20 Agosto 2022
Categorie
percorso: Home > Categorie > Economia

L´INTERVISTA - DAL BOOM DEGLI ANNI ´80 DELL´ECONOMIA TRASFORMATA ALLA CONTESTUALE PENETRAZIONE DELLE MAFIE NEL SETTORE: LE RIFLESSIONI DI FRANCESCO AIELLO.

Pubblichiamo la seconda parte dell´intervista all´on. Francesco Aiello, candidato a sindaco di Vittoria nelle prossime amministrative di primavera.( La prima parte è uscita qualche giorno fa, sempre sul nostro giornale )

Domanda - On. Aiello, abbiamo parlato precedentemente della lenta, ma costante, penetrazione del malaffare nel mondo della serricultura e del mercato vittoriese: si tratta di un fenomeno nuovo in Italia?

R.- Cose non nuove se vogliamo, di cui già Francesco Rosi si occupò nel lontano 1957, quando dedicò il suo primo film inchiesta, La Sfida, alla descrizione e denuncia di questi processi, esaminati dall’interno del loro processo formativo.
Gli anni del secondo dopoguerra sono stati caratterizzati dallo sviluppo intensivo delle campagne in tutto il Sud e in Sicilia e in tale contesto la serricoltura ha segnato alcuni primati a livello nazionale. Terre incolte e incoltivabili sono state trasformate in giardini di modernità produttiva e sino agli anni ’90 più di 80 mila persone erano impegnate nella serricoltura, tra lavoro diretto nelle campagne e indotto. Una rivoluzione sociale fu la conseguenza di questo processo che ebbe una direzione politica ben precisa, nei gruppi dirigenti del Pci di questa area della Sicilia, che ispirarono il loro progetto muovendo dalle spinte reali del territorio e delle campagne, con esiti straordinariamente efficaci nella costruzione di un blocco sociale riformatore, fortemente innovativo, fondato sulla piccola e media impresa, e saldamente ancorato alla mobilitazione sociale e al progetto collettivo, nelle forme di una mai sopita tendenza di pan-sindacalismo radicale.
Anni d’oro per i serricoltori, quando tutto era in crescita. Eravamo i soli a produrre nel Mediterraneo e per quanto le mediazioni già operassero per taglieggiare e aggredire i prezzi di vendita all’ingrosso, le cose andavano bene. L’esistenza di strutture cooperative democratiche, costituivano dei formidabili deterrenti al dilagare di speculazioni e di pratiche truffaldine. Furono gli anni d’oro della serricoltura siciliana. Ma anche la speculazione era in crescita e poi anche le mafie, che dagli anni ’80 in poi hanno portato avanti la loro penetrazione nel settore, in tutte le forme possibili di connessione con le diverse realtà del Sud Italia. Per arrivare a Milano i nostri pomodori prima devono uscire da Vittoria, poi devono attraversare il corridoio catanese, sino allo stretto di Messina. E poi c’è la Calabria e la Campania e il Lazio, con Fondi a fare da bastione, per la distribuzione e i trasporti, dalla Campania e dal Casalese. E poi il racket degli imballaggi, con l’episodio gravissimo dell’ingresso degli stessi dentro l ’area mercatale ( sembra che a nulla siano valse quelle sciagure, se ancora gli imballaggi sono distribuiti ai produttori dentro il Mercato…) e il pizzo sulle cassette e la violenza omicida in agguato.

D- Quando inizia il declino?

