03 Ottobre 2022
Categorie

GUBBIO - DOMENICO PISANA PRESENTA LA SUA ULTIMA RACCOLTA " TRA NAUFRAGIO E SPERANZA "


Un sera di poesia a Gubbio: Domenico Pisana parla della sua ultima raccolta “Tra naufragio e speranza”. L’intervento di Antonietta Morelli


E’ stata una bella accoglienza quella che Domenico Pisana, Presidente del Caffè Letterario Quasimodo di Modica, ha ricevuto a Gubbio per parlare della sua poesia e della sua ultima pubblicazione “Tra naufragio e speranza”.
Un gruppo di intellettuali in rappresentanza della Fondazione “G. Mazzatinti”, del comune e del club Unesco di Gubbio, hanno messo su una serata per accogliere Pisana presso la prestigiosa Biblioteca Sperellina della città umbra, dove si è svolto l’evento.
La prof.ssa Antonietta Morelli e il Presidente della Fondazione “Mazzatinti”, Gianfranco Cesarini, hanno introdotto e coordinato l’iniziativa, che si è connotata come una piacevole serata all´insegna dell´arte e della poesia, e che ha visto oltre la relazione di Pisana su “Poesia e nuovo umanesimo nel tempo della crisi e della comunicazione” nonché la lettura di suoi versi, anche l’esecuzione di brani musicali di Tartini,Vivaldi e Shostakovic eseguiti con grande perizia da Katia Ghigi e Letizia Bocci, violini, e da Giulia Gambini pianoforte.
Le parole puntuali, attente e calibrate di Cesarini hanno dato subito il senso dell’incontro, mentre la Morelli ha introdotto Pisana con un intervento di cui riportiamo il testo:
“Benvenuti a questo nostro incontro con l’arte: con la musica e la poesia, con Euterpe e Polinnia musa della poesia, qui rappresentate dal prof. Domenico Pisana, docente, teologo, fondatore e animatore del circolo culturale di Modica (Rg) patria di S. Quasimodo, premio Nobel per la Letteratura nel 1959, circolo nel quale ogni sabato vengono discussi importanti temi culturali e messe a confronto diverse tesi su autori contemporanei e classici rivisitati in una luce spesso del tutto innovativa come Leopardi, Quasimodo stesso, Montale e molti altri nei quali il poeta Pisana intravvede la ricerca, pur attraverso modalità diverse, di un qualcosa che va al di là dell’effimero, del caduco, la ricerca cioè dell’assoluto, di Dio, in una visione teleologica o finalistica che tra le righe della loro produzione si individua.
La raccolta che oggi presentiamo in questa sede e di cui più ampiamente parlerà l’Autore, si intitola “Tra naufragio e speranza” ed il titolo è già una connotazione del contenuto: è l’uomo combattuto tra la disperazione razionale di un mondo dove imperano crudeltà, violenza, sopraffazione, culto dell’immagine, egoismo, lesione dei diritti elementari e speranza in una giustizia ultraterrena. Se Sartre individuava il riscatto dell’uomo nell’impegno sociale per riconferire un senso alla vita, o, come diceva Heidegger, autenticità ad essa, Pisana attraverso un faticoso e lacerante cammino lo individua nella speranza in Dio. La sua silloge si articola, infatti, in quattro momenti fondamentali per il suo cammino: in apertura troviamo una epigrafe che recita: “la terra irrimediabilmente illuminata risplende di inesorabile sventura” (Horkheimer, Dialettica dell’Illuminismo).
