04 Febbraio 2023

MODICA - CONSIGLIO COMUNALE DEL 17 GENNAIO

Respinte due mozioni presentate dall’opposizione. Surrogati ancora una volta i componenti di tre commissioni. Atto d’accusa del consigliere Poidomani. Approvate le misure del PAESC


Slitta, al fine di inserire integrazioni nei testi, alla prossima seduta del consiglio comunale l’approvazione dei verbali delle sedute precedenti su richiesta dell’opposizione. Surrogati ancora una volta i consiglieri dimissionati della terza, quarta e quinta commissione. Ivana Castello eletta nella quarta commissione si dimette nuovamente in aula. Respinte a maggioranza le due mozioni: quella del consigliere Filippo Agosta sullo snellimento delle procedure di trasmissione dei documenti e innovazione digitale e quella del consigliere Marcello medica sulla riapertura del tribunale di Modica e riutilizzo dei locali.
Approvato a maggioranza il riconoscimento del debito fuori bilancio in favore dell’Impresa Giorgio Puccia che ha registrato un atto di accusa, del consigliere Salvatore Poidomani, rivolto all’amministrazione , al segretario generale dell’Ente e ad alcuni funzionari articolato in un documento di tre pagine comunicando di essere inviato alla Procura della Corte dei Conti e alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Ragusa, ravvisandosi l’integrazione di reati. Approvata, infine, all’unanimità l’adesione all’iniziativa dell’Unione europea per la riduzione delle emissioni di CO2 – Patto dei Sindaci.
Presenti diciannove consiglieri la seduta si apre con una comunicazione del segretario generale Giampiero Bella con la quale annuncia che la prossima settimana sarà firmato il contratto per la ripresa e la diffusione delle riprese televisive dei lavori del consiglio comunale da parte di Video Regione e già dal prossimo consiglio comunale il servizio sarà operativo.
Il consigliere Salvatore Poidomani chiede di sapere se si sono registrati problemi di natura contributiva da parte dell’azienda televisiva e quindi chiede di saperne di più . Il segretario replica dicendo che il problema è stato superato.
Il consigliere Marcello Medica auspica che questo sia l’ultimo rinvio. Il consigliere Girolamo Carpentieri dichiara che ha svolto una verifica sul problema rilevato e gli è sembrato strano che un’azienda di quel tipo potesse avere problemi di questa natura e prende per buono quello che ha affermato il segretario generale e augura che dal prossimo consiglio comunale si possa avere la ripresa e la diffusione dei lavori del civico consesso.
Viene introdotto il punto relativo all’approvazione dei verbali delle sedute precedenti e il consigliere Filippo Agosta dichiara di avere fatto un minuzioso lavoro di controllo e chiede di rinviare il punto in quanto ha riscontrato che nei verbali non sono stati riportati alcuni stralci di suoi interventi; purtroppo avendo dimenticato le carte con le integrazioni al momento non è in condizione di poterli illustrare.
Per cui sarebbe importante apportare delle modifiche ai verbali per cui chiede il rinvio del punto di una settimana.
Il presidente Carmela Minioto valuta che non essendoci dati documentali non si è in condizione di valutare.
La consigliera Ivana Castello sostiene che aspettare una settimana non è un fatto eccezionale anche perché anche la consigliera intende apportare delle modifiche su dichiarazioni che non state evidenziate.
Il consigliere Girolamo Carpentieri si dichiara d’accordo per il rinvio del punto di una settimana. Se così non sarà, chiede la lettura integrale dei verbali. Il consigliere Alessio Ruffino chiede di sapere quali sono le parti che si vogliono inserire nei verbali.
