26 Gennaio 2021
Categorie

COMISO - DENUNCIATO UN MEDICO " FURBETTO DEL CARTELLINO ": TIMBRAVA LA PRESENZA, MA ANDAVA A CASA PER LA CENA O IN UNA SALA GIOCHI PER SCOMMETTERE. ( video )

La Polizia di Stato denuncia un medico in servizio presso l’ospedale “Regina Margherita” di Comiso per truffa aggravata ai danni di un ente pubblico i fatti accaduto sono stati accertati attraverso una accurata indagine svolta della Polizia a Comiso dal mese di Novembre 2013 al mese di Febbraio 2014. Ulteriori indagini hanno accertato che i reati sono stati reiterati esattamente nella medesima forma nel mese di luglio 2015 e agosto 2015


Tra i reati contro il patrimonio la truffa è certamente tra quelli che più destano allarme sociale in quanto commesso attraverso simulazioni o dissimulazioni della realtà atti ad indurre la vittima alla percezione di una falsa apparenza allo scopo di trarre un ingiusto profitto e, di riflesso, un danno patrimoniale.
Quando la vittima risulta essere un ente pubblico e/o lo Stato, la gravità del reato aumenta ed ancor più assume particolare rilevanza giuridica e morale quando il reo risulta un pubblico dipendente o come nel caso dell’odierna indagine, un medico in servizio presso un ospedale pubblico che, infischiandosene dell’etica professionale e della delicata funzione esercitata, si è assentato arbitrariamente dal luogo di lavoro turbando un pubblico servizio, continuando a percepire lo stipendio per intero ed incassando altresì le indennità relative al lavoro in straordinario, mai effettivamente prestato.

GENESI DELL’INDAGINE

L’odierna indagine ha origine nel mese di Novembre 2013 da una notizia appresa da fonte confidenziale degna di fede, circa alcuni fatti che si verificavano all’interno dell’ospedale di Comiso dove, a dire della fonte, alcuni medici, tra cui l’odierno indagato, sarebbero stati soliti allontanarsi dall’unità durante l’espletamento dell’orario di servizio, senza timbrare attraverso l’apposito cartellino segnatempo l’allontanamento dal posto di lavoro al fine di percepire ingiustamente somme di denaro relative ad ore di servizio ordinario e/o straordinario non effettuate.

La fonte riferiva ancora che, tra gli altri, il predetto medico, soprattutto quando effettuava i turni pomeridiani con reperibilità serale (14/20 e reperibilità 20/08), oltre a lasciare anzitempo il reparto, sarebbe stato solito recarsi a casa per cenare e poi rientrare solo ed esclusivamente per timbrare l’uscita dal reparto intorno alle ore 23:00, accumulando così, ogni qual volta effettuava tale turnazione, almeno tre ore di straordinario, di cui una notturna.

Da quel momento iniziava una delicata e riservata attività di indagine in quanto bisognava ottenere riscontri oggettivi a conferma di quanto riferito dalla fonte confidenziale prima di procedere ad una segnalazione all’Autorità Giudiziaria. Pertanto, veniva acquisita copia dei turni del mese di Novembre relativi ai reparti ospedalieri, e si accertava che in data 15 e 18 novembre 2013 il medico avrebbe effettuato turno dalle ore 14:00 alle ore 20:00 per poi rimanere in reperibilità sino alle successive ore 08:00.

ATTIVITA’ INVESTIGATIVA
Veniva pertanto predisposto un servizio di appostamento effettuato da agenti di Polizia in borghese presso il nosocomio e presso l’abitazione del medico al fine di verificare la corrispondenza di quanto appreso informalmente.
Dalle annotazioni riferite al servizio effettuato dagli agenti di Polizia si evinceva che effettivamente le informazioni ricevute erano al quanto veritiere:
il 15 novembre alle ore 15:28 il personale preposto accertava che l’autovettura del medico si trovava regolarmente parcheggiata all’interno della struttura ospedaliera ove il medico doveva effettuare turno 14:00 20:00 e reperibilità dalle ore 20:00 alle ore 08:00 dell’indomani. Gli agenti, a quel punto, permanevano nei pressi dell’ospedale sino alle ore 19:15 quando accertavano che lasciava l’ospedale a bordo della propria auto per recarsi presso una sala giochi e scommesse online dove rimaneva sino alle ore 20:00. A quell’ora, lasciata la sala giochi, si recava a prelevare una bambina, e recarsi con la stessa presso la sua abitazione ove faceva rientro alle ore 20:18. Alle ore 23:00 il medico usciva dalla propria abitazione, saliva sull’auto e si recava in ospedale, luogo dal quale usciva alle successive ore 23:10 per recarsi di nuovo presso la abitazione e parcheggiare l’auto all’interno di un garage.