R - Dall’inizio degli anni 2000 inizia il declino, sotto i colpi di una concorrenza spietata e irregolare, col taroccamento e il dumping delle produzioni orticole provenienti dall’Africa e dal Medio Oriente. La crisi inizia da lì, come crisi commerciale, che diventa poi strutturale e sistemica. Il credito agrario viene poi cancellato e gli imprenditori agricoli e la piccola e media impresa non possono più entrare in una banca: non sono più ospiti graditi. L’economia reale è abbandonata a se stessa, la GDO impone le sue regole internazionaliste, regole selvagge ed eversive per la nostra economia agraria: i suoi tempi non sono quelli delle aziende agricole e dei territori. Ma i Governi, tutti i Governi di ogni colore, lasciano fare, seguono la traccia e gli interessi della Gdo. Ed è crisi, da anni.
E la crisi ha cambiato ogni cosa, gli uomini e i processi produttivi.
Disperati da tutto il mondo vengono qui, in Sicilia e nel Sud delle trasformazioni agrarie, per concorrere all´offerta di mano d´opera, con tutte le conseguenze del caso in ordine alla perdita dei diritti e della dignita´ stessa, in alcune circostanze.
Ora a molti vanno bene i Green Corridors, l´ingresso illegale di merce che viene rilavorata e taroccata in Sicilia e nei nostri mercati, la spoliazione del valore dei prodotti, sottoposti agli umori speculativi di bande che nella filiera agroalimentare sono i padroni del campo, nell´indifferenza piu´ assoluta dello Stato.
Per decenni le mafie sono state padrone dei meccanismi della filiera, contando sulla inerzia o inettitudine degli apparati pubblici a tutti i livelli.
La tracciabilita´ delle merci e il rispetto delle norme commerciali rimangono nei cassetti delle burocrazie corrotte. E il risultato e´ che l´intero processo non funziona, cova nelle braccia della illegalita´: la gente si impoverisce e la mafia esprime oggi un macabro ottimismo che la porta ancora a investire in agricoltura, nonostante tutto.

Gli speculatori alzano la voce, accusano chi osa scrivere con spirito di verità ( come e´ accaduto recentemente con Paolo Borrometi, giornalista ibleo particolarmente impegnato in queste analisi ) sui mercati e sull’indotto, additano all´isolamento chi tenti di denunciare truffe e prevaricazioni.
Si sentono padroni del campo e sfidano direttamente il buon senso e la realta´.

Il fallimento dell’Associazionismo democratico nell’area serricola segna la fine definitiva della cultura democratica e dell’autogoverno dei produttori, il venir meno di saldi presidi di democrazia e di legalità nella vicenda collettiva del territorio, e di concreta resistenza democratica a questi processi devastanti.
Don Luigi Ciotti, che si è occupato anche di queste cose, scriveva testualmente qualche mese fa:
“La mafia entra nelle nostre vite più di quello che pensiamo. Bussa alla nostra porta e si siede a tavola con noi.
Il settore agroalimentare è profondamente infiltrato dalle organizzazioni criminali in tutte le fasi della filiera: dalla produzione, alla trasformazione, al trasporto, allo smercio “…..


D - Della gravità della situazione le istituzioni locali, amministrative in primo luogo, si sono rese conto?

R - Il Mercato dunque ritorna di nuovo al centro di un duro confronto e non si può più sottacere la gravità di gravi forme di prevaricazione sulla legalità commerciale. E anche l’Assessore alla Trasparenza del Comune di Vittoria ha scelto di rompere gli indugi e consegnare alla cittadinanza e alle forze politiche il quadro di una battaglia in corso sul Nuovo Regolamento.
Devo dire che ritrovo nelle sue posizioni tante cose dette, tante battaglie fatte … e ora non posso che essere lieto di questo passaggio del quale colgo il valore discriminante per il futuro economico, ma anche politico, sociale e civile della Città di Vittoria e dell’intero comparto serricolo.
Il dibattito ritorna alle questioni importanti e sostanziali del Mercato e della commercializzazione, alle forme che deve assumere l’offerta del prodotto, al suo controllo normativo, alla tracciabilità delle produzioni, al rispetto delle norme OCM all’interno dei Mercati, che diventa oramai un passaggio obbligato per i nostri territori e le nostre produzioni, al maneggio di imballaggi dentro il Mercato sotto il profilo logistico e fiscale, alla proliferazione di provvigioni aggiuntive che vengono artificiosamente introdotte da soggetti diversi in diverse fasi del processo commerciale, alla regolamentazione del ruolo delle Banche che operano dentro e attorno alla struttura mercatale e alla definizione di percorsi cautelativi ( Fidejussioni obbligatorie per tutti gli acquirenti ) verso la pratica di “tappi” e delle insolvenze, e quindi anche della tracciabilità finanziaria degli acquirenti, sino alla individuazione di nuovi percorsi normativi ( ed è la parte più interessante della interrogazione del Sen. Lumia ) a tutela delle produzioni dal “Dumping” e da ogni forma di taroccamento, per arrivare al tema centrale, al problema dell’emergenza reale dei prezzi e alla tempistica operativa, alla disciplina dei vari passaggi per garantire la conoscenza e il controllo dei prezzi in tempo reale, per finire con il tema della rapidità ed efficacia delle sanzioni.
Il vecchio regolamento mercatale del 1971 e le successive e correlate Ordinanze sindacali, possono e devono essere recuperate a mio avviso a sostegno di questa linea enunciata. In fondo quel Regolamento è ancora vivo in molte sue specificazioni, ma certamente sono importanti gli sviluppi normativi e operativi che si riescono a delineare.