Il punto è rinviato al prossimo consiglio comunale per chiarire quanto richiesto dalle opposizioni.
Il presidente Minioto a questo punto introduce l’argomento relativo alla surroga del consigliere dimissionario nella terza commissione (Salvatore Poidomani da surrogare).
Il consigliere Filippo Agosta chiede al segretario se la composizione delle commissioni è proporzionata al numero dei gruppi presenti in consiglio.
La proposta, replica il segretario, è dotata di parere di regolarità tecnica che attesta che la delibera è fatta nei termini indicati dalla legge e dai regolamenti.
Si passa alla votazione. Presenti e votanti diciassette consiglieri. Ottengono voti Salvatore Poidomani sei, Rita Floridia uno, otto sono le schede bianche e due nulle.
È eletto a componente della terza commissione Salvatore Poidomani.
La surroga è approvata con quindici voti favorevoli e un astenuto.
La delibera è dotata d’immediata esecutività con quindici voti favorevoli e due astenuti.
Si passa alla surroga del consigliere dimissionario in seno alla quarta commissione (Ivana Castello).
Votanti e presenti diciassette consiglieri. Ottengono voti: Ivana Castello sei, Giammarco Covato uno, otto le schede bianche, due schede nulla.
Ivana Castello è eletta a componente della quarta commissione consiliare.
La surroga è votata con tredici voti favorevoli e un astenuto.
La consigliera Ivana Castello dichiara in aula le dimissioni dalla quarta commissione.
È votata, comunque, l’immediata esecuzione dell’atto con dodici voti favorevoli e un astenuto.
Si passa alla surroga dei due consiglieri comunali dimissionari in seno alla quinta commissione (Agosta Filippo e Spadaro Giovanni).
Presenti e votanti sedici consiglieri. Ottengono voti: Agosta Filippo sei, Giovanni Spadaro quattro, Salvatore Poidomani uno, otto bianche.
Sono eletti Agosta Filippo e Giovanni Spadaro.
La surroga è votata a maggioranza con quindici voti favorevoli e un astenuto.
La delibera è dotata d’immediata esecutività con quindici voti favorevoli e un astenuto.
Si passa alla discussione sulla mozione a firma del consigliere Filippo Agosta avente ad oggetto: Snellimento procedura di trasmissione dei documenti ed innovazione digitale” sulla quale il proponente chiede il voto senza illustrala per la ragione che in consiglio è inutile illustrare i testi quando non c’è la necessaria attenzione al confronto.
La consigliera Lucia Ingarao valuta importante il punto ma in Sicilia è applicata al 17 per cento e c’è tutto un processo di studio da fare che è oltre quella mozione che peraltro manca di una procedura essenziale utile ad attivare il processo stesso.
La mozione messa ai voti ottiene sedici astenuti e sei favorevoli. Il punto non è approvato.
Si passa alla discussione della mozione a firma del consigliere Marcello Medica avente ad oggetto : “Riapertura del tribunale di Modica e riutilizzo dei locali”.
Il proponente illustra l’argomento facendo una cronistoria di quanto accaduto nel corso di questi anni e valuta che la problematica è ancora apertissima in quanto l’edificio del tribunale di Modica è efficientissimo rispetto a quello di Ragusa.
La mozione viene letta dal consigliere Marcello Medica che si allega al comunicato stampa.
Il consigliere aggiunge che potrebbe essere possibile trasferire il tribunale di Ragusa a Modica e comunque se così non dovesse essere l’utilizzo dovrebbe essere quello di una destinazione ad uso pubblico.
