25 Giugno 2022
Categorie
percorso: Home > Categorie > Attualità

L´INTERVENTO- RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO UNA RIFLESSIONE DEL SEN. CONCETTO SCIVOLETTO SULLA REALTA´ IBLEA

Il senatore Scivoletto
Il cantiere ibleo dell´identità territoriale*


I temi del lavoro e della crescita nell´area iblea devono tornare con forza al centro dell´attenzione e dell´interesse delle forze politiche, sociali, culturali e istituzionali, ma anche di associazioni, movimenti, singoli cittadini e personalità che hanno a cuore il futuro del nostro territorio e delle nuove generazioni.
Sono temi che ci obbligano a tenere conto di contesti più generali che condizionano negativamente le dinamiche della crescita e dei livelli occupazionali: le politiche di austerità dell´Unione Europea e del governo nazionale; l´aumento del divario fra Nord e Sud; l´immobilismo regionale interrotto solo da scelte gravi e inquietanti, come il voltafaccia sul MUOS o le concessioni alle società petrolifere sia a mare che sulla terraferma; il controllo sistematico da parte della mafia - una mafia 2.0, più silenziosa ma non per questo meno influente - di pezzi importanti e crescenti dell´economia, della finanza, dei servizi e delle istituzioni.
È lo scenario complessivo nel quale, negli ultimi anni, si è consumata la destrutturazione del sistema ibleo - nel suo percorso storico da laboratorio a modello - e la frantumazione di quella che era diventata una vera e propria identità.
Il sistema ibleo configurava un progetto originale dentro un orizzonte ideale, alla cui realizzazione un contributo straordinario è stato fornito dalla sinistra. Punti di forza di quel progetto erano: la cultura delle trasformazioni; lo sviluppo territoriale non atteso passivamente dall´alto ma costruito dal basso e alimentato dalle risorse locali materiali e immateriali; l´attenzione, oltre che ai temi strettamente economici, ai beni culturali, ambientali e paesaggistici; la consapevolezza del carattere strategico della ricerca, della formazione e dell´innovazione; la fiducia negli strumenti della lotta democratica e della partecipazione popolare; l´impegno sulle frontiere della lotta alla mafia e della questione morale; la sfida per il governo, dalle prime esperienze amministrative del dopoguerra nei cosiddetti comuni rossi alle esperienze amministrative di alternativa democratica negli anni ´80 e uliviste negli anni ´90.
Tuttavia, invece di esportare il modello ibleo, abbiamo lentamente importato il sistema Sicilia. E questo perché la sinistra non è stata più in grado di indicare un modello chiaro di sviluppo dell´economia e della società, alternativo tanto alle logiche di potere dominanti nell´isola, quanto alla cultura, omologante, indotta dalla deregulation e dal liberismo globale.
I risultati oggi sono sotto gli occhi di tutti, e sono estremamente critici: crisi strutturale della serricoltura; diminuzione delle imprese attive in agricoltura, nel comparto delle costruzioni e dell´artigianato; contrazione delle imprese giovanili; riduzione del tasso di occupazione dal 46% al 36% e aumento del tasso di disoccupazione dall´8% al 18% nel periodo 2004-2014.
Alla destrutturazione del sistema ibleo si aggiunge la destrutturazione della democrazia e delle istituzioni che, per limitarci alla sua dimensione locale, richiama la vicenda allucinante della soppressione delle province che ha determinato non il passaggio a un nuovo assetto istituzionale più moderno, avanzato e funzionale, ma il passaggio dalla provincia regionale al nulla, al vuoto assoluto.
È quindi necessario e urgente reagire mettendo in campo un nuovo modello di crescita sostenibile, finalizzato alla buona occupazione e alla tutela ambientale, e plasmato essenzialmente da fattori territoriali non delocalizzabili.
Facciamo un esempio: una fabbrica di bulloni o un cementificio possono essere delocalizzati in Romania, in Polonia, in Cina o altrove; ma il barocco di Ibla, Modica e Scicli, il Ragusano DOP, il Cerasuolo di Vittoria DOCG, la carota IGP di Ispica o cioccolato artigianale di Modica non possono essere delocalizzati.
La nuova strategia deve puntare sulla valorizzazione sistematica e intensiva delle risorse umane e naturali, dei beni e dei prodotti identificativi del territorio ibleo: i centri storici e il barocco del Val di Noto; i beni culturali, ambientali, archeologici e paesaggistici; le testimonianze straordinarie di archeologia industriale, come la Fornace Penna; il paesaggio e il patrimonio edilizio rurale che dall´altopiano scendono fino alla costa mediterranea; l´agricoltura, la zootecnia e l´agroalimentare di qualità; il mare e le sue straordinarie risorse; l´ecosistema della zona montana; la ristorazione tradizionale; i sapori antichi del cioccolato di Modica e dei dolci tipici del nostro territorio; la biodiversità nelle sue molteplici espressioni; le energie alternative e rinnovabili.
