25 Giugno 2022
Categorie
percorso: Home > Categorie > Politica

IL CORSIVO- " UNA DISINCANTATA ANALISI DEL PROVINCIALISMO IBLEO: IL GRANDE MALE " DI C. ASCENZO

Il grande male che da qualche decennio affligge il territorio ibleo, e pertanto anche Modica, è un provincialismo che spande sul territorio di quella che fu l´antica Contea un tanfo insopportabile che sa di pressappochismo, arrivismo ed ignoranza. E´ ovvio che questo grande male, purtroppo, non è l´unico, ma è il peggiore, perché da questo derivano, spesso, le altre calamità con cui l´intera area iblea è costretta a convivere da un bel po´ di anni. Per quanto riguarda Modica, in particolare, non è il caso, naturalmente, di rispolverare le gravi responsabilità delle Amministrazioni Torchi e Buscema nell´aver condotto la città alla disastrosa situazione in cui si trova, anche perché dovremmo ridire cose sulle quali abbiamo già scritto innumerevoli volte. Sul fatto che con Abbate, invece, la nostra città avrebbe toccato il fondo, sotto il profilo politico e amministrativo - e che con lui probabilmente si chiuderà (è ovviamente il nostro augurio) questo ciclo politico nefasto e inconcludente - lo avevamo previsto non soltanto noi ma anche i nostri amici del gruppo Terzo Occhio, che per anni, con i loro "fogli di battaglia", hanno cercato di risvegliare le coscienze narcotizzate dei loro concittadini.
L´incapacità amministrativa di Abbate, che è direttamente proporzionale alla sua arroganza politica, è talmente eclatante che parlarne dettagliatamente sarebbe come sparare sulla croce rossa: ci limitiamo, pertanto, a citare soltanto le "ultime perle" della sua Amministrazione, al solo fine di rinfrescare la memoria ai soliti distratti e a coloro che nel frattempo l´hanno persa. Accade così che, mentre la Corte dei conti ha bloccato il nostro "illuminato" Sindaco nel suo tentativo di nominare un portavoce ed un esperto di marketing - nomine non compatibili, per quanto riguarda il compenso da elargire, con il piano di riequilibrio non ancora approvato dal Ministero - Abbate ci riprova, questa volta per elargire 20 mila € l´anno ad una televisione locale perché si occupi della comunicazione istituzionale dell´Ente, e non se ne comprende il motivo, visto che il Comune ha già l´ufficio stampa e l´ufficio relazioni col pubblico, strutture abilitate a gestire l´informazione e la comunicazione istituzionale. Intanto, la città aspetta ancora che si faccia chiarezza sul Consorzio degli operatori turistici, anche perché è un diritto dei cittadini sapere cosa è realmente successo, visto che il Comune versa al Consorzio il 90% dell´imposta di soggiorno pagata dai turisti che pernottano in città: attendiamo, dunque, che il Sindaco ci spieghi perché si è dimesso il presidente, Renato Nuccio, e che dia una risposta sulle richieste a lui da più parti pervenute e riguardanti la rendicontazione delle spese effettuate con il denaro pubblico.
Modica aspetta anche di conoscere il motivo della moltiplicazione - non dei pani e dei pesci, come ha ironicamente dichiarato il Movimento 5 Stelle - ma delle bollette TARI, due per ogni utente, recapitate a 5.000 cittadini che adesso si chiedono attoniti quale delle due pagare o se, addirittura, per non avere noie, pagarle entrambe; per non dire delle bollette riguardanti il canone idrico, che in molti casi sono state inviate senza nemmeno indicare le letture. Il dato più allarmante, insieme a quello fallimentare del Consorzio dei Comuni del Val di Noto, della "lungimirante" azione amministrativa di Abbate lo lasciamo per ultimo: ci riferiamo alla mancata presentazione del PAES (Piano d´azione per l´energia sostenibile) da parte del Comune, che ha fatto perdere alla città importanti finanziamenti. Nonostante una sfilza allarmante di fallimenti, il nostro Sindaco non perde la pessima abitudine dell´autocelebrazione, che è sempre deleteria e poco elegante, ma nel suo caso addirittura grottesca. A proposito della controversia con la ditta Puccia, relativa ai mancati pagamenti dei suoi dipendenti, egli ha solennemente dichiarato: "Sfido a trovare in tutta Italia un altro Ente che paghi prima dei 90 giorni di tempo a disposizione".