Il consigliere Giorgio Civello si dichiara d’accordo per la riapertura del tribunale di Modica peraltro l’argomento dei tribunali soppressi e da riattivare fa parte del contratto tra Movimento Cinque Stelle e Lega. Ricorda che nel giugno del 2018 i parlamentari hanno fatto un sopralluogo al tribunale di Modica e da allora però non è successo niente. La pubblica opinione non ha bisogno di chiacchere ma fatti. La mozione lede quelle che sono le aspettative della collettività modicana.
La mozione è posta ai voti e ottiene cinque voti favorevoli, tre contrari e tredici astenuti. La mozione è bocciata.
Il riconoscimento del debito fuori bilancio in favore dell’impresa Giorgio Puccia è illustrato dall’assessore al Bilancio Anna Maria Aiello e che riguarda un‘attività di trasporto rifiuti, a seguito di un’ordinanza sindacale, svolta tra ottobre e novembre 2016 e al fine di evitare situazioni di gravi condizioni d’igiene. L’importo del debito fuori bilancio è di € 171.938,60.
La consigliera Ivana Castello ricorda che il segretario generale nel corso della discussione sul conto consuntivo dichiarò che non c’erano debiti fuori bilancio. Quindi valuta che l’assessore Aiello sapeva così come il segretario generale. Il debito fuori bilancio si compone di tre fatture e il servizio è ripreso con ordinanza del sindaco rispetto ad un servizio che è obbligatorio rispetto al quale l’amministrazione non ha previsto una copertura di spesa e risulta nei fatti già pagato dalla collettività.
Peraltro le fatture sono state decurtate del 21 per cento (l’importo è di poco superiore ai 190mila euro) e non se ne conoscono le ragioni. L’amministrazione invece di porre un’azione di risanamento produce debiti fuori bilancio
L’atto è privo degli interessi legali e quelli del ritardato pagamento. Dichiara la volontà di inviare l’atto alla Procura della Corte dei Conti e alla Corte dei Conti. Il dato finanziario non è stato riportato nel 2016, nel 2017, e nel 2018 e il civico consesso non ne era a conoscenza e quindi si dimostra il tentativo da parte dell’amministrazione di occultarlo.
Peraltro la Ditta Puccia su queste tre fatture ha già richiesto la certificazione del credito nei due anni precedenti e solo oggi spunta fuori il debito fuori bilancio. Se così stanno le cose l’amministrazione non poteva non conoscere l’esistenza delle tre fatture e chiede le ragioni di questo comportamento.
La ditta Giorgio Puccia ha presentato la certificazione di credito per un’altra fattura, sugli oneri di sicurezza, che diventerà un altro debito fuori bilancio di cui non c’è oggi traccia.
Il consigliere Marcello Medica manifesta la preoccupazione dell’esistenza di altri debiti fuori bilancio. Il consigliere Salvatore Poidomani valuta inquietante l’analisi della consigliera Castello. Si sta parlando di cose gravi che devono essere prontamente verificate; si vogliono emarginare le prerogative del civico consesso in quanto si decide quando si vuole portare in consiglio i debiti fuori bilancio.
Neanche la transazione innovativa può aggirare le prerogative del consiglio comunale che non ha conoscenza di un debito che risale al 2016. Dopo le dichiarazioni di Ivana Castello valuta incontestabile il comportamento poco trasparente tenuto dall’amministrazione comunale e da alcuni funzionari che fa sorgere il dubbio che in palese violazione di legge non sono deliberatamente portate in consiglio le proposte di riconoscimento dei debiti fuori bilancio esautorando nei fatti le prerogative del consiglio in termini di conoscenza e di opportunità di scelta sui debiti stessi. Le risposte alle richieste dell’opposizione di conoscere gli atti sono state di totale chiusura se non di vero e proprio impedimento alla conoscenza da parte dell’amministrazione e di alcuni funzionari che non hanno posto i consiglieri nelle condizioni di poter valutare; così come nessuna conoscenza si ha del cronologico sul pagamento delle spese.
