06 Ottobre 2022
Categorie
percorso: Home > Categorie > Comiso

COMISO - SGOMINATA DALLA POLIZIA UNA BANDA DI ESTORTORI, CHE VESSAVANO CITTADINI COMISANI ( video )

Ayed, Campailla e Servo
La Polizia di Stato cattura tre pluripregiudicati per estorsione ai danni di cittadini comisani.
Dai panini per poche decine di euro a estorsioni di denaro per migliaia di euro, da vasi per arredamento a occupazione di immobili senza pagare un centesimo.
"Dobbiamo aiutare i carcerati".
Ai tre arrestati andava bene qualsiasi cosa, bisognava imporsi su tutto e tutti, traendo benefici economici con violenza e minaccia.
Il gruppo ha manifestato una pericolosità inaudita, minacce di morte formulate con ogni modalità.

La Polizia di Stato - Squadra Mobile e Commissariato di Comiso - ha eseguito tre ordinanze di custodia cautelare in carcere a carico di Campailla Mario detto "saponetta", nato a Vittoria il 13.01.1962, Servo Salvatore nato Palagonia il 3.2.1974 e Ayed Salah detto "turi u tunisinu", nato in Tunisia il 8.2.1972, tutti pluripregiudicati residenti a Comiso.
La Procura della Repubblica di Ragusa, dopo aver ricevuto gli atti dell´indagine dalla Procura Distrettuale Antimafia di Catania e valutato attentamente le risultanze investigative della Squadra Mobile di Ragusa, ha richiesto ed ottenuto l´odierna misura di custodia cautelare in carcere a carico dei tre noti pregiudicati comisani.
La Polizia di Stato, dopo aver smantellato un´articolata associazione a delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti nel territorio di Comiso, grazie all´operazione "Agnellino" del 2014, ha subito avviato indagini per verificare l´esistenza di un successore alla guida dell´associazione criminale "stiddara".
Sin dai primi momenti, i sospetti ricadevano su Campailla Mario che, scarcerato nel 2013, sembrava aver ripreso subito le redini del sodalizio criminoso.
Le attività d´indagine nate a seguito di alcune richieste estorsive ai danni di un impresa di onoranze funebri fornivo immediati riscontri a carico degli odierni arrestati.
In particolar modo, i tre indagati hanno agito insieme o disgiuntamente, ai danni di più vittime comisane, chiedendo ingenti o piccole somme di denaro.
Usando violenza pestando a sangue le vittime o minacciandole di morte, ottenevano ciò che volevano come la consegna di oggetti ovvero benefici economici.
Sono arrivati anche a fingersi padroni di casa di un immobile per richiedere denaro a loro non dovuto. In particolar modo Ayed insieme a Servo hanno minacciato di morte un inquilino di un appartamento di Comiso che se non avesse consegnato il denaro richiesto lo avrebbero ammazzato. Addirittura hanno consigliato alla vittima di chiamare la Polizia tanto loro non avevano alcuna paura dei poliziotti. Salvo poi ieri sera essere stati da loro catturati e mandati in carcere.
Servo in altra occasione, dopo aver avuto un incidente stradale, taglieggiava la controparte fino a chiedere migliaia di euro per diversi motivi, sempre usando violenza e minacciando la vittima.
Campailla Mario, fingendo di essere l´intermediario di un debito mai contratto da una vittima comisana, lo minacciava di morte se questi non gli avesse dato 5.000 euro immediatamente.
Per fare preoccupare la vittima e costringerla a pagare, Campailla asseriva che gli avrebbe distrutto il negozio e la casa utilizzando una pala meccanica.
Sempre Campailla, con minacce di ogni tipo ed un pestaggio a sangue della vittima, riusciva a farsi dare la disponibilità di un immobile per il quale non ha pagato e quando il proprietario ha chiesto un canone di locazione lo ha picchiato.
In ultimo, l´episodio che apparentemente sembra il meno grave (forse così è rispetto all´ammontare della cifra estorta), rispecchia nel modo più emblematico il modus operandi e vivendi di Servo.
L´indagato si recava sistematicamente presso una panineria di Comiso dove consumava cibi e bevande insieme al gruppo dei suoi amici o alla donna che lo accompagnava non pagando mai.
Al momento di pagare si avvicinava alla cassa e faceva sapere al proprietario che essendo insieme ad una donna non voleva sfigurare e che poi avrebbe saldato, cosa che sistematicamente non faceva.
Dopo innumerevoli volte in cui Servo non pagava, il proprietario decideva di chiedere di pagare quanto consumato e l´odierno arrestato rispondeva che forse non aveva ben capito chi fosse lui, per poi passare alle minacce "ora te lo faccio vedere chi sono io" e contestualmente tirava fuori un coltello.
Il G.I.P. del Tribunale di Ragusa, dopo aver esaminato quanto ampiamente descritto dalla Procura della Repubblica di Ragusa in merito alle indagini della Squadra Mobile e del Commissariato di Comiso, ha applicato la misura cautelare in carcere, poiché stante i numerosissimi precedenti penali anche specifici, era l´unica misura idonea ad arginare i tre arrestati.
Tra gli altri reati commessi da Campailla si ricordano le gravi minacce all´indirizzo del Sindaco di Comiso, "colpevole" di non aver montato un palco per gli spettacoli estivi a favore del locale gestito dalla sua compagna.
Tra i fatti più gravi che sono emersi dalle indagini, vi è di sicuro quello che contraddistingue i tre criminali non come soggetti che saltuariamente commettono reati ma bensì come loro ordinario modus vivendi.
Non vi era per loro alcuna differenza rispetto alle vittime, dovevano solo ottenere con violenza e minacce quanto di loro gradimento e necessario alle loro esigenze.
Ieri sera il blitz della Polizia di Stato a Comiso:
18 gli uomini impiegati per la cattura dei tre soggetti che al momento del fermo non hanno opposto alcuna resistenza, anche perché abituati a trascorrere diversi periodi della loro vita presso le strutture carcerarie di Ragusa e non solo, nonostante il loro aver più volte manifestato alle vittime l´assenza di paura della Polizia di Stato.
Una volta catturati tutti e tre i soggetti, gli uomini della Squadra Mobile e del Commissariato di Comiso, li hanno condotti presso gli uffici della Questura di Ragusa per procedere alla loro identificazione mediante la Polizia Scientifica e la notifica degli atti di Polizia Giudiziaria a loro carico.
"La Polizia di Stato, grazie anche alla collaborazione di onesti cittadini e ad accurate e delicatissime indagini, ha permesso di liberare la città di Comiso da tre delinquenti che erano diventati il terrore di molti commercianti e non solo. È auspicabile che altre vittime possano recarsi presso gli uffici della Squadra Mobile o del Commissariato per denunciare fatti reato subiti e mai denunciati".

