «conoscersi le qualità Civili e Morali del sac. Gio. Battista Di Pasquale, figlio del Notaro don Giuseppe del Comune di Vittoria, se prese parte nelle passate vicende del 1820, e se appartenne ad alcuna delle società segrete».
Senza dire che nei primi anni Trenta infuriò una polemica interna, uno scontro politico vero e proprio sulla priorità da dare a Vittoria alle opere pubbliche. C’erano, da una parte, gli interessi dei borgesi (i proprietari terrieri, i commercianti e tutti gli imprenditori agricoli) e dall’altra quelli dei civili, i tanti professionisti animati piuttosto da ideali umanitari e sociali (socialisti ante litteram) e protesi a risanare certe piaghe sociali.
Questi ultimi ritenevano più urgente la bonifica di «un lago che impaluda alle mura dell’abitato», cioè quello detto della Bordoneria (ubicato nella depressione ancor oggi esistente nella parte terminale dello stradale di Forcone, là dove incrocia la circonvallazione della SS 115 e prosegue per Pedalino). In una lettera firmata dal marchese Alfonso Ricca e da un’ottantina di civili e inviata nell’agosto 1833 «al Signor Sindaco e ai signori componenti il Decurionato della Comune di Vittoria» si lamenta, infatti, «che le strade interne esalano un’aria pregna di umide, e venefiche particelle, che attaccano principj di vita e sono letali a quei infelici» e che «famiglie intiere sono inchiodate in un letto e lottano colla convalescenza e la fame; vedove inconsolate, orfani figli e padri inconsolabili». Si tenga presente che già nel 1824 il Decurionato aveva deliberato «per lo disseccamento del lago della Bordonaria», ma evidentemente alle buone intenzioni non erano seguiti i fatti.

Dopo circa un anno di estenuanti battaglie politiche - che culminarono nella decisione di avviare contemporaneamente i lavori relativi alla bonifica dello Stagno della Bordoneria, che diffondeva la malaria, e quelli per la strada rotabile - si arrivò finalmente al bando relativo alla gara d’appalto e al successivo (15 giugno 1834) «Atto di aggiudicazione per lo appalto della costruzione della nuova strada rotabile, che deve cominciare in continuazione di una strada di Città nominata Dascone, e terminare allo Scaro degli Scoglitti appartenente a questa Comune, della lunghezza di otto miglia e canne trecentosessantanove». L’appalto veniva affidato al «mastro murifabbro Francesco Bucchieri domiciliato in questa Comune di Vittoria, e coll’abonazione [cioè, la fideiussione] di Don Ferdinando Ricca del fu Marchese Don Salvatore qui pure domiciliato».
Nel 1838 la tanto sospirata strada venne completata.


***

«Il Consiglio Civico, interprete dell’intero Municipio, ha unanimemente deliberato che non può, né dee esordire i suoi atti che pronunziando il voto solenne dell’annessione sotto Vittorio Emanuele primo Re d’Italia».

La sera del 7 luglio 1860 si riuniva a Vittoria il primo consiglio civico in una Sicilia ormai uscita dalla dominazione borbonica e che si avviava alle votazioni plebiscitarie del 21 ottobre, che avrebbero sancito la definitiva annessione all’Italia dell’ex regno delle Due Sicilie.
Nella seduta del 13 settembre 1860 si decideva non solo in merito ai festeggiamenti da celebrarsi a Vittoria per l’entrata di Garibaldi a Napoli, ma anche sulla strada rotabile per Scoglitti. Il fatto è che la passata amministrazione borbonica poco o nulla aveva erogato per la manutenzione di quella importantissima arteria.
Col passare del tempo «i carri aprivano delle profonde rotaje distruggendo il selciato, così che la strada fu in tutti i sensi logorata». Questo obbligava i commercianti «a non caricare sui loro carri che la metà del peso ordinario, e gli animali da soma un terzo di meno», con gravi danni per i produttori agricoli e per il commercio, dal momento che i tempi del trasporto dei prodotti si allungavano enormemente.
Si propone, dunque, e si approva all’unanimità l’istituzione di una «barriera doganale» con relativo «dazio di pedaggio», dai cui proventi provvedere scrupolosamente alla manutenzione della carrozzabile. Si delibera altresì che «la Barriera sarà sita nel punto in cui la strada rotabile si introduce nel Comunello di Scoglitti, e contigua alle case dello stesso».



