11 Maggio 2021
Categorie
percorso: Home > Categorie > Economia

L´INTERVISTA - DAL BOOM DEGLI ANNI ´80 DELL´ECONOMIA TRASFORMATA ALLA CONTESTUALE PENETRAZIONE DELLE MAFIE NEL SETTORE: LE RIFLESSIONI DI FRANCESCO AIELLO.

Pubblichiamo la seconda parte dell´intervista all´on. Francesco Aiello, candidato a sindaco di Vittoria nelle prossime amministrative di primavera.( La prima parte è uscita qualche giorno fa, sempre sul nostro giornale )

Domanda - On. Aiello, abbiamo parlato precedentemente della lenta, ma costante, penetrazione del malaffare nel mondo della serricultura e del mercato vittoriese: si tratta di un fenomeno nuovo in Italia?

R.- Cose non nuove se vogliamo, di cui già Francesco Rosi si occupò nel lontano 1957, quando dedicò il suo primo film inchiesta, La Sfida, alla descrizione e denuncia di questi processi, esaminati dall’interno del loro processo formativo.
Gli anni del secondo dopoguerra sono stati caratterizzati dallo sviluppo intensivo delle campagne in tutto il Sud e in Sicilia e in tale contesto la serricoltura ha segnato alcuni primati a livello nazionale. Terre incolte e incoltivabili sono state trasformate in giardini di modernità produttiva e sino agli anni ’90 più di 80 mila persone erano impegnate nella serricoltura, tra lavoro diretto nelle campagne e indotto. Una rivoluzione sociale fu la conseguenza di questo processo che ebbe una direzione politica ben precisa, nei gruppi dirigenti del Pci di questa area della Sicilia, che ispirarono il loro progetto muovendo dalle spinte reali del territorio e delle campagne, con esiti straordinariamente efficaci nella costruzione di un blocco sociale riformatore, fortemente innovativo, fondato sulla piccola e media impresa, e saldamente ancorato alla mobilitazione sociale e al progetto collettivo, nelle forme di una mai sopita tendenza di pan-sindacalismo radicale.
Anni d’oro per i serricoltori, quando tutto era in crescita. Eravamo i soli a produrre nel Mediterraneo e per quanto le mediazioni già operassero per taglieggiare e aggredire i prezzi di vendita all’ingrosso, le cose andavano bene. L’esistenza di strutture cooperative democratiche, costituivano dei formidabili deterrenti al dilagare di speculazioni e di pratiche truffaldine. Furono gli anni d’oro della serricoltura siciliana. Ma anche la speculazione era in crescita e poi anche le mafie, che dagli anni ’80 in poi hanno portato avanti la loro penetrazione nel settore, in tutte le forme possibili di connessione con le diverse realtà del Sud Italia. Per arrivare a Milano i nostri pomodori prima devono uscire da Vittoria, poi devono attraversare il corridoio catanese, sino allo stretto di Messina. E poi c’è la Calabria e la Campania e il Lazio, con Fondi a fare da bastione, per la distribuzione e i trasporti, dalla Campania e dal Casalese. E poi il racket degli imballaggi, con l’episodio gravissimo dell’ingresso degli stessi dentro l ’area mercatale ( sembra che a nulla siano valse quelle sciagure, se ancora gli imballaggi sono distribuiti ai produttori dentro il Mercato…) e il pizzo sulle cassette e la violenza omicida in agguato.

D- Quando inizia il declino?

R - Dall’inizio degli anni 2000 inizia il declino, sotto i colpi di una concorrenza spietata e irregolare, col taroccamento e il dumping delle produzioni orticole provenienti dall’Africa e dal Medio Oriente. La crisi inizia da lì, come crisi commerciale, che diventa poi strutturale e sistemica. Il credito agrario viene poi cancellato e gli imprenditori agricoli e la piccola e media impresa non possono più entrare in una banca: non sono più ospiti graditi. L’economia reale è abbandonata a se stessa, la GDO impone le sue regole internazionaliste, regole selvagge ed eversive per la nostra economia agraria: i suoi tempi non sono quelli delle aziende agricole e dei territori. Ma i Governi, tutti i Governi di ogni colore, lasciano fare, seguono la traccia e gli interessi della Gdo. Ed è crisi, da anni.
E la crisi ha cambiato ogni cosa, gli uomini e i processi produttivi.
Disperati da tutto il mondo vengono qui, in Sicilia e nel Sud delle trasformazioni agrarie, per concorrere all´offerta di mano d´opera, con tutte le conseguenze del caso in ordine alla perdita dei diritti e della dignita´ stessa, in alcune circostanze.
Ora a molti vanno bene i Green Corridors, l´ingresso illegale di merce che viene rilavorata e taroccata in Sicilia e nei nostri mercati, la spoliazione del valore dei prodotti, sottoposti agli umori speculativi di bande che nella filiera agroalimentare sono i padroni del campo, nell´indifferenza piu´ assoluta dello Stato.
Per decenni le mafie sono state padrone dei meccanismi della filiera, contando sulla inerzia o inettitudine degli apparati pubblici a tutti i livelli.
La tracciabilita´ delle merci e il rispetto delle norme commerciali rimangono nei cassetti delle burocrazie corrotte. E il risultato e´ che l´intero processo non funziona, cova nelle braccia della illegalita´: la gente si impoverisce e la mafia esprime oggi un macabro ottimismo che la porta ancora a investire in agricoltura, nonostante tutto.

