18 Gennaio 2020
Categorie

LA STORIA - " L'ENNESIMA BUFALA MODICANA CHE SI TENTA DI SPACCIARE PER STORIA: LA SUPPOSTA PARENTELA TRA LA MONACA DI MONZA E I DE LEVA DI MODICA " DI CARMELO CATALDI.

L'ennesima bufala modicana che si tenta di spacciare per storia:
La supposta parentela tra la monaca di Monza e i de Leva di Modica.



Ed eccoci alla terza bufala modicana, come se non bastava già quella sui Caser/Grimaldi e la cioccolata, che di modicano ha ben poco, essendo stata importata, almeno fino al 1830, da Palermo, Noto e Malta.
Si è appreso così, domenica scorsa, attraverso un “inedito”, sulla pagina dedicata alla Cultura, dal quotidiano La Sicilia, dal titolo “Suor Gertrude ha radici modicane”,che un rappresentante della famiglia de Leva di Modica, tale fra Alberto de Leva, padre dell'ordine dei Carmelitani, sarebbe stato un “fratellastro” della monaca di Monza, al secolo Marianna de Leyva, fatto che dovrebbe convincere i lettori modicani, siciliani e italiani,che i de Leva di Modica furono imparentati strettamente con quelli spagnoli e quindi con quelli lombardi di Milano e Monza.
Il pezzo non è firmato, ma rimanda per le fonti, ad una pseudo-intervista al Prof. Uccio Barone, che ricollegandosi a sua volta ad altro storico modicano, il prof. Giuseppe Raniolo, riporta le seguenti affermazioni di ordine storico e genealogico: “...Alberto de Leva, fratellastro di Marianna al secolo monaca di Monza, fu priore del convento di Santa Maria Annunziata. Era l'anno 1628”, “Benchè conte di Monza don Luigi II aveva preferito trasferirsi a Palermo godendo di un seggio al Parlamento come feudatario della baronia di Tripi che faceva parte del patrimonio siciliano della famiglia Marino, a conferma dei tradizionali legami economici e politici tra Lombardia e Lombardia. La stessa Contea monzese nel 1651 sarebbe stata venduta ai banchieri milanesi Durini. Si spiega perciò il carteggio tra i due cugini de Leyva che si riconoscono come parenti e ricordano la comune e nobile prosapia lombarda ormai sicilianizzata”.
Purtroppo ancora una volta si è davanti ad un cliché già visto, ad un refrain già sentito, in cui con salti genealogici improponibili e con occasionali e strumentali lettere si vuole trovare e imporre quello che documentariamente e storicamente non esiste, nel caso specifico una parentela tra i de Leyva di Milano, Monza e Ascoli con i de Leva di Modica.
Il fatto è abbastanza forte e di impatto per non tentare di dare voce alla verità storica e pertanto, al fine di dare al lettore un quadro effettivo e storico delle due rispettive famiglie, non collegate in alcun modo fino ad oggi tra loro, occorre analizzare scientificamente e soprattutto genealogicamente, tutti i personaggi nell'inedito, pubblicato inopinatamente da “ La Sicilia “, che non ne esce bene a sua volta e ancora una volta, quando ha da presentare pagine di storia modicana, che si tratti di famiglie oppure di cioccolato.
I personaggi citati dall'articolo sono almeno quattro: frà Alberto de Leva da Modica, suor Virginia (la Monaca di Monza), al secolo Marianna de Leyva, Luigi de Leyva e Martino de Leyva.
a. Il primo frà Alberto de Leva, probabilmente nato a Modica nel 1550/60 a Modica fu figlio di Matteo e di Elisabetta Aprile e nipote di Calcerano de Leva, di cui si sconosce la paternità, calato nella Modica del primo decennio del 1500 non si sa bene da dove, fratello di Antonuzzo de Leva. Fu frate carmelitano e provinciale dello stesso Ordine, troviamo dello stesso notizie in Rocco Pirri, in Ecclesia Siracusana, come responsabile dell'Ordine per la Sicilia e la Calabria, dato ripreso da Giovanni Fiore da Cropani nella sua della Calabria Illustrata. Raffaele Grana Scolari, nei suoi “Cenni storici sulla città di Modica”, nel 1595, alla morte del padre Matteo, lo indica come suo erede testamentario e poi erroneamente, a sua volta, citando la medesima lettera del 1634 riproposta dal prof. Uccio Barone, afferma che la famiglia di appartenenza di frà Alberto è la stessa di quella di Monza.
b. Marianna de Leyva nacque a Milano nel dicembre del 1575 e morì il 17 genn. 1650. Fu figlia di Martino de Leyva, e Virginia Marino, vedova di Ercole Pio di Savoia, signore di Sassuolo e figlia di Tommaso, importante banchiere genovese, al servizio di Carlo V nello Stato di Milano. Dal secondo matrimonio di Martino de Leyva, conte di Monza, con Anna Viquez de Moncada nacquero: Luigi II, Antonio II, Gerolamo e Adriana.
