22 Settembre 2021
Categorie
percorso: Home > Categorie > Acate

IL CORSIVO - LA " BUONA SCUOLA ": BURATTINAI E BURATTINI

Appare evidente che Renzi, come Monti, Berlusconi ed altri, sono meri esecutori di un potere che gli sta dietro. Ha senso festeggiare ancora il 25 aprile - la Liberazione da una dittatura - quando viviamo in un regime falsamente democratico?
Il mondo della scuola, ci riferiamo a quella statale, ovviamente, è in subbuglio, come tutti sanno, e, nonostante i tanti attacchi subiti in questi ultimi decenni dai governi che si sono susseguiti, forse mai, come in questo momento, è stato ed è al centro di un progetto che mira a demolirlo a partire dalle fondamenta. Sui mali che affliggono la scuola italiana e sul perché in questi ultimi decenni sia stato fatto di tutto per danneggiarla, dovremmo scrivere un articolo che occuperebbe tutte le pagine del nostro giornale, ma giacché il Direttore non lo consentirebbe, dobbiamo necessariamente ridimensionare le nostre pretese.
I guai della nostra scuola sono cominciati nel momento in cui si è deciso di smantellare la riforma gentiliana del 1923, l´unica, finora, che ha inciso a livello strutturale sull´organizzazione didattica, sull´impostazione metodologica e sulle finalità educative di una Istituzione così importante come quella scolastica.
Il motivo per il quale occorreva smantellare l´impianto voluto da Gentile è stato ovviamente di natura ideologica e frutto di un demenziale pregiudizio: la riforma fu fatta da un intellettuale legato al regime e in epoca fascista e dunque non poteva che essere una "cattiva riforma". In base a questa logica idiota avremmo dunque dovuto abolire anche l´INPS, l´INAM, il CNR, l´ISTAT, l´INAIL e persino gli assegni familiari, e ci fermiamo qui, per carità di Patria.
L´accusa più ricorrente che è stata mossa alla scuola voluta da Gentile - uno dei maggiori filosofi del Novecento, è bene non dimenticarlo - è quella di essere intrinsecamente "classista", in quanto sanciva il primato delle discipline umanistiche - considerate come il principale strumento di educazione della futura élite dirigente - su quelle tecniche. E meno male, diciamo noi, visti i risultati che abbiamo ottenuto grazie alla sistematica demolizione della nostra tradizione umanistica! Quanto all´accusa di "classismo" ci chiediamo come la si possa conciliare col fatto che proprio a quella riforma dobbiamo l´intenzione di risolvere, finalmente, l´atavica piaga dell´analfabetismo che affliggeva il nostro Paese: a quella riforma, infatti, si deve l´istituzione delle scuole serali, per consentire ai lavoratori di conseguire un titolo di studio, e la realizzazione delle scuole rurali, perché anche i ragazzi che vivevano nelle campagne non fossero esclusi dal diritto all´istruzione. E´ evidente, che una riforma varata nel ´23 necessitava di essere rivista e adeguata alle nuove realtà di una società radicalmente mutata oppure cancellata, ma a condizione che ne fosse varata un´altra, strutturale e organica come quella.
Abbiamo invece assistito a interventi superficiali e spesso ridicoli effettuati da ministri cui mancavano i requisiti culturali e intellettuali - fatta eccezione per Tullio De Mauro, che però non ha avuto il tempo e la possibilità di fare praticamente nulla - per poter mettere mano ad una autentica riforma della scuola. Si pensi a Berlinguer e alla sua " straordinaria" idea di portare da 60 a 100 il massimo voto agli esami di Stato (si è trattato, com´è facile intuire, di un intervento "epocale") e alla sua sciagurata riforma degli