Il consigliere Salvatore Poidomani annuncia di avere redatto una nota con la quale denuncia le procedure non trasparenti dell’amministrazione in tema di debiti fuori bilancio non note al civico consesso.
Contesta il metodo disinvolto con il quale l’amministrazione gestisce le finanze dell’ente con l’accondiscendenza di alcuni funzionari dell’ente che non hanno proposto, senza alcuna ragione, il riconoscimento dei debiti fuori bilancio aspettando di intraprendere soluzioni transattive rispetto ad atti dovuti per legge. Il quadro si completa con le risposte evasive in ordine alle richieste dei consiglieri dell’opposizioni in occasione della discussione sui documenti economici finanziari in aula.
Ci sono dichiarazioni del segretario generale, nella qualità di PO delle Finanze, che escludono debiti fuori bilancio. Poi nel documento sono rilevate omissioni, inadempienze sulla condotta di alcuni funzionari, del segretario generale e dell’amministrazione che hanno ritardato la conoscenza dei debiti fuori bilancio attraverso atteggiamenti ostruzionistici che possono essere rilevati solo con un’attività di indagine utile ad acquisire la documentazione utile a fare chiarezza. Valuta infine che potrebbero configurarsi in astratto i reati di falsità ideologica in atto pubblico e di abuso d’ufficio in concorso nonché quello di falsità ideologica in atto pubblico per induzione. Chiede che la dichiarazione scritta sia trasmessa alla Procura della Corte dei Conti e alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Ragusa per e valutazioni di competenza.
L’assessore al Bilancio Anna Maria Aiello, nella replica di carattere tecnico all’atto, ribadisce il significato del debito fuori bilancio che in questo caso riguarda beni e servizi per cui l’abbattimento del costo viene previsto dal TUEL . Significa, in buona sostanza, che non deve essere contabilizzato l’utile dell’azienda che si sintetizza in una riduzione del costo del 20 per cento.
L’amministrazione non è parte attiva nel riconoscimento del debito fuori bilancio; la problematica che riguarda la certificazione che investito il responsabile gestionale che però non poteva farlo perché il debito è certo ed esigibile solo nel momento in cui il consiglio comunale lo riconosce.
Nessuno ha sottratto al consiglio i suoi poteri e le sue prerogative. Una volta che una spesa non è supportata anche in parte dell’impegno deve seguire una procedura precisa. Mai è stata lesa la prerogativa del consiglio che è organo esclusivo ad adottare il debito fuori bilancio. Il ritardo dei pagamenti peraltro prevede degli oneri aggiuntivi che devono essere esaminati singolarmente e quindi affrontati come debiti fuori bilancio che vanno poi inseriti in contabilità.
Alcuni debiti non sono arrivati in consiglio perché c’era la copertura di spesa. Sulla procedura dunque nessuno si può sottrarre perché imposta dalla norma.
La consigliera Ivana Castello elenca una serie di domande per quali non ha avuto risposta da parte dell’Assessore Aiello e quindi se non ha risposta è opportuno che si dimetta e si cambi assessore. L’assessore al Bilancio non ha saputo dire se ci sono debiti fuori bilancio oppure no. Ci sono PO che hanno redatto delibere di debiti fuori bilancio inviate all’amministrazione e quindi non c’è bisogno di alcuna valutazione; queste delibere non sono arrivate in consiglio perché si cerca di mascherare il debito fuori bilancio con le transazioni e questo non sfuggirà alle responsabilità.