il 18 novembre alle ore 14:10 gli agenti si appostavano sotto casa del medico ed accertavano che l’uomo usciva da casa alle ore 14:54 per recarsi, sempre a bordo dell’autovettura a lui intestata, in ospedale ove doveva effettuare turno 14:00/20:00 e reperibilità dalle ore 20:00 alle ore 08:00 dell’indomani. Gli operatori effettuavano un nuovo appostamento dal quale appuravano che, seguendo le stesse modalità che avevano potuto notare in data 15 novembre, il medico, lasciava l’ospedale alle ore 19:05 per recarsi presso la solita sala giochi e rimaneva li sino alle ore 19:55 quando si ritirava a casa e lasciava l’auto parcheggiata all’esterno. Alle ore 22:53 usciva, prelevava l’autovettura e si recava in ospedale, luogo dal quale se ne andava appena qualche attimo dopo, esattamente alle ore 22:59.

Considerata la ripetitività degli accadimenti che lasciavano presupporre un modus operandi stabile da parte del medico, si iniziava l’esame di alcuni fogli di servizio chiesti a campione in ospedale e si accertava che l’indagato ogni qual volta effettuava servizio con connessa reperibilità proseguiva il turno ininterrottamente sino alle ore 23:00 circa dimostrando che quanto accertato con gli appostamenti effettuati, era negli anni divenuto una prassi consolidata.

A questo punto, visto che gli elementi raccolti facevano presagire l’insana abitudine del medico di truffare la P.A., veniva richiesta e autorizzata dalla locale Procura della Repubblica una attività di indagine supportata da mezzi tecnici.

Le indagini sono state portate avanti per 6 mesi, e suffragate da ulteriori riscontri effettuati periodicamente sino allo scorso agosto, dimostrando che il modo di agire del professionista si manteneva stabile nel tempo.

A titolo esemplificativo ed a supporto del comunicato per gli organi di stampa, al fine di poter meglio comprendere il filmato o le immagini allegate, si riporta l’esempio di alcune giornate tipo, che evidenziano l’attività fraudolenta che veniva effettuata; il tutto avveniva sia in giornate ordinarie sia in periodi pienamente festivi quale il capodanno.
Ad esempio giorno 31 dicembre 2013 il medico, in servizio con orario 14/20 e reperibilità notturna 20/08; alle ore 12:58 (foto 12) si è recato a timbrare il badge di ingresso per uscire dall’ospedale appena tre minuti dopo ( foto 13); alle 15:13 si è nuovamente recato in ospedale (foto 14) per uscirne alla 15:48 (foto 15), per poi rientrare nuovamente alle 15:59 (foto 16) e uscirne definitivamente alla ore 18:17 (foto 17) per potersi recare a festeggiare il capodanno e rientrare alle ore 00:47 (foto 18) di giorno 01 gennaio, a festeggiamenti ultimati, timbrare il badge in uscita (foto 19) e uscire definitivamente, senza ovviamente essere passato in corsia, qualche minuto dopo (foto 20).
In altre circostanze si vede come il medico timbri il cartellino alle ore 12:59 (foto 1) per uscire qualche minuto dopo (foto 4) andare via alle ore 19:07 (foto 6) e rientrare alle ore 23:05 esclusivamente per timbrare il cartellino. In alcune circostanze, seguito dagli agenti di Polizia in borghese è stato visto anche permanere all’interno di una sala giochi ove era solito recarsi durante l’orario di servizio (foto 23)
L’uomo, in seguito all’attività svolta è stato oggetto anche di un sequestro preventivo di beni eseguito dagli agenti del Commissariato di PS di Comiso su delega dell’AG per una cifra che si aggira intorno ai 10.000 euro, relativa solamente alle ingiuste retribuzioni ottenute dal professionista e relative al periodo delle indagini al fine di un eventuale risarcimento all’ASP del danno cagionato.
Il dirigente
VQA Dr Emanuele Giunta
video
MEDICO ASSENTEISTA
Notizie Flash
VITTORIA - ARRESTATO MINORENNE PER SPACCIO
VITTORIA - INSEGUIMENTO E ARRESTO DA PARTE DELLA POLIZIA
RAGUSA - IL PD CHIEDE UN INCONTRO AL SINDACO SU PRG E SU PPE
RAGUSA - A DICEMBRE 11,1% IN MENO DEI CONSUMI
MODICA - MEDICA ( M5S ) E I FONDI SUL RANDAGISMO
VITTORIA - IL 26 GENNAIO PROTESTA PER LA CARENZA IDRICA: IL PD ADERISCE.
RAGUSA - VACCINAZIONE ANTI COVID PER GLI OPERATORI SERVIZIO CIVILE ASP
MODICA - CONFERENZA ON LINE SUGLI " EBREI IN SICILIA "
RAGUSA - ARRESTATO UN 38/ENNE PER VIOLENZA SU MINORE
COMISO - UN 36/ENNE CONDANNATO PER FURTO
VITTORIA - PRESIDIO NELL'ISOLA PEDONALE DI VIA CAVOUR
25-01-2021 10:30 - Attualità
[]
Continua senza sosta il lavoro dell’assessore allo Sport, Guglielmo Scimonello che, dopo l'intervento risolutivo della settimana scorsa per il blackout alla struttura del "Geodetico", quale primo atto del suo nuovo impegno amministrativo, venerdì mattina, ha effettuato un sopralluogo allo Stadio "Ciccio Scapellato", accompagnato dal presidente dell'Atletica Libertas Scicli, Francesco Ruscica, alla presenza del vicepresidente del Consiglio comunale, Lorenzo Bonincontro. Motivo della visita:...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
25-01-2021 10:12 - Attualità
[]
COMUNICAZIONE DELL' ASSESSORE DANTE DI TRAPANI: "Nei giorni scorsi abbiamo installato quattro colonnine autovelox, nelle strade di ingresso venendo da Vittoria, Santa Croce e Chiaramonte. Come ci si augurava, lungo le suddette arterie si nota già a vista d’occhio una netta inversione di tendenza dei comportamenti degli automobilisti in transito: velocità molto ( ma molto) contenute e rispetto dei limiti. A tal proposito, mi sembrano necessarie alcune elementari precisazioni: 1) Sostenere che ...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
24-01-2021 11:03 - Politica
[]
Angelo Laporta movimento territorio Marina di Ragusa: via Benedetto Brin sempre di più “cimitero degli alberi”