esami di maturità: già prima di lui erano meno impegnativi di un tempo, ma dopo di lui sono diventati un esamino da licenza elementare; i candidati, infatti, hanno ormai capito benissimo che basta imparare quattro nozioni del "famigerato" percorso (e non tesina come molti impropriamente lo definiscono) voluto da Berlinguer per guadagnarsi un diploma senza troppa fatica. Si pensi poi alla Gelmini e alla sua indecorosa gaffe - che fece ridere il mondo intero - sul tunnel costruito per farvi viaggiare i neutrini (sic!). E cosa dovremmo dire poi della Moratti, di Fioroni, della Carrozza e della Giannini?
Ma è mai possibile che il nostro popolo non si renda conto del degrado in atto? E mai possibile che non si provi vergogna nel pensare che questi personaggi hanno occupato la stessa poltrona che fu di intellettuali del calibro di De Sanctis, Croce e Gentile? Come si fa a non percepire tale decadenza, nel momento in cui la conoscenza è stata relegata ai margini dell´attività didattica per fare spazio alle competenze e agli innumerevoli e spesso inutili progetti che distolgono i ragazzi dall´apprendimento e dalla riflessione critica, il che è come dire dal processo formativo ed educativo che mai dovrebbe perdere la sua centralità nella realtà scolastica.
La faccenda diventa più squallida se si pensa che tali progetti sono stati istituiti non soltanto per distogliere gli studenti dallo studio rigoroso e quotidiano - e di questo diremo più avanti - ma anche per consentire ai docenti meno pagati d´Europa di potere integrare il loro misero stipendio. Anche l´introduzione del registro elettronico, il cui utilizzo è stato imposto dal Ministero alle scuole di questa nostra Repubblica - sempre più sudamericana e sempre meno europea - non ha nulla a che vedere, come si vorrebbe far credere, col miglioramento del sistema educativo: la sua introduzione è da porre in relazione con questioni certamente legati ad appalti milionari che riguardano viale Trastevere a Roma: potranno essere anche appalti puliti e trasparenti, ma ciò non toglie a ciascuno di noi la libertà di poterne dubitare.
L´altro motivo è sicuramente legato al fatto di dare agli insegnanti un ulteriore aggravio di lavoro di natura burocratica, come se non bastasse quello che già devono affrontare, con l´obiettivo di sottrarre loro tempo che potrebbero proficuamente utilizzare nell´insegnamento e nella interazione educativa con i loro alunni. E´ evidente che tutto questo fa il gioco del Sistema: un docente impegnato in classe a scrivere al computer, a compilare schede e inserire crocette e via dicendo,in maniera da trasformarlo pian piano in un burocrate, è un punto di riferimento, educativo e culturale, che viene tolto agli alunni, perché al Sistema nulla risulta più sgradito che avere future generazioni colte, mature e responsabili e soprattutto dotate di una salda cultura umanistica. Non ci soffermiamo sui tanti aspetti della riforma voluta da Renzi, sulla quale ci limitiamo a sottolineare la nostra totale contrarietà.