I lumi della ragione, il sapere, le magnifiche sorti e progressive del ministro Terenzio Mamiani citate dal Leopardi nella Ginestra, quando sono disgiunte dalla spiritualità non appagano l’uomo e in questa dicotomia il Pisana individua la disperante solitudine dell’uomo solo con se stesso, monade tra le altre monadi ugualmente sole e disperate. Si giunge inevitabilmente così al buio della seconda parte della raccolta: “La vita è una lunga battaglia nelle tenebre”( Lucrezio, De rerum natura).
Ma non c’è rassegnazione: il poeta lotta per affermare la sua dignità di uomo, per cercare un barlume di speranza e di luce nella notte che lo circonda. Ed eccola: “Verso l’aurora” (Non si può toccare l’alba se non si sono percorsi I sentieri della notte (Khalil Gibran: Sabbia e speranza, 1926) apre una nuova fase: quella in cui, dopo aver toccato l’abisso della disperazione, il suo animo si apre alla speranza: “Sognando la speranza” è il titolo della quarta parte, ove la disperazione è vinta dalla fede in Dio. È questa silloge sostenuta da una potente esigenza etica che non si traduce in una esortazione oratoria: se per classico intendiamo quel mirabile equilibrio tra forma e contenuto, come sostenuto da Aristotele, maestro di color che sanno, nella sua ‘Poetica’, equilibrio che fa assurgere l’opera a valore universale valida, cioè, in ogni tempo e luogo e che parla al cuore di ogni età e commuove l’animo di ogni uomo, ebbene, questa è una poesia classica. Chiunque di noi si chiede quale sia il senso e il fine della vita e quale sia il suo compito in questa terra. Ebbene c’è chi lo cerca senza trovarlo e c’è chi, dopo un lungo dibattersi, lo trova. Aurelio Agostino diceva: ‘Noli foras ire, redi in te ipsum. In interiore homine habitat veritas’. E proprio nello scavo interiore, in una lunga macerazione che mai diventa solipsistico compiacimento, Pisana assurge alla vera poesia che diventa così paradigma della umanità nel suo cammino verso la luce divina.
Codesta base morale e teleologica si risolve in una poetica che non viene per nulla inficiata da esse: è questa, e il lettore sensibile e intelligente non può non accorgersene, una poesia colta, con ardite metafore, sinestesie (III parte “Verso la speranza”: “suono della speranza”), omoteleuti (es. III parte poesia X: mi faccio dono di un dono da donare), geminatio (“Verso l’aurora” III parte, poesia IX: gioie che mi fanno gioire senza darmi gioia), ossimori (parte IV, poesia XVII: fiele miele, presenza assenza, buio luce), figure che fanno tutt’uno con la voce poetica, realizzando così quell’eleganza che è dato cogliere solo nella vera poesia, quando essa viene dal cuore e non è sfoggio erudito.
Ma voglio aggiungere che oltre al valore poetico, questa silloge ha un grande valore storico: è la rappresentazione dell’uomo in una società di falsi miti che non portano alla serenità, se disgiunti da valori morali, come denuncia il poliedrico poeta Pisana. E poiché io credo che la poesia, ma l’Arte in genere, abbiano una vita eterna, mi piace concludere questo mio breve intervento con le parole di un poeta a me assai caro.
Dal carme “Dei Sepolcri” v. 225 sgg.
E me che i tempi ed il desio d’onore/ Fan per diversa gente il fuggitivo…e l’armonia vince di mille secoli il silenzio..
Ed è quanto credo avvenga alla poesia del Maestro Pisana”.





