16 Novembre 2018
Categorie

" I PAPA E I DE NARO PAPA NELL'OTTOCENTO A MODICA " della dott/ssa Clementina Papa

LE FAMIGLIE ARISTOCRATICHE DI MODICA:
ORIGINI, SVILUPPO E POLITICHE MATRIMONIALI
I PAPA E I DE NARO PAPA NELL’OTTOCENTO A MODICA

Sensazione di restituzione della Famiglia da parte della Città per il prevalente “ruolo pubblico” della Famiglia, più interessata all’esterno che alle dinamiche familiari interne ( più ad " extra "che ad "intra ")

E' facile imbattersi nella ricostruzione digitale dell’albero genealogico della Famiglia, fin dall’arrivo a Modica con il Protomedico Santoro nella seconda metà del 1700: alle origini nobiliari della Famiglia fa riferimento lo stemma lapideo conservato all’interno dell’attuale seconda Casa Papa a Modica, oggi “Casa Don Puglisi”. La presenza dei Papa a Modica per circa 250 anni è documentata grazie agli studi di Raffaele Grana Scolari, di Enzo Sipione e della Preside prof.ssa Maria Iemmolo, che qualche anno fa curò una pubblicazione su Carlo Papa.
Le caratteristiche più evidenti, che hanno attraversato le varie generazioni dei Papa, sono state la VENA LETTERARIA, l’ IMPEGNO POLITICO e la LINEA FILANTROPICA ( O RELIGIOSA) : in modo meno evidente ma documentabile, la predisposizione per gli studi di Medicina che risale al capostipite.

Grazie alla memoria collettiva sentita a Modica, che sente come un binomio i Papa e i De Naro Papa, si può ben dire subito che è sempre la stessa famiglia Papa. Nella linea denominata “De Naro Papa”, il “De Naro” fu solo l’aggiunta che ebbe al cognome paterno Giuseppe Papa, fratello del deputato Carlo Papa ( quello della statua): Giuseppe fu adottato dalla famiglia della zia Teresa Papa ,che aveva sposato Pasquale De Naro. (Lo adottò Vincenzo, fratello di Pasquale).
Pertanto la linea De Naro Papa è la discendenza di Giuseppe Papa, uno dei tredici figli di Raffaele Papa e Clementina Emmolo.

Dall’arrivo a Modica ad oggi nove generazione di Papa si sono susseguite; la generazione importante per Modica, nell’Ottocento, è la quarta, costituita dai tredici figli di Raffaele e di Clementina Emmolo di Scicli, figlia di Francesco, barone di San Pancrazio. Nascono tutti nella Prima casa Papa, attigua alla Chiesa del SS.Salvatore.
Il primogenito di questi fu l’”intellettuale” Carlo Papa ( questa la definizione che può definirlo sinteticamente ).
Raffaele, marito di Clementina Emmolo, laureato in Giurisprudenza, fu filantropo, componente il governo provvisorio della rivoluzione del 1848, cassiere comunale e, con Grana Scolari, “poiché la cassa comunale si trovava esausta, egli prontuò delle vistose somme ed ebbe poi a subire varie perdite. Fu anche tesoriere delle Opere Pie. Forte dei beni ereditari rafforzati da quelli della moglie ebbe in breve mezzi sufficienti per ampliare e mantenere l’enorme casa del Salvatore, non sappiamo se comprata o fatta costruire dagli ascendenti. E’ questa la Prima Casa Papa a Modica.
Il primogenito è CARLO, che nasce nel 1825 e muore nel 1880. Come accennato è il principale esponente della famiglia.
Lo ricorda ogni giorno ai modicani la Statua collocata oggi di fronte al Liceo Classico che ha seguito anch’essa i cambiamenti “di posto” dovuti alla storia. Sulla lapide:
A CARLO PAPA
ANIMO DI AUTENTITA TEMPRA E VIRTU’
IL CUI CANTO
FU IDEALE ALTISSIMO DI PATRIA
LA VITA
APOSTOLATO DI DOVERE E DI SACRIFICIO
I SUOI CITTADINI, QUESTO MARMO
A PERENNE MEMORIA
ERESSERO
MODICA, ANNO 1891

