02 Ottobre 2022
Categorie
percorso: Home > Categorie > Attualità

L´INTERVENTO- RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO UNA RIFLESSIONE DEL SEN. CONCETTO SCIVOLETTO SULLA REALTA´ IBLEA

Il senatore Scivoletto
Il cantiere ibleo dell´identità territoriale*


I temi del lavoro e della crescita nell´area iblea devono tornare con forza al centro dell´attenzione e dell´interesse delle forze politiche, sociali, culturali e istituzionali, ma anche di associazioni, movimenti, singoli cittadini e personalità che hanno a cuore il futuro del nostro territorio e delle nuove generazioni.
Sono temi che ci obbligano a tenere conto di contesti più generali che condizionano negativamente le dinamiche della crescita e dei livelli occupazionali: le politiche di austerità dell´Unione Europea e del governo nazionale; l´aumento del divario fra Nord e Sud; l´immobilismo regionale interrotto solo da scelte gravi e inquietanti, come il voltafaccia sul MUOS o le concessioni alle società petrolifere sia a mare che sulla terraferma; il controllo sistematico da parte della mafia - una mafia 2.0, più silenziosa ma non per questo meno influente - di pezzi importanti e crescenti dell´economia, della finanza, dei servizi e delle istituzioni.
È lo scenario complessivo nel quale, negli ultimi anni, si è consumata la destrutturazione del sistema ibleo - nel suo percorso storico da laboratorio a modello - e la frantumazione di quella che era diventata una vera e propria identità.
Il sistema ibleo configurava un progetto originale dentro un orizzonte ideale, alla cui realizzazione un contributo straordinario è stato fornito dalla sinistra. Punti di forza di quel progetto erano: la cultura delle trasformazioni; lo sviluppo territoriale non atteso passivamente dall´alto ma costruito dal basso e alimentato dalle risorse locali materiali e immateriali; l´attenzione, oltre che ai temi strettamente economici, ai beni culturali, ambientali e paesaggistici; la consapevolezza del carattere strategico della ricerca, della formazione e dell´innovazione; la fiducia negli strumenti della lotta democratica e della partecipazione popolare; l´impegno sulle frontiere della lotta alla mafia e della questione morale; la sfida per il governo, dalle prime esperienze amministrative del dopoguerra nei cosiddetti comuni rossi alle esperienze amministrative di alternativa democratica negli anni ´80 e uliviste negli anni ´90.
Tuttavia, invece di esportare il modello ibleo, abbiamo lentamente importato il sistema Sicilia. E questo perché la sinistra non è stata più in grado di indicare un modello chiaro di sviluppo dell´economia e della società, alternativo tanto alle logiche di potere dominanti nell´isola, quanto alla cultura, omologante, indotta dalla deregulation e dal liberismo globale.
I risultati oggi sono sotto gli occhi di tutti, e sono estremamente critici: crisi strutturale della serricoltura; diminuzione delle imprese attive in agricoltura, nel comparto delle costruzioni e dell´artigianato; contrazione delle imprese giovanili; riduzione del tasso di occupazione dal 46% al 36% e aumento del tasso di disoccupazione dall´8% al 18% nel periodo 2004-2014.
Alla destrutturazione del sistema ibleo si aggiunge la destrutturazione della democrazia e delle istituzioni che, per limitarci alla sua dimensione locale, richiama la vicenda allucinante della soppressione delle province che ha determinato non il passaggio a un nuovo assetto istituzionale più moderno, avanzato e funzionale, ma il passaggio dalla provincia regionale al nulla, al vuoto assoluto.
È quindi necessario e urgente reagire mettendo in campo un nuovo modello di crescita sostenibile, finalizzato alla buona occupazione e alla tutela ambientale, e plasmato essenzialmente da fattori territoriali non delocalizzabili.
Facciamo un esempio: una fabbrica di bulloni o un cementificio possono essere delocalizzati in Romania, in Polonia, in Cina o altrove; ma il barocco di Ibla, Modica e Scicli, il Ragusano DOP, il Cerasuolo di Vittoria DOCG, la carota IGP di Ispica o cioccolato artigianale di Modica non possono essere delocalizzati.
La nuova strategia deve puntare sulla valorizzazione sistematica e intensiva delle risorse umane e naturali, dei beni e dei prodotti identificativi del territorio ibleo: i centri storici e il barocco del Val di Noto; i beni culturali, ambientali, archeologici e paesaggistici; le testimonianze straordinarie di archeologia industriale, come la Fornace Penna; il paesaggio e il patrimonio edilizio rurale che dall´altopiano scendono fino alla costa mediterranea; l´agricoltura, la zootecnia e l´agroalimentare di qualità; il mare e le sue straordinarie risorse; l´ecosistema della zona montana; la ristorazione tradizionale; i sapori antichi del cioccolato di Modica e dei dolci tipici del nostro territorio; la biodiversità nelle sue molteplici espressioni; le energie alternative e rinnovabili.