Il consigliere Filippo Agosta reclama un atteggiamento politico da parte dell’assessore Aiello perché è evidente che i debiti fuori bilancio arrivano in ritardo in consiglio e questo in dispregio al TUEL.
Il sindaco, Ignazio Abbate, valuta che prima di porre in essere azioni distruttive viene il bene comune: questa è la cultura politica dell’amministrazione e non vale trasformare l’aula consiliare in un’aula di tribunale.
Il primo cittadino ricorda le pesanti partite aperte dalle passate amministrazioni che si stanno fronteggiando con enormi sacrifici e tra queste anche lo smaltimento dei rifiuti senza alcun impegno di spesa assunto. L’obiettivo è quello di avere per la città un risparmio sui servizi. Non si può adire alla Procura quando politicamente non si riesce a fronteggiare l’azione amministrativa con argomentazioni sostenibili. L’amministrazione è tranquilla e ha la coscienza a posto perché lavora quotidianamente per la comunità.
Nel 2012 tutto era perso e quest’amministrazione ha tenuto potando avanti una politica di risanamento con atteggiamento onesto e trasparente e questa è una tesi pronta per essere sostenuta davanti a qualsiasi magistrato.
La delibera del riconoscimento del debito fuori bilancio è votata a maggioranza con diciassette voti favorevoli, un voto contrario e cinque astenuti.
Si passa al punto relativo all’adesione all’iniziativa dell’Unione Europea per la riduzione delle emissioni di CO2, Patto dei Sindaci.
L’argomento è illustrato dall’assessore all’Urbanistica Giorgio Linguanti che ricorda come il civico consesso nel 2016 ha approvato il PAES (Piano di azione per l’energia sostenibile) che si era posto l’obiettivo della riduzione del 20 per cento entro il 2020 i gas climalteranti prodotti nel territorio comunale rispetto all’anno 2011. Diverse azioni previste dal PAES che riguardano la riduzione di CO2 sono in fase di realizzazione. L’Unione europea ha posto alle nazioni un obiettivo più lungo termine verso un obiettivo che pone una riduzione del 40 per cento di CO2 ricadenti nel territorio di Modica entro il 2030.
Il PAES è risultato uno strumento necessario alla partecipazione dei bandi europei a valere sui fondi POFESR 2014-2020 e allo stesso modo, ha concluso l’assessore Linguanti, risulterà necessario la partecipazione ai futuri bandi europei con il nuovo PAESC.
Il consigliere Giorgio Belluardo ringrazia i componenti della commissione che hanno discusso e dato il parere sul punto che ha una scadenza. Da atto dell’impegno dell’assessore Giorgio Linguanti nel portare avanti l’atto che vede il Comune impegnato ad operare un risparmio energetico in linea con il futuro.
La delibera è approvata con diciannove favorevoli, all’unanimità. La delibera è dotata dell’immediata esecutività all’unanimità.
Esaurito l’ordine del giorno il Presidente Minioto dichiara chiusa la seduta.
L’Ufficio Stampa
Notizie Flash
ACATE - 7 MESI DALLA SCOMPARSA DI DAOUDA DIANE
RAGUSA - PER FIRRINCIELI (M5S) IN AUMENTO FURTI A MINICAR IN SOSTA DAVANTI AL LICEO " FERMI "
RAGUSA - BONUS SOCIALE TARI 2023
MODICA - CONSIGLIO COMUNALE DEL 30 GENNAIO 2023
MODICA - STATO DI AGITAZIONE DEI DIPENDENTI COMUNALI A 35 ORE
RAGUSA - OSSERVAZIONI DEL PD SUL PRG, CHE VA RITIRATO.
RAGUSA - IL CAPOLUOGO TRA I 154 COMUNI SELEZIONATI DA ANCI PER LE POLITICHE GIOVANILI
MODICA - I LAVORATORI DELLA SpM DA 4 MESI SENZA STIPENDIO
MODICA . IL 7 FEBBRAIO STAGE PER GUIDE TURISTICHE
IBLA - PROROGA PASS Z.T.L.
03-02-2023 11:59 - Attualità
[]
Alle Urne in Sicilia per le Elezioni Comunali, si vota il 28 e 29 maggio: ecco dove Alle urne Catania, Ragusa, Siracusa e Trapani

