07 Febbraio 2023

MODICA - FIOCCANO LE POLEMICHE: " MA IL CIOCCOLATO MODICANO NASCE NEL 1700 CON I GRIMALDI O NEL '900 CON BONAJUTO ? " di Carmelo Cataldi.

Alla fine il cioccolato di Modica non era di Modica ma di Palermo e il cioccolattiere era il carbonaro.


Quotidianamente siamo ormai bombardati di mediaticità, la più spicciola, su quello che ormai è stato catalogato come cioccolato di Modica, a maggior ragione che è stato recentissimamente etichettato con l’IGP.
Si assiste a pellegrinaggi vari sia a Modica che viceversa in mezzo mondo ad opera di più personaggi anche i più incredibili, usati come testimonial del fenomeno stesso.
Devo personalmente dire che da bambino, parlo degli anni '60 e '70 dello scorso secolo, l’unico cioccolato di Modica che conoscevo era quello che faceva mia mamma in casa e quello della “Bonajuto” : non ricordo altri soggetti modicani che ne facessero una produzione industriale come quella odierna, che poco ha a che a vedere con quella di allora, artigianale, direi quasi casalinga.
Tutto questo mi ha spinto, ancora una volta, alla ricerca delle mie “radici” questa volta in ambito dolciario, soprattutto in funzione di una verità storica che sembra essere stata, come documenterò adesso, alquanto distorta.
E’ così che mi sono recato in questi giorni presso la fonte di ogni ricercatore storico a Modica, l’Archivio di Stato di Ragusa-Sezione di Modica e qui ovviamente, considerato l’oggetto della ricerca, cioè il cioccolato, ho subito messo mano al carteggio della famiglia più abbiente del seicento e settecento modicano, la Grimaldi, anche perché l’altra, di cui si ha la medesima quantità di documentazione in Archivio, la de Leva (Leyva) è in gran parte ancora da inventariare.
E cosa ho trovato nei documenti Grimaldi, in particolar modo, nei “Libri di Casa”, (sono i registri della contabilità in uscita della gestione famigliare Grimaldi) almeno i primi due, che abbracciano il periodo che va dal 1756 al 1774? Si sono rinvenute molte registrazioni da cui si evince che a Modica non vi era alcuna industria del cioccolato nei dammusi di palazzo Grimaldi, che in quel periodo non era dove ora si trova il Palazzo della Fondazione( quello infatti è stato costruito soltanto nel 1833 ), ma si trovava nei pressi del Castello, e che il cioccolato che consumavano i Grimaldi, forse gli unici a poterlo fare insieme forse alle altre tre o quattro famiglie facoltose di Modica, visto il costo elevato, veniva direttamente importato da Palermo o altrove (anche da Malta) a mezzo di bordonari (leggasi carrettieri).
Ecco alcuni appunti dell’archivio:
30 agosto 1763: “…cambiato a D. Antonino de Castro di Palermo per mano del Bordonaro Giovanni Cannella sono per saldo di tutto il nostro dare ad esso di Castro per tutto il tempo passato finoggi per tutte le commissioni che gli abbiamo dato e per prezzo di tutto il cioccolatto che abbiamo avuto per suo conto….”;
17.11.1766: registrazione di pagamento a tale Antonino Lo Castro di Palermo per due cotte di cioccolatto, e al bordonaro Antonino Palazzolo per il trasporto di quello e di altre spezie da Palermo;
27.01.1768: pagamento a tale Antonino Lo Castro per tutto il cioccolatto fatto dallo stesso in Palermo e altre forniture di droghe e “robbe” a favore della madre Anna Grimaldi;
04.04.1769: pagamento a tale Giobatta Floridia, agente del sig. Castro di Palermo, per la fornitura di libbre sei di cioccolatta;
20 agosto 1769: pagamento per l’invio, da Palermo, da parte del Castro, di due cotte di cioccolatta e di una casetta di “polvere di Cipro”;
14.03.1773: pagamento a favore di Natale Ginnuso per il porto di una cotta di cioccolatta, da Palermo, inviata da Antonino Lo Castro;
21.05.1773: ricevuta di pagamento a favore di Gaetano Jemmo, bordonaro, per il porto “d’una cassetta con dentro libre dieci di cioccolatta inviata a Noi dal sig. don Antonino Lo Castro da Palermo”;
21.09.1773: pagamento a Michele Tranblet, maltese, per rotoli 5 di cavachiglia (probabile sottoprodotto del cioccolatto) e zucchero;
04.10.1773: pagamento per una cotta di cioccolata inviata da Antonino Castro per sua sorella (di Michele)