La spiccata propensione imprenditoriale, inoltre, la creatività artistica e artigianale, la predisposizione naturale all´ospitalità e all´accoglienza sono fattori immateriali fondamentali delle popolazioni iblee e arricchiscono in modo decisivo il patrimonio identitario.
L´insieme di queste eccellenze concentrate in un territorio piccolo e suggestivo come il nostro costituisce una ricchezza eccezionale, un primato, un unicum irripetibile a livello mondiale e può dar vita a un vero e proprio sistema territoriale, propulsivo e attrattivo, capace di creare nuova e qualificata occupazione innanzitutto per le nuove generazioni portatrici di saperi e competenze, di stimolare la nascita di una gamma vasta di nuovi servizi e di attrarre investimenti e crescenti flussi turistici in tutte le stagioni.
Ognuno di questi fattori territoriali non delocalizzabili, oggi solo parzialmente e separatamente sfruttati, può essere enormemente sviluppato, potenziando una crescita sicura e sostenibile del territorio, con l´attivazione di processi virtuosi e positivi. Si pensi alla manutenzione, al recupero, alla ristrutturazione e all´adeguamento antisismico del patrimonio edilizio e monumentale dei nostri centri storici e di tutto il patrimonio edilizio esistente, sia abitativo che produttivo e alla necessità di mettere fine alla distruzione di paesaggio rurale e verde agricolo, allo "sterminio dei campi" come lo definì il poeta Andrea Zanzotto.
Ebbene, se noi riusciremo ad attivare processi di piena valorizzazione, non di uno o due, ma di tutti i nostri fattori territoriali non delocalizzabili, contribuiremo ad avviare nei fatti quello che potremmo chiamare il Cantiere dell´identità territoriale.
In questo quadro costituirebbe certamente un punto alto di unificazione e di promozione del nostro territorio l´istituzione, annuale o biennale, di un momento espositivo di questa identità territoriale, di un Expo degli Iblei (IBLEXPO), un´Esposizione integrata di tutte le risorse e le eccellenze che identificano il territorio, allestita, a rotazione, nei Comuni che ne facciano richiesta.
Connesso funzionalmente al Cantiere dell´identità territoriale è il tema di una moderna rete dei servizi, con particolare riferimento al nodo strategico della viabilità, dei trasporti e delle strutture logistiche, avvertendo che le infrastrutture non sono il fine ma lo strumento dello sviluppo e della crescita sostenibile. Avvertenza necessaria alla luce delle esperienze degli ultimi anni, che hanno visto la classe dirigente nel suo complesso impegnata esclusivamente sul tema delle infrastrutture - peraltro con scarsi risultati se si esclude l´attivazione, di carattere indubbiamente strategico, dell´aeroporto di Comiso - marginalizzando le questioni relative alla gravissima crisi dell´agricoltura, ai processi di deindustrializzazione, all´indebolimento dell´artigianato, dell´edilizia e del commercio.
Sarebbe veramente paradossale passare dallo sviluppo senza infrastrutture alle infrastrutture senza sviluppo.
Per quel che riguarda le infrastrutture, serve una strategia che si muova in una duplice direzione: in primo luogo considerare indispensabile la presenza e l´operatività nel nostro territorio di tutte le modalità di trasporto e di mobilità, se si vuole veramente costruire un sistema avanzato che guardi al futuro; in secondo luogo far maturare una visione e una governance integrata dei diversi sistemi.
Da una parte, bisogna rilanciare con forza la battaglia per una ferrovia veloce in provincia di Ragusa sia per i collegamenti interni alla Sicilia (come ha evidenziato la situazione scandalosa determinata dalla interruzione sull´A19) che per i collegamenti esterni: in questo quadro vanno decisamente respinte tutte le misure di un suo ridimensionamento, come prospettato per la stazione di Comiso. Dall´altra parte bisogna lavorare e ragionare in termini di distretto integrato.
A tal fine, non appare utile frantumare l´impegno delle forze politiche, sociali e istituzionali sulle singole infrastrutture, attivando tavoli, sottotavoli e comitati separati l´uno dall´altro; così come non sembra serio prospettare misteriosi "leasing in costruendo" per la Siracusa-Gela o compiacersi delle periodiche assicurazioni del ministro di turno sul raddoppio della Ragusa-Catania.
È necessario pensare, agire e lottare per ricondurre a sistema unitario i Porti di Pozzallo e Marina di Ragusa, l´Aeroporto di Comiso, la nuova Ferrovia, la Ragusa-Catania, l´Autostrada Siracusa-Gela e l´Autoporto di Vittoria, anche attraverso la realizzazione dei necessari raccordi funzionali.
Da questa visione nasce la proposta di dar vita a un Distretto ibleo per l´intermodalità inteso non come ente burocratico ma come autorevole rappresentanza dei soggetti e delle forze in campo, come nuova e concreta governance che si faccia carico dei problemi relativi alla realizzazione, al completamento, alla gestione e alla interconnessione fra le diverse infrastrutture e affermi, rispetto ai pur legittimi interessi delle singole municipalità, i valori preminenti del territorio ibleo nel suo farsi progetto e sistema.