c. Martino de Leyva nacque a Milano nel 1550 e morì a Valencia nel 1600. Fu Conte di Monza dal 1570 al 1600, figlio a sua volta di Luigi I de Leyva e nipote di Antonio I de Leyva, principe di Ascoli. I suoi fratelli furono: Antonio Luigi, principe di Ascoli, morto nel 1564 e sposato con Eufrasia de Guzman, Filippo, Francesco, Giovanni sposato con Beatrice Carafa e Marianna morta nel 1588 e sposata a Massimiliano Stampa marchese di Soncino. Si sposò a Milano nel 1574 con Virginia de Marini e alla morte di questa nel 1588 si sposò a Valencia con Anna Viquez de Moncada.
d. Luigi II de Leyva, figlio di Martino de Leyva e Anna Viquez Moncada, probabilmente nato dopo il 1588 in Spagna, sposò Giovanna Sammaniati (1609-1631), baronessa di Sabuci, località vicino Licata (AG) nel 1624 e con la quale ebbe poi un'unica figlia, Eleonora. La nonna di Giovanna era Giovanna Lo Porto, sorella del barone di Tripi.
Da tutto ciò appare evidente che nessuna relazione genealogica e quindi parentela esisteva ed esiste tra lo scomparso ramo dei de Leyva di Milano, Monza e Ascoli, ma di più con il ramo principale spagnolo, il cui vero e originario cognome era Martinez, poi Martinez de Leyva.
Bisognerebbe risalire al capostipite di quella modicana e cioè Calcerano, per poter mai avanzare qualche ipotesi seria su un legame parentale tra le due famiglie, quella monzese e quella modicana, ma gli studi finora effettuati non hanno permesso di poter accertare una simile origine genealogica.
E' necessario però dire, per onestà intellettuale, che esistono due elementi, quasi storici, a favore di uno studio, tutto in itinere, sulla origine spagnola di Calcerano de Leva e sono quelli pertinenti alla coincidenza della presenza e arrivo di questo a Modica e quella nel 1503 di Antonio de Leyva a Messina, al seguito del conte di Benavides e poi della coincidenza della presenza di Calcerano all'assedio di Tunisi delle truppe di Carlo V nel 1535, capitanate proprio da Antonio de Leyva.
Ovviamente, se il primo dato è soltanto una supposizione, il secondo è una certezza documentaria rilevata dal diploma di “Equite Auratu” concesso da Carlo V a Calcerano da Brussels nel 1554, quando l'imperatore era pure prossimo alla morte. Qualcuno avanza l'ipotesi che il diploma sia stato un atto di compiacenza di qualche funzionario imperiale, considerato che l'imperatore era prossimo alla morte e quindi il controllo amministrativo era più debole e le maglie più larghe.
E' certo, comunque, che nel documento Calcerano è indicato come partecipe all'assedio di Tunisi.
Ovviamente questo non dimostra alcun nesso genealogico relativamente alla parentela tra Calcerano e Antonio e l'originaria prosapia spagnola precedente allo stesso, ma anche rispetto a quella posteriore del ramo milanese e di Monza, che non presenta, è bene dirlo ancora, alcuna cointeressenza con la famiglia modicana di Calcerano.
Da tutto ciò ne discende che si può serenamente e storicamente affermare che: frà Alberto de Leva non era fratellastro o menché parente della Marianna de Leyva, che tra i de Leyva e i de Leva di Modica non intercorreva alcuna parentela, seppur si dice: “...che si riconoscono come parenti e ricordano la comune e nobile prosapia lombarda ormai sicilianizzata (sic!)”, che Luigi II, il de Leyva vero e fratellastro sì di Marianna, non era barone di Tripi, ma di Sabuci, che la baronia di Tripi non era feudo siciliano dei Marino, che erano genovesi e che nessuna relazione esisteva tra lombardi e siciliani: “...a conferma dei tradizionali legami economici e politici tra Lombardia e Lombardia.”.
Insomma un'altra bufala modicana, anche costruita maldestramente, che si vuole far passare per storia attraverso dei dati fondati sul nulla e che non rende merito alla vera storia, quella siciliana e lombarda, ed alle rispettive illustri, oggettivamente, famiglie de Leyva e de Leva, e per cui sarebbe bene che la redazione de “ La Sicilia “, prossimamente, effettuasse, ex ante, dei seri riscontri storici sul materiale che le sottopongono per la pubblicazione, per non inficiare la sua autorevole credibilità di quotidiano del sud est siciliano e non possa essere messa in discussione così facilmente, su due piedi da chicchessia.