La statua fu inizialmente collocata al centro dell’attuale piazza Matteotti, in un tempo in cui c’era ancora la Chiesa di San Giovanni Battista dei Cavalieri di Malta, e serviva a denominare la piazza come “Piazza Carlo Papa”.
Resistette alla trasformazione della Chiesa in Cinema.
Nel Ventennio la Piazza diventò “Piazza Mussolini” e la statua di Carlo Papa venne spostata davanti al Palazzo degli Studi, a ricordo della migliore realizzazione di Papa a favore della città, l’istituzione dell’Istituto Tecnico e del Liceo Classico.
Carlo Papa fu poeta, letterato, avvocato, parlamentare, protagonista del 1860 a Modica, antesignano del cattolicesimo liberale. (Caldeggiò la composizione dei rapporti tra lo Stato e la Chiesa, scrisse “Il Cattolicesimo e l’Italia”). Con una definizione adatta al nostro tempo, Carlo trova nella dimensione intellettuale la cifra della sua espressione; quella fortissima dimensione intellettuale che aveva impensierito lo zio giudice a Palermo, che lo seguiva negli studi, che ancora ragazzo ebbe a definirlo “Buono a saper tutto, deciso a non far niente!” ( L’avv. Emanuele Vernuccio, bisnonno dei fratelli Di Raimondo, nella ristampa del 1882 del “Vespro Siciliano” (uno dei primi scritti di Carlo Papa) scriveva: “dotato d’irrompente vena poetica servivasi della poesia come di mezzo potente per iscreditare i nostri oppressori e infiammare il coraggio degli oppressi”. Infatti le cronache del tempo riferiscono che “ La dama Rossa” , acceso inno antimonarchico da lui composto, divenne il canto dei giovani rivoluzionari.( La legione universitaria comandata da La Farina).
Fece nascere a Modica la prima tipografia; nacque la “Società Tipografica” detta anche Stamperia Gioberti gestita dal messinese Mario La Porta. Fu più volte Sindaco di Modica; il bene comune e l’interesse verso le classi meno abbienti furono il fulcro della sua opera politica e umanitaria. Si deve a lui, quando si ritirò dalla vita politica, la fondazione della Società Operaia di Mutuo Soccorso che porta il suo nome. La vera eredità che lascia alla città la realizza quando come parlamentare riceve l’incarico della Pubblica Istruzione nella Sicilia Sud Orientale: a Modica fonda l’Istituto Tecnico ed il Liceo Classico; Modica diventa il quarto polo per l’istruzione in Sicilia nella seconda metà dell’Ottocento.
Gli ultimi anni della sua vita furono segnati da sentimenti di amarezza e delusione che lo portarono ad aderire alla Massoneria. Ma quando fu in pericolo di vita “chiese i Sacramenti” e scrive Enzo Sipione “il sac. Santi Tagliarini, della compagnia di Gesù da Vallelunga, che in questa città predicava per la Quaresima nella Chiesa Madre di San Giorgio, ne ricevette la confessione e gli amministrò il SS. Viatico che l’infermo ricevette con la più viva compunzione”. C’è anche la triste pagina dell’”Eccidio dei nove” che è stata ricostruita dal giudice Chiaula e pubblicata dal " Dialogo " che lo vede giudice della Commissione Speciale. Fu sepolto ai Cappuccini, dove si trova ancora la sua salma (La Preside Iemmolo riporta tutta la sua non facile ricerca della tomba di Carlo Papa; già Grana Scolari ricordava che “la signora Rachela Gnecco da Genova, venuta in Modica, andava ai Cappuccini per pregare per l’anima sua”.
Carlo Papa sposò Rosa Schifitto di Ragusa, ma non ebbe figli.
La storia delle Famiglie di Modica è anche storia di Case o Palazzi. Carlo nacque nella Casa Papa del Salvatore; poi fece costruire l’attiguo Palazzo oggi sede della Casa Don Puglisi.
Quando per rapporti con i conti Gnecco venne in possesso della 1^ Casa Grimaldi la fece ristrutturare e vi si stabilì. E come ricorda la lapide alla Società Carlo Papa morì nella sua Casa di Via Castello. In campagna, al Pirato, fece costruire la villa, oggi conosciuta come “Villa De Naro Papa”.
La Prima Casa Papa del Salvatore e la seconda che lui fece costruire, passate successivamente in proprietà della nipote Concettina Papa Polara furono donate all’Ente Giuridico “Seminario di Noto”: oggi costituiscono locali parrocchiali della Chiesa del SS.Salvatore e, come detto, la Casa Don Puglisi.
Dopo Carlo nascono molte sorelle: Carmela sposa Benedetto Ascenzo e sarà la suocera di Clemente Grimaldi e Maria Teresa sposerà Giuseppe Giunta. Altre cinque sorelle di Carlo furono monache, di queste tre benedettine, una carmelitana ed un’altra a casa.
Le tre benedettine contribuirono alla edificazione dell’attuale Convento benedettino di Modica (il 3°) e Madre Cecilia (al secolo Giovanna Papa ) nata nel 1839 e morta nel 1917 fu anche Madre Superiora. Tutto questo ce lo ricorda uno storico della Diocesi di Noto, mons. Guastella.
Un altro fratello di Carlo fu Canonico a San Pietro: lui donò alla Chiesa il terreno al quartiere Dente dove fu costruita la nuova Chiesa e l’oratorio di S. Anna. Fu anche comproprietario per metà della Chiesa di San Giuseppe che donò al Parroco di San Giorgio del tempo, sac. Moncada.
I fratelli di Carlo che continuano la Famiglia sono Gioacchino e Nicola che nascono circa venti anni dopo; Gioacchino sposa Concetta Blandini, Nicola Anna Giovanna Polara. (Quindi i legami matrimoniali di questa generazione sono Ascenzo, Giunta, Blandini, Polara)
Gioacchino ebbe undici figli (anzi dodici) ; Nicola ebbe tre figli ( anzi quattro).
Da una relazione di Gioacchino nacque una figlia a cui fu dato nome Antonietta Mercantini, la mamma del sac. Pietro Battaglia con cui si formò ad Ispica l’arcivescovo di Palermo,mons. Corrado Lorefice. Ad Ispica tutti ricordano i tratti signorili e la squisita sensibilità della signora Mercantini-Papa e del figlio sacerdote.