Forse abbiamo scoperto l´arcano, ossia qual è il motivo che impedisce ad Abbate di amministrare con efficienza la sua città: evidentemente è impegnato quotidianamente a verificare, ogni qualvolta decide un´azione amministrativa, se uno degli 8.000 sindaci italiani ha fatto meglio di lui. Ottomila! Sarà chiaro a tutti che per sfidare i suoi concittadini a dimostrare il contrario di ciò che afferma si sarà dovuto documentare su tutti gli 8.000 Comuni: un´impresa titanica! Non possiamo non chiederci: ma anziché impegnare il suo tempo per controllare cosa fanno gli altri, non sarebbe meglio se lo impiegasse per realizzare una sana autocritica e dedicarsi poi con impegno e dedizione a risolvere i tanti problemi della sua città? Ma, come dicevamo, tutto ciò è l´effetto di una causa ben più grave e ormai radicata nell´intera società italiana: si tratta di un deleterio provincialismo che impedisce a politici e sedicenti intellettuali di guardare la realtà con realismo e con ampiezza di vedute.
Noi siamo il Paese che, per chiare motivazioni politiche, ha sostenuto la candidatura di Dario Fo al nobel per la letteratura, e quando lo ha ottenuto ne ha gioito anziché vergognarsene! Che Fo sia un eccellente e per certi versi impareggiabile attore non è in discussione, ma quale sia il nesso che lo lega alla letteratura ancora ci sfugge, almeno che vogliamo ricoprirci di ridicolo sostenendo che sia quel "capolavoro letterario" che risponde al nome di "Mistero Buffo". A questo punto dovremmo infatti chiederci quanti premi nobel avrebbe dovuto ricevere il grande Eduardo! Per dare l´idea di tale provincialismo, e pertanto della mancanza, nel nostro Paese, di una visione delle cose ampia, critica e cosmopolitica, che vada al di là del nostro attaccamento al campanile e della immancabile divisione tra guelfi e ghibellini, ricordiamo che mentre i politicanti spingevano Fo, l´Accademia dei Lincei proponeva Mario Luzi, allora il più grande poeta italiano vivente.
Noi siamo il Paese che si genuflette dinanzi ad un giullare cortigiano come Benigni e che lo applaude ogni qualvolta bistratta e ridicolizza Dante Alighieri, trasformando la Divina Commedia - ma gli ammiratori del Roberto nazionale hanno mai ascoltato Gassman? - in una sorta di commedia all´italiana, che consente a questo personaggio di utilizzare l´Arte per sferrare i suoi attacchi ai politici che gli sono sgraditi. Un signore, Benigni, cui è stato dato persino un oscar per un film (di certo bello e pregnante) che però, se anziché parlare dei lager nazisti avesse descritto i gulag sovietici, non sarebbe stato notato da nessuno. E´ assai probabile che, negli Stati Uniti, le potentissime lobby ebraiche si siano date parecchio da fare per condurre Benigni a quel super traguardo!
Alla luce di quanto detto come meravigliarsi di quanto accade nella nostra provincia? Nei primi giorni di maggio, ad esempio, sono stati consumati fiumi d´inchiostro per tessere le lodi, che sicuramente merita, di Piero Guccione, in occasione del suo ottantesimo compleanno: tuttavia, a nostro modesto parere, si tratta di un pittore da sempre eccessivamente sopravvalutato. I motivi non li sappiamo, non vogliamo saperli e non ci interessa conoscerli. Tuttavia, il fatto che da anni ogni suo quadro sia sempre descritto come un capolavoro ha rischiato e rischia di porre nell´ombra artisti suoi conterranei che magari meriterebbero loro di stare al vertice per quanto riguarda la pittura iblea contemporanea. Ma tant´è!
