03 Febbraio 2023

" LE TRE MADONNE E LA MEZZALUNA NELL´ICONOGRAFIA SACRA MODICANA " di Carmelo Cataldi

Le tre madonne e la mezzaluna nell´iconografia sacra modicana.
Una confusione comune tra Apocalisse, Immacolata Concezione e Assunzione.
Conoscevo da qualche tempo l´esistenza a Modica di due rappresentazioni pittoriche di Maria che poggia i piedi su una mezzaluna e sulla testa di un serpente, quest´ultima particolarità molto conosciuta nell´immaginario collettivo religioso perché da sempre collegata al dogma dell´Immacolata Concezione, mentre la prima molto meno nota e di criptica interpretazione poichè costituita ad arte nei secoli.
Qualche giorno fa, mentre mi trovavo in una chiesa modicana, per ascoltare delle dissertazioni storiche da parte di autorevoli professori modicani, mi sono imbattuto in una terza Maria che poggia i piedi sulla mezzaluna crescente e sulla testa di un serpente, quasi attorcigliato e contiguo alla mezzaluna, il tutto su un globo che dovrebbe rappresentare la terra.
Proprio mentre contemplavo questa immagine, la cui Maria deve necessariamente e volutamente rappresentare l´Immacolata Concezione, ad una signora, che non sapeva di cosa si trattasse, mi sono permesso di avanzare l´ipotesi di una particolarità modicana, ovvero della provincia Ragusana, retaggio di un passato storico collegato alla dominazione spagnola, facendole rilevare che la mezzaluna crescente, così rivolta verso l´alto, quasi soccombente, e con un piede di Maria sopra, immagine che segnalavo essere presente in altre ben due immagini sacre poste in due distinte chiese modicane, poteva essere un manifesto religioso-politico dalla evidente natura!
Interveniva immediatamente e scompostamente, in maniera decisamente alterata, una seconda signora che, con piglio acceso, mi faceva osservare che non si poteva comprendere quel quadro dell´Immacolata Concezione senza conoscere il capitolo dell´Apocalisse di Giovanni.
Alla stessa facevo presente che ben poco aveva a che fare, nel caso di specie, la visione dell´Apocalisse di Giovanni con il dogma dell´Immacolata Concezione ed alla stessa chiedevo se il dogma dell´Immacolata Concezione era un elemento evangelico, cioè presente nei vangeli e se sapeva quando era stato ufficializzato il Dogma dell´Immacolata Concezione.
La stessa sempre con "piglio" e maggiormente accalorata cercava di confortare la propria tesi e non sapendo rispondere alla prima mia domanda rispondeva solo alla seconda, asserendo che il Dogma dell´immacolata Concezione era stato ufficializzato dalla Chiesa il 13 dicembre 1954. Alla accalorata signora lasciavo credere quello che voleva, anche se avrei voluto dirle che il Dogma dell´Immacolata Concezione era un dogma formatosi teologicamente nell´alto medioevo e ufficializzato da papa Pio IX solo l´8 dicembre 1854(sic!). Probabilmente aveva confuso la data (ma anche il secolo) dell´8 con il 13, a causa della santa nella cui chiesa ci trovavamo!
La signora tentava di portare la discussione esclusivamente su un piano dialettico, sfociato poi nella pura polemica per cui, poco dopo, più arrabbiata di prima lasciava la chiesa.
Ho voluto così rispolverare alcune reminiscenze teologiche e soprattutto storico artistiche, per confortare quello che era solo una supposizione a seguito di questa frequenza, sul territorio ragusano, di immagini di Maria con ai piedi una mezzaluna crescente rivolta verso l´alto, che la si può trovare anche a Scicli, per esempio, in una delle chiese principali della città.