Francesco Ereddia




Notizie Flash
IBLA - PROROGATI AL 2023 I PASS RILASCIATI NEL 2021
RAGUSA - LA CGIL E LE DISCARICHE ALLO STREMO
POZZALLO - ARRESTATI TRE SCAFISTI
SAN GIACOMO - EMERGENZA IDRICA
RAGUSA - DICHIARAZIONE DEL SINDACO CASSI' SULL'EMERGENZA RIFIUTI
RAGUSA - IN ESTATE PENSIONI REGOLARMENTE IN PAGAMENTO IN PROVINCIA
26-06-2022 12:57 - Politica
[]
EMERGENZA RIFIUTI, “PIANO ASSENTE”. TRINGALI E FIRRINCIELI (M5S RAGUSA) REPLICANO: “E CASSÌ HA LA FACCIA TOSTA DI INCOLPARE NOI”

“Nel mondo irreale e assurdo del sindaco Cassì, dove regna solo una posizione, la sua, chi pone domande, sollecita interventi, insomma, chi non si allinea, è un “accattone di visibilità”. E’ la democrazia, signor sindaco, anche perché la sua presunta teocrazia, nel mondo dove ha ragione solo lei, non tiene conto di un fattore: i cittadini. Glielo assicuriamo: sono in...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
25-06-2022 18:29 - Economia
[]
Finanziate opere per quasi 6 milioni di euro in provincia di Ragusa. Ne dà notizia l’on. Giorgio Assenza


Finanziati in provincia di Ragusa, attraverso le risorse previste per la sicurezza sismica dei luoghi di culto e il restauro del patrimonio FEC, Fondo Edifici di Culto, ben otto interventi.

Due a Comiso: riguardano Chiesa di Santa Maria delle Grazie dei Cappuccini per l’importo di 430.000 euro e la Chiesa di San Francesco dell’Immacolata per l’importo di 710.000 euro. Un altro intervento è p...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
25-06-2022 17:46 - Attualità
[]
La situazione dei rifiuti in tutta la Sicilia si aggrava di giorno in giorno: con l'arrivo del caldo addirittura diventa insostenibile. E' inutile nascondere il fatto che la cattiva o nulla gestione dei rifiuti rischia di trasformarsi in un " de profundis " per il governatore Musumeci e per il suo governo, incapaci di gestire la gravità della situazione, drammatica in ogni provincia. Ora si parla di trasferire i rifiuti fuori regione, con un aggravio economico non indifferente per la Regione...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
25-06-2022 12:20 - Politica
[]
EMERGENZA RIFIUTI, CHIAVOLA (PD): “NON SERVONO GIUSTIFICAZIONI

SERVONO SOLUZIONI. A RAGUSA LA SITUAZIONE E’ SEMPRE PIU’ GRAVE”

“Il sindaco dirà certamente che stiamo speculando sulla questione. Ma è inconcepibile quello che sta accadendo. Comprendiamo il disagio legato alla chiusura della discarica Oikos, sappiamo che occorre tenere in casa il secco indifferenziato fin quando perdura l’emergenza ma, purtroppo, non tutti lo fanno. E i centri storici si sono trasformati in microdiscariche all’ape...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
25-06-2022 11:35 - Attualità
[]

ANCHE A RAGUSA, PER LA PRIMA VOLTA, LA “PARTITA CON PAPÀ” di "BAMBINI SENZA SBARRE". LA CASA CIRCONDARIALE HA APERTO LE SUE PORTE PER UNA GIORNATA GENITORI FIGLI NATA CON LA COLLABORAZIONE DI “CI RIDIAMO SU”

Quest'anno per la prima volta la casa circondariale di Ragusa aderisce alla "Partita con papà" dell'associazione “Bambini senza sbarre”, grazie alla volontà e alla perseveranza dell'associazione “Ci Ridiamo Su” che si è messa a disposizione dell’istituto penitenziario e dell'area educativa...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
25-06-2022 10:53 - Attualità
[]
Allerta meteo: Caronte arroventa l’Italia, le previsioni meteo: prossima settimana sarà anche peggio

L’ondata di caldo africano di Caronte è appena cominciata con i primi 44°C in Sardegna e Sicilia e le temperature sono previste in ulteriore aumento durante il fine settimana. Localmente, a causa di alcuni temporali in transito, al Nord le massime stanno subendo leggere e temporanee flessioni, ma in compenso aumenta l’umidità relativa e quindi l’afa. Ma le brutte notizie non finiscono: Caronte ...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
24-06-2022 17:45 - Economia
[]
TESTO UNICO PER IL COMMERCIO, CONFCOMMERCIO SICILIA:

“CI AUGURIAMO UNA RAPIDA APPROVAZIONE DA PARTE DELL’ARS”

Palermo – 24 giugno 2022. “Il testo unico per il commercio, esaminato dalla commissione Attività produttive dell’Ars, è un importante passo avanti, dal momento che raccoglie buona parte delle istanze delle associazioni di categoria e che consentirà una opportuna riorganizzazione del mondo del commercio che negli ultimi anni è profondamente cambiato”. Lo dice Gianluca Manenti, presidente...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
24-06-2022 17:35 - Istruzione e Formazione
[]
Il Ferraris intitola un laboratorio a Sebastiano Monaco