Per quel che riguarda Modica, il trionfo del provincialismo è costituito dalla indebita appropriazione della figura di Quasimodo - fatta eccezione per qualche lodevole iniziativa come quella del Caffè Letterario a lui intitolato, che a noi sembra animata da una logica diversa e da differenti obiettivi - infatti non ci lasciamo scappare alcuna occasione per rivendicarla ad ogni piè sospinto: un grande poeta nato a Modica per puro caso, che si sentì sempre siracusano e che mai mostrò particolare affetto ed interesse per la città in cui era nato. Ma lo si continua a ritenere un modicano illustre, forse stimando - ecco una forma di autentico provincialismo - che la sua fama e il suo prestigio, universalmente riconosciuti, possano essere alimentati dalle celebrazioni di una cittadina di provincia, per il solo motivo che casualmente vi nacque.
Come meravigliarci allora se nella nostra provincia abbiamo personaggi che si definiscono "storici" - ovviamente non sappiamo da quali grandi maestri abbiano appreso a misurarsi con tale disciplina e con quali luminari abbiano sostenuto i relativi esami - e che spesso mostrano preoccupanti limiti nell´attività che svolgono, e talora anche nell´esprimersi correttamente e nello scrivere in maniera chiara e sintatticamente corretta, onde per cui è lecito chiedersi se la pur minima notorietà conseguita è frutto di autentiche capacità o piuttosto delle giuste amicizie furbescamente coltivate; come meravigliarsi se proliferano gli esperti di etnoantropologia: forse sarebbe opportuno esibire le lauree conseguite in tale disciplina, le facoltà frequentate, i docenti avuti e i titoli accademici ufficialmente riconosciuti; come meravigliarci se abbondano critici letterari e soprattutto poeti, di gran lunga i più numerosi, in questa schiera di iblei che si auto conferiscono titoli, come se bastasse conquistare coppe e attestati in un concorso indetto da qualche sperduto paesino della provincia italiana per essere considerati poeti, e non invece dei lusinghieri giudizi formulati, sulle riviste che contano, dai più grandi e accreditati critici letterari e da accademici di fama internazionale.
A Modica, poi, si dedica a Carmelo Ottaviano la piazzetta di Frigintini, perché là l´illustre filosofo trascorreva le vacanze estive (qui il provincialismo diventa davvero iperbolico); poco o nulla è stato fatto per tenere alto il nome di Raffaele Poidomani, il quale, se fosse nato altrove, forse oggi sarebbe presente nei manuali di letteratura italiana: si pensi a ciò che Comiso ha fatto per Bufalino, scrittore validissimo, non c´è dubbio, ma non crediamo, sinceramente, che Poidomani gli fosse inferiore. E, per finire, la nostra città ha già riposto nell´oblio l´ultimo suo vero scrittore, uno dei pochissimi che poteva fregiarsi di questo titolo: ci riferiamo, ovviamente, all´indimenticato amico Franco Antonio Belgiorno, e ricordiamo ancora, con molta nostalgia, la sua caustica ironia quando diceva su Modica, e sulle città limitrofe, le stesse cose che più modestamente abbiamo detto noi in questo nostro articolo.
Questi sono i frutti amari dell´imperante provincialismo. I politicanti e gli pseudo intellettuali di Modica e degli altri centri iblei ne sono i figli legittimi. E così sarà anche per il futuro, finché, per quel che riguarda i mali di questa nostra terra, cercheremo di curarne gli effetti, anziché rimuoverne le cause, prima, fra tutte, la disgustosa pratica della raccomandazione che premia la ruffianeria e si fa beffe della meritocrazia.
Non c´è nulla da fare: la nostra è la terra che spalanca le porte agli amici e agli amici degli amici e le sbarra a coloro i quali hanno la dignità di non vendersi per alcuna ragione al mondo! #