Perchè si possa appieno comprendere il senso dell´intuizione che mi ha assalito sin dal primo momento, occorre illustrare brevemente alcuni concetti, peraltro poco noti ai molti, perchè attinenti alla stretta osservanza religiosa cattolica ed al suo simbolismo e cioè quelli attinenti i Dogmi dell´Immacolata Concezione, dell´Assunzione, questo in funzione del fatto che nell´iconografia mariana esistono rappresentazioni dell´Assunzione con la mezzaluna crescente ai piedi di Maria, al simbolismo afferente il contenuto del capitolo 12 dell´Apocalisse di Giovanni e soprattutto a quello della mezzaluna crescente.
Il dogma dell´Immacolata Concezione è un dogma prettamente cattolico, in parte disconosciuto da altre confessioni religiose cristiane, proclamato l´8 dicembre 1854 con la bolla Ineffabilis Deus, da papa Pio IX e che riconosce che la Vergine Maria è stata da Dio preservata immune dal peccato originale fin dal suo concepimento. In molti confondono tale dogma con il concepimento di Gesù da parte di Maria in quanto vergine.
L´Assunzione di Maria in Cielo è stata riconosciuta come dogma della fede cattolica il 1º novembre 1950, da papa Pio XII, con la costituzione apostolica Munificentissimus Deus e per cui la Vergine Maria, terminata la sua vita terrena, fu assunta alla gloria celeste con l´anima, ma soprattutto con il corpo senza definire se l´Assunzione di Maria sia stata preceduta da un sonno profondo (Dormitio Virginis) oppure dalla morte fisica. Esisteva già nel lontano passato, si pensa già dal V sec. d.C. la credenza, per alcune chiese cristiane o protocristiane, secondo cui la madre di Gesù vivesse in cielo non solo con l´anima ma anche con il corpo.
Il Capitolo 12 recita quanto segue: "1 Nel cielo apparve poi un segno grandioso: una donna vestita di sole, con la luna sotto i suoi piedi e sul suo capo una corona di dodici stelle. 2 Era incinta e gridava per le doglie e il travaglio del parto. 3 Allora apparve un altro segno nel cielo: un enorme drago rosso, con sette teste e dieci corna e sulle teste sette diademi; 4 la sua coda trascinava giù un terzo delle stelle del cielo e le precipitava sulla terra.".
Il simbolo della luna crescente, come pochi sapranno, ha un´origine pagana e molto antecedente all´apparizione stessa dell´Islam, infatti, a partire dal VII secolo a.C. la città di Bisanzio (poi Costantinopoli, capitale dell´Impero d´Oriente)) fu dedicata alla dea greca della caccia Artemide (Diana cacciatrice per i Romani), il cui simbolo era proprio una luna crescente, simbolo utilizzato dalla città per quasi mille anni e cioè fino all´arrivo di Costantino "il Grande". Con Costantino la città di Bisanzio, nel 330, diventa Costantinopoli e così una stella venne accantonata alla luna crescente pagana di Artemide, come simbolo attribuito della Vergine Maria (Stella Maris). Nel 1453, i Turchi conquistarono Costantinopoli e mutuarono la bandiera tradizionale di Costantinopoli come loro e poiché quella città divenne il centro politico dell´impero ottomano, il simbolo della luna crescente divenne lo stesso dell´Islam o quantomeno così venne percepito, maggiormente da coloro che non erano musulmani. Occorre però sottolineare che l´uso della mezzaluna, quale simbolo islamico, nelle bandiere e negli stemmi, era già riportato sulle carte nautiche europee a partire da quella dell´inizio del Trecento dal genovese Giovanni da Carignano.
Detto questo, come accennato, se si fa una carrellata dell´iconografia mariana, dalla fine del XVI secolo ai nostri giorni, si ha una panoplia, alquanto confusa, di simbolismi e in particolar modo del simbolismo mariano, da lasciare un pò sconcertato anche il più benevolo dei critici!