Vogliamo invece soffermarci su un altro aspetto che a molti sfugge. I problemi legati al cosiddetto DDL 2994 (La buona scuola!), sono seri e gravi e per tale motivo la scuola sta protestando in maniera forte e decisa. L´errore è, ancora una volta, quello di credere che Renzi e la Giannini siano gli artefici di questa indegna riforma mentre ne sono soltanto gli esecutori; esecutori di un progetto pensato altrove e voluto da chi trama nell´ombra e detiene le chiavi del vero potere. Ciò non riguarda soltanto l´Italia perché si ricollega al tema del Mondialismo e della Globalizzazione. Ci viene in mente quanto sostenuto da Nicholas Butler membro del Council on Foreign Relations: "Il mondo si divide in tre categorie di persone: un piccolissimo numero che fa produrre gli avvenimenti; un gruppo un po´ più importante che vegli sulla loro esecuzione e assista al loro compimento, e infine una vasta maggioranza che giammai saprà ciò che in realtà è accaduto" (1). Ricordo che il Council on Foreign Relations fu fondato con i finanziamenti della famiglia Rockfeller nel 1918; era costituito da 650 membri, ovvero il gotha del mondo degli affari americano, e nacque per contrastare le tendenze isolazionistiche degli americani, contrarie agli interessi delle multinazionali: lo scopo era quello di studiare strategie globali che poi immancabilmente la Casa Bianca adottava come direttive di politica internazionale (2). Attualmente conta circa 1.400 membri, ed è composto da leaders politici e uomini d´affari. Noi crediamo che abbiano perfettamente ragione studiosi come Aronson e Sutton quando affermano che fili della storia si tirano proprio nelle logge massoniche e nei consigli di amministrazione delle multinazionali e delle grandi banche.
Un gran numero di persone che contano, dirigenti di grandi multinazionali, banchieri, personaggi dell´alta finanza, sarebbero affiliati a oscuri ordini esoterici. Si pensi al banchiere americano James Warburg che il 17 febbraio 1950 alla Commissione esteri del Senato dichiarava: "Che vi piaccia o no avremo un governo mondialista, o col consenso o con la forza" (3). Insomma, una oscura oligarchia sembrerebbe tirare le fila di burattini; solo apparentemente alla ribalta della scena politica. E´ incontestabile che la mentalità degli individui e delle collettività può essere modificata da un insieme sistematico di appropriate suggestioni. David Rockfeller nel 1991, pensando di parlare a orecchie fidate, ha dichiarato che "una cospirazione esiste da quarant´anni; che essa ha lo scopo di instaurare nel segreto un governo mondiale e la sovranità nazionale dei banchieri; che il nemico dei cospiratori è l´autodeterminazione dei popoli" (4).
Perché mai l´Italia dovrebbe fare eccezione? Anche noi, nel nostro piccolo, non ci facciamo mancare nulla, come ha giustamente ricordato una collega, Georgia Corrias, nella sua lettera inviata alla nota trasmissione televisiva Report. Ciò che mette in evidenza la nostra collega - e di cui scrive anche "Il Fatto Quotidiano" in un articolo dello scorso 3 giugno - conferma quel progetto occulto cui facevamo prima riferimento. "La cosiddetta "Buona Scuola" non fa che recepire quanto "consigliato" da un´Associazione che lavora da anni come consulente per la formazione e l´istruzione anche a favore di decisori pubblici. Si chiama TREELLLE ed è un ente privato sovvenzionato da Confindustria e da diverse Banche. Tra i fondatori, Attilio Oliva, Fedele Confalonieri, Giancarlo Lombardi, Luigi Marinotti, Marco Tronchetti Provera e Pietro Marzotto. Gran parte dei soci è formata da imprenditori d´assalto che hanno compreso quale grosso affare è l´educazione. Viene il dubbio che l´idea di istruzione che essi hanno in mente sia solo quella asservita agli interessi delle aziende e alle logiche del mercato.