Gli speculatori alzano la voce, accusano chi osa scrivere con spirito di verità ( come e´ accaduto recentemente con Paolo Borrometi, giornalista ibleo particolarmente impegnato in queste analisi ) sui mercati e sull’indotto, additano all´isolamento chi tenti di denunciare truffe e prevaricazioni.
Si sentono padroni del campo e sfidano direttamente il buon senso e la realta´.

Il fallimento dell’Associazionismo democratico nell’area serricola segna la fine definitiva della cultura democratica e dell’autogoverno dei produttori, il venir meno di saldi presidi di democrazia e di legalità nella vicenda collettiva del territorio, e di concreta resistenza democratica a questi processi devastanti.
Don Luigi Ciotti, che si è occupato anche di queste cose, scriveva testualmente qualche mese fa:
“La mafia entra nelle nostre vite più di quello che pensiamo. Bussa alla nostra porta e si siede a tavola con noi.
Il settore agroalimentare è profondamente infiltrato dalle organizzazioni criminali in tutte le fasi della filiera: dalla produzione, alla trasformazione, al trasporto, allo smercio “…..


D - Della gravità della situazione le istituzioni locali, amministrative in primo luogo, si sono rese conto?

R - Il Mercato dunque ritorna di nuovo al centro di un duro confronto e non si può più sottacere la gravità di gravi forme di prevaricazione sulla legalità commerciale. E anche l’Assessore alla Trasparenza del Comune di Vittoria ha scelto di rompere gli indugi e consegnare alla cittadinanza e alle forze politiche il quadro di una battaglia in corso sul Nuovo Regolamento.
Devo dire che ritrovo nelle sue posizioni tante cose dette, tante battaglie fatte … e ora non posso che essere lieto di questo passaggio del quale colgo il valore discriminante per il futuro economico, ma anche politico, sociale e civile della Città di Vittoria e dell’intero comparto serricolo.
Il dibattito ritorna alle questioni importanti e sostanziali del Mercato e della commercializzazione, alle forme che deve assumere l’offerta del prodotto, al suo controllo normativo, alla tracciabilità delle produzioni, al rispetto delle norme OCM all’interno dei Mercati, che diventa oramai un passaggio obbligato per i nostri territori e le nostre produzioni, al maneggio di imballaggi dentro il Mercato sotto il profilo logistico e fiscale, alla proliferazione di provvigioni aggiuntive che vengono artificiosamente introdotte da soggetti diversi in diverse fasi del processo commerciale, alla regolamentazione del ruolo delle Banche che operano dentro e attorno alla struttura mercatale e alla definizione di percorsi cautelativi ( Fidejussioni obbligatorie per tutti gli acquirenti ) verso la pratica di “tappi” e delle insolvenze, e quindi anche della tracciabilità finanziaria degli acquirenti, sino alla individuazione di nuovi percorsi normativi ( ed è la parte più interessante della interrogazione del Sen. Lumia ) a tutela delle produzioni dal “Dumping” e da ogni forma di taroccamento, per arrivare al tema centrale, al problema dell’emergenza reale dei prezzi e alla tempistica operativa, alla disciplina dei vari passaggi per garantire la conoscenza e il controllo dei prezzi in tempo reale, per finire con il tema della rapidità ed efficacia delle sanzioni.
Il vecchio regolamento mercatale del 1971 e le successive e correlate Ordinanze sindacali, possono e devono essere recuperate a mio avviso a sostegno di questa linea enunciata. In fondo quel Regolamento è ancora vivo in molte sue specificazioni, ma certamente sono importanti gli sviluppi normativi e operativi che si riescono a delineare.

D- C´è una libera imprenditoria che ruota attorno al mercato ? Se esiste, cosa può fare per migliorare la situazione ?

