29 Settembre 2020
Categorie
percorso: Home > Categorie > Attualità

" LA REGIONE SICILIA METTE LE ALI E VOLA: LE DIFFICOLTA' DI UNA NUOVA COMPAGNIA AEREA " del dott. Gianni Scapellato.

aeroporto di Trapnai Birgi
Riceviamo e pubblichiamo volentieri questo contributo del dott. Gianni Scapellato, team leader che ha contribuito a trasformare la ex- base NATO di Comiso in aeroporto civile e commerciale.
Oggi il dott. Scapellato insegna "Airdrome Design and Operation" in Lombardia e in Svizzera: si occupa di aeroporti quale consulente.



La Regione Siciliana mette le ali e vola



Pare che Regione Siciliana voglia costituire una compagnia aerea per far volare i siciliani a prezzi bassi, bassissimi, in una battuta il costo di 2 pizze, 2 birre e 2 gelati. Vogliate perdonare la franchezza, ma è più complicato. Una compagnia aerea si costituisce secondo una rigida e precisa procedura. In tutti i paesi del mondo. In Europa in modo ancor più complesso perché abbiamo, grazie all’Unione Europea e all’Agenzia Europea per la Sicurezza Aerea, (EASA, European Aviation Safety Agency), maggiori garanzie. Bisogna ottenere due certificazioni particolari. Molto prima di iniziare a volare. Una è la Licenza di Trasporto Aereo, rilasciata dall’Aviazione Civile Nazionale (ENAC in Italia), che conferma la Capacità Giuridica, Economica e Finanziaria della compagnia a supportare nel tempo i costi di mantenimento in sicurezza della flotta. L’altra è il COA, Certificato Operatore Aeronautico, che attesta la capacità tecnica dell’intera Flotta a volare in assoluta sicurezza secondo i rigidissimi parametri europei. Siamo sorvolati solo da compagnie aeree sicure che, a seguito di inflessibili controlli operativi, non sono nella Black List dell’Unione Europea. Per ottenere il COA ci vogliono immediate disponibilità Economiche e Finanziare. Tanti soldi. Gli anziani che mi insegnarono il lavoro, anni fa, mi chiesero: “Se il Buon Dio avesse voluto far volare noi umani, cosa ci avrebbe dato?” E io, fresco di Laurea e di Corso, ingenuo, subito risposi: “Le ali!”. “NO, i soldi! Per volare ci vogliono tanti soldi!” mi risposero. Un Airbus A 321 costa più o meno 140 milioni di euro. Leggo che si voglia dotare la compagnia aerea siciliana di n. 10 A 321. Servono 1,5 miliardi di euro (che siano in acquisto o in leasing). Cui aggiungere il costo dei comandanti, dei primi ufficiali, dei piloti e degli assistenti di volo (almeno 500/600 crew, considerate le ferie e le malattie), i costi delle assicurazioni obbligatorie e quelli della manutenzione programmata. Sono i costi ACMI (Aircraft, Crew, Maintenance and Insurance). Vanno finanziati e coperti da subito. Prima di ottenere il COA e prima di volare. Sono i costi fissi, che tutte le compagnie aeree pagano per ogni minuto, per ogni ora, per ogni giorno, per ogni mese e per ogni anno. Anche quando gli aerei non volano. Quando non volano, gli aerei producono perdite e non ricavi. Senza questa organizzazione certificata ben prima di cominciare a volare, fatta di beni, di persone, di garanzie e soprattutto di costi, non c’è il COA. Gli aerei non volano e nessuno vende biglietti. Invece leggo già di tariffe aeree scontate e di milioni di passeggeri trasportati. Prima ci vogliono i soldi. Tanti soldi. Oltre ai costi fissi, ci sono i costi variabili per finanziare la compagnia quale Attività Commerciale, Marketing, Pubblicità, sovrastruttura Amministrativa, Carburante, Aeroporti, Tasse di Sorvolo, Addestramenti, Formazione Continua del personale di volo e dei manutentori, Catering e provviste di bordo, attrezzature operative e amministrative, Imprevisti