La spiccata propensione imprenditoriale, inoltre, la creatività artistica e artigianale, la predisposizione naturale all´ospitalità e all´accoglienza sono fattori immateriali fondamentali delle popolazioni iblee e arricchiscono in modo decisivo il patrimonio identitario.
L´insieme di queste eccellenze concentrate in un territorio piccolo e suggestivo come il nostro costituisce una ricchezza eccezionale, un primato, un unicum irripetibile a livello mondiale e può dar vita a un vero e proprio sistema territoriale, propulsivo e attrattivo, capace di creare nuova e qualificata occupazione innanzitutto per le nuove generazioni portatrici di saperi e competenze, di stimolare la nascita di una gamma vasta di nuovi servizi e di attrarre investimenti e crescenti flussi turistici in tutte le stagioni.
Ognuno di questi fattori territoriali non delocalizzabili, oggi solo parzialmente e separatamente sfruttati, può essere enormemente sviluppato, potenziando una crescita sicura e sostenibile del territorio, con l´attivazione di processi virtuosi e positivi. Si pensi alla manutenzione, al recupero, alla ristrutturazione e all´adeguamento antisismico del patrimonio edilizio e monumentale dei nostri centri storici e di tutto il patrimonio edilizio esistente, sia abitativo che produttivo e alla necessità di mettere fine alla distruzione di paesaggio rurale e verde agricolo, allo "sterminio dei campi" come lo definì il poeta Andrea Zanzotto.
Ebbene, se noi riusciremo ad attivare processi di piena valorizzazione, non di uno o due, ma di tutti i nostri fattori territoriali non delocalizzabili, contribuiremo ad avviare nei fatti quello che potremmo chiamare il Cantiere dell´identità territoriale.
In questo quadro costituirebbe certamente un punto alto di unificazione e di promozione del nostro territorio l´istituzione, annuale o biennale, di un momento espositivo di questa identità territoriale, di un Expo degli Iblei (IBLEXPO), un´Esposizione integrata di tutte le risorse e le eccellenze che identificano il territorio, allestita, a rotazione, nei Comuni che ne facciano richiesta.
Connesso funzionalmente al Cantiere dell´identità territoriale è il tema di una moderna rete dei servizi, con particolare riferimento al nodo strategico della viabilità, dei trasporti e delle strutture logistiche, avvertendo che le infrastrutture non sono il fine ma lo strumento dello sviluppo e della crescita sostenibile. Avvertenza necessaria alla luce delle esperienze degli ultimi anni, che hanno visto la classe dirigente nel suo complesso impegnata esclusivamente sul tema delle infrastrutture - peraltro con scarsi risultati se si esclude l´attivazione, di carattere indubbiamente strategico, dell´aeroporto di Comiso - marginalizzando le questioni relative alla gravissima crisi dell´agricoltura, ai processi di deindustrializzazione, all´indebolimento dell´artigianato, dell´edilizia e del commercio.
Sarebbe veramente paradossale passare dallo sviluppo senza infrastrutture alle infrastrutture senza sviluppo.
Per quel che riguarda le infrastrutture, serve una strategia che si muova in una duplice direzione: in primo luogo considerare indispensabile la presenza e l´operatività nel nostro territorio di tutte le modalità di trasporto e di mobilità, se si vuole veramente costruire un sistema avanzato che guardi al futuro; in secondo luogo far maturare una visione e una governance integrata dei diversi sistemi.
Da una parte, bisogna rilanciare con forza la battaglia per una ferrovia veloce in provincia di Ragusa sia per i collegamenti interni alla Sicilia (come ha evidenziato la situazione scandalosa determinata dalla interruzione sull´A19) che per i collegamenti esterni: in questo quadro vanno decisamente respinte tutte le misure di un suo ridimensionamento, come prospettato per la stazione di Comiso. Dall´altra parte bisogna lavorare e ragionare in termini di distretto integrato.
A tal fine, non appare utile frantumare l´impegno delle forze politiche, sociali e istituzionali sulle singole infrastrutture, attivando tavoli, sottotavoli e comitati separati l´uno dall´altro; così come non sembra serio prospettare misteriosi "leasing in costruendo" per la Siracusa-Gela o compiacersi delle periodiche assicurazioni del ministro di turno sul raddoppio della Ragusa-Catania.
È necessario pensare, agire e lottare per ricondurre a sistema unitario i Porti di Pozzallo e Marina di Ragusa, l´Aeroporto di Comiso, la nuova Ferrovia, la Ragusa-Catania, l´Autostrada Siracusa-Gela e l´Autoporto di Vittoria, anche attraverso la realizzazione dei necessari raccordi funzionali.
Da questa visione nasce la proposta di dar vita a un Distretto ibleo per l´intermodalità inteso non come ente burocratico ma come autorevole rappresentanza dei soggetti e delle forze in campo, come nuova e concreta governance che si faccia carico dei problemi relativi alla realizzazione, al completamento, alla gestione e alla interconnessione fra le diverse infrastrutture e affermi, rispetto ai pur legittimi interessi delle singole municipalità, i valori preminenti del territorio ibleo nel suo farsi progetto e sistema.