10 aprile 1774 pagamento a Lo Castro per una cotta di cioccolatto per le sue “10 velle”;
22.05.1774: pagamento per il trasporto di due cotte di cioccolatta inviata da Palermo da Castro al bordonaro Gaetano Jemmolo;
16.05.1774: pagamento a Castro per due cotte di cioccolatta.
Da questa veloce carrellata, e così si potrebbe andare prima e dopo nel tempo, sorge ovviamente un dubbio: ma cosa è stato allora finora propagandato? Se si va a a leggere quello che è stato prodotto in occasione di convegni e attività di propaganda varia, si riscontra, ad esempio, che esistevano dei maestri cioccolattieri a Modica in quel periodo (poco prima, poco dopo), il primo in ordine di presentazione Scivoletto Giuseppe, ma se si legge anche solo letteralmente il documento presentato a riprova, si rileva che: a 30 gennaio 1746, Scivoletto Legni e frasche carriati(?) che raggionata a di uno gli chiesi il carico fa….. segue Carbone….; insomma è la ricevuta di pagamento a tale Scivoletto, non cioccolattiere, ma carbonaro, di un carico di legno, frasche e carbone (sic!), mentre sotto si riproduce una ricevuta del 14 dicembre del 1746 in cui si attesta: “si riceve dal Cicolatieri otto cacaos e onze dieci cannella”, senza altra indicazione. Da qui a dire che un tale Scivoletto, di nome Giuseppe fosse un cioccolattiere di Modica ne passa, ma ne passa tanta!
Vi è nello stesso documento mediatico tutta una sequela di documenti anonimi in parte perché non si conosce la produzione e la località di provenienza della materia prima, ovvero vi è un documento uguale agli altri a grandi linee, in cui alla fine si individua l’Antonino de Castro come il fornitore di tutte le materie prime e di tutto l’armentario per la produzione del “ cioccolatto “, per cui si deduce che alla fine sono sicuramente solo le fatture che lo stesso faceva a Casa Grimaldi per la produzione del suo “ cioccolatto “che poi veniva prelevato dai bordonari a Palermo!
Si è certi di ciò perchè nelle successive “pezze” si rileva un’intensa attività epistolare tra Michele e Paolo Ascenzo che gli curava l’approvvigionamento delle materie prime e del cioccolato stesso già preparato a Palermo e glielo inviava a Modica, questo fino a tutti i primi anni dell’800.
Se ne deduce, fino a prova, seria, documentata e incontrovertibile che nel 700 a Modica non si produceva alcun cioccolatto, ma che anzi veniva direttamente, in maniera seriale, periodica, importato da Palermo o da Malta addirittura.
E’ più probabile che ad un certo punto qualche imprenditore di Modica ante litteram nei primi decenni dell’800 abbia avuto la felice idea di incominciare a produrlo anche a Modica: sicuramente, e questo è documentato in modo inoppugnabile, vi furono i Bonajuto, ma questa è un’altra storia che approfondiremo un’altra volta. Allo stesso modo non è da escludere che qualcuno si spacciasse per “ cioccolattiere “ in quel periodo, tentando di vendere qualche cosa di simile alla famiglia Grimaldi, ma sta di fatto che la stessa aveva i suoi consolidati canali di approvvigionamento a Palermo e altrove, non certo a Modica.
Per terminare, se a qualcuno balenasse l’idea che il “ cioccolatto “ di cui si è trattato finora fosse quel “ cioccolatto “ che oggi conosciamo e si vende per la città di Modica, occorre precisargli che, ed è documentato, sempre nelle “carte Grimaldi”, che si trattava di cioccolata, cioccolata in tazza, che si produceva da quella poltiglia denominata “cioccolatto" e che una volta sciolta in acqua si beveva.
Ecco due prove di tale affermazione, trovate sempre nel carteggio Grimaldi:
22.02.1766: pagamento a favore dell’argentiere Giuseppe Bernardo per la fabbricazione di monili e per cui gli sono stati dati 12 “sottocoppina di cioccoclatto antiche ”;
1° maggio 1773: pagamento a Luciano Armenia argentiero, per aver aggiustato e pulito 12 sottocoppine per cioccolatto.
1759. Spese fatte nella fiera della Vergine Serenissima delle Grazie: “per rotoli cinque zucchero”; “per oncie quattro cannella”; “per dodici chiocara e dodici piattini di cioccolatto”.