Concetto Scivoletto



*testo tratto dall´intervento al convegno "ContamInAzione. Idee, percorsi e progetti per il territorio ibleo" (Pozzallo, 7 giugno 2015).






Notizie Flash
IBLA - IL COMIBLEO SFIDA L’ASSESSORE SUI PROBLEMI DEL QUARTIERE
VITTORIA - PELLIGRA (LEGA) SULLA BOCCIATURA CONSILIARE DEL PUNTO SUL MERCATO
RAGUSA - DICHIARAZIONE DEL SINDACO CASSI' SULL'EMERGENZA RIFIUTI
PALERMO - CONVENZIONE SUL GASOLIO AGRICOLO
SAN GIACOMO - EMERGENZA IDRICA
RAGUSA - RACCOLTA RIFIUTI A MAGGIO A OPERA DEL LCC
RAGUSA - DECRETO VESCOVILE SUL COVID
MARINA DI RAGUSA - CALABRESE (PD) SULLE STRISCE BU
RAGUSA - L'ASSESSORE GIUFFRIDA SUL MARCIAPIEDE DI VIA COLAJANNI
24-06-2022 17:45 - Economia
[]
TESTO UNICO PER IL COMMERCIO, CONFCOMMERCIO SICILIA:

“CI AUGURIAMO UNA RAPIDA APPROVAZIONE DA PARTE DELL’ARS”

Palermo – 24 giugno 2022. “Il testo unico per il commercio, esaminato dalla commissione Attività produttive dell’Ars, è un importante passo avanti, dal momento che raccoglie buona parte delle istanze delle associazioni di categoria e che consentirà una opportuna riorganizzazione del mondo del commercio che negli ultimi anni è profondamente cambiato”. Lo dice Gianluca Manenti, presidente...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
24-06-2022 17:35 - Istruzione e Formazione
[]
Il Ferraris intitola un laboratorio a Sebastiano Monaco