D- C´è una libera imprenditoria che ruota attorno al mercato ? Se esiste, cosa può fare per migliorare la situazione ?

R -Esistono ancora imprenditori liberi onesti? La domanda non è né retorica né provocatoria. Certo che ci sono e sono ancora tanti, nell’economia, nella società, dentro e fuori il Mercato. Ma per loro, nel tempo, l’alternativa è stata quella di stare al gioco della cointeressenza o di sparire. E molti sono venuti a patti, e hanno accettato di convivere . Ed è così che le mafie hanno conquistato la nostra vita, il nostro lavoro, le fatiche di tante generazioni, di chi suda in campagna, o nell’indotto, di chi vorrebbe lavorare onestamente, al Mercato o fuori dal Mercato, qui come a Bari, come a Palermo.


Capita raramente che una vicenda che sembrava spenta, ormai seppellita dal peso della sconfitta , risorga dalle ceneri del conformismo e riacquisti senso e prospettiva. Questo sta accadendo e vogliamo solo sottolinearne il valore e il significato. La rinascita meridionale parte dal recupero della legalità come tutela del proprio lavoro e del proprio destino territoriale, aziendale e personale.

Bisogna guardare al bosco per venire a capo di questa vicenda, e non a un solo albero, bisogna avere il coraggio di innovare, ma a tutela del lavoro e della legalità. Ecco il valore di questa interrogazione qual è, coi limiti che io stesso ho colto e illustrato: ma da questa visione si deve partire per aiutare gli Onesti, i produttori, gli operatori commerciali a ripartire, ripristinando il valore delle cose giuste e del rispetto del lavoro altrui.


Francesco Aiello
Consigliere comunale
Vittoria 10 Febbraio 2015




Notizie Flash
RAGUSA - PER LA CGIL INACCETTABILE IL CONTRATTO AIAS
RAGUSA - IL SINDACO SUL MANCATO RICONOSCIMENTO DI " SPIGHE VERDI 2022 "
NOTO - CANTINA MARILINA CONTRO I MEGA FOTOVOLTAICI
RAGUSA - " RAGUSA AL CENTRO " E L'APERTURA DEL MUSEO ARCHEOLOGICO
ISPICA - VERTENZA DEL PERSONALE COMUNALE: COMUNICATO DELLA CGIL.
MODICA - CONTROLLO CICLOMOTORI E INQUINAMENTO ACUSTICO
RAGUSA - CONTROLLI INTERFORZE IN CENTRO STORICO
19-08-2022 17:32 - OBITUARY
[]

“PER QUANTO VOI VI CREDIATE ASSOLTI SIETE PER SEMPRE COINVOLTI”

MANIFESTAZIONE CULTURALE E MUSICALE IN MEMORIA DI NORMAN ZARCONE IN ATTESA DEL 13 SETTEMBRE, DODICESIMO ANNIVERSARIO DELLA SUA MORTE