Tra i consigli forniti: eliminare il monopolio dello Stato in materia di istruzione e mettere in competizione le scuole pubbliche e le scuole private; potenziare il potere dei Presidi; aprire alle donazioni di privati e delle aziende del territorio (a cui la scuola fornirà studenti per gli stage gratuiti alias lavoro a costo zero: la tanto sbandierata alternanza scuola-lavoro); aumentare l´orario dei docenti per abbattere i costi e altro ancora. Ad aprile, mentre si delineava il testo attualmente in discussione, l´Associazione è stata invitata ad una audizione con le Camere riunite mentre i Sindacati e le componenti della scuola sono state rigorosamente tenute a distanza.
Il 10 aprile la TREELLLE inviava una lettera alla Commissione Cultura della Camera in cui ribadiva i contenuti indispensabili del DDL e invitava ed essere più coraggiosi perché il testo, per quanto positivo, era ancora troppo mite!".
Ricordiamo che tale Associazione è sovvenzionata dalla Compagnia di San Paolo di Torino e che specifici progetti sono stati sostenuti dalla Cassa di Risparmio di Bologna, dal Monte dei Paschi di Siena e dalla Cassa di Risparmio di Genova e Imperia. Del Comitato operativo hanno fatto parte anche due ex ministri della Pubblica Istruzione, Luigi Berlinguer e Tullio De Mauro, e nel gennaio 2008 Giuseppe Fioroni intervenne a Roma al convegno organizzato dall´ Associazione, dal titolo "Quali dirigenti per le scuole dell´autonomia?" L´obiettivo dichiarato dell´Associazione è quello di creare un nuovo modello di scuola "caratterizzato da una forte attitudine alla imprenditorialità e leaderschip". Questo cambiamento, ovviamente, non può che passare attraverso il ruolo centrale del dirigente scolastico. Come si vede, la lobby comanda e Renzi obbedisce!
Il Sistema, diceva Marcuse, si ammanta di forme pluralistiche e democratiche che però sono puramente illusorie perché le decisioni, in realtà, sono sempre nelle mani di pochi. "Una confortevole, levigata, ragionevole democrazia non-libertà prevale nella civiltà industriale avanzata, segno di progresso tecnico". E´ questo potere finanziario, bancario e industriale che governa l´Europa e pertanto anche il nostro Paese. Un tempo, i nostri governi nazionali si diceva fossero costituiti dalla famosa triade -- FIAT, CIA e VATICANO - adesso, invece, da questo potere meno visibile e pertanto più potente e pericoloso. E´ tale potere che ha imposto a Berlusconi di farsi da parte, che ha insediato Monti e che adesso, tramite Renzi, impone le sue decisioni al popolo italiano, un popolo che festeggia ancora il 25 aprile senza rendersi conto dell´assurdità in cui viene a trovarsi: quale senso può avere festeggiare la fine di una dittatura quando si vive in un regime falsamente democratico e per taluni aspetti peggiore di quell´altro?
Appare chiaro che Renzi, come Monti, Berlusconi e gli altri, sono meri esecutori di un potere che li sovrasta e che la logica che sta alla base di tutto ciò è quella indecorosa del do ut des. La nostra scuola è in pericolo perché tale potere ha deciso che bisogna smantellare la cultura umanistica per dare ai giovani una formazione che sia funzionale ai progetti della Confindustria ed è in pericolo perché nello stesso tempo lo smantellamento di ciò che resta del nostro Umanesimo è la condizione per creare una generazione futura che possa essere poi etero diretta e dunque manovrata a piacimento.
E´ chiaro che tutto ciò può realizzarsi a condizione di trasformare i docenti da insegnanti ed educatori in una sorta di assistenti sociali e burocrati. Ma non è soltanto la scuola ad essere in pericolo ma le nostre stesse Istituzioni. Il fenomeno del Mondialismo non possiamo abbatterlo, ma tentare di cambiare questa Europa guidata da una " cricca" di affaristi senza scrupoli è un dovere al quale non possiamo sottrarci! #