Fonti: Archivio di Stato di Ragusa - Sezione di Modica.

© Tutti i diritti sono riservati all’Autore con divieto di riproduzione parziale e totale dell’articolo.

Notizie Flash

RAGUSA - GLI ONOREVOLI MINARDO E RAGUSA RISPONDONO ALLE ESTERNAZIONI DEL SINDACO CASSI' SUL PASSAGGIO DI MARIA MALFA ALLA LEGA.

MODICA - CONSIGLIO COMUNALE DEL 13 GENNAIO

ROMA- L'ON. MARIALUCIA LOREFICE ANNUNCIA L'ARRIVO DI 107 MILIONI DI EURO PER ELIMINARE L'AMIANTO IN SICILIA.

RAGUSA - PERPLESSITA' DEL SINDACO CASSI' PER IL PASSAGGIO DI MARIA MALFA ALLA LEGA

MONTEROSSO ALMO - ARRESTO PER FURTO DI ENERGIA ELETTRICA

RAGUSA - FIGURE PROFESSIONALI IN CAMPO SOCIO/ EDUCATIVO NELLE SCUOLE DI COMPETENZA COMUNALE.

MODICA - IL PD INTERVIENE ANCORA SULL'IMPIANTO DI BIOMETANO

RAGUSA - SELEZIONE DI 3 OPERAI QUALIFICATI MURATORI

SIGONELLA - PER LUCA CANGEMI ( PCI ) PROVOCATORIA E' STATA LA VISITA DI STOLTENBERG, SEGRETARIO DELLA NATO.

VITTORIA - CONVALIDATO IL FERMO PER L'AUTORE DELLA SPARATORIA IN PIAZZA DELPOPOLO.

RAGUSA - AL VIA IL CORSO DI " APICOLTURA URBANA "

SCICLI - NASCE LA CARTA DEI SERVIZI DEL COMUNE

DONNALUCATA - SARANNO COMMEMORATI DOMANI, 18 GENNAIO, I CARABINIERI FAVA E GAROFALO.