Concetto Scivoletto



*testo tratto dall´intervento al convegno "ContamInAzione. Idee, percorsi e progetti per il territorio ibleo" (Pozzallo, 7 giugno 2015).






Notizie Flash
MARINA DI RAGUSA - LAPORTA ( TERRITORIO) DENUNCIA DISSERVIZI POSTALI
COMISO - TRASPORTO EXTRAURBANO GRATUITO PER ANZIANI
PEDALINO - AL VIA, OGGI 30 SETTEMBRE, LA " SAGRA DELLA VENDEMMIA "
RAGUSA - DAL 1° OTTOBRE PAGAMENTO PENSIONI NEI 32 UFFICI POSTALI DELLA PROVINCIA
RAGUSA - ELEZIONI 2022: IL COMMENTO DEL SEGRETARIO DEL PD, CALABRESE.
COMISO - INTEGRAZIONE ORARIA AI DIPENDENTI PART-TIME
01-10-2022 19:06 - Politica
[]
Santa Croce Camerina, si coalizza il fronte delle opposizioni: “Proposta credibile per la città. L’Amministrazione non ascolta”

“Offrire alla comunità di Santa Croce, attraverso la condivisione di idee e iniziative, una proposta programmatica credibile e lungimirante. Ma soprattutto diversa, nei metodi, dall’attuale Amministrazione comunale”. Con questo intento, giovedì 30 settembre, si è svolta a Santa Croce Camerina la prima riunione tra forze civiche e di partito rappresentati alle ultime e...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
01-10-2022 11:46 - Attualità
[]
SALTA LA FIERA AGRICOLA MEDITERRANEA A RAGUSA: ERA NATA CINQUANTA ANNI FA…

Era divenuta fiore all'occhiello della provincia iblea e, potremmo dire anche della Sicilia e del Sud Italia.

“Semplicemente clamoroso. La Fiera agroalimentare mediterranea non si farà. Quella che avrebbe dovuto essere la 40esima edizione di un evento teso ad esaltare le peculiarità zootecniche, agroalimentari e non solo dell’area iblea salta. Un durissimo colpo per il nostro territorio. Ancora una volta, per come la ved...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
01-10-2022 12:02 - Attualità
[]

Sicilia: la San Vincenzo riparte dalla scuola
A Comiso il 57° Convegno Regionale della Società di San Vincenzo De Paoli

Comiso, al via l’1 e 2 ottobre il 57° Convegno Regionale della Società di San Vincenzo De Paoli. Centinaia di soci e volontari si riuniscono per riflettere sul ruolo del Volontariato nel mondo scolastico e nella società civile.