operativi, Manutenzioni Straordinarie, Base di Esercenza, eventuali Basi Secondarie, Manager e CDA, Utenze, Imposte, Ritenute, Tasse e IVA. Circa 2,5 miliardi di euro per 10 aerei (da avere tutti in non più di tre anni) e di cui 9 sempre operativi, per via delle manutenzioni programmate a rotazione fra gli aerei della Flotta. Regione Siciliana vuole mettere le ali. Cari politici siciliani, leggo di roboanti continue dichiarazioni sul Trasporto Aereo in Sicilia presentate come facili ricette per guarire da ogni male a causa dell’insularità. Progetti di aeroporti accorpati in dispregio delle diverse forze di mercato che agiscono nei differenti contesti territoriali con disuguali vocazioni. Compagnie Aeree che nascono, fioriscono e appassiscono prima di poter vedere il colore dei petali. Leggo di Hangar e di Centri di Manutenzione. Per gli aerei di chi? Un centro di manutenzione per aerei ha costi per Investimenti e per Mantenimento ben maggiori di una Compagnia Aerea. E deve avere tanti clienti, perché le compagnie aeree programmano per tempo luoghi e tempi di manutenzione. Gli aerei non si fermano nella prima officina che incontrano per strada. A Malta vi è un Centro di Manutenzione gestito da qualcuno che si chiama Lufthansa Tecnick, che dista 7 minuti di volo dall’aeroporto di Comiso e 15 minuti di volo dall’aeroporto di Catania, e lì hanno già in portafoglio fior di compagnie aeree come clienti e una rete di ottimi alberghi sempre aperti, estate e inverno. Lasciate perdere! Non cercate di trasformare Regione Siciliana in ciò che di peggio sa fare, un improvvisato Imprenditore. Non ne è capace! Regione Siciliana è un Ente Pubblico Territoriale che può dare un grande contributo se solo accorpasse, uniformasse e concedesse ai singoli gestori aeroportuali gli aeroporti siciliani, tutti alle stesse tariffe e tutti magari con uguali periodi di concessione ben maggiori di 40 anni. Magari per 80, 100, 120 anni. Come già fanno da tempo gli Enti Pubblici Territoriali proprietari dei grandi aeroporti internazionali, quali gli Svizzeri, gli Spagnoli, gli Inglesi, i Tedeschi, gli Olandesi, i Canadesi, i Brasiliani, gli Statunitensi e via dicendo. Tutti gli aeroporti siciliani vendono lo stesso prodotto, la Sicilia. Che tutti lo vendano senza continuare a combattere questa guerra fra i più furbi contro i più furbi dei più furbi. Ma tutti comunque senza soldi! Su una cosa ha ragione il Presidente Musumeci. Quando si chiede: perché posso comprare pullman, treni e traghetti e non posso comprare aerei? Questo è un limite. Ma è un limite della politica del trasporto aereo, e un limite politico è un limite superabile! Se volete incentivare la costituzione di compagnie aeree, favorite le procedure fiscali e tributarie, e non ricadute di denari pubblici che non bastano neanche per un singolo contratto di leasing di un solo aereo per un mese. Lasciate perdere le ammalianti e barbute sirene locali, arabe, indiane, mediorientali, slave e cinesi. Non fateci fare la parte dei colonizzati col cappello in mano. Oggi le LowCost già collegano la Sicilia con tariffe più basse di 2 pizze, 2 birre e 2 gelati, se acquistate prima e per tempo. Serve una politica di vero incentivo per una maggiore e più capace accoglienza alberghiera, di qualità e aperta tutto l’anno, se vogliamo turisti che portino ricchezza. Per la Compagnia Aerea Regionale Spa, così come l’avete pensata, ci vogliono strategie supportate da analisi molto serie, reali e difendibili. Servono 2,5 miliardi euro in tre anni per fare quello che leggo vorreste fare d’incanto. Non occorrono miliardi di parole, che servono a nulla.