VITTORIA/ CHIARAMONTE - SETTIMANA DI PREGHIERA PER L'UNITA' DEI CRISTIANI

17-01-2020 15:15 - Attualità
[]
Nuovo prestigioso riconoscimento per “Marè 1956-Gelati e

Ricordi” di Punta Secca

Nonostante sia nata solo da pochi mesi, continua a riscuotere successo “Marè 1956- Gelati e Ricordi”. Inaugurata il 24 giugno scorso nel cuore di Punta Secca, a pochi passi dalla famosa “casa” del Commissario Montalbano, l’attività ha infatti già incassato ben due prestigiosi riconoscimenti. Nell’agosto scorso, infatti, dopo una attenta degustazione, l’Accademi...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
17-01-2020 12:21 - Attualità
[]
LA SCUOLA DEL SANTISSIMO ROSARIO A VITTORIA CONTINUA AD ESSERE ABBANDONATA A SE STESSA, L’ASSOCIAZIONE RESET: “A NULLA SONO VALSE LE SOLLECITAZIONI A PALAZZO IACONO DALLO SCORSO MESE DI SETTEMBRE. E IL DEGRADO CONTINUA AD AVANZARE”

“Non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire”. Così il segretario dell’associazione politica Reset, Alessandro Mugnas, rivolgendosi al Comune di Vittoria a proposito dello stato di degrado in cui versano gli spazi tutto attorno alla scuola del Santissimo Rosario t...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
17-01-2020 10:23 - Attualità
[]
PICCOLO TESORO ABBANDONATO ALLA SORDA: DENUNCIA E RICHIESTE

Alcuni cittadini ci hanno segnalato l’esistenza di un piccolo tesoro nel centro della Sorda, alle spalle di Via Risorgimento: un giardino pubblico che potrebbe essere luogo di incontro e, contestualmente, polmone verde per il quartiere.

Di esso si è occupata l’amministrazione pro tempore, a giugno scorso, su richiesta dei residenti, limitandosi, però, a fare eseguire una scerbatura generale e promettendo, con proclami a mezzo stampa, ...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
17-01-2020 09:51 - Economia
[]
on. Maria Lucia Lorefice


Sviluppo Sostenibile, Lorefice (M5S): “Firmata la ripartizione delle risorse per i Comuni. 1 milione e 300 mila euro annui alla provincia di Ragusa.”

“Come annunciato nei mesi scorsi i Comuni ragusani potranno beneficiare di 1 milione e 300 mila euro annui, dal 2020 al 2024 per opere pubbliche in materia di efficientamento energetico e di sviluppo territoriale sostenibile, grazie alle misure contenute nella Legge di Bilancio 2020.”

E’ quanto riferisce la presidente della Commissione Affari Soci...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
16-01-2020 18:41 - Attualità
[]
AL GIOVANNI PAOLO II DONAZIONE DI LIBRI:

UN BELLISSIMO GESTO DEL LIONS CLUB RAGUSA HOST

“domani pomeriggio il club service consegnerà’ i libri donati dai cittadini”

Ragusa, 16 gennaio 2020 – Domani pomeriggio, 17 gennaio 2020, alle ore 16.00 il Lions Club Ragusa Host consegnerà alla biblioteca dell’ospedale “Giovanni Paolo II” numerosi libri che i cittadini ragusani hanno donato a seguito della campagna promossa, appunto, dal Club Service.

Sarà la presidente, dott.ssa Letizia Gerotti, accompa...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
16-01-2020 15:41 - Economia
[]
Lorefice (m5s): “7.5 milioni di euro alla provincia di Ragusa per interventi di messa in sicurezza degli edifici e del territorio”

Incremento risorse ai comuni per nuovi interventi fino al 2034

“La messa in sicurezza del territorio nazionale è una priorità che il nostro Governo sta perseguendo al fine di ridurre il rischio idrogeologico e favorire la prevenzione. L'obiettivo è quello di scongiurare le drammatiche conseguenze che gli eventi metereologici avversi hanno provocato in questi anni.” ...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
16-01-2020 11:19 - Attualità
[]
E' stata l'attrazione delle ultime vacanze natalizie: in occasione delle festività, infatti, per volere del sindaco Cassì e dell'assessore Ciccio Barone, è stata istallata una ruota panoramica in piazza Libertà, a Ragusa. La ruota ha permesso ai visitatori di osservare dall'alto il panorama del capoluogo ed è stata l'attrazione per grandi e piccini.
Finite le festività, anche la ruota è stata smontata. La vedremo il prossimo Natale?