Infatti, maggiormente per un determinato periodo storico, ma anche fino ai nostri giorni, si hanno madonne che schiacciano serpenti e mezzelune, o solo mezzelune (Bernardo Bitti XVI, Cristóbal Gómez XVI, Francisco Pacheco 1625, Bartolomé Esteban Murillo 1660-65 El Escorial, Diego Vera Gómez 2000, Gary J Hernández 2000), mezzelune poste anche al rovescio, cioè con le punte verso il basso (classico per eccellenza la Madonna di Guadalupe, per esempio, Francisco de Zurbarán 1598-64, Anonimo XVII Thyssen Málaga, Charles Mellin 1630, Baltasar de Echave Ibia 1620, Bartolomé Esteban Murillo 1645-55), oppure lune anche intere (Diego Rodríguez de Silva y Velázquez 1619, Francisco de Zurbarán 1656, Bartolomé Esteban Murillo 1650 La Colosal, Bartolomé Esteban Murillo 1670, Juan de Valdés Leal 1661, Juan de Espinal 1778) o solo serpenti (Antón Raphael Mengs 1770-90, Vicente López 1806).
Nel caso prettamente modicano, ma anche nel caso di Scicli, tutte e tre le Marie poggiano uno o entrambi i piedi sulla mezzaluna, posta su un globo e con il serpente accostato alla mezzaluna o anche schiacciato.
In alcuni casi la rappresentazione è di una Maria Assunta al cielo, in altre di una Immacolata Concezione, in altre è una rappresentazione esatta del passo di Giovanni, Apocalisse, 12.
In buona sostanza gli artisti nei secoli si sono sbizzarriti, nella rappresentazione mariana, con una serie di commistioni evangeliche e bibliche che hanno costruito poi un immaginario popolano veramente intricato.
Ma l´autore, che può dare un significato a quella che è stata una mia ´intuizione" e cioè che in un determinato periodo si è volutamente, soprattutto nell´area geografica in cui insisteva il dominio spagnolo di Filippo II il cattolicissimo e dei suoi discendenti, altrettanto "cattolicissimi" resa necessaria una propaganda sottile ma significativa di avversione all´Islam, di cui la Spagna fu per più secoli acerrima nemica nel mediterraneo e in parte d´Europa, tesi avversata ferocemente, da quella sconosciuta signora, è certamente, attraverso alcune suo opere, ovvero la mutazione di alcune sue opere, il Bartolomé Esteban Murillo ma soprattutto il risultato di quel contrasto avuto con il collega Francisco Pacheco del Río, la cui rappresentazione iconografica mariana si originò nella Spagna del XVII secolo e poi divenne popolare in tutta Europa.
Nelle opere della prima metà del XVII secolo il Murillo rappresentava correttamente la luna piena su cui poggiano i piedi di Maria, addirittura vi è un´opera in cui la rappresenta con occhi e naso(!) anticipando pure il Verne in uno dei suoi famosi romanzi, mentre nella seconda metà (tra il 1660 e il 1670) rappresenta la luna come una mezzaluna con le punte rivolte verso l´alto e come quasi calpestata da Maria.
Da ricerche veloci effettuate sembra che il suo avversario e collega, il Francesco Pacheco de Rio, fosse molto vicino ai Domenicani e quindi all´Inquisizione spagnola e per cui, volente o nolente, abbia aderito ad un certo tipo di dottrina, allora prevalente e che mediaticamente poteva essere ripresa solo in un modo, quello a cui fu poi costretto lo stesso Murillo che muta la rappresentazione della luna in mezzaluna, da stallo della madonna ad astro soggetto al tallone mariano, come l´annesso serpente!
E´ inutile dire a quale iconografica mariana poteva allinearsi un territorio come quello del sud est della Sicilia e soprattutto Modica dove la presenza domenicana è stata forte fino al 1862!
Per terminare, la cosa che mi ha sconcertato enormemente non è il messaggio mediatico o subliminale attraverso una mezzaluna ai piedi di Maria, ma il coacervo di rappresentazioni di passaggi evangelici e biblici e dottrina dogmatica, peraltro anche recente, la cui sintesi sta appunto nell´ultima rappresentazione vista qualche giorno fa in questa chiesa modicana.