Nicola restò giovane vedovo; da una relazione nacque un figlio Nino; Nicola riconobbe questo figlio e gli diede cognome e patrimonio. Da questa legittimazione deriva l’altra linea dei Papa nella quale splendono le caratteristiche delle prime tre generazioni e che è stato sempre conosciuta come quella dei “ Papa del Generale!” perché Carlo, vissuto nel primo Novecento, fu generale del Genio Militare.
Nella quinta generazione, i legami matrimoniali sono con i Floridia, i La Rocca, i Garofalo, e Carmelo,il professore di diritto che andò via da Modica, Teresa del Fiorentino. E , sempre nella quinta generazione gli esponenti principali sono l’avvocato Raffaele Papa;( eredita molti tratti della personalità del famoso zio Carlo, anch’egli poeta , avvocato e con rilevanti ruoli pubblici (fu il primo presidente dell’Opera Pia Grimaldi ) e Concettina già ricordata (quella che donò le prime Case Papa al seminario di Noto). Donna molto religiosa, soprannominata a casa “il cardinale”, oltre alla donazione delle case fece anche edificare a metà del Novecento la Chiesa di Cozzo Rose totalmente a sue spese. Risale anche al suo patrimonio il terreno dove oggi sorge la Chiesa di Sant’Elena. La sorella Clementina ( la moglie dell’avvocato) fece costruire la Chiesa di San Raffaele Arcangelo in Cipolluzze.
Attorno a queste chiese rurali nel Novecento si è costruito un tessuto sociale nelle campagne di Modica. Per gli altri fratelli dell’avv. Raffaele credo sia sto più difficile l’adattamento al “cambiamento dei tempi” che mi pare molto più realizzato negli altri due rami.

dott/ssa Clementina Papa

nelle foto 1) la prima casa Papa 2 ) il testo della preside Iemmolo 3) interno della casa Papa con stemma 4) stemma di famiglia 5) casa Papa 6) lapide per Concettina Papa 7) piazza Carlo Papa, poi Mussolini e oggi piazza Matteotti 8) villa Pirato o Denaro- Papa 9) casa Don Puglisi o seconda casa Papa 10) chiesa Cozzo Rose

Notizie Flash

RAGUSA - IL SINDACO CASSI' INTERVIENE SULL'INCHIESTA RELATIVA AL NUOVO OSPEDALE

[ continua ]

RAGUSA - " FRATELLI D'ITALIA " INVITA IL SINDACO CASSI' A TUTELARE IL SITO ARCHEOLOGICO DI FONTANA NUOVA.

[ continua ]

SCICLI - INTITOLATO IL LUNGOMARE DI CAVA D'ALIGA AL GENERALE CARLO ALBERTO DALLA CHIESA.

[ continua ]

MODICA - GIORNATA CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE: ADESIONE DEL COMUNE.