Le foto sono di Salvo Bracchitta

...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
16-01-2020 09:48 - Politica
[]
Il consigliere M5s Antonio Tringali (Medium)
UFFICIO TRIBUTI DEL COMUNE DI RAGUSA, LA SOLIDARIETA’ DEL CONSIGLIERE M5S ANTONIO TRINGALI AL PERSONALE DOPO I RECENTI ATTACCHI DI CUI E’ STATO FATTO OGGETTO: “SERIETA’ PROFESSIONALE E INTEGRITA’ MORALE SOPRA LE RIGHE”

Il consigliere comunale del Movimento Cinque Stelle, Antonio Tringali, manifesta la propria solidarietà ai dipendenti dell’ufficio Tributi del Comune di Ragusa. “Posso attestarne, perché mi consta personalmente – sottolinea Tringali – avendo svolto il ruolo di consigliere, oltre...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
15-01-2020 18:49 - Politica
[]
l'assessore alla Cultura Clorinda Arezzo
Il sindaco Cassì attribuisce le deleghe ai due neo assessori Arezzo e Spata

Nel pomeriggio di oggi, mercoledì 15 gennaio, i neo assessori Clorinda Arezzo ed Eugenia Spata hanno prestato il giuramento di rito, presente il sindaco Peppe Cassì, davanti al vice segretario del Comune Francesco Lumiera.
Il primo cittadino successivamente con propria determinazione sindacale n. 7 ha provveduto a modificare il precedente provvedimento n. 54 del 2018 riguardante l‘attribuzione delle deleghe agli a...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
15-01-2020 16:44 - Economia
[]
assessore Emilia Arrabito
Sviluppo economico

Olio d'oliva e salute, Scicli c'è

Il saluto del neo assessore allo sviluppo economico del Comune di Scicli, Emilia Arrabito, alla conferenza nazionale Aristoil

Scicli ha una tradizione storica di produzione e molitura dell'olio d'oliva che si inserisce nel contesto di un paesaggio agrario dove la coltura dell'olivo è tra le più diffuse.
E ieri l'amministrazione comunale di Scicli ha portato il proprio contributo grazie al neo assessore allo sviluppo economico Emilia Arrabito a...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
15-01-2020 12:36 - Politica
[]

IL RITORNO DELLA VECCHIA POLITICA A PALAZZO DELL’AQUILA, IL GRUPPO CONSILIARE M5S RAGUSA: “LA NOMINA DEI DUE ASSESSORI RISPONDE A LOGICHE CHE PENSAVAMO SORPASSATE DA TEMPO E PROPONE QUESTIONI PESANTI SU CUI I RAGUSANI DOVREBBERO MEDITARE”

“Ed ecco che finalmente il sindaco Cassi, quello che dice di abiurare la politica e i giochi di palazzo, mostra la sua vera identità. Lo stesso sindaco che, sabato scorso, ergendosi a novello censore, ha accusato un non meglio identificato esponente politico ...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
14-01-2020 19:03 - Istruzione e Formazione
[]
Premio per il Curcio per l’eccellenza nella lingua francese

Importante riconoscimento per gli studenti del terzo e del quarto anno dei corsi A e B del liceo linguistico “Gaetano Curcio” di Ispica. Ben nove studenti del liceo ispicese sono stati selezionati e premiati per la Sicilia orientale dalla Alliance Francaise di Catania per l’eccellenza raggiunta nel conseguimento della certificazione Delf B1 in lingua francese. Gli studenti premiati sono Lucrezia Monaco, Ginevra Burgaretta, ...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
MENSILE FONDATO A RAGUSA NEL 1966 E RIPRESO A MODICA NEL 1976
[]




17-01-2020 17:02 - Cultura & Arte
[]
L’EMOZIONANTE “ZIQ È SULLA SPIAGGIA” DI LINA MARIA UGOLINI TORNA AL TEATRO IDEAL DI RAGUSA PER LA STAGIONE PALCHI DIVERSI DELLA COMPAGNIA GODOT. DAL 24 AL 26 GENNAIO, UNO SPETTACOLO TOCCANTE CHE RACCONTA LA STORIA DI UN SOGNO DI LIBERTÀ.