R -Esistono ancora imprenditori liberi onesti? La domanda non è né retorica né provocatoria. Certo che ci sono e sono ancora tanti, nell’economia, nella società, dentro e fuori il Mercato. Ma per loro, nel tempo, l’alternativa è stata quella di stare al gioco della cointeressenza o di sparire. E molti sono venuti a patti, e hanno accettato di convivere . Ed è così che le mafie hanno conquistato la nostra vita, il nostro lavoro, le fatiche di tante generazioni, di chi suda in campagna, o nell’indotto, di chi vorrebbe lavorare onestamente, al Mercato o fuori dal Mercato, qui come a Bari, come a Palermo.


Capita raramente che una vicenda che sembrava spenta, ormai seppellita dal peso della sconfitta , risorga dalle ceneri del conformismo e riacquisti senso e prospettiva. Questo sta accadendo e vogliamo solo sottolinearne il valore e il significato. La rinascita meridionale parte dal recupero della legalità come tutela del proprio lavoro e del proprio destino territoriale, aziendale e personale.

Bisogna guardare al bosco per venire a capo di questa vicenda, e non a un solo albero, bisogna avere il coraggio di innovare, ma a tutela del lavoro e della legalità. Ecco il valore di questa interrogazione qual è, coi limiti che io stesso ho colto e illustrato: ma da questa visione si deve partire per aiutare gli Onesti, i produttori, gli operatori commerciali a ripartire, ripristinando il valore delle cose giuste e del rispetto del lavoro altrui.


Francesco Aiello
Consigliere comunale
Vittoria 10 Febbraio 2015
Notizie Flash
SCICLI - " RIFIORIAMO INISEME " CON LA PRO LOCO
VITTORIA - IL MPSI CONTRO LA CHIUSURA DELLE ATTIVITA' COMMERCIALI
SCOGLITTI - I SEI PUNTI DI " RESET " PER LA STAGIONE ESTIVA
SCICLI - APPROVATE LE PROGRESSIONI ECONOMICHE ORIZZONTALI
MODICA - UFFICIO POSTALE A MODICA ALTA
ACATE - TEST RAPIDI DOMENICA 9 MAGGIO
VITTORIA - STALKER AGLI ARRESTI
09-05-2021 11:57 - Attualità
[]
ALIQUO' NOMINA DUE DIRETTORI DI STRUTTURA COMPLESSA ALL'ASP DI RAGUSA:

VINCENZO SALVO DI ANNI 45: ARRIVA DAL POLICLINICO DI MESSINA IL NUOVO PRIMARIO DELLA TERAPIA INTENSIVA NEONATALE AL GIOVANNI PAOLO II DI RAGUSA

CARMELO LAURETTA: DIRETTORE DEL SERVIZIO DI IGIENE E AMBIENTI DI VITA – NOMINATO CAVALIERE DELLA REPUBBLICA QUALCHE GIORNO FA

Ragusa, 9 maggio 2021 - Nuovo direttore dell'UOC di Terapia Intensiva Neonatale dell'ospedale “Giovanni Paolo II” di Ragusa è il dott. Vincenzo Salvo, 45 an...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
09-05-2021 11:39 - Istruzione e Formazione
[]
Ufficio IX- Ambito territoriale Ragusa- Direzione didattica “Paolo Vetri” – Scuola polo per l’inclusione- Ente Nazionale Sordi – sez. di Ragusa

LA DIVERSITA’ COME RISORSA EDUCATIVA

Ragusa, la LIS a scuola per l'inclusione

Inclusione per i bambini sordi, progetto-pilota a Ragusa. In due classi tutti gli alunni imparano la lingua dei segni

Un progetto pilota di alfabetizzazione per la Pratica della Lingua dei segni e degli elementi base della comunicazione visiva è attualmente in corso in due scu...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
09-05-2021 10:09 - OBITUARY
[]
La Consulta Comune Giovanile di Ragusa ricorda il giornalista Peppino Impastato nell’anniversario della sua uccisione avvenuta il 9 maggio del 1978

In occasione dell’anniversario della sua uccisione per mano mafiosa avvenuta il 9 maggio del ‘78, la Consulta Giovanile di Ragusa aderisce all’invito di ANCI Sicilia, rivolto a tutti i comuni della Regione, a ricordare Peppino Impastato, giornalista e attivista siciliano da sempre impegnato a denunciare le attività di cosa nostra e assassinato pr...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
08-05-2021 11:31 - Economia
[]
SCIOPERO DELLA FAME CONFCOMMERCIO SICILIA, MONITORATO LO STATO DI SALUTE DEL PRESIDENTE REGIONALE MANENTI CHE QUESTA MATTINA HA RICEVUTO LA TELEFONATA DEL GOVERNATORE MUSUMECI: “HO RIBADITO
LE NOSTRE RICHIESTE. SERVE UNA DATA CERTA SULLE RIAPERTURE”