[ continua ]

MODICA - INCONTRO COMUNE/ SINDACATI SUI PAGAMENTI DEGLI STIPENDI

[ continua ]

MODICA - IL COMUNE ADERISCE ALLA SETTIMANA PER LA RIDUZIONE DEI RIFIUTI

[ continua ]

COMISO - BABY CONSIGLIO PER L'ELEZIONE DEL BABY SINDACO

[ continua ]

PALERMO - ON. GIORGIO ASSENZA: " STANZIATI 78.000 EURO PER IL FIUME IPPARI ".

[ continua ]

MODICA - SABATO 17 NOVEMBRE INCONTRO CON VERONICA SPATARO

[ continua ]

RAGUSA - IL M5S DENUNCIA: " IL COMUNE DI RAGUSA NON ADERISCE ALL’INIZIATIVA DENOMINATA “ALBERI PER IL FUTURO”

[ continua ]
[]
IL FUTURO DEL PD A RAGUSA HA BISOGNO DI UN CAMBIO DI PASSO, SERVE ESSERE RESPONSABILI E PROPOSITIVI

Il documento diffuso subito dopo la riunione, a Ragusa, della direzione cittadina del Pd avrebbe dovuto essere il frutto di una discussione in grado...
[ continua ]
[]
Sanità: sopralluogo delegazione M5S negli ospedali iblei

Sopralluogo istituzionale in alcuni nosocomi iblei di una delegazione del Movimento 5 Stelle composta da Stefania Campo, parlamentare Ars membro IV Commissione Ambiente, territorio e mobilità...
[ continua ]
[]
L'on. Innocenzo Leontini
Bruxelles, l’Europa co-finanzia le campagne di promozione di agricoltori e produttori agroalimentari per 191 milioni di euro. Leontini (FI): “Grande occasione per la Sicilia”

“La Commissione Europea ha adottato il programma di lavoro per il 2019 de...
[ continua ]
[]
Il dott. Giorgio Cappello
Si è dimesso da amministratore delegato di Soaco il dott. Giorgio Cappello: le motivazioni - stando alle dichiarazioni ufficiali - vanno ricercate in ragioni personali. Il dott. Cappello, esponente della nota azienda ragusana " Cappello group ", ...
[ continua ]
[]
L'on. Nicola Fratoianni

Fascismo =

Interrogazione deputati Liberi e Uguali al Governo.

On. Nicola Fratoianni: A Ragusa l’antifascismo è un reato?

Indagati coloro che protestarono contro corteo neofascista, perfino l’ex presidente del tribunale e i giornalisti sono diventat...
[ continua ]
[]
Disagi studenti pendolari, il Vice Prefetto Dionisi mette a confronto i genitori dei ragazzi e la ditta di trasporti. “Riunione interlocutoria. Lunedì un nuovo incontro…..”
Questa mattina, a Palazzo Iacono, si è svolto un confronto tra i genitori d...
[ continua ]
[]

NONOSTANTE LE SOLLECITAZIONI, NESSUNA INDICAZIONE IN CONSIGLIO COMUNALE SULLA PROGRAMMAZIONE DELLE INIZIATIVE NATALIZIE, GURRIERI (M5S): “SIAMO PREOCCUPATI DA QUESTA CARENZA DI INFORMAZIONI. INACCETTABILI I RITARDI O LE MEZZE RISPOSTE”

“Siamo a met...
[ continua ]
[]
Maria Malfa vicepresidente Consiglio comunale di Ragusa


INTITOLARE UNA VIA DI RAGUSA AL CAVALIERE GAETANO SPATUZZA, INSIGNE LETTERATO. E’ L’INIZIATIVA PORTATA AVANTI DAL VICEPRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE MARIA MALFA

La vicepresidente del Consiglio comunale, Maria Malfa, sta sollecitando l’istruzion...
[ continua ]
[]
Documento della Direzione Cittadina del PD Ragusa

Ieri, 12 novembre 2018, si è riunita la Direzione cittadina del PD per discutere su:

1. Considerazioni finali sul voto amministrativo;

2. relazione del Segretario.