Gianni Scapellato
Notizie Flash
VITTORIA - APERTE LE ISCRIZIONI PER " FACCIAMO META "
RAGUSA - STATO DI AGITAZIONE DEI LAVORATORI DELLE STRISCE BLU
RAGUSA - DISTRIBUITI 4.500 TEST NASOFARINGEI
VITTORIA - ANCORA CAOS NEL FINE SETTIMANA: DENUNCIA DI MARCO CIANCIO
VITTORIA - FABIO POLLARA DENUNCIA IL DEGRADO PRESSO L'I.C. " CARUANO "
MARINA DI MODICA - DISSERVIZI IDRICI IL 29 SETTEMBRE
RAGUSA - ASSEGNATI COMPUTER ALLE SCUOLE
SCICLI - LAUREE A PALAZZO SPADARO
28-09-2020 11:28 - Politica
[]

Nuova uscita de “La buona Stella”

Nuova uscita del periodico “La Buona Stella”, edito dalla deputata regionale del M5S Stefania Campo, registrato al numero 1/2020 al Tribunale di Ragusa (precedentemente era uscito un numero zero in attesa di registrazione), che racconta l’attività politica dei portavoce pentastellati all’Ars e quella dei vari meetup del territorio ibleo.

Un giornale, unico nel suo genere per la nostra provincia, con cui la parlamentare iblea intende azzerare la consueta “distan...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
28-09-2020 11:09 - Attualità
[]
Gregorio Lenzo presidente Confcommercio Vittoria
Vittoria e i fatti di cronaca accaduti di recente in città
La sezione comunale di Confcommercio avanza una serie di proposte
sollecitando più controlli e una maggiore cura degli spazi urbani

“Alla luce dei recenti fatti di cronaca accaduti in città, riteniamo sia doveroso intervenire sulla questione riguardante la sicurezza e l’ordine pubblico, al fine di tutelare ciascun cittadino nonché gli operatori commerciali che, con le vetrine dei propri negozi e con una intensa e vivace movida animata da...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
27-09-2020 17:12 - Politica
[]
Territorio: da rivedere del tutto la strategia delle linee blu e del rapporto con ditta appaltante

L’ennesima conflittualità con il datore di lavoro degli ausiliari del traffico che si occupano della gestione delle linee blu nella città di Ragusa impone attente considerazioni sulla questione che, non sempre è stata affrontata con la dovuta attenzione.
A occuparsi della importante questione, sia per gli aspetti che riguardano i lavoratori come per quelli che attengono all’utenza, è il segretario...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
26-09-2020 12:44 - Cronaca Locale
[]
Continuano le azioni vandaliche nel territorio comisano: questa volta è stato il turno delle panchine presso la villetta della scuola materna " SS Apostoli ". Fino a quando non saranno rafforzati i sistemi di vigilanza e non sarà intrapresa una seria opera di repressione, i vandali continueranno a imperversare in città.
Ecco il comunicato del PD:

Vandalizzata la panchina rossa realizzata dal Partito Democratico di Comiso in occasione della giornata internazionale contro la violenza sulle donne...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
26-09-2020 11:45 - Attualità
[]

Il giovane comisano Danio Vincenzo Distefano conquista a pieni voti il tanto desiderato accesso alla Scuola Veneziana di Eccellenza Militare
Un ragazzo comisano diventa allievo della prestigiosa Scuola Militare “Francesco Morosini”. È Danio Vincenzo Distefano, classe 2004, che ha affrontato e superato brillantemente tutte le difficili prove di cultura generale, e le prove psicologico/attitudinali, necessarie per l’accesso alla Scuola Veneziana di Eccellenza Militare.
Danio è da un anno che si p...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
25-09-2020 12:01 - Economia
[]
l'assessore Giuseppe Alfano
Pubblicato sul sito istituzionale del comune di Comiso, il nuovo bando per l'assegnazione di 23 lotti nella zona PIP ( piano per gli insediamenti produttivi). “Un atto dovuto al comparto produttivo che aspettava dal 2016 e che potrà essere il propulsore dell'economia imprenditoriale locale”. Dichiarazioni dell'assessore allo sviluppo economico, Giuseppe Alfano.