Notizie Flash
PALERMO - CONVENZIONE SUL GASOLIO AGRICOLO
RAGUSA - DICHIARAZIONE DEL SINDACO CASSI' SULL'EMERGENZA RIFIUTI
RAGUSA - RACCOLTA RIFIUTI A MAGGIO A OPERA DEL LCC
RAGUSA - DECRETO VESCOVILE SUL COVID
SAN GIACOMO - EMERGENZA IDRICA
VITTORIA - PELLIGRA (LEGA) SULLA BOCCIATURA CONSILIARE DEL PUNTO SUL MERCATO
RAGUSA - L'ASSESSORE GIUFFRIDA SUL MARCIAPIEDE DI VIA COLAJANNI
MARINA DI RAGUSA - CALABRESE (PD) SULLE STRISCE BU
IBLA - IL COMIBLEO SFIDA L’ASSESSORE SUI PROBLEMI DEL QUARTIERE
24-06-2022 17:45 - Economia
[]
TESTO UNICO PER IL COMMERCIO, CONFCOMMERCIO SICILIA:

“CI AUGURIAMO UNA RAPIDA APPROVAZIONE DA PARTE DELL’ARS”

Palermo – 24 giugno 2022. “Il testo unico per il commercio, esaminato dalla commissione Attività produttive dell’Ars, è un importante passo avanti, dal momento che raccoglie buona parte delle istanze delle associazioni di categoria e che consentirà una opportuna riorganizzazione del mondo del commercio che negli ultimi anni è profondamente cambiato”. Lo dice Gianluca Manenti, presidente...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
24-06-2022 17:35 - Istruzione e Formazione
[]
Il Ferraris intitola un laboratorio a Sebastiano Monaco

INCLUSIONE E MEMORIA

La comunità scolastica dell’Istituto Professionale “Galileo Ferraris” di Ragusa ha chiuso l’anno scolastico con due momenti significativi che rimarranno indelebili nei ricordi degli studenti, in particolar modo dei maturandi che, mentre affrontano le loro prove per l’esame di Stato, guardano agli anni trascorsi tra i banchi di scuola non dimenticando gli incontri con le persone speciali che gli sono stati compagni di...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
24-06-2022 13:23 - Politica
[]
Riva (Insieme per Santa Croce): “Pronti a votare Roberta Iacono alla presidenza del Consiglio. Cambia Verso faccia una scelta di rottura”

“Nel clima di rinnovamento che ha caratterizzato la campagna elettorale di Cambia Verso, e dando seguito ad alcune delle nomine assessoriali (non tutte!) formalizzate dal sindaco Peppe Dimartino, offriamo alla nuova maggioranza la nostra disponibilità a votare un presidente del Consiglio comunale che vanti alcuni pre-requisiti: cioè essere donna; essere anagr...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
23-06-2022 17:04 - Politica
[]
𝐌𝐄𝐑𝐂𝐀𝐓𝐎 𝐎𝐑𝐓𝐎𝐅𝐑𝐔𝐓𝐓𝐈𝐂𝐎𝐋𝐎 𝐃𝐈 𝐕𝐈𝐓𝐓𝐎𝐑𝐈𝐀.
𝐃𝐀𝐋 𝐂𝐎𝐍𝐒𝐈𝐆𝐋𝐈𝐎 𝐂𝐎𝐌𝐔𝐍𝐀𝐋𝐄 𝐍𝐄𝐓𝐓𝐎 𝐑𝐈𝐅𝐈𝐔𝐓𝐎 𝐀𝐃 𝐔𝐍 𝐑𝐈𝐓𝐎𝐑𝐍𝐎 𝐀𝐋 𝐏𝐀𝐒𝐒𝐀𝐓𝐎. 𝐈𝐓𝐀𝐋𝐈𝐀 𝐕𝐈𝐕𝐀 𝐕𝐈𝐓𝐓𝐎𝐑𝐈𝐀 𝐂𝐎𝐌𝐌𝐄𝐍𝐓𝐀 𝐋𝐀 𝐕𝐈𝐂𝐄𝐍𝐃𝐀.

"La maggioranza ancora una volta ha dato prova delle sue difficoltà di tenuta. Anzi, si è consumata una spaccatura netta che, a queto punto, rischia di creare grande imbarazzo sul futuro della Giunta Aiello”. E’ quanto afferma la consigliera comunale di Italia Viva, Sara Siggia, dopo il teatrino fatto di scontri interni alla maggioranza sul regolamento del...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
23-06-2022 10:47 - Attualità
[]
“90 ANNI E PIU’” PER L’ORDINE DEI DOTTORI AGRONOMI E DEI DOTTORI FORESTALI DELLA PROVINCIA DI RAGUSA. LE CELEBRAZIONI INIZIANO DOMANI ALLA CAMERA DI COMMERCIO. FINO A SABATO INCONTRI, DIBATTITI E VISITE AZIENDALI CON ESPERTI NAZIONALI, IL SUPPORTO DEI GAL E UN PREMIO ASSEGNATO DALLA BAPR.