Notizie Flash
SCICLI - IL COMUNE PATROCINA FILM CON STEFANIA SANDRELLI
COMISO - TRASPORTO EXTRAURBANO GRATUITO PER ANZIANI
RAGUSA - DAL 1° OTTOBRE PAGAMENTO PENSIONI NEI 32 UFFICI POSTALI DELLA PROVINCIA
RAGUSA - ELEZIONI 2022: IL COMMENTO DEL SEGRETARIO DEL PD, CALABRESE.
COMISO - INTEGRAZIONE ORARIA AI DIPENDENTI PART-TIME
DONNAFUGATA - AL VIA IL RESTAURO DEL PARCO DEL CASTELLO
COMISO - AL CONSIGLIO COMUNALE MARIA NUNZIATA LA TERRA SUBENTRA A BIAGIO CARUSO
02-10-2022 12:29 - Attualità
[]
Festa per la consegna del terzo Doblò destinato alla mobilità sostenibile a Scicli

E’ il terzo mezzo in sette anni che il Comune e la Pmg, grazie agli sponsor privati, destinano alla mobilità di soggetti in difficoltà

Festa di piazza ieri in via Mormina Penna per la consegna del terzo Doblò in sette anni destinato alla mobilità sostenibile di persone in difficoltà.

Il Comune di Scicli ha aderito per la terza volta al progetto "Mobilità garantita" promosso dalla società PMG Italia, che prevede la...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
02-10-2022 11:46 - Attualità
[]
Lunedì 10 ottobre parte il servizio di refezione scolastica nelle scuole. “In assoluto anticipo rispetto agli altri anni”. Dichiarazioni del sindaco di Comiso, Maria Rita Schembari.

“Quest’anno siamo in assoluto anticipo nell’erogazione del servizio di refezione scolastica nelle scuole di Comiso e Pedalino. L’obbiettivo per il futuro, è quello di cominciare in concomitanza con l’inizio dell’anno scolastico – spiega il primo cittadino di Comiso-. Le scuole che usufruiranno della refezione, sono...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
01-10-2022 19:06 - Politica
[]
Santa Croce Camerina, si coalizza il fronte delle opposizioni: “Proposta credibile per la città. L’Amministrazione non ascolta”

“Offrire alla comunità di Santa Croce, attraverso la condivisione di idee e iniziative, una proposta programmatica credibile e lungimirante. Ma soprattutto diversa, nei metodi, dall’attuale Amministrazione comunale”. Con questo intento, giovedì 30 settembre, si è svolta a Santa Croce Camerina la prima riunione tra forze civiche e di partito rappresentati alle ultime e...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
01-10-2022 11:46 - Attualità
[]
SALTA LA FIERA AGRICOLA MEDITERRANEA A RAGUSA: ERA NATA CINQUANTA ANNI FA…

Era divenuta fiore all'occhiello della provincia iblea e, potremmo dire anche della Sicilia e del Sud Italia.

“Semplicemente clamoroso. La Fiera agroalimentare mediterranea non si farà. Quella che avrebbe dovuto essere la 40esima edizione di un evento teso ad esaltare le peculiarità zootecniche, agroalimentari e non solo dell’area iblea salta. Un durissimo colpo per il nostro territorio. Ancora una volta, per come la ved...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
01-10-2022 12:02 - Attualità
[]

Sicilia: la San Vincenzo riparte dalla scuola
A Comiso il 57° Convegno Regionale della Società di San Vincenzo De Paoli

Comiso, al via l’1 e 2 ottobre il 57° Convegno Regionale della Società di San Vincenzo De Paoli. Centinaia di soci e volontari si riuniscono per riflettere sul ruolo del Volontariato nel mondo scolastico e nella società civile.

Si terrà l’1 e 2 ottobre presso l’Hotel Villa Orchidea di Comiso (RG) il 57° Convegno della Società di San Vincenzo De Paoli di Sicilia. Come ogni anno ...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
30-09-2022 12:29 - Attualità
[]
Si riqualificano importanti aree della fascia costiera, Dimartino: “Auspichiamo possano tornare ad essere luoghi di ritrovo per giovani e famiglie”

La stagione estiva è appena terminata ma si pensa già a una importante opera di riqualificazione dei luoghi che da anni necessitano di attenzione, soprattutto perché frequentati dai più giovani. Questa mattina sono stati consegnati i lavori che, tramite un finanziamento ministeriale di 90.000 euro, permetteranno di riqualificare tre piazze della fa...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
29-09-2022 11:36 - Attualità
[]
PASSO MARINARO: DOPO L’ENNESIMA SOLLECITAZIONE M5S, AVVIATI I LAVORI PER LA POSA DEL CANALE DI RACCOLTA ACQUE. FIRRINCIELI: “ORA C’E’ DA RISOLVERE LA QUESTIONE DELLA SBARRA IN CONTRADA RANDELLO-MAGHIALONGA”