In quasi tre anni di mandato amministrativo, piu’ volte abbiamo sollecitato l’amministrazione comunale di Ragusa affinchè intervenisse in tempi rapidi su via Benedetto Brin, ormai battezzata il cimitero degli alberi.

L’intervento richiesto è quello di piantare una trentina di alberi di tipologia non invasiva, diversa da quella precendente, in sostituzione dei monconi di albero present...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
23-01-2021 16:52 - Politica
[]
La Lega chiede che la Sicilia sia zona arancione e non più rossa!
Zona arancione per tutta la Sicilia, controlli serrati per il rispetto delle regole, mettendo in campo ogni forza locale o nazionale disponibile; zone rosse solo quando necessarie, mirate e territorialmente individuate per affrontare le specifiche situazioni di emergenza.
Questa è la soluzione proposta dalla Lega, in un’ottica di leale collaborazione con il governo regionale e richiamando alle proprie responsabilità il governo na...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
23-01-2021 12:41 - Politica
[]


CAVA DEI MODICANI, LA SCONFITTA E’ DEL SINDACO DI RAGUSA NON DELLA POLITICA. IL CAPOGRUPPO M5S FIRRINCIELI: “OPPORTUNE LE DIMISSIONI SE NON C’E’ L’AUTORIZZAZIONE PER L'IMPIANTO DI TMB”

“Situazione difficile e delicata, ma il sindaco di Ragusa non aiuta a fare chiarezza, come avviene da mesi: non è più tempo di annunci, di promesse, di attese, siano esse di ore o di giorni, a tutti i livelli, altrimenti è opportuno che i protagonisti della vicenda si facciano da parte”. Sono queste le conclusi...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
23-01-2021 11:26 - Economia
[]
Maurizio Villaggio, responsabile della Lega per l'area iblea dei rapporti con l'Unione Europea, rende noto il seguente bando valido per le attività operanti nel settore della pubblica istruzione. #SICILIA: CONTRIBUTI A SCUOLE ELEMENTARI, MEDIE E SUPERIORI PER ACQUISTARE STRUMENTI INFORMATICI DA FORNIRE AGLI STUDENTI PER LA DIDATTICA DIGITALE. DOMANDE DAL 28 GENNAIO AL 19 FEBBRAIO