Palermo 19 agosto 2022 – Un titolo preso in prestito dalla “Canzone del Maggio” di De André per ricordare Norman Zarcone, il giovane ricercatore di Filosofia del Linguaggio suicidatosi a Palermo in opposizione alle baronie universitarie. L’evento si svolgerà domenica 21 agosto presso il Circolo SSD P...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
18-08-2022 17:23 - Istruzione e Formazione
[]
Sinalp Sicilia – La distruzione della scuola - Riforme utili solo per creare masse di analfabeti facilmente gestibili dal potere.

Continua la distruzione della Scuola Italiana.

Andrea Monteleone, Segretario Regionale Sinalp, evidenzia che anche quest'anno l'anno scolastico inizierà con gli ormai atavici problemi di sempre, precariato, cattedre vuote, ragazzi che sempre di più decidono di non completare il ciclo scolastico e programmi didattici sempre più fantasiosi innestati nel nostro ordina...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
18-08-2022 12:24 - Politica
[]
Ragusa, 18 agosto 2022

Verso le elezioni regionali: Italia Viva candida all’Ars il giornalista vittoriese Giuseppe Bascietto

Giuseppe Bascietto, giornalista, vittoriese, è candidato nella Lista “Italia Viva – Azione - Armao” nel collegio della provincia di Ragusa.

Bascietto, che cura l’ufficio stampa della Cisl per le province di Roma e Rieti, è autore di diversi libri: Stidda, la quinta mafia (2005), Pio La Torre, l’uomo che incastrò la mafia (2018), Stidda, l’altra mafia, raccontata dal capocl...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
17-08-2022 17:33 - Eventi
[]
Vittoria, 17 agosto 2022

TI AMO Summer Fest: a Scoglitti l’iniziativa di Panta Rhei per la promozione del settore della pesca

Un gruppo di giovani promuovono una manifestazione che mette insieme l’attività dei pescatori, la musica, la proposta culturale, l’enogastronomia legata al pesce.

TI AMO Summer Fest. Una festa di mezza estate dedicata al mare ed al mondo dei pescatori. Scoglitti ospiterà, il prossimo 22 agosto, una manifestazione rivolta al settore della pesca, attività primaria della fra...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
17-08-2022 17:01 - Cronaca Locale
[]
Atto vandalico al cimitero di Marina di Ragusa

Imbrattata la statua dell’angelo posta all’ingresso

L'assessore ai servizi cimiteriali Giovanni Iacono, interviene sull'atto di vandalismo al cimitero di Marina di Ragusa:

"Stamani abbiamo, prontamente, ripristinato le condizioni originarie della statua dell'angelo all’ingresso del cimitero di Marina di Ragusa che era stata imbrattata da qualche balordo. Ringrazio gli addetti del servizio cimiteriali per l'intervento puntuale e professionale. Purt...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
16-08-2022 16:36 - Economia
[]
Finanziati dalla Regione Siciliana la realizzazione della Chiesa Maria Regina di contrada Cisternazzi a Ragusa e il restauro dell'organo a canne Serassi-Tamburini della Cattedrale San Giovanni Battista di Ragusa.

È giunto a conclusione l'iter di finanziamento per la realizzazione della Chiesa Maria Regina in contrada Cisternazzi a Ragusa per un ammontare di € 4.297.052,19, mettendo così un punto fermo ad una delle più considerevoli incompiute del territorio ibleo, al quale si somma il finanzia...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
14-08-2022 18:11 - Attualità
[]
Estate 2022: Tutti schiavi del telefono in vacanza? Ecco come liberarsene…