RAGUSA – Un compleanno speciale, festeggiato in modo speciale, con una tre giorni di eventi ed iniziative per celebrare i “90 anni e più” dell’Ordine dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali della provinc...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
22-06-2022 18:15 - Politica
[]
Per l’assessore Giuffrida una doccia arrugginita non ‘fa primavera’, il problema è che è arrivata l’estate

“Delusi per le risposte dell’assessore Giuffrida, ma, soprattutto per il suo atteggiamento tenuto in aula, poco rispettoso nei confronti degli esponenti del Movimento 5 Stelle, si è arrivati a sentire che ogni rilievo è solo strumentale, che molte cose sono inventate, che i consiglieri 5 sono privi di onestà intellettuale e che vengono presi in giro dagli interlocutori”

Per i consiglieri A...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
22-06-2022 17:07 - OBITUARY
[]
In ricordo di Giuseppe Mazzini

Il 22 Giugno, il PRI di Sicilia, ricorda il 217° anniversario della nascita di Giuseppe Mazzini (Genova,
1805- Pisa, 1872). La gigantesca figura di Mazzini si lega strettamente alla città di Messina, e quindi
alla Sicilia, in quanto fu proprio qui che il suo nome venne scelto come rappresentante al
Parlamento di Firenze nelle elezioni del 25 Febbraio. Sebbene per due volte questa elezione fu
invalidata dagli organi monarchici, per altrettante volte Messina confermò i...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
22-06-2022 11:37 - Politica
[]
Sul mercato nun si babbìa, Piero Gurrieri (m5s): "Giunta battuta, ora rifletta"

"9 favorevoli, 12 contrari e 1 astenuto. Così il Consiglio Comunale della Città di Vittoria ha respinto le proposte dell'Amministrazione Aiello di imporre - revocando gli atti adottati dalla Commissione Straordinaria - uno schema di governo del mercato ortofrutticolo del tutto alternativo rispetto a quello vigente". Piero Gurrieri (m5s) - avvocato, giornalista e già candidato a Sindaco - commenta il voto di ieri se...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
22-06-2022 11:27 - Economia
[]
Presente in questi giorni all'Assemblea Nazionale Federcasa, quale delegata, la dott.ssa Valentina Spadaro componente del consiglio di amministrazione dell' Iacp di Ragusa. Giornate di lavori caratterizzate da innumervoli incontri, proposte e soluzioni concrete a confronto con tutti i delegati degli istituti che si occupano di edilizia residenziale popolare su tutto il territorio nazionale. Fondamentale la partecipazione ai lavori del presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, e dell...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
21-06-2022 17:53 - Attualità
[]
Allarme Siccità: Letta, governo proclami stato emergenza siccità

Noi invitiamo il governo a scegliere, in modo forte e netto, affinché venga deciso lo stato di emergenza nazionale per la siccità. Serve un piano per i nuovi invasi, per usare meglio l’acqua, e riciclarla meglio”. Così Enrico Letta, arrivando a un comizio a sostegno del candidato sindaco ad Alessandria, Giorgio Abonante.

Anche le Regioni chiederanno lo stato di emergenza al Governo. A causa del clima torrido e senza precipitazioni...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
21-06-2022 11:19 - Attualità
[]
21 GIUGNO 2022

S. GIOVANNI BATTISTA, INAUGURATA A CHIARAMONTE GULFI

LA SCALINATA ARTISTICA DEDICATA AL TEMA DELLA PACE

Prende il via oggi il triduo solenne della festa di San Giovanni Battista, protettore di Chiaramonte Gulfi. Alle 18, il corpo bandistico Vito Cutello percorrerà le vie della città, con visita alla chiesa di Santa Maria di Gesù. Alle 19 ci sarà la celebrazione eucaristica presieduta dal predicatore, fra’ Antonino Catalfamo Ofm. Al termine della funzione religiosa, è in programma...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
20-06-2022 17:19 - Economia
[]
Il 70% del territorio siciliano è a rischio desertificazione. Confagricoltura: “Dati impressionanti. A rischio produzioni e posti di lavoro”

La Sicilia è la regione italiana con maggior rischio di desertificazione. Secondo i dati diffusi dall’Associazione Italiana Enti di Bacino, il 70% della superficie della Sicilia presenta un grado di rischio medio-alto. Un problema che riguarda sia le aree interne che quelle costiere, fatta eccezione per le province di Catania, Messina e Palermo.