INCLUSIONE E MEMORIA

La comunità scolastica dell’Istituto Professionale “Galileo Ferraris” di Ragusa ha chiuso l’anno scolastico con due momenti significativi che rimarranno indelebili nei ricordi degli studenti, in particolar modo dei maturandi che, mentre affrontano le loro prove per l’esame di Stato, guardano agli anni trascorsi tra i banchi di scuola non dimenticando gli incontri con le persone speciali che gli sono stati compagni di...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
24-06-2022 13:23 - Politica
[]
Riva (Insieme per Santa Croce): “Pronti a votare Roberta Iacono alla presidenza del Consiglio. Cambia Verso faccia una scelta di rottura”

“Nel clima di rinnovamento che ha caratterizzato la campagna elettorale di Cambia Verso, e dando seguito ad alcune delle nomine assessoriali (non tutte!) formalizzate dal sindaco Peppe Dimartino, offriamo alla nuova maggioranza la nostra disponibilità a votare un presidente del Consiglio comunale che vanti alcuni pre-requisiti: cioè essere donna; essere anagr...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
23-06-2022 17:04 - Politica
[]
𝐌𝐄𝐑𝐂𝐀𝐓𝐎 𝐎𝐑𝐓𝐎𝐅𝐑𝐔𝐓𝐓𝐈𝐂𝐎𝐋𝐎 𝐃𝐈 𝐕𝐈𝐓𝐓𝐎𝐑𝐈𝐀.
𝐃𝐀𝐋 𝐂𝐎𝐍𝐒𝐈𝐆𝐋𝐈𝐎 𝐂𝐎𝐌𝐔𝐍𝐀𝐋𝐄 𝐍𝐄𝐓𝐓𝐎 𝐑𝐈𝐅𝐈𝐔𝐓𝐎 𝐀𝐃 𝐔𝐍 𝐑𝐈𝐓𝐎𝐑𝐍𝐎 𝐀𝐋 𝐏𝐀𝐒𝐒𝐀𝐓𝐎. 𝐈𝐓𝐀𝐋𝐈𝐀 𝐕𝐈𝐕𝐀 𝐕𝐈𝐓𝐓𝐎𝐑𝐈𝐀 𝐂𝐎𝐌𝐌𝐄𝐍𝐓𝐀 𝐋𝐀 𝐕𝐈𝐂𝐄𝐍𝐃𝐀.

"La maggioranza ancora una volta ha dato prova delle sue difficoltà di tenuta. Anzi, si è consumata una spaccatura netta che, a queto punto, rischia di creare grande imbarazzo sul futuro della Giunta Aiello”. E’ quanto afferma la consigliera comunale di Italia Viva, Sara Siggia, dopo il teatrino fatto di scontri interni alla maggioranza sul regolamento del...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
23-06-2022 10:47 - Attualità
[]
“90 ANNI E PIU’” PER L’ORDINE DEI DOTTORI AGRONOMI E DEI DOTTORI FORESTALI DELLA PROVINCIA DI RAGUSA. LE CELEBRAZIONI INIZIANO DOMANI ALLA CAMERA DI COMMERCIO. FINO A SABATO INCONTRI, DIBATTITI E VISITE AZIENDALI CON ESPERTI NAZIONALI, IL SUPPORTO DEI GAL E UN PREMIO ASSEGNATO DALLA BAPR.