Domenica 28 e lunedì 29 maggio si andrà al voto per le Amministrative in 129 Comuni siciliani. Lo ha deciso la giunta regionale, guidata da Renato Schifani, nel corso della riunione di oggi. Il 28 maggio si voterà dalle 7 alle 23, mentre il giorno successivo dalle 7 alle 15. L’eventuale turno di ballottaggio nei Comuni più grandi si terrà l’11 e il 12 giugno.

Le date...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
03-02-2023 17:39 - Attualità
[]
3 febbraio 2023

“Eat to meet” domani al Pietre nere resort di Modica

E’ l’evento promosso da Cna Sicilia e dal raggruppamento

Giovani imprenditori. Ci sarà il presidente nazionale Gualandi

La Cna territoriale di Ragusa ospita, domani, sabato 4 febbraio, l’evento denominato “Eat to meet”, all’insegna di “Eat, meet, enjoy your business!” promosso dalla Cna Sicilia alla presenza del presidente nazionale dei giovani imprenditori, Simone Gualandi. L’appuntamento, a partire dalle 10, si terrà al Pietre...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
03-02-2023 16:48 - Politica
[]
ASSEMBLEA AD ACATA PER CHIEDERE VERITA' E GIUSTIZIA PER DAOUDA DIANE E DIRITTI PER TUTTE E TUTTI
Domani 4 febbraio, a piú di sette mesi dalla scomparsa di Daouda Diane, si terrà ad Acate (RG) a partire dalle ore 17:00, un’assemblea aperta presso il centro Passpuort per non fare calare il silenzio su una vicenda drammatica e dai contorni inquietanti. Un’iniziatica pubblica per far emergere con forza i bisogni e le condizioni dei lavoratori e delle lavoratrici che vivono le condizioni di sfrutta...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
02-02-2023 17:19 - Istruzione e Formazione
[]
Istituzione della sezione del Nautico nella scuola di Vittoria

Si crea una nuova offerta formativa per gli studenti del comprensorio per il prossimo anno scolastico 2023/24. Nascerà infatti, l’istituto di istruzione Nautica. Con decreto assessoriale della Regione Siciliana n. 119/Istr del 01 Febbraio 2023 è stata ufficializzata la nascita dell’Istituto Nautico a Vittoria. Il Sindaco Francesco Aiello e l’assessore alla Pubblica istruzione, Filippo Foresti, hanno dichiarato: “Diventa realtà la ...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
02-02-2023 15:56 - Istruzione e Formazione
[]
Scuola: Rizza (Flc Cgil Sicilia), altro che gabbie salariali e autonomia, servono i riscaldamenti

Palermo, 02 febbraio 2023 – “Mentre il governo discute di gabbie salariali e di autonomia differenziata, i nostri studenti soffrono il freddo a causa dei continui guasti agli impianti di riscaldamento”. Lo dichiarano i segretari della Flc Cgil Sicilia, Adriano Rizza, e della Flc Cgil Palermo, Fabio Cirino.
“Bisogna prendere atto – argomentano – delle pessime condizioni in cui versano le nostre stru...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
02-02-2023 12:37 - Attualità
[]
“Quando la comunicazione non è un optional”

Sono ormai anni che Lo Scontrino sospeso si dedica alla solidarietà portando avanti diversi progetti di sostegno socio-culturale, una solidarietà a 360° che include ogni tipo di richiesta, come da promessa storica fatta nel 2020 quando, come a siglare un patto, l’ideatrice affermò: Saremo presenti nelle vostre esigenze, fino a che l’ultima famiglia non avrà più bisogno di noi.

E quando si tratta di TENDERE LA MANO, noi ci siamo sempre.

Capita, dunque,...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
02-02-2023 10:50 - Cronaca Locale
[]
Comiso: tre giovani denunciati dalla Polizia di Stato per ricettazione di un’autovettura. Eseguita anche una misura detentiva per mesi 9 a carico di un soggetto del luogo per reati in materia di stupefacenti

La notte tra sabato e domenica gli agenti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Comiso hanno denunciato in stato di libertà tre giovani, di cui uno straniero, per ricettazione.

Nei fatti, il proprietario dell’autovettura, accortosi del furto del proprio veicolo che aveva parcheggiato d...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
01-02-2023 17:52 - Attualità
[]

Anche Vittoria protagonista alla kermesse musicale di Sanremo. Sono infatti, sei i professionisti che dalla settimana prossima saranno presenti dietro le quinte del festival per deliziare, non solo i palati degli artisti, ma anche per coccolare le star. A volare in terra ligure saranno i pizzaioli Gianfranco Carbonaro, Giuseppe Amarù e Fabio Ferrara che con le loro sapienti mani prepareranno delle pizze prelibate cucinate rigorosamente con prodotti enogastronomici vittoriesi. A Maria Romano (...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
01-02-2023 12:53 - Politica
[]
Il sindaco Marino e gli amministratori incontrano i residenti di Cava d’Aliga

Cinque interventi immediati annunciati dal sindaco nella borgata

Partecipato e sentito.

Si è tenuto sabato mattino l’incontro fra l’amministrazione Marino e i residenti della borgata rivierasca di Cava d’Aliga.