INCLUSIONE E MEMORIA

La comunità scolastica dell’Istituto Professionale “Galileo Ferraris” di Ragusa ha chiuso l’anno scolastico con due momenti significativi che rimarranno indelebili nei ricordi degli studenti, in particolar modo dei maturandi che, mentre affrontano le loro prove per l’esame di Stato, guardano agli anni trascorsi tra i banchi di scuola non dimenticando gli incontri con le persone speciali che gli sono stati compagni di...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
24-06-2022 13:23 - Politica
[]
Riva (Insieme per Santa Croce): “Pronti a votare Roberta Iacono alla presidenza del Consiglio. Cambia Verso faccia una scelta di rottura”

“Nel clima di rinnovamento che ha caratterizzato la campagna elettorale di Cambia Verso, e dando seguito ad alcune delle nomine assessoriali (non tutte!) formalizzate dal sindaco Peppe Dimartino, offriamo alla nuova maggioranza la nostra disponibilità a votare un presidente del Consiglio comunale che vanti alcuni pre-requisiti: cioè essere donna; essere anagr...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
23-06-2022 17:04 - Politica
[]
𝐌𝐄𝐑𝐂𝐀𝐓𝐎 𝐎𝐑𝐓𝐎𝐅𝐑𝐔𝐓𝐓𝐈𝐂𝐎𝐋𝐎 𝐃𝐈 𝐕𝐈𝐓𝐓𝐎𝐑𝐈𝐀.
𝐃𝐀𝐋 𝐂𝐎𝐍𝐒𝐈𝐆𝐋𝐈𝐎 𝐂𝐎𝐌𝐔𝐍𝐀𝐋𝐄 𝐍𝐄𝐓𝐓𝐎 𝐑𝐈𝐅𝐈𝐔𝐓𝐎 𝐀𝐃 𝐔𝐍 𝐑𝐈𝐓𝐎𝐑𝐍𝐎 𝐀𝐋 𝐏𝐀𝐒𝐒𝐀𝐓𝐎. 𝐈𝐓𝐀𝐋𝐈𝐀 𝐕𝐈𝐕𝐀 𝐕𝐈𝐓𝐓𝐎𝐑𝐈𝐀 𝐂𝐎𝐌𝐌𝐄𝐍𝐓𝐀 𝐋𝐀 𝐕𝐈𝐂𝐄𝐍𝐃𝐀.

"La maggioranza ancora una volta ha dato prova delle sue difficoltà di tenuta. Anzi, si è consumata una spaccatura netta che, a queto punto, rischia di creare grande imbarazzo sul futuro della Giunta Aiello”. E’ quanto afferma la consigliera comunale di Italia Viva, Sara Siggia, dopo il teatrino fatto di scontri interni alla maggioranza sul regolamento del...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
23-06-2022 10:47 - Attualità
[]
“90 ANNI E PIU’” PER L’ORDINE DEI DOTTORI AGRONOMI E DEI DOTTORI FORESTALI DELLA PROVINCIA DI RAGUSA. LE CELEBRAZIONI INIZIANO DOMANI ALLA CAMERA DI COMMERCIO. FINO A SABATO INCONTRI, DIBATTITI E VISITE AZIENDALI CON ESPERTI NAZIONALI, IL SUPPORTO DEI GAL E UN PREMIO ASSEGNATO DALLA BAPR.

RAGUSA – Un compleanno speciale, festeggiato in modo speciale, con una tre giorni di eventi ed iniziative per celebrare i “90 anni e più” dell’Ordine dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali della provinc...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
ANGELO GIGLIO FOTOGRAFIA
ANGELO GIGLIO FOTOGRAFIA
Utenti Online
9

Visitatore Numero
1961166

totale visite
7549399

23-06-2022 11:08 - Cultura & Arte
[]
La tutela della biologia marina, la valorizzazione del pescato e la Legge Salvamare al centro di un interessante confronto promosso dal Libero Consorzio Comunale di Ragusa all’interno della terza edizione della Settimana dell’Ambiente.

L’importante evento di promozione delle strategie sostenibili legate alla pesca, in un contesto di promozione del mare e delle coste ragusane, si è svolto presso il Museo Civico di Storia Naturale di Comiso.

Il confronto, a cura della Delegazione siciliana dell...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
22-06-2022 17:55 - Cultura & Arte
[]
CONCLUSA LA SETTIMA EDIZIONE DI “3DRAMMI3”, IL FESTIVAL IBLEO DELLA TRAGEDIA GRECA. GRANDE CHIUSURA CON LO SPETTACOLO TEATRALE DI MANUEL GILIBERTI “ARIANNA NEL LABIRINTO”.