1) G. Cosco, Introduzione alla microfisica del potere. Ed. La Biblioteca di Babele, Modica 2002, p. 9.
2) Cfr. G. Cosco, ibid. pp. 49-50.
3) G. Cosco, ibid. p. 14.
4) G. Cosco, ibid. p. 20.

studies coordinated by federal techncians




ISCRIZIONI APERTE PER CORSI CON ISTRUTTORI FEDERALI
Notizie Flash
RAGUSA - ARRESTATO STUDENTE CON CAMPIONARIO DI STUPEFACENTI
MODICA - INTERROGAZIONE DEL CONSIGLIERE SPADARO (PD) SUI BUONI MENSA
ROMA - TORNEREMO A SCUOLA CON LA POLIZIA DI STATO
COMISO - RIUNIONE URGENTE SU ORDINE PUBBLICO
RAGUSA - L'ON. CAMPO (M5S) SUL TETTO ISEE PER GLI STUDENTI
RAGUSA - IL 23 E IL 24 VISITA DELL'ASS. REG. TONI SCILLA
MODICA - " GIOVENTU' NAZIONALE " SU TICKET PASTI E ABBONAMENTI BUS ONLINE
RAGUSA - MESSAGGIO DI MONS. LA PLACA PER IL NUOVO A.S.
RAGUSA - IL 18 SETTEMBRE BORSA DI STUDIO DI 2000 EURO DELLA DITTA " SENTO "
RAGUSA - RIUNIONE PROVINCIALE DELLA LEGA
CAMPI BISENZIO- ANCORA UN MORTO SUL LAVORO, UN SICILIANO DI 48 ANNI. LA DENUNCIA DELLA UIL
21-09-2021 17:49 - Attualità
[]
LE SCUOLE, ASSOCIAZIONI E CLUB IN RETE PER IL PROGETTO "QUESTIONI DI GENERE LA SCUOLA NON TRATTA" esprimono indignazione per la narrazione assolutamente stereotipata e colpevole dei femminicidi che hanno caratterizzato la cronaca di questi giorni. Una retorica inaccettabile che dimostra come sia ancora importante educare alla parità e alla differenza, per promuovere un diverso modo di costruire la relazione tra i sessi e attivare consapevolezza. Scuole, Associazioni e Club in Rete I.I.S. “G. ...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
21-09-2021 12:42 - Attualità
[]
Vignetta Satirica

Italia- Legalizzazione della Cannabis, al via il Referendum…

"Quello della coltivazione, vendita e consumo di cannabis è una delle questioni sociali più importanti nel nostro Paese. Un tema che attraversa la giustizia, la salute pubblica, la sicurezza, la possibilità di impresa, la ricerca scientifica, le libertà individuali e, soprattutto, la lotta alle mafie - si legge in una nota dei promotori - Sono 6 milioni i consumatori di cannabis in Italia, tra questi anche moltissimi...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
21-09-2021 12:19 - Politica
[]
Calaforno, Campo: “Accanto alla rabbia e allo sconforto, portiamo idee e soluzioni politiche”

“Sconforto, rabbia, grande tristezza e senso di vuoto. Ma al tempo stesso la determinazione di ricominciare a ricostruire. Sono le sensazioni che domenica mattina mi hanno animato durante la passeggiata al Parco forestale di Calaforno, che abbiamo effettuato grazie agli amici di ‘Giarratana on the Way’, e nel corso della quale abbiamo potuto focalizzare meglio la vicenda del gravissimo incendio che l’...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
20-09-2021 10:01 - Eventi
[]
CONFERIMENTO DEL PREMIO SIKELOS CATANIA – Sabato 18 settembre l’Aula Consiliare di Palazzo degli Elefanti del capoluogo etneo, ha ospitato la cerimonia di premiazione della prima edizione del Premio Sikelos, premio alla Sicilia che lavora e produce, concesso dall’omonima associazione presieduta da Andrea Finocchiaro. A condurre i lavori di premiazione è stato Marcello Proietto di Silvestro. I premiati di quest’anno, indicati dalle rispettive Amministrazioni Comunali sono stati: Antonio Messin...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
18-09-2021 11:03 - Economia
[]
18 settembre 2021

Il segretario territoriale Cna Ragusa Giovanni Brancati

rassegna le proprie dimissioni dall’incarico dopo 14 anni di attività

Dopo quasi 14 anni, Giovanni Brancati ha rassegnato le proprie dimissioni dall’incarico di segretario territoriale della Cna di Ragusa. La decisione, che era nell'aria già da qualche mese, è stata formalizzata nel corso della prima riunione della nuova presidenza dell'associazione tenutasi l'altro ieri, a distanza di qualche giorno, dunque, dall’assembl...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
17-09-2021 17:07 - Attualità
[]
L'Europa è libera, noi no, il Green Pass sempre più esteso in Italia. Cosa fanno in Danimarca, Germania e in Inghilterra…