RAGUSA – Aziq è sulla spiaggia. Sotto il cocente sole siciliano, vende ombrelli ai villeggianti. Per farsi compagnia parla con Ziq che altri non è che se stesso. Intenso, poetico e sempre attuale: il 24, il 25 e il 26 gennaio, al Teatro Ideal di Ragusa, la Com...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
17-01-2020 10:08 - Cultura & Arte
[]
Davide Faraone con Sara

DAVIDE FARAONE DOMENICA A RAGUSA PER PRESENTARE IL LIBRO “CON GLI OCCHI DI SARA” CHE RACCONTA IL RAPPORTO CON SUA FIGLIA, UNA RAGAZZA DI SEDICI ANNI AUTISTICA

Davide Faraone dà voce ai suoi silenzi più intimi. E lo fa con l’amore profondo di un padre. “Con gli occhi di Sara” è lo straordinario racconto del rapporto con sua figlia Sara, una ragazza di sedici anni autistica. L’autismo scoperto quando Sara aveva poco più di due anni e raccontato nelle fasi più importanti della sua vita. Faraone p...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
16-01-2020 11:35 - Cultura & Arte
[]
CEsare Bocci e Tiziana Foschi
L’AMORE CHE VINCE SU TUTTO, RACCONTATO DA UNO SPETTACOLO TOCCANTE E STRAORDINARIO. IL 25 E 26 GENNAIO, L’AMORE CHE VINCE SU TUTTO, RACCONTATO DA UNO SPETTACOLO TOCCANTE E STRAORDINARIO. IL 25 E 26 GENNAIO, CESARE BOCCI E TIZIANA FOSCHI OSPITI DEL TEATRO GARIBALDI DI MODICA CON “PESCE D’APRILE”.

MODICA (RG) – Cesare Bocci e Tiziana Foschi ospiti del Teatro Garibaldi di Modica con Pesce d’Aprile, uno spettacolo dedicato all’amore più caparbio che riesce a sopravvivere e a superare ogni difficol...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
16-01-2020 10:10 - Cultura & Arte
[]
Giancarlo Giannini
“PAROLE NOTE” CON UNO STRAORDINARIO GIANCARLO GIANNINI, INSIEME AL MARCO ZURZOLO QUARTET, AL TEATRO SCIASCIA DI CHIARAMONTE GULFI. IL PROSSIMO 22 GENNAIO UN NUOVO APPUNTAMENTO CON LA STAGIONE TEATRALE.

CHIARAMONTE GULFI (RG) – Secondo appuntamento, il prossimo 22 gennaio, alle ore 21.00, con la stagione teatrale organizzata dal Comune di Chiaramonte Gulfi. Lo straordinario Giancarlo Giannini incanterà il pubblico del Teatro Sciascia con il recital Parole Note. Insieme a lui, sul palco, il Mar...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
16-01-2020 09:59 - Cultura & Arte
[]
Luca Ravenna
LET'S COMEDY FA TAPPA ALLO SPAZIO NASELLI DI COMISO. QUATTRO DATE CON QUATTRO ARTISTI, PER LA RASSEGNA ITINERANTE DI STAND UP COMEDY DEL SUD ITALIA. S'INIZIA IL 26 GENNAIO CON LUCA RAVENNA.