Contributi a fondo perduto per le scuole in Sicilia che investano in infrastrutture digitali, acquistando strument...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
22-01-2021 15:39 - Attualità
[]
POSTE ITALIANE: IN PROVINCIA DI RAGUSA
LE PENSIONI DI FEBBRAIO IN PAGAMENTO DAL 25 GENNAIO NEL RISPETTO DELLE NORME ANTI-COVID
Per chi ha scelto l’accredito, ritiro possibile dai 34 ATM Postamat della provincia
Turnazione in ordine alfabetico per chi ritira in contanti negli uffici postali

Palermo, 22 gennaio 2021 – Poste Italiane comunica che in provincia di Ragusa le pensioni del mese di febbraio verranno accreditate a partire da lunedì 25 gennaio per i clienti che hanno scelto l’accredito su L...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
22-01-2021 15:22 - Attualità
[]
Dopo la firma del protocollo tra il Libero Consorzio di Ragusa ( ex Provincia) e i comuni iblei, tra cui quello di Comiso, sono stati rimossi dai cigli stradali tutti i rifiuti speciali del comprensorio comunale. “ La rimozione è propedeutica al nostro programma per il 2021”. Dichiarazioni dell’assessore all’ambiente, Biagio Vittoria.

“ Innanzi tutto – esordisce l’assessore – rivolgo un ringraziamento al commissario del Libero Consorzio, il dott. Salvatore Piazza, per avere messo in campo quan...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
22-01-2021 11:05 - Attualità
[]
SAN BIAGIO, PROGRAMMATE LE INIZIATIVE RELIGIOSE
IN ONORE DEL PATRONO DI COMISO: AL VIA DAL 31 GENNAIO

La devozione della comunità comisana vuole tornare di nuovo a manifestarsi, in maniera prorompente, nonostante la pandemia da Covid-19, nei confronti del proprio patrono. Accadrà anche il 3 febbraio in occasione della festa liturgica di San Biagio con tutta una serie di celebrazioni che si terranno, naturalmente, rispettando le prescrizioni anticontagio. Gli appuntamenti religiosi che anticiper...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]




Utenti Online
3

Visitatore Numero
1582724

totale visite
5440624

[]
24-01-2021 11:42 - Cultura & Arte
[]
Per comprendere il presente dobbiamo conoscere il nostro passato.

Con questa frase voglio introdurre l'interessantissimo documentario di Ezio Mauro "La dannazione della sinistra - cronache di una scissione" in merito ai 100 anni della nascita del PCI. La storia ci insegna che quel congresso di Livorno presso il teatro “ Goldoni “ cambiò radicalmente la storia d'Italia: in quel congresso del 21 gennaio 1921 avvenne una profonda scissione tra i riformisti del PSI, come Filippo Turati, e i comun...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
23-01-2021 11:00 - Cultura & Arte
[]
E’ appena stato pubblicato per Sicilia Punto L edizioni “Sicilia. Luoghi, fatti, persone”, ultima fatica di Pippo Gurrieri. Il libro, come si legge nella quarta, “è un viaggio nelle Sicilie disseminate in Sicilia, nel mutamento che le travolge, nelle storie e nei destini che le accomuna, nel filo grigio dell’emigrazione che dalla fine dell’Ottocento le affligge, nelle biografie di alcune figure che rappresentano, o hanno rappresentato, speranze e riscatti che meritano, prima che il nostro ...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
22-01-2021 10:46 - Cultura & Arte
[]
IL viaggio degli Aleramici in Sicilia, l’incontro con Normanni e Svevi e la nascita della Federazione Euromediterranea sulle antiche migrazioni medievali.
Si sono quasi concluse le riprese del docufilm “ Le vie Aleramiche e Normanno Sveve” e il suo ideatore e regista Fabrizio Di Salvo ha coordinato una riunione in streaming con i numerosi partners di questo ambizioso progetto culturale, che coinvolge anche le dinastie Normanna e Sveva.
Gli Aleramici portarono in Sicilia la loro cultura ass...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
DELLE COSE DI SICILIA

invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Privacy Policy
Titolare del trattamento è l´azienda NOME, il sito web NOMESITO.IT è di proprietà e gestione della stessa. Il responsabile e legale rappresentante è il signor NOME e COGNOME. Recapiti e dati legali:

Via XXX,XX - 00000 CITTA PR - P. IVA 00000000000

Per qualsiasi informazione o istanza è possibile inviare una email a INFO@NOMESITO.IT oppure indirizzare una comunicazione scritta all´indirizzo della sede legale sopra citata.
torna indietro leggi Privacy Policy  obbligatorio