RAGUSA – Un compleanno speciale, festeggiato in modo speciale, con una tre giorni di eventi ed iniziative per celebrare i “90 anni e più” dell’Ordine dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali della provinc...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
22-06-2022 18:15 - Politica
[]
Per l’assessore Giuffrida una doccia arrugginita non ‘fa primavera’, il problema è che è arrivata l’estate

“Delusi per le risposte dell’assessore Giuffrida, ma, soprattutto per il suo atteggiamento tenuto in aula, poco rispettoso nei confronti degli esponenti del Movimento 5 Stelle, si è arrivati a sentire che ogni rilievo è solo strumentale, che molte cose sono inventate, che i consiglieri 5 sono privi di onestà intellettuale e che vengono presi in giro dagli interlocutori”

Per i consiglieri A...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
22-06-2022 17:07 - OBITUARY
[]
In ricordo di Giuseppe Mazzini

Il 22 Giugno, il PRI di Sicilia, ricorda il 217° anniversario della nascita di Giuseppe Mazzini (Genova,
1805- Pisa, 1872). La gigantesca figura di Mazzini si lega strettamente alla città di Messina, e quindi
alla Sicilia, in quanto fu proprio qui che il suo nome venne scelto come rappresentante al
Parlamento di Firenze nelle elezioni del 25 Febbraio. Sebbene per due volte questa elezione fu
invalidata dagli organi monarchici, per altrettante volte Messina confermò i...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
22-06-2022 11:37 - Politica
[]
Sul mercato nun si babbìa, Piero Gurrieri (m5s): "Giunta battuta, ora rifletta"

"9 favorevoli, 12 contrari e 1 astenuto. Così il Consiglio Comunale della Città di Vittoria ha respinto le proposte dell'Amministrazione Aiello di imporre - revocando gli atti adottati dalla Commissione Straordinaria - uno schema di governo del mercato ortofrutticolo del tutto alternativo rispetto a quello vigente". Piero Gurrieri (m5s) - avvocato, giornalista e già candidato a Sindaco - commenta il voto di ieri se...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
22-06-2022 11:27 - Economia
[]
Presente in questi giorni all'Assemblea Nazionale Federcasa, quale delegata, la dott.ssa Valentina Spadaro componente del consiglio di amministrazione dell' Iacp di Ragusa. Giornate di lavori caratterizzate da innumervoli incontri, proposte e soluzioni concrete a confronto con tutti i delegati degli istituti che si occupano di edilizia residenziale popolare su tutto il territorio nazionale. Fondamentale la partecipazione ai lavori del presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, e dell...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
21-06-2022 17:53 - Attualità
[]
Allarme Siccità: Letta, governo proclami stato emergenza siccità

Noi invitiamo il governo a scegliere, in modo forte e netto, affinché venga deciso lo stato di emergenza nazionale per la siccità. Serve un piano per i nuovi invasi, per usare meglio l’acqua, e riciclarla meglio”. Così Enrico Letta, arrivando a un comizio a sostegno del candidato sindaco ad Alessandria, Giorgio Abonante.

Anche le Regioni chiederanno lo stato di emergenza al Governo. A causa del clima torrido e senza precipitazioni...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
21-06-2022 11:19 - Attualità
[]
21 GIUGNO 2022

S. GIOVANNI BATTISTA, INAUGURATA A CHIARAMONTE GULFI

LA SCALINATA ARTISTICA DEDICATA AL TEMA DELLA PACE

Prende il via oggi il triduo solenne della festa di San Giovanni Battista, protettore di Chiaramonte Gulfi. Alle 18, il corpo bandistico Vito Cutello percorrerà le vie della città, con visita alla chiesa di Santa Maria di Gesù. Alle 19 ci sarà la celebrazione eucaristica presieduta dal predicatore, fra’ Antonino Catalfamo Ofm. Al termine della funzione religiosa, è in programma...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
20-06-2022 17:19 - Economia
[]
Il 70% del territorio siciliano è a rischio desertificazione. Confagricoltura: “Dati impressionanti. A rischio produzioni e posti di lavoro”

La Sicilia è la regione italiana con maggior rischio di desertificazione. Secondo i dati diffusi dall’Associazione Italiana Enti di Bacino, il 70% della superficie della Sicilia presenta un grado di rischio medio-alto. Un problema che riguarda sia le aree interne che quelle costiere, fatta eccezione per le province di Catania, Messina e Palermo.