Si terrà l’1 e 2 ottobre presso l’Hotel Villa Orchidea di Comiso (RG) il 57° Convegno della Società di San Vincenzo De Paoli di Sicilia. Come ogni anno ...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
30-09-2022 12:29 - Attualità
[]
Si riqualificano importanti aree della fascia costiera, Dimartino: “Auspichiamo possano tornare ad essere luoghi di ritrovo per giovani e famiglie”

La stagione estiva è appena terminata ma si pensa già a una importante opera di riqualificazione dei luoghi che da anni necessitano di attenzione, soprattutto perché frequentati dai più giovani. Questa mattina sono stati consegnati i lavori che, tramite un finanziamento ministeriale di 90.000 euro, permetteranno di riqualificare tre piazze della fa...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
29-09-2022 11:36 - Attualità
[]
PASSO MARINARO: DOPO L’ENNESIMA SOLLECITAZIONE M5S, AVVIATI I LAVORI PER LA POSA DEL CANALE DI RACCOLTA ACQUE. FIRRINCIELI: “ORA C’E’ DA RISOLVERE LA QUESTIONE DELLA SBARRA IN CONTRADA RANDELLO-MAGHIALONGA”

Dopo l’intervento del capogruppo m5S, Sergio Firrincieli, martedì sera in Consiglio comunale, sono stati avviati finalmente ieri i lavori per la posa del canale di raccolta acque a Passo Marinaro, località della costa che ricade sul territorio comunale di Ragusa. “Queste opere, attese da an...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
28-09-2022 17:12 - Attualità
[]
Abbiamo fatto le pulci alle spese del Parco Valle Dei Templi e del Comune, “l'estate Agrigentina” è costata circa 700.000€ . Il Parco per statuto può investire in spettacoli e feste? Il Comune può elargire un contributo di 135.000€ al distretto turistico delegando a loro l'organizzazione degli eventi con soldi pubblici? Perché sperperare il denaro pubblico in questo modo e non investirlo rendendo più bella ed accogliente la nostra città ridotta ai minimi storici per servizi al turista ed al c...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
28-09-2022 16:44 - Politica
[]
In questi primi mesi di mandato ho scelto di non entrare nel merito delle polemiche politiche, spesso aspre e a tratti volgari, proprio per il rispetto del ruolo che ho l'onere di ricoprire.
Tuttavia gli attacchi infondati della minoranza all'esercizio della mia funzione impongono una riflessione ferma e chiara.
I tempi minimi e massimi di convocazione dei consigli comunali sono stabiliti dalla legge e la documentazione deve essere a disposizione dei consiglieri entro 72 ore dalla seduta. Compi...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
27-09-2022 13:27 - Istruzione e Formazione
[]
Al “Fermi” di Vittoria il progetto EntreComp certifica gli imprenditori in pochi step

Il progetto “EntreComp, the European Entrepreneurship Competence Framework” è stato sviluppato dalla Commissione Europea per lo sviluppo delle life skills e delle competenze digitali, permettendo di ottenere un attestato di credito valido per il curriculum dello studente. Abbraccia una descrizione completa di conoscenze, abilità e attitudini indispensabili per essere imprenditori e creare valore finanziario,...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
26-09-2022 17:11 - Attualità
[]
CONSULENTI DEL LAVORO, BOOM DI ISCRITTI A RAGUSA

Un trend in crescita. Con 23 nuovi iscritti nel triennio 2020-2022. Ragusa si conferma la provincia più virtuosa, in ambito regionale, con i nuovi Consulenti del Lavoro. Dati e numeri che confermano che il Consulente del Lavoro, continua ad essere una professione appetibile in continua crescita. Una professione tutt’altro che in declino nonostante le difficoltà congiunturali e strutturali del sistema economico. Una figura professionale a tutto t...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
ANGELO GIGLIO FOTOGRAFIA
ANGELO GIGLIO FOTOGRAFIA
Utenti Online
10

Visitatore Numero
2011140

totale visite
7910184

01-10-2022 19:35 - Cultura & Arte
[]
IL CINECLUB 262 DI MODICA SI AGGIUDICA UN FINANZIAMENTO DEL MINISTERO DELLA CULTURA PER IL BANDO “IL CINEMA E L'AUDIOVISIVO A SCUOLA”.

Il Cineclub 262 di Modica ha partecipato al bando promosso dal Ministero della Cultura per finanziare progetti rientranti nella tematica “Il Cinema e l’Audiovisivo a scuola – Progetti di rilevanza territoriale”.