COMISO – Quattro comici, quattro date, un unico posto. Dal 26 gennaio, al foyer dello Spazio Naselli di Comiso, arriva Let’s Comedy, la prima rassegna itinerante di stand up comedy del Sud Italia. S’inizia con Luca Ravenna (domenica 26 gennaio, ore19.30), uno degli stand up comedian più in crescita in Ital...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
15-01-2020 15:39 - Cultura & Arte
[]


I COLORI E LA PASSIONE DI SICILIA CON LA CAVALLERIA RUSTICANA CHE SARA’ PROPOSTA DAL MAESTRO UMBERTO TERRANOVA DOMENICA 2 FEBBRAIO CON “RAGUSA ALL’OPERA”

Torna il tempo del belcanto, torna il tempo della lirica. E’ già stato predisposto l’allestimento scenico della Cavalleria Rusticana che, terzo e ultimo appuntamento della rassegna Ragusa all’Opera, si terrà domenica 2 febbraio alle 18,30 al teatro Tenda di contrada Tabuna, ovviamente nella città iblea. Le musiche di Pietro Mascagni che fanno...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
14-01-2020 15:45 - Cultura & Arte
[]
GRANDE UOMO, GRANDE POLITICO. A GIORGIO LA PIRA E ALLE SUE STRAORDINARIE CAPACITÀ UMANE POZZALLO HA DEDICATO UNA TRE GIORNI DI INTERVENTI E TESTIMONIANZE. PRESENTATO ANCHE IL MASTER DELLA LUMSA PER OPERATORI IN AMBITO POLITICO E ISTITUZIONALI CHE INIZIERÀ IL 7 FEBBRAIO CON LA LECTIO MAGISTRALIS DEL VESCOVO DI NOTO.

POZZALLO – La mitezza come scelta consapevole. Nella famiglia, nella casa, nella chiesa. Nella politica e nelle istituzioni. A Giorgio La Pira, grande politico mite per eccellenza,...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
14-01-2020 15:38 - Cultura & Arte
[]
NINNI BRUSCHETTA PORTA IN SCENA LA CRUDELTÀ E L’UMANITÀ DI UN MAFIOSO SICILIANO. SABATO 25 GENNAIO, AL TEATRO NASELLI DI COMISO, LO SPETTACOLO “IL MIO NOME È CAINO”, TRATTO DAL ROMANZO DI CLAUDIO FAVA.

COMISO – Musica e parole, parole e musica, con un magistrale Ninni Bruschetta, accompagnato al pianoforte da Cettina Donato. Sabato 25 gennaio, alle ore 21.00, al Teatro Naselli di Comiso, l’intenso spettacolo “Il mio nome è Caino”, tratto dall’omonimo romanzo di Claudio Fava (Dalai Editore), c...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
13-01-2020 16:19 - Cultura & Arte
[]
Cappellani-Villari
I PIÙ BELLI DUETTI D’OPERA ESEGUITI DA DUE ARTISTI INTERNAZIONALI. DOMENICA 19 GENNAIO, AL TEATRO DONNAFUGATA DI RAGUSA IBLA, NUOVO APPUNTAMENTO CON IBLA CLASSICA INTERNATIONAL. OSPITI DELLA SERATA IL SOPRANO MARIANNA CAPPELLANI E IL TENORE ANGELO VILLARI.

RAGUSA – I celeberrimi duetti all’opera eseguiti da due artisti di fama internazionale, il soprano Marianna Cappellani e il tenore Angelo Villari, accompagneranno la serata di domenica 19 gennaio, alle ore 18.00, al Teatro Donnafugata di Rag...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
04-01-2020 15:00 - Cultura & Arte
[]
Si svolgerà il prossimo 26 gennaio, alle ore 18,30, presso il Teatro " marcello Perracchio " a ragusa il concerto per pianoforte e archi organizzato dal maestro Mario çPollicita, che per l'occasione interpreterà brani del compositore Luigi Einau...

DELLE COSE DI SICILIA

Utenti Online
4

Visitatore Numero
1310388

totale visite
4078719


invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Privacy Policy
Titolare del trattamento è l´azienda NOME, il sito web NOMESITO.IT è di proprietà e gestione della stessa. Il responsabile e legale rappresentante è il signor NOME e COGNOME. Recapiti e dati legali:

Via XXX,XX - 00000 CITTA PR - P. IVA 00000000000

Per qualsiasi informazione o istanza è possibile inviare una email a INFO@NOMESITO.IT oppure indirizzare una comunicazione scritta all´indirizzo della sede legale sopra citata.
torna indietro leggi Privacy Policy  obbligatorio