Carmelo Cataldi

Notizie Flash
MODICA - STATO DI AGITAZIONE DEI DIPENDENTI COMUNALI A 35 ORE
RAGUSA - PER FIRRINCIELI (M5S) IN AUMENTO FURTI A MINICAR IN SOSTA DAVANTI AL LICEO " FERMI "
MODICA . IL 7 FEBBRAIO STAGE PER GUIDE TURISTICHE
RAGUSA - IL CAPOLUOGO TRA I 154 COMUNI SELEZIONATI DA ANCI PER LE POLITICHE GIOVANILI
MODICA - CONSIGLIO COMUNALE DEL 30 GENNAIO 2023
RAGUSA - OSSERVAZIONI DEL PD SUL PRG, CHE VA RITIRATO.
COMISO - "EDITH STEIN ": ULTIMO SEMINARIO FILOSOFICO ON LINE CON IL PROF. DI MAURO
VITTORIA - PENURIA D'ACQUA AL " MARCONI "
RAGUSA - FIRRINCIELI (M5S) SU PEDIATRIA
ACATE - 7 MESI DALLA SCOMPARSA DI DAOUDA DIANE
02-02-2023 17:19 - Istruzione e Formazione
[]
Istituzione della sezione del Nautico nella scuola di Vittoria

Si crea una nuova offerta formativa per gli studenti del comprensorio per il prossimo anno scolastico 2023/24. Nascerà infatti, l’istituto di istruzione Nautica. Con decreto assessoriale della Regione Siciliana n. 119/Istr del 01 Febbraio 2023 è stata ufficializzata la nascita dell’Istituto Nautico a Vittoria. Il Sindaco Francesco Aiello e l’assessore alla Pubblica istruzione, Filippo Foresti, hanno dichiarato: “Diventa realtà la ...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
02-02-2023 15:56 - Istruzione e Formazione
[]
Scuola: Rizza (Flc Cgil Sicilia), altro che gabbie salariali e autonomia, servono i riscaldamenti

Palermo, 02 febbraio 2023 – “Mentre il governo discute di gabbie salariali e di autonomia differenziata, i nostri studenti soffrono il freddo a causa dei continui guasti agli impianti di riscaldamento”. Lo dichiarano i segretari della Flc Cgil Sicilia, Adriano Rizza, e della Flc Cgil Palermo, Fabio Cirino.
“Bisogna prendere atto – argomentano – delle pessime condizioni in cui versano le nostre stru...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
02-02-2023 12:37 - Attualità
[]
“Quando la comunicazione non è un optional”

Sono ormai anni che Lo Scontrino sospeso si dedica alla solidarietà portando avanti diversi progetti di sostegno socio-culturale, una solidarietà a 360° che include ogni tipo di richiesta, come da promessa storica fatta nel 2020 quando, come a siglare un patto, l’ideatrice affermò: Saremo presenti nelle vostre esigenze, fino a che l’ultima famiglia non avrà più bisogno di noi.

E quando si tratta di TENDERE LA MANO, noi ci siamo sempre.

Capita, dunque,...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
02-02-2023 10:50 - Cronaca Locale
[]
Comiso: tre giovani denunciati dalla Polizia di Stato per ricettazione di un’autovettura. Eseguita anche una misura detentiva per mesi 9 a carico di un soggetto del luogo per reati in materia di stupefacenti

La notte tra sabato e domenica gli agenti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Comiso hanno denunciato in stato di libertà tre giovani, di cui uno straniero, per ricettazione.

Nei fatti, il proprietario dell’autovettura, accortosi del furto del proprio veicolo che aveva parcheggiato d...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
01-02-2023 17:52 - Attualità
[]

Anche Vittoria protagonista alla kermesse musicale di Sanremo. Sono infatti, sei i professionisti che dalla settimana prossima saranno presenti dietro le quinte del festival per deliziare, non solo i palati degli artisti, ma anche per coccolare le star. A volare in terra ligure saranno i pizzaioli Gianfranco Carbonaro, Giuseppe Amarù e Fabio Ferrara che con le loro sapienti mani prepareranno delle pizze prelibate cucinate rigorosamente con prodotti enogastronomici vittoriesi. A Maria Romano (...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
01-02-2023 12:53 - Politica
[]
Il sindaco Marino e gli amministratori incontrano i residenti di Cava d’Aliga

Cinque interventi immediati annunciati dal sindaco nella borgata

Partecipato e sentito.