      IL DIRIGENTE LA SQUADRA MOBILE
                        Commissario Capo della Polizia di Stato
                                                                                                       Dott. Antonino Ciavola




Notizie Flash
COMISO - AL CONSIGLIO COMUNALE MARIA NUNZIATA LA TERRA SUBENTRA A BIAGIO CARUSO
RAGUSA - ELEZIONI 2022: IL COMMENTO DEL SEGRETARIO DEL PD, CALABRESE.
RAGUSA - 4 DENUNCIATI DA PARTE DEI CARABINIERI
RAGUSA - L'ANALISI DEL VOTO DI " RAGUSA PROSSIMA "
DONNAFUGATA - AL VIA IL RESTAURO DEL PARCO DEL CASTELLO
SCICLI - IL COMUNE PATROCINA FILM CON STEFANIA SANDRELLI
RAGUSA - ASSEMBLEA PROVINCIALE DI SINISTRA ITALIANA
06-10-2022 12:13 - Attualità
[]
Carceri: Sit-in Antigone Sicilia, basta morti in carcere, istituzioni intervengano

Palermo, 05 ottobre 2022 – Basta morti in carcere, le istituzioni intervengano per fermare questo fenomeno drammatico che dal 2000 ad oggi conta a livello nazionale 1240 morti per suicidio e 3500 morti per altre cause. È questo il grido che arriva dal sit-in organizzato da Antigone Sicilia tenutosi ieri, martedì 4 ottobre, davanti il Tribunale di Palermo.