All’appuntamento, voluto dal sindaco e calendarizzato nell’ambito degli incontri periodici con i residenti delle borgate e delle periferie, ha partecipato tutta la giunta, la presidente del consiglio e parecchi c...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
01-02-2023 11:02 - Attualità
[]
Anci Sicilia, conclusi i lavori a Palermo della XII Assemblea.

Paolo Amenta è stato eletto presidente all’unanimità nel corso della XII Assemblea congressuale Anci sul tema: “gli Enti locali dell’Isola, tra autonomia speciale e autonomia differenziata”.
Amenta, Sindaco di Canicattini Bagni, nel siracusano, era vicepresidente uscente ed è stato l’unico a candidarsi alla massima carica dell’Anci regionale. Presenti all'assemblea, Leoluca Orlando e Enzo Bianco.
Il Sindaco di Vittoria, On. Prof. Fra...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
31-01-2023 10:51 - Tecnologia
[]
Comiso, 31 gennaio 2023

Agricoltura, il sistema Lualtek approda in Lombardia e in Veneto: nuovi metodi di monitoraggio senza rete elettrica e internet
Il sistema Lualtek varca le frontiere siciliane. Il monitoraggio delle coltivazioni senza elettricità e senza rete internet, ideato da due giovani siciliani, approda in Veneto, alla Fieragricola Tech di Verona.

L’1 e il 2 febbraio, Alessio e Luca Occhipinti, ideatori dell’innovativo sistema di sensori che potrebbe rivoluzionare l’agricoltura, pres...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
30-01-2023 16:29 - Cultura & Arte
[]
Acate, 30 gennaio 2023

Un cenacolo culturale e una biblioteca: nasce ad Acate la “Fondazione Maria Giovanna Baglieri”.

Una dirigente scolastica in pensione ha donato 4000 libri ad una fondazione che porta il suo nome. La Biblioteca Mnemosine (nome tratto dalla mitologia greca) promuoverà la cultura e l’amore per la lettura.
Un cenacolo culturale nel cuore della cittadina. Ad Acate, una biblioteca privata, oggi ricca di più di 4000 volumi, diventa un presidio culturale a disposizione dei giovani ...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
ANGELO GIGLIO FOTOGRAFIA
ANGELO GIGLIO FOTOGRAFIA
02-02-2023 11:13 - Cultura & Arte
[]

Termini Imerese, si parla degli insediamenti negli Iblei durante il Medioevo al Corso promosso da BCsicilia

Si terrà sabato 4 febbraio 2023 alle ore 16,30 la nuova lezione del Corso di Archeologia Medievale promosso da BCsicilia, in collaborazione con il Dipartimento Culture e Società dell’Università di Palermo, il Museo Civico, l’Università Popolare Termini Imerese e la Parrocchia San Nicola di Bari. Dopo la presentazione di Alfonso Lo Cascio, Presidente regionale di BCsicilia, è prevista la ...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
02-02-2023 12:27 - Attualità
[]
L’importanza del ‘contatto fisico’ per l’essere umano

Ho appena letto che una ragazza 19enne è stata trovata impiccata nei bagni dell'università a Milano. Nella sua borsa è stato trovato in biglietto ove ha scritto: "ho fallito negli studi".
Questo è il frutto delle pressioni sociali che purtroppo ci inculca la società odierna.
Ma in questo mio scritto voglio analizzare questo tragico evento da un altro punti di vista.
Ci troviamo in una società altamente tecnologica, ma altrettanto apatica e pri...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
01-02-2023 11:26 - Cultura & Arte
[]
Nuovo allestimento per una sala del Museo del Costume

“Asia – Africa. 8 Paesi tra colori, disegni, decori e lucentezze” è il tema del nuovo allestimento di una sala del Mu.De.Co che racconterà la ricchezza della diversità culturale di Afghanistan, Pakistan, Siria, Egitto, Algeria, Gambia, Senegal e Somalia.