Liberarsi dalla schiavitù del telefonino, almeno in vacanza e con piccole regole quotidiane, si può. Anzi, può essere lo stimolo per riscoprire i vantaggi di un minor attaccamento alla tecnologia e riportare qualche sana abitudine anche al rientro dalle ferie. A suggerire alcuni consigli utili sono molti psichiatri, che invitano a non sottovalutare le spie di una dipendenza che facilmente può trasformarsi in "patologia ...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
19-08-2022 18:48 - Cultura & Arte
[]
Beatificazione di Giovanni Paolo I, in un video la lirica “Il sorriso di Dio” del Poeta Rosario La Greca

Mancano poco più di 15 giorni alla Beatificazione di Giovanni Paolo I, al secolo Albino Luciani, prevista per Domenica 4 Settembre in Piazza San Pietro e presieduta da Papa Francesco. Quanto sognato nel lontano 2002 dall'allora Vescovo di Belluno-Feltre Vincenzo Savio si sta finalmente avverando, fu infatti Mons. Savio, accogliendo le richieste di moltissimi fedeli che da tutte le parti del...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
13-08-2022 17:57 - Politica
[]
La maggioranza di destra approva a Comiso il suo quarto bilancio. Uno strumento che al solito, tra entrate “ottimistiche” e spese “sottodimensionate”, evidenzia assenza di programmazione, conti fuori controllo e un’allegra corsa verso la paralisi finanziaria.COMISO -

In anticipo sul cronico ritardo nell’approvazione degli strumenti finanziari, la maggioranza di destra ha approvato giovedì sera il suo quarto bilancio di previsione, incurante di un parere negativo dei revisori dei conti che in ...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
ANGELO GIGLIO FOTOGRAFIA
ANGELO GIGLIO FOTOGRAFIA
Utenti Online
11

Visitatore Numero
1984846

totale visite
7729321

19-08-2022 18:09 - Angolo dell´Arte
[]
Venerdì 26 agosto 2022, alle ore 20.30, nello spazio espositivo dell’Auditorium San Vincenzo Ferreri di Ragusa Ibla, si inaugura la mostra La rabbia, omaggio di Guglielmo Manenti all’omonimo film di Pier Paolo Pasolini nel centenario della nascita dello scrittore friulano. La mostra, voluta e organizzata dal Comune di Ragusa, a cura di Andrea Guastella, propone le tavole realizzate da Manenti per l’edizione tedesca della sceneggiatura poetica di Pasolini pubblicata nel 2021 dalla casa editric...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
19-08-2022 18:48 - Cultura & Arte
[]
Beatificazione di Giovanni Paolo I, in un video la lirica “Il sorriso di Dio” del Poeta Rosario La Greca

Mancano poco più di 15 giorni alla Beatificazione di Giovanni Paolo I, al secolo Albino Luciani, prevista per Domenica 4 Settembre in Piazza San Pietro e presieduta da Papa Francesco. Quanto sognato nel lontano 2002 dall'allora Vescovo di Belluno-Feltre Vincenzo Savio si sta finalmente avverando, fu infatti Mons. Savio, accogliendo le richieste di moltissimi fedeli che da tutte le parti del...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
18-08-2022 17:55 - Angolo dell´Arte
[]
ALTO RICONOSCIMENTO ARTISTICO PER GLI ARTISTI NUNZIELLA LA COGNATA E SILVANA FEDERICO PREMIATI DALL’ACCADEMIA DELLE PREFI

L’accademia delle Prefi ha consegnato ieri 16 agosto 2022 gli Attestati di eccellenza in occasione dell’esposizione d’arte “Luoghi e Istanti – Frammenti di Sicilia” alle artiste Nunziella La Cognata e Silvana Federico presso il Vicolo Morelli a Ragusa Ibla.

Il paesaggio e l’uomo: questo è il binomio che caratterizza il mondo della Sicilia sud-orientale, dove la campagna ari...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
18-08-2022 12:35 - Eventi
[]
TRE STORICI COLLABORATORI E TURNISTI DEI PINK FLOYD IN CONCERTO A MARINA DI MODICA DOMANI 19 AGOSTO INSIEME ALLA TRIBUTE BAND “PINK’S ONE”. DOPO GLI STRAORDINARI SUCCESSI DEL 2018 E 2019, TORNA IL LEGGENDARIO ROCK DELLA BAND LONDINESE, QUESTA VOLTA CON TRE OSPITI D'ECCEZIONE: IL SASSOFONISTA SCOTT PAGE, IL BATTERISTA GARY WALLIS E LA CORISTA MACHAN TAYLOR.