“È inaccettabile – spiega Pino Apprendi dell’Osservatorio ...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
05-10-2022 20:05 - Attualità
[]
Sono gia 2 anni da quel 2020 che siamo al 100% di membri attivi. Salvo Bracchitta creatore e fondatore del gruppo social RISAN – Rete Italia Sicilia All News, ha scritto nel post sul suo gruppo. Lo stesso continua:" senza, probabilmente immaginare nel corso degli anni, la mia “creatura” avrebbe raggiunto traguardi e numeri da record.

Oggi, come ci racconta orgoglioso, conta ben 34660 iscritti . “Gli iscritti” – spiega Bracchitta – “sono per l’91% residenti nella nostra provincia.

Il restante 9%...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
05-10-2022 17:44 - Attualità
[]

I Carabinieri commemorano il 40° anniversario della morte del Gen. Dalla Chiesa con un libro distribuito a tutte le scuole della provincia di Ragusa.

Consegna del libro dal titolo “Le stelle di Dora”, presso l’Istituto d’Istruzione Superiore – Liceo Scientifico “Galilei – Campailla” di Modica
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
05-10-2022 17:25 - Economia
[]
" Il ministro dello Sviluppo Economico, Giancarlo Giorgetti, ha appena confermato il via libera europeo al potenziamento della Stm di Catania. Un investimento complessivo di 730 milioni di euro in 5 anni, 700 posti di lavoro diretti e altre centinaia con l'indotto. La notizia è splendida, il Mise ha seguito con attenzione e massima discrezione tutti i passaggi così come la Lega a livello nazionale e in Sicilia. Voglio ringraziare Giancarlo Giorgetti che ha dichiarato tutta la sua felicità per...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
Categorie
04-10-2022 11:37 - Istruzione e Formazione
[]

Ripartire dalla centralità della persona, dal suo bisogno di trascendenza attraverso, in primo luogo, le relazioni significative, e in particolare la relazione alunno-docente. Questo il tema che nell’attuale congiunzione storica l’Ufficio per la cultura, la scuola e l’università, l’Ufficio per l’insegnamento della religione cattolica della Diocesi di Ragusa, con il patrocinio dell’Ufficio scolastico provinciale (A.T. Ragusa) e della Cattedra di Dialogo tra le culture, hanno avvertito come urg...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
04-10-2022 11:03 - Tecnologia
[]
Giuseppe Scibilia, direttore dell’UOC Ostetricia e Ginecologia dell’ASP di Ragusa, racconta la prima gravidanza da trapianto d’utero in Italia: “Un lavoro di squadra senza eguali. Grato di esserci”

Ragusa, 3 ottobre ‘22
Il dottor Giuseppe Scibilia, ginecologo e direttore dell’Unità Operativa Complessa di Ostetricia e Ginecologia dell’ASP di Ragusa, è stato un componente dell’equipe multidisciplinare che, nell’agosto 2020, ha effettuato il primo trapianto d’utero in Italia. L’intervento, realizz...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
02-10-2022 11:46 - Attualità
[]
Lunedì 10 ottobre parte il servizio di refezione scolastica nelle scuole. “In assoluto anticipo rispetto agli altri anni”. Dichiarazioni del sindaco di Comiso, Maria Rita Schembari.