“L’abito tradizionale, – afferma il direttore del Mu.De.Co., Nuccio Iacono - oltre ad essere un legame inscindibile con la propria terra di origine, è una vera e propria forma tessile di co...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
01-02-2023 11:19 - Eventi
[]
Musikanten Ttributo a Franco Battiato con la prima edizione di “E io…avrò cura di te”

Domenica 29 gennaio, presso il teatro del Sacro Cuore di Gesù di Ragusa, è andata in scena la prima fortunata edizione del concerto in favore delle famiglie in difficoltà organizzato dal gruppo musicale ragusano Musikanten Tributo a Franco Battiato, sostenuto dalla Caritas Diocesana e la Curia di Ragusa. Il pubblico strabordante, arrivato in quantità nettamente superiore alla capienza del teatro stesso in ris...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
31-01-2023 11:10 - Eventi
[]
Un racconto fatto di incontri di vita vissuta con questi meravigliosi strumenti.
I grandi maestri che ho avuto modo di conoscere durante questo cammino, e incontrati anche nei miei spostamenti in giro per il mondo, sono una parte importante del racconto.
Il tramite della loro cultura, soprattutto in Sud America, Africa e Medio Oriente, mi ha illuminato nel comprendere e appassionarmi alle mie dirette origini culturali, legati sopratutto ai tamburi a cornice della tradizione orale Siciliana e de...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
29-01-2023 18:37 - Cultura & Arte
[]
La Chiesa della Madonna di Loreto (dello Reto), un “fantasma” nel territorio modicano, già extra-moenia. Ovvero come la perduta memoria cittadina possa creare “mostri” storici e socio-culturali. Da qualche giorno si è aperta “la caccia” alle origini e allo stato attuale della Chiesa di Nostra Signora di Loreto, da sempre indicata orbitante nell'area di quello che comunemente è detto il quartiere “do ritu”, che toponomasticamente potrebbe aver preso proprio origine dall'insediamento del rito m...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
17-01-2023 12:24 - Angolo dell´Arte
[]
MILANO 24 maggio: Un ricordo dello scultore Biagio Frisa.

Erano gli anni '56, '57, '58: frequentavo assiduamente a Comido (RG) la bottega dello scultore Biagio Frisa, che aveva trasformato in una bottega di ceramica non sapevo cosa, nonostante questo rimanevo catturato dai colori e dalle forme che avevo notato in una mostra al circolo " Amici dell'Arte" , dove mio padre era custode.

Frisa era un abilissimo scultore, ma soprattutto un imprenditore eccellente. Lo dico adesso con cognizione di cau...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
12-01-2023 15:02 - Angolo dell´Arte
[]

Continua senza sosta l’ascesa dei Blinding Sunrise. Nonostante il nome possa risultare sconosciuto a molti, questa band iblea (composta da cinque vittoriesi e un ragusano) sta continuando a riscuotere successi internazionali ed è famosissima in tutto il mondo. La band è composta da Mattia Giuffrida e Francesca Ereddia alle voci, Matteo Lorefice e Luca Pace alle chitarre, Onofrio Butera al basso e Valerio Macca alla batteria.

Di qualche giorno fa l’ultimo riconoscimento alla loro bravura: part...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
DELLE COSE DI SICILIA
Utenti Online
8

Visitatore Numero
2156264

totale visite
8312422


invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Privacy Policy
Titolare del trattamento è "Piparo Girolamo", il sito web ecodegliblei.it è di proprietà e gestione della stessa. Il responsabile e legale rappresentante è il signor Piparo Girolamo. Recapiti e dati legali:

Via Generale Cascino, 50 - 97013 Comiso (RG)

Cod. Fiscale: PPRGLM48L19C927D

Per qualsiasi informazione o istanza è possibile inviare una email a girolamopiparo@gmail.com oppure indirizzare una comunicazione scritta all'indirizzo della sede legale sopra citata.
Informativa privacy aggiornata il 11/01/2023 00:00
torna indietro leggi Privacy Policy
 obbligatorio

cookie