Palermo – 8 maggio 2021. Una giornata tutto sommato tranquilla. Un piccolo calo glicemico nel pomeriggio di ieri, subito rientrato. Tutti gli altri valori si mantengono nella norma. E’ il bollettino, stilato con l’aiuto del medico che ne sta monitor...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
07-05-2021 18:26 - Economia
[]
Sit-in di protesta contro i licenziamenti dell’ex Istituto musicale Bellini di Catania. Fsi-Usae: "Solleciteremo un urgente incontro con Sindaco e Prefetto"

Si è svolto stamattina un sit in di protesta davanti l’istituto musicale “V. Bellini” di Catania in via Etnea, organizzato dalla Fsi-Usae Federazione Sindacati Indipendenti organizzazione costituente della confederazione Unione Sindacati Autonomi Europei. Alla base della protesta le gravi incertezze che si sono create per il mancato reinte...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
07-05-2021 16:38 - Attualità
[]
Sopralluogo stamane del sindaco Cassì e dell’assessore Iacono al Giardino Ibleo

“Stamani, insieme all’assessore Iacono e al consigliere Cilia - dichiara il sindaco Peppe Cassì - ho effettuato un sopralluogo ai Giardini Iblei ove sono in corso lavori di rigenerazione del viale di ingresso conseguenti all'abbattimento di alcune palme infestate dal punteruolo rosso. Dopo avere provato i diversi trattamenti previsti e consentiti dalla normativa in materia, e aver dovuto rimuovere le sole palme Ph...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
07-05-2021 11:32 - Politica
[]
Catania 07/05/2021

INCONTRO COL VICEMINSITRO DELLE INFRASTRUTTURE ALESSANDRO MORELLI: GLI INVESTIMENTI PER IL PONTE SULLO STRETTO DI MESSINA E PER I PORTI TURISTICI SICILIANI
E’ stato molto proficuo il confronto avuto stamattina con il viceministro delle Infrastrutture Alessandro Morelli. Nella Capitaneria di Porto di Catania abbiamo fatto il punto sugli investimenti del fondo complementare al Recovery Plan che intendiamo destinare anche a iniziative specifiche per i porti siciliani. La visio...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
07-05-2021 11:14 - Attualità
[]
Basta code negli uffici per avere un certificato. Sta per arrivare il servizio di estrazione di certificazioni anagrafiche presso le rivendite di tabacchi. A renderlo noto, l’assessore alla digitalizzazione Manuela Pepi.

“ Si tratta di un servizio agevole e pratico – spiega la Pepi – che attiveremo a breve per rendere di facile accesso a tutti e sempre, l’estrazione di un certificato. Nello specifico – spiega l’assessore –– i certificati anagrafici potranno essere richiesti anche nelle rivendi...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
06-05-2021 17:55 - Politica
[]
Da Palazzo San Domenico – Modica 6 maggio 2021

Refezione scolastica

In ordine ad alcune segnalazioni riguardo alla qualità dei pasti della mensa scolastica, ritengo necessario intervenire in merito, considerato che a tal proposito sono stati eseguiti cinque incontri con tutte le Istituzioni scolastiche interessate, ci siamo confrontati, con l’Asp, la nutrizionista e la commissione mensa attraverso un incontro online, per la verifica di quanto segnalato. Sono stati fatti numerosi sopralluoghi ...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
06-05-2021 10:46 - Politica
[]
Il riordino del settore sciistico siciliano è legge

Soddisfazione di Assenza, presentatore del ddl originario:

"Non solo mare, per il nostro comparto del Turismo"

"Abbiamo colmato un vuoto legislativo che era ormai una voragine" dice un Giorgio Assenza soddisfatto del voto unanime di Sala d'Ercole favorevole al riordino, alla programmazione, del settore sciistico e per lo sviluppo montano.