“Quest’anno siamo in assoluto anticipo nell’erogazione del servizio di refezione scolastica nelle scuole di Comiso e Pedalino. L’obbiettivo per il futuro, è quello di cominciare in concomitanza con l’inizio dell’anno scolastico – spiega il primo cittadino di Comiso-. Le scuole che usufruiranno della refezione, sono...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
ANGELO GIGLIO FOTOGRAFIA
ANGELO GIGLIO FOTOGRAFIA
Utenti Online
13

Visitatore Numero
2013789

totale visite
7926577

DELLE COSE DI SICILIA
05-10-2022 19:16 - Rubrica DELLE COSE DI SICILIA Uomini e fatti senza tempo
[]
RICOTTA, UNA DELIZIA CHE ACCOMPAGNA LA STORIA DI UN’ ISOLA ED IL RICORDO DEI TEMPI PASSATI…

Cu va a mannara, mancia ricotta. (Questo proverbio siciliano ci ricorda che, per ottenere davvero dei risultati, bisogna faticare).

Il ricordo della prima mangiata di ricotta nel mese di ottobre…

Un centinaio di mucche al pascolo, dondolano la coda per scacciare gli insetti fastidiosi, in un campo erboso mentre il sole tramonta; uomini esperti si accingono ad iniziare la mungitura giornaliera. Il braccio t...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
05-10-2022 19:29 - Cultura & Arte
[]
Il 7 Ottobre si festeggia la Madonna del Rosario, in un video l’omaggio del Poeta Rosario La Greca

Il 7 Ottobre di ogni anno si festeggia la Madonna del Rosario, si tratta di una delle più importanti ricorrenze della tradizione religiosa cattolica. Il Santuario principale della Beata Vergine del Rosario è la Basilica situata a Pompei, visitata da oltre 4 milioni di pellegrini l'anno, che giungono da ogni parte del mondo per rivolgere a Maria le proprie preghiere, chiedere una grazia, un migli...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
05-10-2022 17:57 - Cultura & Arte
[]
NON SOLO TEATRO. ARRIVA ANCHE LA STAGIONE MUSICALE AL TEATRO DONNAFUGATA DI RAGUSA IBLA, EMOZIONANTE NOVITÀ DELLA PROGRAMMAZIONE 2022-2023. QUATTRO INTENSI APPUNTAMENTI CON LA DIREZIONE ARTISTICA DEL MAESTRO SALVATORE MOLTISANTI. PARTE DEL RICAVATO DEI BIGLIETTI ANDRA' IN BENEFICENZA.

RAGUSA - Soffia aria di novità al Teatro Donnafugata di Ragusa Ibla. Il piccolo tesoro del barocco ibleo apre le porte ad una emozionante stagione musicale. L'elegante teatro ragusano non proporrà solo spettacoli...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
14-09-2022 17:35 - Eventi
[]
CAMPARI MOVIE CONTEST: ANCHE A COMISO GIOVANI TALENTI

I giovani sono una grande risorsa per ogni comune grande e piccolo d’Italia: spesso, purtroppo, li abbiamo visti costretti ad emigrare per potersi affermare professionalmente o solo per riscattarsi socialmente, trovare un lavoro, formarsi una famiglia, poterla mantenere. Molti ragazzi di Comiso infatti, finiti gli studi, li troviamo cittadini del mondo a contribuire, con la professionalità acquisita in Italia, allo sviluppo di Paesi, che no...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]

invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Privacy Policy
Titolare del trattamento è l´azienda NOME, il sito web NOMESITO.IT è di proprietà e gestione della stessa. Il responsabile e legale rappresentante è il signor NOME e COGNOME. Recapiti e dati legali:

Via XXX,XX - 00000 CITTA PR - P. IVA 00000000000

Per qualsiasi informazione o istanza è possibile inviare una email a INFO@NOMESITO.IT oppure indirizzare una comunicazione scritta all´indirizzo della sede legale sopra citata.
torna indietro leggi Privacy Policy  obbligatorio

cookie