3. percorsi da attivare per tesser...
[ continua ]
[]
Il sindaco Maria Rita A. Schembari rende noto che inizieranno, con le prove di gruppo presso l'Aula Pietro Palazzo, martedì 20 novembre prossimo le selezioni per gli aspiranti volontari che hanno presentato istanza di ammissione entro il 28 settem...
[ continua ]
[]

La filiera di trasformazione dei grani antichi siciliani
e la necessità di iscrivere nell’apposito registro il Russello ibleo
sono alcuni degli argomenti affrontati a Modica
nel corso dell’iniziativa promossa dall’Unione Alimentare Cna
con l’istituto...
[ continua ]
[]
La fondazione di un nuovo movimento politico
Giorgio Massari eletto per acclamazione
coordinatore della comunità di Ragusa Prossima

Giorgio Massari è stato eletto per acclamazione coordinatore della comunità di Ragusa Prossima al termine dell’asse...
[ continua ]
[]
UNA DOMENICA IN MEZZO ALLA MELMA NEL QUARTIERE ECCE HOMO A RAGUSA, IL CONSIGLIERE FIRRINCIELI (M5S): “UN PROBLEMA CHE SI RIPETE DA GIORNI E PER IL QUALE E’ INDISPENSABILE TROVARE UNA SOLUZIONE DEFINITIVA”

Una domenica in mezzo alla melma. E’ quella...
[ continua ]
[]
Vittoria, inaugurata la nuova sede del Centro Medico Sociale per Neuromotulesi: fu uno dei pionieri della Riabilitazione in Sicilia

Una storia lunga 40 anni. Il Centro Medico Sociale per Neuromotulesi è una delle prime realtà sorte in Sicilia nel c...
[ continua ]
[]

Il ragusano monsignor Giovanni Jacono è Venerabile
Visse in povertà e per pagarsi gli studi fece anche il muratore
La profezia della beata Schininà e l’ammirazione di Roncalli

La Chiesa di Ragusa è in festa. Monsignor Giovanni Jacono è stato proclama...
[ continua ]
MENSILE FONDATO A RAGUSA NEL 1966 E RIPRESO A MODICA NEL 1976




p

20-09-2017 11:12 - Attualità
[]
p
[ continua ]
[]
La Fondazione Attilio e Elena Giuliani ETS di Villa Rendano in Via Triglio, n° 21, a Cosenza è
ben lieta di invitarLa, venerdì 23 novembre, 2018, alle ore 17.30, per ...
[ continua ]
[]


Venerdì 23 novembre 2018, alle ore 21.00
presso il Centro Studi “Feliciano Rossitto” (Via Ettore Majorana, 5 – Ragusa)
in occasione della “Giornata mondiale contro la violenza sulle donne”
si terrà uno spettacolo dal titolo

“Stasera parlo Io”

ideazione...
[ continua ]
[]
Fusco e Cimbali
Le sculture di Sergio Cimbali a cura di Amedeo Fusco all’Assemblea Nazionale di Lega Ambiente.
In occasione della XIX assemblea dei circoli di Legambiente dal 16 al 18 novembre a Ripescia in provincia di Grosseto, avrà luogo un’esposizione delle s...
[ continua ]
[]
Si svolgerà il prossimo 29 novembre, alle ore 18,30, presso la Biblioteca comunale " Giorgio La Pira " l'anteprima del prologo di " Redemption for a lost soul ": artisti e regista saranno presenti alla proiezione.
[ continua ]
[]
Federica Miceli
Alla scoperta della Sicilia Meridionale in un video
La Sicilia offre tantissimi paesaggi spettacolari da poter ammirare e che permettono di toccare con mano la storia di questa regione meravigliosa.

Ecco perché Federica Miceli ha deciso di intrapren...
[ continua ]
[]

LA TESTIMONIANZA DI COSTANZA, SOPRAVVISSUTO ALLA STRAGE DI CAPACI, HA APERTO IERI POMERIGGIO A MODICA IL CICLO DE “GLI APPUNTAMENTI DEL GIOVEDI’” PROMOSSI PER CELEBRARE I 25 ANNI DELLA LIBRERIA “LA TALPA”. LUCIDA E DRAMMATICA LA SUA DENUNCIA: “I M...
[ continua ]
[]
Il vocalist Marco Vito
AL “TEATRO DELLA BADIA” DI RAGUSA E’ TEMPO DI MUSICA LIVE
VENERDI’ PRIMO APPUNTAMENTO CON MARCO VITO VOCALIST
A “THE VOICE OF ITALY” DI RAIDUE: CANTERA’ COCCIANTE

Cantante, vocal coach, musical performer, consulente artistico e musicale: Marco Vito s...
[ continua ]
[]
A DIECI ANNI DALLA PRIMA EDIZIONE DEL “MED PHOTO FEST”, A MODICA INAUGURATA LA MOSTRA ANTOLOGICA “MEDITERRANIUM COLLECTION”. UNA COLLEZIONE DI AUTORI, STILI ED ESPRESSIONI. FINO AL 2 DICEMBRE. TRA GLI AUTORI CI SONO FERDINANDO SCIANNA, FRANK HORVA...
[ continua ]
[]