MODICA (RG) – I grandi successi dei Pink Floyd riproposti dalla tribute band siciliana “Pink’s One” ritorneranno protagonisti all’Auditoriu...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
17-08-2022 17:44 - Angolo dell´Arte
[]
SUCCESSO DI PUBBLICO CONFERMATO PER LA SECONDA COLLETTIVA INTERNAZIONALE “GLI ARTISTI INCONTRANO LA STORIA E LA MAGIA NEL CASTELLO DI CEFALA’ DIANA”

GUCCIONE: “QUESTA TERRA HA TANTA BELLEZZA DIFFUSA, SPETTA A NOI VALORIZZARLA”

Cefalà Diana si conferma la piccola capitale dell’arte dell’entroterra palermitano con la partecipazione di oltre 60 artisti provenienti da ogni angolo del pianeta che hanno voluto esporre le loro opere nella suggestiva cornice dell’antico maniero arabo-normanno. Il picco...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
15-08-2022 11:37 - Eventi
[]
L’ACCADEMIA DELLE PREFI PREMIA GLI ARTISTI NUNZIELLA LA COGNATA E SILVANA FEDERICO MARTEDI 16 AGOSTO

Ragusa – Esposizione temporanea d’arte presso il Vicolo Morelli a Ragusa Ibla “Luoghi e Istanti – Frammenti di Sicilia”.

Il paesaggio e l’uomo: questo è il binomio che caratterizza il mondo della Sicilia sud-orientale, dove la campagna arida dell’estate si mescola con il sudore atavico dei propri abitanti, dove le colline pietrose si adagiano sulle sabbiose spiagge della costa mediterranea. Nunz...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
13-08-2022 16:49 - Cultura & Arte
[]
L'inglese è sicuramente una delle lingue più parlate al mondo: oltre trecento milioni di persone la parlano come lingua madre e ancor di più la parlano, più o meno bene, come seconda lingua.
L'italinglish, invece, è uno strano idioma, imparato da noi italiani fra i banchi di scuola, liberamente e vagamente ispirato all'inglese, ma fortemente contaminato dalle strutture fonetiche della nostra lingua madre.
Muovendomi fra paradossi ed equivoci linguistici, senza mai prendermi troppo sul serio, ho...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
DELLE COSE DI SICILIA
27-07-2022 15:59 - Rubrica DELLE COSE DI SICILIA Uomini e fatti senza tempo
[]
Sabbinìrica: una parola siciliana che ti faceva sentire odore di casa

Oggi riscopriamo un Saluto Antico...

Il Saluto Antico è "Sabbenerica a Vossia"; un saluto utilizzato sino agli anni '50-'60 dai Nostri Antenati Siciliani (Nonni, Bisnonni ecc.…). Questo Saluto si usava in tutti i momenti della giornata, specialmente la mattina o quando ci si incontrava per strada; esso esprimeva una forma di Benedizione.

A questo Saluto si rispondeva solitamente con: “Santu e Riccu !” (traduzione: “Che tu sia ...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]

invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Privacy Policy
Titolare del trattamento è l´azienda NOME, il sito web NOMESITO.IT è di proprietà e gestione della stessa. Il responsabile e legale rappresentante è il signor NOME e COGNOME. Recapiti e dati legali:

Via XXX,XX - 00000 CITTA PR - P. IVA 00000000000

Per qualsiasi informazione o istanza è possibile inviare una email a INFO@NOMESITO.IT oppure indirizzare una comunicazione scritta all´indirizzo della sede legale sopra citata.
torna indietro leggi Privacy Policy  obbligatorio

cookie