La media ...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
17-06-2022 16:27 - Tecnologia
[]
Ritornano a Ragusa le ‘Giornate Diabetologiche Siciliane', nei giorni 24 e 25 giugno

Si rinnova, ancora una volta, nella nostra città l'importante appuntamento scientifico delle Giornate Diabetologiche Siciliane, giunte al III° appuntamento, sempre per merito del dott. Raffaele Schembari, Direttore dell'Unità Operativa Complessa di Medicina e Diabetologia dell'Ospedale Giovanni Paolo II di Ragusa, che ne cura l'organizzazione assieme al dott. Paolo Antonio Miserendino, Endocrinologo del Calat...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
ANGELO GIGLIO FOTOGRAFIA
ANGELO GIGLIO FOTOGRAFIA
Utenti Online
8

Visitatore Numero
1960408

totale visite
7541861

23-06-2022 11:08 - Cultura & Arte
[]
La tutela della biologia marina, la valorizzazione del pescato e la Legge Salvamare al centro di un interessante confronto promosso dal Libero Consorzio Comunale di Ragusa all’interno della terza edizione della Settimana dell’Ambiente.

L’importante evento di promozione delle strategie sostenibili legate alla pesca, in un contesto di promozione del mare e delle coste ragusane, si è svolto presso il Museo Civico di Storia Naturale di Comiso.

Il confronto, a cura della Delegazione siciliana dell...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
22-06-2022 17:55 - Cultura & Arte
[]
CONCLUSA LA SETTIMA EDIZIONE DI “3DRAMMI3”, IL FESTIVAL IBLEO DELLA TRAGEDIA GRECA. GRANDE CHIUSURA CON LO SPETTACOLO TEATRALE DI MANUEL GILIBERTI “ARIANNA NEL LABIRINTO”.

RAGUSA – Conclusa la settima edizione di “3drammi3 – il festival ibleo della tragedia greca”. Si è respirata un’aria suggestiva e particolare nei giorni scorsi tra le vie di Ragusa Ibla, il barocco ha fatto da culla alla culla stessa della civiltà. Miti e mitologia, drammi e sofferenze, divinità e destini già scritti. Giorni...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
22-06-2022 12:36 - Angolo dell´Arte
[]

Il pittore Fabio Salafia ha donato l’opera intitolata “Al di là del bosco” al Comune di Comiso. Il quadro è stato consegnato al sindaco Maria Rita Schembari dall’artista di Grammichele nell’occasione accompagnato da Salvatore Schembari. Sarà temporaneamente allocato nella stanza del sindaco in attesa di trovare una sede più adeguata, magari in una futura pinacoteca d’arte moderna che contenga le opere di artisti comisani o che con Comiso hanno avuto frequentazioni personali o artistiche.

L’ope...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
22-06-2022 12:50 - Cultura & Arte
[]
Dall’incontro di quattro voci nasce “Risveglio”, edizioni Storie di Libri. Gli scrittori impegnati in questo progetto sono Alessandro Fort, Luigina Parisi, Manuela Moschin e Pasquale Cavalera. Copertina di Pedro Lava. Versione cartacea al prezzo simbolico di € 3,66 al link amzn.to/3Gxaalz (spedizione gratuita con Prime).

Prefazione di Raffaella Scorrano.

Undici storie tracciano il disegno degli Autori: prendere consapevolezza della contingenza esistenziale in cui si è inevitabilmente immersi. S...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
21-06-2022 17:08 - Cultura & Arte
[]
L'Ufficio dello Stato Civile di Fiacca, ovvero l'odissea spaziale in un'amministrazione comunale del Val di Noto.

La trama per un romanzo di Camilleri o un film di Ficarra e Picone.