La media ...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
17-06-2022 16:27 - Tecnologia
[]
Ritornano a Ragusa le ‘Giornate Diabetologiche Siciliane', nei giorni 24 e 25 giugno

Si rinnova, ancora una volta, nella nostra città l'importante appuntamento scientifico delle Giornate Diabetologiche Siciliane, giunte al III° appuntamento, sempre per merito del dott. Raffaele Schembari, Direttore dell'Unità Operativa Complessa di Medicina e Diabetologia dell'Ospedale Giovanni Paolo II di Ragusa, che ne cura l'organizzazione assieme al dott. Paolo Antonio Miserendino, Endocrinologo del Calat...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
ANGELO GIGLIO FOTOGRAFIA
ANGELO GIGLIO FOTOGRAFIA
Utenti Online
9

Visitatore Numero
1960326

totale visite
7541226

23-06-2022 11:08 - Cultura & Arte
[]
La tutela della biologia marina, la valorizzazione del pescato e la Legge Salvamare al centro di un interessante confronto promosso dal Libero Consorzio Comunale di Ragusa all’interno della terza edizione della Settimana dell’Ambiente.

L’importante evento di promozione delle strategie sostenibili legate alla pesca, in un contesto di promozione del mare e delle coste ragusane, si è svolto presso il Museo Civico di Storia Naturale di Comiso.

Il confronto, a cura della Delegazione siciliana dell...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
22-06-2022 17:55 - Cultura & Arte
[]
CONCLUSA LA SETTIMA EDIZIONE DI “3DRAMMI3”, IL FESTIVAL IBLEO DELLA TRAGEDIA GRECA. GRANDE CHIUSURA CON LO SPETTACOLO TEATRALE DI MANUEL GILIBERTI “ARIANNA NEL LABIRINTO”.

RAGUSA – Conclusa la settima edizione di “3drammi3 – il festival ibleo della tragedia greca”. Si è respirata un’aria suggestiva e particolare nei giorni scorsi tra le vie di Ragusa Ibla, il barocco ha fatto da culla alla culla stessa della civiltà. Miti e mitologia, drammi e sofferenze, divinità e destini già scritti. Giorni...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
22-06-2022 12:36 - Angolo dell´Arte
[]

Il pittore Fabio Salafia ha donato l’opera intitolata “Al di là del bosco” al Comune di Comiso. Il quadro è stato consegnato al sindaco Maria Rita Schembari dall’artista di Grammichele nell’occasione accompagnato da Salvatore Schembari. Sarà temporaneamente allocato nella stanza del sindaco in attesa di trovare una sede più adeguata, magari in una futura pinacoteca d’arte moderna che contenga le opere di artisti comisani o che con Comiso hanno avuto frequentazioni personali o artistiche.

L’ope...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
22-06-2022 12:50 - Cultura & Arte
[]
Dall’incontro di quattro voci nasce “Risveglio”, edizioni Storie di Libri. Gli scrittori impegnati in questo progetto sono Alessandro Fort, Luigina Parisi, Manuela Moschin e Pasquale Cavalera. Copertina di Pedro Lava. Versione cartacea al prezzo simbolico di € 3,66 al link amzn.to/3Gxaalz (spedizione gratuita con Prime).

Prefazione di Raffaella Scorrano.

Undici storie tracciano il disegno degli Autori: prendere consapevolezza della contingenza esistenziale in cui si è inevitabilmente immersi. S...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
21-06-2022 17:08 - Cultura & Arte
[]
L'Ufficio dello Stato Civile di Fiacca, ovvero l'odissea spaziale in un'amministrazione comunale del Val di Noto.