Dopo l’intervento del capogruppo m5S, Sergio Firrincieli, martedì sera in Consiglio comunale, sono stati avviati finalmente ieri i lavori per la posa del canale di raccolta acque a Passo Marinaro, località della costa che ricade sul territorio comunale di Ragusa. “Queste opere, attese da an...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
28-09-2022 17:12 - Attualità
[]
Abbiamo fatto le pulci alle spese del Parco Valle Dei Templi e del Comune, “l'estate Agrigentina” è costata circa 700.000€ . Il Parco per statuto può investire in spettacoli e feste? Il Comune può elargire un contributo di 135.000€ al distretto turistico delegando a loro l'organizzazione degli eventi con soldi pubblici? Perché sperperare il denaro pubblico in questo modo e non investirlo rendendo più bella ed accogliente la nostra città ridotta ai minimi storici per servizi al turista ed al c...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
28-09-2022 16:44 - Politica
[]
In questi primi mesi di mandato ho scelto di non entrare nel merito delle polemiche politiche, spesso aspre e a tratti volgari, proprio per il rispetto del ruolo che ho l'onere di ricoprire.
Tuttavia gli attacchi infondati della minoranza all'esercizio della mia funzione impongono una riflessione ferma e chiara.
I tempi minimi e massimi di convocazione dei consigli comunali sono stabiliti dalla legge e la documentazione deve essere a disposizione dei consiglieri entro 72 ore dalla seduta. Compi...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
ANGELO GIGLIO FOTOGRAFIA
ANGELO GIGLIO FOTOGRAFIA
Utenti Online
9

Visitatore Numero
2011458

totale visite
7912678

01-10-2022 19:35 - Cultura & Arte
[]
IL CINECLUB 262 DI MODICA SI AGGIUDICA UN FINANZIAMENTO DEL MINISTERO DELLA CULTURA PER IL BANDO “IL CINEMA E L'AUDIOVISIVO A SCUOLA”.

Il Cineclub 262 di Modica ha partecipato al bando promosso dal Ministero della Cultura per finanziare progetti rientranti nella tematica “Il Cinema e l’Audiovisivo a scuola – Progetti di rilevanza territoriale”.

Al bando D.D. 863 11/03/2022, attuato dalla Direzione Generale Cinema e Audiovisivo, di concerto con il Ministero della Cultura e il Ministero dell'Istr...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
01-10-2022 12:35 - Cultura & Arte
[]
Visita guidata alla mostra di Gela: “Ulisse in Sicilia”, alle “Mura Timoleontee” e alla Cinta Federiciana della città antica

Si terrà domenica 2 ottobre 2022 con partenza alle ore 8,00 da Palermo e alle ore 8,30 da Termini Imerese la visita guidata alla mostra di Gela: “Ulisse in Sicilia”, alle “Mura Timoleontee” e alla Cinta Federiciana della città antica. La visita è organizzata da BCsicilia, ATC e Università popolare di Termini Imerese nell’ambito del “Progetto conoscenza”. Alle ore 11 è pr...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
14-09-2022 17:35 - Eventi
[]
CAMPARI MOVIE CONTEST: ANCHE A COMISO GIOVANI TALENTI

I giovani sono una grande risorsa per ogni comune grande e piccolo d’Italia: spesso, purtroppo, li abbiamo visti costretti ad emigrare per potersi affermare professionalmente o solo per riscattarsi socialmente, trovare un lavoro, formarsi una famiglia, poterla mantenere. Molti ragazzi di Comiso infatti, finiti gli studi, li troviamo cittadini del mondo a contribuire, con la professionalità acquisita in Italia, allo sviluppo di Paesi, che no...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
DELLE COSE DI SICILIA

invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Privacy Policy
Titolare del trattamento è l´azienda NOME, il sito web NOMESITO.IT è di proprietà e gestione della stessa. Il responsabile e legale rappresentante è il signor NOME e COGNOME. Recapiti e dati legali:

Via XXX,XX - 00000 CITTA PR - P. IVA 00000000000

Per qualsiasi informazione o istanza è possibile inviare una email a INFO@NOMESITO.IT oppure indirizzare una comunicazione scritta all´indirizzo della sede legale sopra citata.
torna indietro leggi Privacy Policy  obbligatorio

cookie