Al bando D.D. 863 11/03/2022, attuato dalla Direzione Generale Cinema e Audiovisivo, di concerto con il Ministero della Cultura e il Ministero dell'Istr...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
01-10-2022 12:35 - Cultura & Arte
[]
Visita guidata alla mostra di Gela: “Ulisse in Sicilia”, alle “Mura Timoleontee” e alla Cinta Federiciana della città antica

Si terrà domenica 2 ottobre 2022 con partenza alle ore 8,00 da Palermo e alle ore 8,30 da Termini Imerese la visita guidata alla mostra di Gela: “Ulisse in Sicilia”, alle “Mura Timoleontee” e alla Cinta Federiciana della città antica. La visita è organizzata da BCsicilia, ATC e Università popolare di Termini Imerese nell’ambito del “Progetto conoscenza”. Alle ore 11 è pr...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
01-10-2022 12:22 - Eventi
[]
Prosegue la settimana francescana con un Concerto-meditazione eseguito dal coro Enarmonia di Ragusa, diretto dal M° Dario Adamo. I testi originali, scritti da Giuseppe Di Mauro, narrano la difficile presa di coscienza dell'essere missionari, a partire sia da uno stare al mondo improntato alla responsabilità, sia da una esperienza ecclesiale che il magistero dei papi ribadisce e approfondisce dopo il Concilio Vaticano II. Ad interpretare il monologo sarà l'attrice Tiziana Bellassai.

Ingresso li...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
30-09-2022 12:10 - Economia
[]
Ulteriori rincari del 59% sull'energia elettrica: come possiamo andare avanti?

Ci annunciano che da ottobre avremo dei rincari sull'energia elettrica pari al 59%.

Ci accingiamo a concludere un'estate rovente e insostenibile a livello economico e di rincari, oltre che calorifera, ma a quanto pare non è sufficiente. Iniziamo l'autunno con ulteriori rincari.

Mi chiedo: ma vogliamo seriamente che si crei una crisi economica come quella disastrosa del '29 negli Stati Uniti?

Come possiamo andare avant...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
29-09-2022 12:38 - Cultura & Arte
[]

DARE VOCE ALLA SOFFERENZA PSICOLOGICA: LA DRAMMATICA STORIA DI ELISA SCHININÀ DIVENTA IL LIBRO "NOI, LE VOCI INVISIBILI". PER LA PRIMA VOLTA SARÀ PRESENTATO A RAGUSA VENERDÌ 30 SETTEMBRE ALLA LIBRERIA “TANTE STORIE”

RAGUSA – Ogni cosa ha una sua voce, ed ogni voce trasmette un messaggio, a volte urlato, altre solo sussurrato. Ma che va ascoltato. La voce di Elisa Schininà, una ragazza di origini ragusane che l’anno scorso ha deciso di porre fine alla sua esistenza, ha smesso dunque di parlare....
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
27-09-2022 13:08 - Attualità
[]
L'analisi del voto

Volente o nolente il Presidente della Repubblica Mattarella, per la prima volta nella storia della repubblica e della monarchia dovrà dare mandato a Giorgia Meloni di provare a formare il Governo.

È evidente che la vittoria della Meloni è dovuta da tanti fattori: in primis la coerenza con le proprie idee, prova ne è l'opposizione ferma negli ultimi governi e il non aver fatto inciuci con nessuno.

Matteo Salvini: Salvini come abbiamo potuto constatare dai risultati, ha pagat...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
14-09-2022 17:35 - Eventi
[]
CAMPARI MOVIE CONTEST: ANCHE A COMISO GIOVANI TALENTI

I giovani sono una grande risorsa per ogni comune grande e piccolo d’Italia: spesso, purtroppo, li abbiamo visti costretti ad emigrare per potersi affermare professionalmente o solo per riscattarsi socialmente, trovare un lavoro, formarsi una famiglia, poterla mantenere. Molti ragazzi di Comiso infatti, finiti gli studi, li troviamo cittadini del mondo a contribuire, con la professionalità acquisita in Italia, allo sviluppo di Paesi, che no...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
DELLE COSE DI SICILIA

invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Privacy Policy
Titolare del trattamento è l´azienda NOME, il sito web NOMESITO.IT è di proprietà e gestione della stessa. Il responsabile e legale rappresentante è il signor NOME e COGNOME. Recapiti e dati legali:

Via XXX,XX - 00000 CITTA PR - P. IVA 00000000000

Per qualsiasi informazione o istanza è possibile inviare una email a INFO@NOMESITO.IT oppure indirizzare una comunicazione scritta all´indirizzo della sede legale sopra citata.
torna indietro leggi Privacy Policy  obbligatorio

cookie