Mentre il governo italiano si appresta ad estendere il green pass ai luoghi di lavoro, partendo dal settore pubblico, il resto d’Europa si muove nella direzione opposta. Quella della libertà. Il ragionamento è semplice: ora che le vaccinazioni hanno raggiunto un buon livello, dobbiamo iniziare a riprenderci la vita che avevamo prima della pandemia. E ciò che sta avvenendo i...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
17-09-2021 16:30 - Politica
[]
𝘾𝙊𝙈𝙄𝙎𝙊, 𝙀𝙈𝙀𝙍𝙂𝙀𝙉𝙕𝘼 𝙊𝙍𝘿𝙄𝙉𝙀 𝙋𝙐𝘽𝘽𝙇𝙄𝘾𝙊 𝙉𝙀𝙇 𝘾𝙀𝙉𝙏𝙍𝙊 𝙎𝙏𝙊𝙍𝙄𝘾𝙊

Ieri sera, in Piazza Fonte Diana a Comiso, si è verificato l'ennesimo gravissimo episodio di violenza. Stavo cenando con alcuni amici e la mia famiglia quando, improvvisamente, un ragazzo, presumibilmente di origine magrebina, ha colpito un suo connazionale alla testa con un bicchiere di vetro sottratto dal tavolo di un locale della piazza. Il ragazzo che ha subito il colpo, aveva un taglio alla testa. I pezzi di vetro del bicchiere sono vo...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
16-09-2021 16:33 - Attualità
[]
Premio 2021 “Portatori di Gioia”

Prima edizione del premio che celebra l’operatività e la sensibilità valoriale di persone, imprese, associazioni di Scicli che con la loro attività o con le loro idee innovative hanno contribuito allo sviluppo e alla promozione della città.

La serata di gala svoltasi sabato 11 settembre 2021 al Pata Pata di Sampieri per l’assegnazione del premio “Portatori di Gioia” 2021 alle persone, imprese, associazioni sportive e di volontariato sociale ha rappresentato per ...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
16-09-2021 16:22 - Attualità
[]
Da oggi a Ragusa i certificati anagrafici anche in tabaccheria

Il servizio presentato stamane nella rivendita tabacchi di via San Luigi Gonzaga

Quindici tabaccherie della città in grado dalla giornata odierna di rilasciare in tempo reale i certificati anagrafici del Comune grazie una convenzione stipulata tra l’ente locale e l’organizzazione provinciale della Federazione Italiana Tabaccai.

Questo risultato è stato raggiunto grazie all’impegno dell’assessore ai servizi demografici, Giovanni Iaco...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
16-09-2021 12:10 - Politica
[]

Elezioni amministrative a Caltagirone: la coalizione del centrodestra e gli assessori designati in caso di elezione

Ufficializzata la candidatura a sindaco di Sergio Gruttadauria

Presentata ufficialmente la candidatura di Sergio Gruttadauria a sindaco della città di Caltagirone per le elezioni amministrative che avranno luogo il 10 e l’11 ottobre.

Depositata anche una breve sintesi del programma che l’amministrazione, qualora eletta, porterà avanti nei prossimi cinque anni.
“Sono orgoglioso della...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
16-09-2021 11:43 - Eventi
[]
Nella splendida cornice di CasaCiomod a Modica dal 13 al 15 settembre è andata in scena la quinta edizione di Gelato Contemporaneo: Vertigine Mediterranea. Con una dedica gastronomica speciale a uno dei più grandi personaggi del cioccolato: Franco Ruta

L'Essenza della gelateria contemporanea è donna.

L'edizione 2021 della Rassegna sulle avanguardie della gelateria si chiude con la proclamazione del miglior, o meglio, delle migliori gelatiere contemporanee 2021: si tratta di Taila Semerano e Eri...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
13-09-2021 10:42 - Attualità
[]
Chiaramonte Gulfi, 13 settembre 2021

Chiaramonte Gulfi, alla villa comunale una scultura di Elena Mutinelli, donata dal mecenate Giovanni Leonardo Damigella

Un’opera d’arte contemporanea sarà collocata all’interno della villa comunale a Chiaramonte Gulfi. L’opera, una scultura in marmo bianco di Carrara, realizzata dalla scultrice milanese Elena Mutinelli, è stata donata dall’industriale del marmo Giovanni Leonardo Damigella, titolare della Mondial Granit.