La trama per un romanzo di Camilleri o un film di Ficarra e Picone.

Da buon siciliano sono sempre rimasto entusiasmato, direi affascinato, dall'arguzia letteraria venata da fine intellettualità del maestro Andrea Camilleri e di quella cinematografica di Salvo Ficarra e Valentino Picone, arguzia coniugata con una comicità fondata sul sentire comune della gente e in parte nel confront...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
21-06-2022 11:39 - Cultura & Arte
[]
Pubblicata l’antologia dell’artista

Francesco Savatta

“Il Dono dell’Immagine/The Drawing Gift””

Esce oggi in libreria “Il Dono dell’Immagine” – “The Drawing Gift”, la monografia in lingua italiana e inglese delle opere di Francesco Savatta che raccoglie la produzione artistica dell’autore, dagli anni Duemila a oggi, con oltre 130 opere di collezioni private e pubbliche.

Autodidatta, fin da piccolo, Francesco Savatta segue la vocazione per il disegno e la pittura ispirandosi alla tradizione rina...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
20-06-2022 17:28 - Cultura & Arte
[]
Proseguono giovedì 23 giugno (ore 20) i suggestivi “Racconti nel chiostro” con una serata dedicata al tema Farsi prossimi ai malati attraverso l’utilizzo delle arti e della biblioterapia: scritti e testimonianze di una donna medico. L’iniziativa è promossa dall’Ufficio per la cultura della Diocesi di Ragusa, dal Santuario dell’Immacolata di Comiso e da Convegni di Cultura “Beata Maria Cristina di Savoia” (Comiso – Valle dell’Ippari) e consta di 3 serate tra cultura e spiritualità, caratterizz...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
DELLE COSE DI SICILIA
20-06-2022 11:59 - Rubrica DELLE COSE DI SICILIA Uomini e fatti senza tempo
[]

La granita al limone nel chiosco di Don Firili… in una Sicilia che non c’è più…

Storia, Tradizione e Ricordo di una peculiarità della nostra amata Sicilia “la Granita”

A Granita ro chioschu di Don Firili

Iu nun sacciu se esisti a filicità. Sacciu però ca esisti a granita… No passatu a brioche nun c’era e si mangiava a granita accumpagnata cu n’ filuncinu ri pani… cauru cauru, s’ancuntraunu u fuocu ro pani e a nivi ra muntagna… e accusì a jurnata a cuminciava beni…

«Chi si ricorda più della neve c...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
20-06-2022 11:42 - Cultura & Arte
[]

Al Quasimodo, “I cedri d’aprile a San Giorgio” di Giuseppe Fidone

Si chiude sabato prossimo la XVI stagione culturale del Caffè Quasimodo di Modica. L’appuntamento finale si terrà il 25 giugno alle ore 17.30 al Palazzo della cultura e sarà dedicato alla presentazione del romanzo “I cedri d’aprile a San Giorgio”.

L’autore è Giuseppe Fidone, di origini modicane, laureato in Giurisprudenza presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, che ha fatto il dirigente dell’Agenzia delle Entrat...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
15-06-2022 17:07 - Cultura & Arte
[]
Sarà presentato sabato prossimo, 18 giugno 2022, alle ore 18, presso la sala " Triberio " del Palazzo della cultura a Modica, " Rotaie vissute 3" di Emanuele MInardo.
L'opera contiene anche scritti diLuigi Cantamessa, Maria Monisteri, Ezio Gallori, Gino Savaris, Giovanna Triberio, Liliana Asaro, Maria Grazia Biscari, Matilde Crespi Bigiaretti e Renato Cesa de Marchi.
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]

invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Privacy Policy
Titolare del trattamento è l´azienda NOME, il sito web NOMESITO.IT è di proprietà e gestione della stessa. Il responsabile e legale rappresentante è il signor NOME e COGNOME. Recapiti e dati legali:

Via XXX,XX - 00000 CITTA PR - P. IVA 00000000000

Per qualsiasi informazione o istanza è possibile inviare una email a INFO@NOMESITO.IT oppure indirizzare una comunicazione scritta all´indirizzo della sede legale sopra citata.
torna indietro leggi Privacy Policy  obbligatorio

cookie