RAGUSA – Conclusa la settima edizione di “3drammi3 – il festival ibleo della tragedia greca”. Si è respirata un’aria suggestiva e particolare nei giorni scorsi tra le vie di Ragusa Ibla, il barocco ha fatto da culla alla culla stessa della civiltà. Miti e mitologia, drammi e sofferenze, divinità e destini già scritti. Giorni...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
22-06-2022 12:36 - Angolo dell´Arte
[]

Il pittore Fabio Salafia ha donato l’opera intitolata “Al di là del bosco” al Comune di Comiso. Il quadro è stato consegnato al sindaco Maria Rita Schembari dall’artista di Grammichele nell’occasione accompagnato da Salvatore Schembari. Sarà temporaneamente allocato nella stanza del sindaco in attesa di trovare una sede più adeguata, magari in una futura pinacoteca d’arte moderna che contenga le opere di artisti comisani o che con Comiso hanno avuto frequentazioni personali o artistiche.

L’ope...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
22-06-2022 12:50 - Cultura & Arte
[]
Dall’incontro di quattro voci nasce “Risveglio”, edizioni Storie di Libri. Gli scrittori impegnati in questo progetto sono Alessandro Fort, Luigina Parisi, Manuela Moschin e Pasquale Cavalera. Copertina di Pedro Lava. Versione cartacea al prezzo simbolico di € 3,66 al link amzn.to/3Gxaalz (spedizione gratuita con Prime).

Prefazione di Raffaella Scorrano.

Undici storie tracciano il disegno degli Autori: prendere consapevolezza della contingenza esistenziale in cui si è inevitabilmente immersi. S...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
21-06-2022 17:08 - Cultura & Arte
[]
L'Ufficio dello Stato Civile di Fiacca, ovvero l'odissea spaziale in un'amministrazione comunale del Val di Noto.

La trama per un romanzo di Camilleri o un film di Ficarra e Picone.

Da buon siciliano sono sempre rimasto entusiasmato, direi affascinato, dall'arguzia letteraria venata da fine intellettualità del maestro Andrea Camilleri e di quella cinematografica di Salvo Ficarra e Valentino Picone, arguzia coniugata con una comicità fondata sul sentire comune della gente e in parte nel confront...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
21-06-2022 11:39 - Cultura & Arte
[]
Pubblicata l’antologia dell’artista

Francesco Savatta

“Il Dono dell’Immagine/The Drawing Gift””

Esce oggi in libreria “Il Dono dell’Immagine” – “The Drawing Gift”, la monografia in lingua italiana e inglese delle opere di Francesco Savatta che raccoglie la produzione artistica dell’autore, dagli anni Duemila a oggi, con oltre 130 opere di collezioni private e pubbliche.

Autodidatta, fin da piccolo, Francesco Savatta segue la vocazione per il disegno e la pittura ispirandosi alla tradizione rina...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
DELLE COSE DI SICILIA
20-06-2022 11:59 - Rubrica DELLE COSE DI SICILIA Uomini e fatti senza tempo
[]

La granita al limone nel chiosco di Don Firili… in una Sicilia che non c’è più…

Storia, Tradizione e Ricordo di una peculiarità della nostra amata Sicilia “la Granita”

A Granita ro chioschu di Don Firili

Iu nun sacciu se esisti a filicità. Sacciu però ca esisti a granita… No passatu a brioche nun c’era e si mangiava a granita accumpagnata cu n’ filuncinu ri pani… cauru cauru, s’ancuntraunu u fuocu ro pani e a nivi ra muntagna… e accusì a jurnata a cuminciava beni…

«Chi si ricorda più della neve c...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
20-06-2022 11:42 - Cultura & Arte
[]

Al Quasimodo, “I cedri d’aprile a San Giorgio” di Giuseppe Fidone

Si chiude sabato prossimo la XVI stagione culturale del Caffè Quasimodo di Modica. L’appuntamento finale si terrà il 25 giugno alle ore 17.30 al Palazzo della cultura e sarà dedicato alla presentazione del romanzo “I cedri d’aprile a San Giorgio”.

L’autore è Giuseppe Fidone, di origini modicane, laureato in Giurisprudenza presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, che ha fatto il dirigente dell’Agenzia delle Entrat...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]

invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Privacy Policy
Titolare del trattamento è l´azienda NOME, il sito web NOMESITO.IT è di proprietà e gestione della stessa. Il responsabile e legale rappresentante è il signor NOME e COGNOME. Recapiti e dati legali:

Via XXX,XX - 00000 CITTA PR - P. IVA 00000000000

Per qualsiasi informazione o istanza è possibile inviare una email a INFO@NOMESITO.IT oppure indirizzare una comunicazione scritta all´indirizzo della sede legale sopra citata.
torna indietro leggi Privacy Policy  obbligatorio

cookie