Si è tenuto sabato mattino l’incontro fra l’amministrazione Marino e i residenti della borgata rivierasca di Cava d’Aliga.

All’appuntamento, voluto dal sindaco e calendarizzato nell’ambito degli incontri periodici con i residenti delle borgate e delle periferie, ha partecipato tutta la giunta, la presidente del consiglio e parecchi c...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
01-02-2023 11:02 - Attualità
[]
Anci Sicilia, conclusi i lavori a Palermo della XII Assemblea.

Paolo Amenta è stato eletto presidente all’unanimità nel corso della XII Assemblea congressuale Anci sul tema: “gli Enti locali dell’Isola, tra autonomia speciale e autonomia differenziata”.
Amenta, Sindaco di Canicattini Bagni, nel siracusano, era vicepresidente uscente ed è stato l’unico a candidarsi alla massima carica dell’Anci regionale. Presenti all'assemblea, Leoluca Orlando e Enzo Bianco.
Il Sindaco di Vittoria, On. Prof. Fra...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
31-01-2023 10:51 - Tecnologia
[]
Comiso, 31 gennaio 2023

Agricoltura, il sistema Lualtek approda in Lombardia e in Veneto: nuovi metodi di monitoraggio senza rete elettrica e internet
Il sistema Lualtek varca le frontiere siciliane. Il monitoraggio delle coltivazioni senza elettricità e senza rete internet, ideato da due giovani siciliani, approda in Veneto, alla Fieragricola Tech di Verona.

L’1 e il 2 febbraio, Alessio e Luca Occhipinti, ideatori dell’innovativo sistema di sensori che potrebbe rivoluzionare l’agricoltura, pres...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
30-01-2023 16:29 - Cultura & Arte
[]
Acate, 30 gennaio 2023

Un cenacolo culturale e una biblioteca: nasce ad Acate la “Fondazione Maria Giovanna Baglieri”.

Una dirigente scolastica in pensione ha donato 4000 libri ad una fondazione che porta il suo nome. La Biblioteca Mnemosine (nome tratto dalla mitologia greca) promuoverà la cultura e l’amore per la lettura.
Un cenacolo culturale nel cuore della cittadina. Ad Acate, una biblioteca privata, oggi ricca di più di 4000 volumi, diventa un presidio culturale a disposizione dei giovani ...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
ANGELO GIGLIO FOTOGRAFIA
ANGELO GIGLIO FOTOGRAFIA
02-02-2023 11:13 - Cultura & Arte
[]

Termini Imerese, si parla degli insediamenti negli Iblei durante il Medioevo al Corso promosso da BCsicilia

Si terrà sabato 4 febbraio 2023 alle ore 16,30 la nuova lezione del Corso di Archeologia Medievale promosso da BCsicilia, in collaborazione con il Dipartimento Culture e Società dell’Università di Palermo, il Museo Civico, l’Università Popolare Termini Imerese e la Parrocchia San Nicola di Bari. Dopo la presentazione di Alfonso Lo Cascio, Presidente regionale di BCsicilia, è prevista la ...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
02-02-2023 12:27 - Attualità
[]
L’importanza del ‘contatto fisico’ per l’essere umano

Ho appena letto che una ragazza 19enne è stata trovata impiccata nei bagni dell'università a Milano. Nella sua borsa è stato trovato in biglietto ove ha scritto: "ho fallito negli studi".
Questo è il frutto delle pressioni sociali che purtroppo ci inculca la società odierna.
Ma in questo mio scritto voglio analizzare questo tragico evento da un altro punti di vista.
Ci troviamo in una società altamente tecnologica, ma altrettanto apatica e pri...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
01-02-2023 11:26 - Cultura & Arte
[]
Nuovo allestimento per una sala del Museo del Costume

“Asia – Africa. 8 Paesi tra colori, disegni, decori e lucentezze” è il tema del nuovo allestimento di una sala del Mu.De.Co che racconterà la ricchezza della diversità culturale di Afghanistan, Pakistan, Siria, Egitto, Algeria, Gambia, Senegal e Somalia.