La nuova opera scultorea, alta 1,70 met...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
11-09-2021 16:32 - Eventi
[]
Festa Settembrina a San Giacomo – Estate 2021

Il Comune di Ragusa propone tre appuntamenti settembrini per San Giacomo. Lo spazio della piazzetta adiacente a via dell’Euro, recentemente risistemato, ospiterà le prossime tre domeniche di settembre sia due concerti con i Gira Vota e Furria (12 settembre) e i Radiofreccia (19 settembre), sia uno spettacolo di teatro dialettale proposto dalla compagnia i Superstiti, con la commedia “Compagni di scuola” (25 settembre).

La contrada ragusana dunque co...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
Categorie
Utenti Online
10

Visitatore Numero
1748248

totale visite
6427099

ANGELO GIGLIO FOTOGRAFIA
ANGELO GIGLIO FOTOGRAFIA
21-09-2021 13:03 - Cultura & Arte
[]
Dall'1 al 10 ottobre Ragusa diventa “Laboratorio teatrale aperto” con la prima edizione di “Ragusa dietro il Sipario. Festival dei mestieri dell'arte”

Una rassegna di talk, workshop, concerti e performance per rendere omaggio al grande scenografo inglese del Novecento Edward Gordon Craig

RAGUSA - Il Teatro Donnafugata di Ragusa, tra i più piccoli d'Europa con appena 100 posti a sedere, rende omaggio dall'1 al 10 ottobre al grande Edward Gordon Craig, l'attore e scenografo inglese, vissuto tra ...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
21-09-2021 12:28 - Cultura & Arte
[]
Sarà rappresentato sabato 25 settembre, alle ore 21, il capolavoro letterario di Gesualdo Bufalino " Museo d'ombre ". L'evento si svolgerà presso il cortile della Fondazione Bufalino.
L'adattamento teatrale e la regia sono a cura di Giampaolo Romania; gli interpreti sono Giovanni Arezzo, Alessandro Romano e Anita Indigeno.
L'ingresso è gratuito: prenotazione obbligatoria e " green pass ".
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
DELLE COSE DI SICILIA
20-09-2021 10:34 - Rubrica DELLE COSE DI SICILIA Uomini e fatti senza tempo
[]
L’arte del teatro in Sicilia dal 2500 A.C. al 1975 D.C.
“L’Italia senza la Sicilia, non lascia nello spirito immagine alcuna. È in Sicilia che si trova la chiave di
tutto. La purezza dei contorni, la morbidezza di ogni cosa, la cedevole scambievolezza delle tinte,
l’unità armonica del cielo col mare e del mare con la terra… chi li ha visti una sola volta, li
possederà per tutta la vita”. J.W Göthe
La Sicilia, si sa, è costellata di luoghi magici, seppur nella loro semplicità. E così, passeggiando ...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
18-09-2021 16:33 - Angolo dell´Arte
[]
Si è svolta prima a Fondi (in provincia di Latina , dal 17 luglio al 29 agosto) e poi a Schio (in provincia di Vicenza, dal 4 al 19 settembre), con ampio succcesso di pubblico, la personale dell'artista comisano Giuseppe Ciarcià, intitolata " Gocce d' arte". Pubblichiamo alcune opere dell'artista, con l'analisi critica di Giovana Cappuzzello.

" Punta secca ", tecnica mista su tela
La sera è solo un sorso di luce rubato alle tacite stelle… Una silente magia alita lieve nella piazza dai conci sq...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
18-09-2021 11:18 - Angolo dell´Arte
[]
Si conclude la personale di Clara Calì la Pittrice dei paesaggi tipici della macchia mediterranea

Si conclude sabato 19 settembre con grande partecipazione di pubblico e successo di critica presso l’auditorium San Vincenzo Ferreri di Ragusa Ibla la mostra personale di pittura della ragusana Clara Calì. “Paesaggi attraverso i miei occhi” è questo il titolo della personale, patrocinata dal Comune di Ragusa, che l’artista ha dato a questo nuovo appuntamento culturale in cui sono esposte numerose...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
17-09-2021 16:55 - Eventi
[]
Country Restart Fest

Con il ballo country si riparte e si crea arte

A Modica al via la seconda edizione del COuntry REstart fest Sicilia,

tappa nazionale delle gare sportive ASI CONI.