Da buon siciliano sono sempre rimasto entusiasmato, direi affascinato, dall'arguzia letteraria venata da fine intellettualità del maestro Andrea Camilleri e di quella cinematografica di Salvo Ficarra e Valentino Picone, arguzia coniugata con una comicità fondata sul sentire comune della gente e in parte nel confront...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
21-06-2022 11:39 - Cultura & Arte
[]
Pubblicata l’antologia dell’artista

Francesco Savatta

“Il Dono dell’Immagine/The Drawing Gift””

Esce oggi in libreria “Il Dono dell’Immagine” – “The Drawing Gift”, la monografia in lingua italiana e inglese delle opere di Francesco Savatta che raccoglie la produzione artistica dell’autore, dagli anni Duemila a oggi, con oltre 130 opere di collezioni private e pubbliche.

Autodidatta, fin da piccolo, Francesco Savatta segue la vocazione per il disegno e la pittura ispirandosi alla tradizione rina...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
20-06-2022 17:28 - Cultura & Arte
[]
Proseguono giovedì 23 giugno (ore 20) i suggestivi “Racconti nel chiostro” con una serata dedicata al tema Farsi prossimi ai malati attraverso l’utilizzo delle arti e della biblioterapia: scritti e testimonianze di una donna medico. L’iniziativa è promossa dall’Ufficio per la cultura della Diocesi di Ragusa, dal Santuario dell’Immacolata di Comiso e da Convegni di Cultura “Beata Maria Cristina di Savoia” (Comiso – Valle dell’Ippari) e consta di 3 serate tra cultura e spiritualità, caratterizz...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
DELLE COSE DI SICILIA
20-06-2022 11:59 - Rubrica DELLE COSE DI SICILIA Uomini e fatti senza tempo
[]

La granita al limone nel chiosco di Don Firili… in una Sicilia che non c’è più…

Storia, Tradizione e Ricordo di una peculiarità della nostra amata Sicilia “la Granita”

A Granita ro chioschu di Don Firili

Iu nun sacciu se esisti a filicità. Sacciu però ca esisti a granita… No passatu a brioche nun c’era e si mangiava a granita accumpagnata cu n’ filuncinu ri pani… cauru cauru, s’ancuntraunu u fuocu ro pani e a nivi ra muntagna… e accusì a jurnata a cuminciava beni…

«Chi si ricorda più della neve c...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
20-06-2022 11:42 - Cultura & Arte
[]

Al Quasimodo, “I cedri d’aprile a San Giorgio” di Giuseppe Fidone

Si chiude sabato prossimo la XVI stagione culturale del Caffè Quasimodo di Modica. L’appuntamento finale si terrà il 25 giugno alle ore 17.30 al Palazzo della cultura e sarà dedicato alla presentazione del romanzo “I cedri d’aprile a San Giorgio”.

L’autore è Giuseppe Fidone, di origini modicane, laureato in Giurisprudenza presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, che ha fatto il dirigente dell’Agenzia delle Entrat...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
15-06-2022 17:07 - Cultura & Arte
[]
Sarà presentato sabato prossimo, 18 giugno 2022, alle ore 18, presso la sala " Triberio " del Palazzo della cultura a Modica, " Rotaie vissute 3" di Emanuele MInardo.
L'opera contiene anche scritti diLuigi Cantamessa, Maria Monisteri, Ezio Gallori, Gino Savaris, Giovanna Triberio, Liliana Asaro, Maria Grazia Biscari, Matilde Crespi Bigiaretti e Renato Cesa de Marchi.
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]

invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Privacy Policy
Titolare del trattamento è l´azienda NOME, il sito web NOMESITO.IT è di proprietà e gestione della stessa. Il responsabile e legale rappresentante è il signor NOME e COGNOME. Recapiti e dati legali:

Via XXX,XX - 00000 CITTA PR - P. IVA 00000000000

Per qualsiasi informazione o istanza è possibile inviare una email a INFO@NOMESITO.IT oppure indirizzare una comunicazione scritta all´indirizzo della sede legale sopra citata.
torna indietro leggi Privacy Policy  obbligatorio

cookie