"L'approvazione del ddl 700 - fortemente sostenuto dal suo intervento d'Aula, continua l'esponente di Divent...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
06-05-2021 10:18 - Politica
[]
Apologia del fascismo a Ragusa, Calabrese (PD): “Il sindaco prenda le distanze dall'episodio”

“Abbiamo assistito, qualche giorno fa, a una scena orribile: saluti romani da parte di chi, ancora nel 2021, si definisce “camerata” offendendo la memoria consegnataci dalla Storia di un periodo che rappresenta la pagina più buia del nostro Paese. In tale contesto vorrei che si riflettesse su un aspetto della vicenda forse più grave. È mai possibile che un sindaco di un comune libero e democratico, c...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
06-05-2021 10:02 - Politica
[]
Modica: servizio mensa scolastica e il muro di gomma dell'inesistente
amministrazione comunale
“Ancora disagi e genitori sul piede di guerra per la pessima qualità del servizio mensa
scolastica a Modica. Dopo ripetuti appelli e richieste di incontri (mai concessi); dopo
tantissime segnalazioni da parte dei docenti sul cibo di qualità scadente che arriva
sulla tavola dei bambini modicani, non si riesce nemmeno a interloquire con i rappresentanti
della civica amministrazione. Mai, nella storia della ...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
05-05-2021 13:28 - Attualità
[]
L’ASSOCIAZIONE “PUNTA BRACCETTO NEL CUORE” RILANCIA LA PROPRIA ATTIVITA’

Fare ripartire Punta Braccetto. E’ l’obiettivo che si è posto un gruppo di amici e residenti nella frazione durante il periodo estivo che, riunitisi domenica scorsa al bar “La Sirena”, hanno deciso di ridare slancio all’associazione Punta Braccetto nel cuore. L'associazione è nata nel 1982. L’attuale gruppo, appassionati della costa balneare in cui villeggiano durante la stagione estiva, vuole portare avanti un progetto c...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
04-05-2021 12:14 - Politica
[]
Il dott. Raffaele Schembari nuovo segretario cittadino di Ragusa del Movimento Territorio

Assemblea cittadina, a Ragusa, del Movimento Territorio, con una folta presenza di esponenti provinciali.
Un incontro voluto dal segretario cittadino, Michele Tasca che ha voluto questa prima riunione, in videoconferenza, pur con le limitazioni dettate dalla emergenza pandemica, per iniziare un ciclo di contatti, all’interno del Movimento, in concomitanza con i 10 anni di attività.
Hanno partecipato all’inc...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]




Utenti Online
3

Visitatore Numero
1618596

totale visite
5777168

[]
03-05-2021 19:52 - Angolo della Memoria
[]
Non ci sono stati eventi, in Italia e non solo, senza la partecipazione attiva di personaggi legati alla provincia iblea e/o al Sud-Est della nostra isola. Si tratta di una sorta di " appuntamento con la Storia " di cittadini del nostro territorio, che si sono trovati in un determinato posto in un determinato momento, quando le sorti del Paese hanno presso una piega particolarmente importante.
Presenteremo, in questo articolo, la figura di un personaggio di origine netina: nato a Noto il 9 ma...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
06-05-2021 10:32 - Eventi
[]
Realizzato un video con il canto dedicato al Beato Rosario Angelo Livatino
Domenica 9 Maggio alle ore 10:00, con la celebrazione presieduta dal Cardinale Marcello Semeraro, Prefetto della Congregazione delle Cause dei Santi, verrà beatificato nella Cattedrale di Agrigento il Servo di Dio Rosario Angelo Livatino. Rosario Angelo Livatino, un uomo, un Giudice, un cristiano, apparteneva a quel gruppo di persone, che hanno fatto e fanno del coraggio e dell'adempimento del dovere, nel completo rispe...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
04-05-2021 16:41 - Cultura & Arte
[]
“…E quindi uscimmo a riveder le stelle” è lo slogan della 42esima edizione dell’Infiorata di Noto che vedrà come protagonista assoluto il sommo poeta Dante Alighieri, celebrato attraverso i bozzetti floreali dell’incantevole via Nicolaci. In occasione della manifestazione, il Museo Civico di Noto vuole rendere omaggio al sommo poeta attraverso un evento culturale in streaming dal titolo “Dante, Ibn Hamdis e i poeti persiani”, che avrà luogo il 12 maggio 2021, alle ore 18:00, sulla pagina Face...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
DELLE COSE DI SICILIA

invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Privacy Policy
Titolare del trattamento è l´azienda NOME, il sito web NOMESITO.IT è di proprietà e gestione della stessa. Il responsabile e legale rappresentante è il signor NOME e COGNOME. Recapiti e dati legali:

Via XXX,XX - 00000 CITTA PR - P. IVA 00000000000

Per qualsiasi informazione o istanza è possibile inviare una email a INFO@NOMESITO.IT oppure indirizzare una comunicazione scritta all´indirizzo della sede legale sopra citata.
torna indietro leggi Privacy Policy  obbligatorio