Molte le attività previste dal programma dal ballo agli stand di artigianato,

sino a un'area dog sitter,

MODICA - Al via oggi sino a domenica 19 settembre la seconda edizione del COuntry REstart fest Sicilia, tappa nazionale delle gare sportive ASI CONI, essendo il ballo western, disciplina riconosciuta e unico fes...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
17-09-2021 16:16 - Cultura & Arte
[]
Una struggente storia provocata da un caso di malasanità

Ieri sera è andato in onda su rai uno il film "Sorelle per sempre", tratto da una storia vera.

Il 31 dicembre 1998 a Mazara del Vallo a distanza di 10 minuti sono nate Caterina e Melissa. In ospedale hanno compiuto uno scambio dei feti. Sino all'età di tre anni nessuno si era accorto di nulla. Il primo giorno di asilo la maestra a fine lezione ha affidato nuovamente alle rispettive mamme le bambine. La maestra, giustamente, vedendo la som...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
16-09-2021 11:07 - Cultura & Arte
[]
Ostinàti in concerto questa sera per la rassegna "Open Jazz" presso il centro culturale Zo di Catania. La band presenterà il nuovo album, pubblicato a maggio da Isulafactory/Lizard Records dal titolo emblematico "Stone Wall". Il quintetto ibleo formato da Sergio battaglia al Sax, Carmelo Rendo alle tastiere, Giovanni Cataldi alla batteria, Riccardo Drago alla Chitarra e Adriano Denaro al basso, troverà sul palco la propria dimensione ideale. Gli Ostinàti sono soprattutto una live band e il gr...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
16-09-2021 10:47 - Cultura & Arte
[]
16 settembre 2021

SGARLATO E FERLITO HANNO EMOZIONATO IL PUBBLICO NELLE ULTIME DUE SERATE

ALL’ANFITEATRO DI POGGIO DEL SOLE HOTEL A RAGUSA CON LA RIDUZIONE TEATRALE

DI “OCEANOMARE”, PRODUZIONE DEL CENTRO TEATRO STUDI CON IL TEATRO DONNAFUGATA

I due bravissimi attori professionisti, Maria Rita Sgarlato, che lavora con le più prestigiose realtà teatrali siciliane, e Giuseppe Ferlito, attore teatrale e doppiatore cinematografico di riconosciuta qualità artistica, hanno emozionato ancora. Diretti da ...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
14-09-2021 15:29 - Attualità
[]
Le prime foto del film Cyrano, girato a Scicli. Nelle sale il 25 dicembre

Il lavoro della Scicli Film Commission produce i suoi frutti

Attesa a Scicli, Noto e in Sicilia per l’uscita del film Cyrano di Joe Wright, girato, nelle scene finali, dentro l’antica chiesa matrice di San Matteo. Il film sarà nelle sale il 25 dicembre 2021.

Intanto, la Eagle Pictures ha pubblicato i primi incantevoli scatti delle scene girate dentro il duomo che sovrasta Scicli.

La produzione cinematografica è stata ospi...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
[]

invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Privacy Policy
Titolare del trattamento è l´azienda NOME, il sito web NOMESITO.IT è di proprietà e gestione della stessa. Il responsabile e legale rappresentante è il signor NOME e COGNOME. Recapiti e dati legali:

Via XXX,XX - 00000 CITTA PR - P. IVA 00000000000

Per qualsiasi informazione o istanza è possibile inviare una email a INFO@NOMESITO.IT oppure indirizzare una comunicazione scritta all´indirizzo della sede legale sopra citata.
torna indietro leggi Privacy Policy  obbligatorio