“L’abito tradizionale, – afferma il direttore del Mu.De.Co., Nuccio Iacono - oltre ad essere un legame inscindibile con la propria terra di origine, è una vera e propria forma tessile di co...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
01-02-2023 11:19 - Eventi
[]
Musikanten Ttributo a Franco Battiato con la prima edizione di “E io…avrò cura di te”

Domenica 29 gennaio, presso il teatro del Sacro Cuore di Gesù di Ragusa, è andata in scena la prima fortunata edizione del concerto in favore delle famiglie in difficoltà organizzato dal gruppo musicale ragusano Musikanten Tributo a Franco Battiato, sostenuto dalla Caritas Diocesana e la Curia di Ragusa. Il pubblico strabordante, arrivato in quantità nettamente superiore alla capienza del teatro stesso in ris...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
31-01-2023 11:10 - Eventi
[]
Un racconto fatto di incontri di vita vissuta con questi meravigliosi strumenti.
I grandi maestri che ho avuto modo di conoscere durante questo cammino, e incontrati anche nei miei spostamenti in giro per il mondo, sono una parte importante del racconto.
Il tramite della loro cultura, soprattutto in Sud America, Africa e Medio Oriente, mi ha illuminato nel comprendere e appassionarmi alle mie dirette origini culturali, legati sopratutto ai tamburi a cornice della tradizione orale Siciliana e de...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
29-01-2023 18:37 - Cultura & Arte
[]
La Chiesa della Madonna di Loreto (dello Reto), un “fantasma” nel territorio modicano, già extra-moenia. Ovvero come la perduta memoria cittadina possa creare “mostri” storici e socio-culturali. Da qualche giorno si è aperta “la caccia” alle origini e allo stato attuale della Chiesa di Nostra Signora di Loreto, da sempre indicata orbitante nell'area di quello che comunemente è detto il quartiere “do ritu”, che toponomasticamente potrebbe aver preso proprio origine dall'insediamento del rito m...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
17-01-2023 12:24 - Angolo dell´Arte
[]
MILANO 24 maggio: Un ricordo dello scultore Biagio Frisa.

Erano gli anni '56, '57, '58: frequentavo assiduamente a Comido (RG) la bottega dello scultore Biagio Frisa, che aveva trasformato in una bottega di ceramica non sapevo cosa, nonostante questo rimanevo catturato dai colori e dalle forme che avevo notato in una mostra al circolo " Amici dell'Arte" , dove mio padre era custode.

Frisa era un abilissimo scultore, ma soprattutto un imprenditore eccellente. Lo dico adesso con cognizione di cau...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
12-01-2023 15:02 - Angolo dell´Arte
[]

Continua senza sosta l’ascesa dei Blinding Sunrise. Nonostante il nome possa risultare sconosciuto a molti, questa band iblea (composta da cinque vittoriesi e un ragusano) sta continuando a riscuotere successi internazionali ed è famosissima in tutto il mondo. La band è composta da Mattia Giuffrida e Francesca Ereddia alle voci, Matteo Lorefice e Luca Pace alle chitarre, Onofrio Butera al basso e Valerio Macca alla batteria.

Di qualche giorno fa l’ultimo riconoscimento alla loro bravura: part...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
DELLE COSE DI SICILIA
Utenti Online
5

Visitatore Numero
2154716

totale visite
8307886


invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Privacy Policy
Titolare del trattamento è "Piparo Girolamo", il sito web ecodegliblei.it è di proprietà e gestione della stessa. Il responsabile e legale rappresentante è il signor Piparo Girolamo. Recapiti e dati legali:

Via Generale Cascino, 50 - 97013 Comiso (RG)

Cod. Fiscale: PPRGLM48L19C927D

Per qualsiasi informazione o istanza è possibile inviare una email a girolamopiparo@gmail.com oppure indirizzare una comunicazione scritta all'indirizzo della sede legale sopra citata.
Informativa privacy aggiornata il 11/01/2023 00:00
torna indietro leggi Privacy Policy
 obbligatorio

cookie