“ E' stato pubblicato il 24 settembre il nuovo bando per l'assegnazione di 23 lotti in zona pip – comunica l'assessore Alfano – che at...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
25-09-2020 11:51 - Politica
[]

Il Movimento 5 Stelle di Santa Croce Camerina unito nell’indicare le elezioni anticipate come unica soluzione coerente nei confronti della situazione politica venutasi a creare in seno all’amministrazione Barone e in consiglio comunale.

Come i nostri concittadini sanno, il Movimento 5 Stelle non ha attualmente propri rappresentanti nel consiglio comunale e ci siamo sempre mostrati distanti dalle piroette e dai comportamenti dell’attuale sindaco Giovanni Barone. In questi anni, difatti, abbiamo...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
24-09-2020 11:32 - Politica
[]
Sversamento petrolio torrente Moncillè, Campo: “Politica chiarisca vicenda e fughi ogni dubbio sulle responsabilità”

“Ci sono tutta una serie di chiarimenti che si devono avere, con la massima urgenza, riguardo la potenziale contaminazione del sito ‘Area pozzo Ragusa 16’ nei pressi del torrente Moncillè, in cui sarebbero finiti oltre 1500 metri cubi di greggio, frammisto ad acqua al 25-30%. Una vicenda in cui ci sono da chiarire anche e soprattutto le responsabilità politiche, che sono sicuram...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
18-09-2020 10:46 - Cronaca Locale
[]
CARABINIERI NAS DI RAGUSA: TRUFFA AI DANNI DELLA SANITÀ PUBBLICA -
ESEGUITA MISURA INTERDITTIVA NEI CONFRONTI DI UN MEDICO.
Nella giornata di oggi, 17 settembre 2020, il NAS Carabinieri di Ragusa ha dato esecuzione
all’Ordinanza del GIP di applicazione di una misura interdittiva emessa nei confronti di E.G.,
medico dipendente dell’ASP di Ragusa.
L’ordinanza scaturisce dall’attività di polizia giudiziaria effettuata dal citato NAS, coordinata
dal Procuratore Capo della Repubblica, dott. Fabio D’Anna...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]




Utenti Online
8

Visitatore Numero
1438266

totale visite
5067273

[]
28-09-2020 10:48 - Angolo dell´Arte
[]
Promesse Mantenute, Quasimodo bambino
Alessandro Quasimodo e Antonella Cappuccio sono stati i protagonisti dell’incontro tenutosi presso “Il museo casa natale Salvatore Quasimodo” di via Posterla. Per l’occasione la pittrice Antonella Cappuccio ha donato alla Associazione Proserpina il dipinto che ritrae un giovanissimo Salvatore Quasimodo facente parte di una mostra già ospitata presso lo spazio Big del complesso di S. Marta a Milano dal titolo “Promesse mantenute”. L’artista è stata presenta...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
28-09-2020 10:39 - Cultura & Arte
[]
FRANCESCO CAFISO E LA TJO TCHAIKOVSKY JAZZ ORCHESTRA EMOZIONANO RAGUSA IBLA. IERI SERA SPETTATORI EMOZIONATI DA UN CONCERTO STRAORDINARIO DEDICATO AL JAZZ MONDIALE.
RAGUSA – La bellezza di Ibla risplende nelle sonorità jazz. Raffinata serata ieri per il quartiere barocco, trascinato dall’irresistibile musicalità della Tjo Tchaikovsky Jazz Orchestra, con i suoi 18 elementi, e del suo ospite d’eccezione Francesco Cafiso in un concerto eccezionale, promosso dal centro commerciale naturale Antica ...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
DELLE COSE DI SICILIA

invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Privacy Policy
Titolare del trattamento è l´azienda NOME, il sito web NOMESITO.IT è di proprietà e gestione della stessa. Il responsabile e legale rappresentante è il signor NOME e COGNOME. Recapiti e dati legali:

Via XXX,XX - 00000 CITTA PR - P. IVA 00000000000

Per qualsiasi informazione o istanza è possibile inviare una email a INFO@NOMESITO.IT oppure indirizzare una comunicazione scritta all´indirizzo della sede legale sopra citata.
torna indietro leggi Privacy Policy  obbligatorio