Adelia e la macchina del tempo

Sabato prossimo, il 17 novembre, presso l’auditorium Santa Teresa a Ragusa Ibla, sarà presentato Adelia e la macchina del meteo il romanzo della giovane scrittrice ragusana Giada Maria Iannizzotto. 17 anni, studentess...
[ continua ]
[]
“Modica con la sua arte, storia, cultura ed accoglienza istituzionale nelle persone del sindaco Ignazio Abbate e dell’assessore alla cultura, Maria Monisteri, ci ha permesso di vivere una bellissima esperienza con il secondo II Evento – reading ...
[ continua ]
[]
XXVII FESTIVAL INTERNAZIONALE DEL BALLETTO
Caltagirone (CT) - Teatro Politeama
Avola (SR) - Teatro Garibaldi
16 Novembre/10 Dicembre 2018
COMUNICATO STAMPA
Il nuovo ed atteso appuntamento con il FESTIVAL INTERNAZIONE DEL BALLETTO, che
quest’anno festegg...
[ continua ]
[]
IL ONE WOMEN SHOW “IDONEA MA NON AMMESSA” HA REGALATO AL NUMEROSO PUBBLICO TRE GIORNI DI RISATE, ILLUSIONI, DELUSIONI, GIOIE E DOLORI DI UNA GIOVANE ATTRICE. SUBLIME LA RAPPRESENTAZIONE DI GIULIA GUASTELLA, ALLIEVA DELLA COMPAGNIA G.O.D.O.T. CHE D...
[ continua ]
[]
Conferenza inaugurale A.A. 2018-19

DANILO DOLCI

e il “palpitare di nessi” fra educazione, etica e politica

Relatori: M° Amico Dolci - prof. Giuseppe Di Mauro

Giovedì 15 novembre 2018, ore 17.00

Auditorium del Teatro Naselli, Comiso

L’Ufficio pe...
[ continua ]
[]
FoodAddiction in Store porta il Natale in Sicilia
Charlotte e dolci natalizi: show-cooking e degustazioni gratuite con Monica Vitale di iFood

Scavolini Store Ragusa
Viale delle Americhe 214, 97100 Ragusa (RG)
Domenica 18 novembre – dalle 18:30 alle 20...
[ continua ]
[]
ARTISTI INTERNAZIONALI SARANNO I PROTAGONISTI DEL PROSSIMO CONCERTO DELLA VENTIQUATTRESIMA STAGIONE CONCERTISTICA INTERNAZIONALE “MELODICA”. UNA SERATA DEDICATA ALLA MUSICA LIRICA IN TUTTE LE SUE SFACCETTATURE. “NOTTE LIRICA DALL’EUROPA AL MESSICO...
[ continua ]
[]
Aprirà i battenti il prossimo 15 novembre, presso la Fondazione Bufalino di Comiso, la mostra di lavori realizzati nel 2011 dall'artista Giovanni Robustelli e ispiratti al " Flauto magico " di Mozart: la mostra, per l'appunto, prende il nome di " ...
[ continua ]
[]
Si terrà domenica 25 novembre, alle ore 17,30, presso la Fondazione Bufalino di Comiso, la conferenza del dott. Giovanni Distefano, archeologo e docente presso le Università di Calabria e di Roma, su " Kamarina. In memoria di un anonimo guerrier...
[ continua ]
[]
La lavorazione del corallo di Torre del Greco
L’arte di lavorare il corallo sarà al centro di una straordinaria
iniziativa promossa per il 17 novembre a Ragusa Ibla
dall’associazione provinciale gioiellieri aderente a Confcommercio
con ‘Coralli e cammei di Torre del Greco – Il futuro di una trad...
[ continua ]

DELLE COSE DI SICILIA

Utenti Online
6

Visitatore Numero
1184603


close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Privacy Policy
Titolare del trattamento è l´azienda NOME, il sito web NOMESITO.IT è di proprietà e gestione della stessa. Il responsabile e legale rappresentante è il signor NOME e COGNOME. Recapiti e dati legali:

Via XXX,XX - 00000 CITTA PR - P. IVA 00000000000

Per qualsiasi informazione o istanza è possibile inviare una email a INFO@NOMESITO.IT oppure indirizzare una comunicazione scritta all´indirizzo della sede legale sopra citata.
torna indietro leggi Privacy Policy  obbligatorio