Carmelo Cataldi
Notizie Flash
RAGUSA - CHIUSA IL 30 GENNAIO LA CACCIA 2022 / 2023
MODICA - PRUDENZA PER GLI AUTOMOBILISTI A CAUSA DEL FREDDO
RAGUSA - BONUS SOCIALE TARI 2023
MODICA - I LAVORATORI DELLA SpM DA 4 MESI SENZA STIPENDIO
ISPICA - VIRTUS ISPICA SCONFITTA IN CASA DAL CITTA’ DI TAORMINA
RAGUSA - L’ASD RAGUSA CALCIO 1949 BATTUTO SUL CAMPO DEL SANT’AGATA
07-02-2023 11:59 - Politica
[]
Consiglio comunale: chiarimenti contratto Dec, piano tariffario Ati, tassa di soggiorno.

“Chi strumentalizza, a scopo esclusivamente politico, un disservizio di qualunque genere, ai danni dei cittadini, ne diventa complice”. Lo ha evidenziato il sindaco di Santa Croce Camerina, Peppe Dimartino, intervenuto ieri in Consiglio comunale, rispondendo all’interrogazione dell’opposizione, in merito al contratto del Dec. “Ho chiesto - spiega il primo cittadino- che ognuno si prenda le proprie responsa...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
07-02-2023 11:25 - Istruzione e Formazione
[]
Il sindaco Maria Rita Schembari ha ricevuto presso l’aula consiliare del Municipio una folta delegazione di docenti e alunni provenienti dalla Lettonia, dalla Grecia, dalla Romania e da due scuole turche insieme a docenti e alunni dell’Istituto Comprensivo “Verga” di Comiso, nell’ambito del progetto Erasmus “Heal The World”, il cui topic è la salvaguardia dell’ambiente, il riciclaggio e la sostenibilità. Ha guidato la delegazione degli ospiti la docente Francesca Belluardo referente del proge...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
06-02-2023 17:45 - Cronaca Locale
[]
Il Commissario Straordinario del Libero Consorzio Comunale di Ragusa, Salvatore Piazza, ha voluto complimentarsi con il Corpo della Polizia Provinciale perché, nonostante l'organico esiguo, ha garantito la continua presenza in tutto il territorio provinciale, conseguendo risultati significativi.

Va in archivio una stagione molto travagliata caratterizzata da ricorsi, provvedimenti del Tribunale Amministrativo Regionale, sospensioni e modifiche al calendario venatorio regionale, che hanno reso ...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
06-02-2023 14:08 - Attualità
[]
L𝐚 𝐛𝐞𝐧𝐞𝐝𝐢𝐳𝐢𝐨𝐧𝐞 𝐝𝐞𝐥 𝐯𝐞𝐬𝐜𝐨𝐯𝐨 𝐚𝐥𝐥𝐞 𝐦𝐚𝐦𝐦𝐞 𝐞 𝐚𝐢 𝐧𝐞𝐨𝐧𝐚𝐭𝐢
Le comunità delle suore e dei frati carmelitani adottano una mamma
che decide di rinunciare all’interruzione della gravidanza

La benedizione del vescovo alle mamme e ai neonati. Nei reparti Ostetricia e Neonatologia degli ospedali Giovanni Paolo II di Ragusa e Guzzardi di Vittoria si è rinnovato l’appuntamento che caratterizza la celebrazione della Giornata per la vita. In entrambi i presidi ospedalieri, i volontari del Centro di Aiuto alla Vita...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
06-02-2023 12:57 - Politica
[]
RACCOLTA DIFFERENZIATA, FINANZIATO A ISPICA UN PROGETTO A VALERE SUI FONDI DEL PNRR PER L’AMMONTARE DI 830MILA EURO. IL CONSIGLIERE MONACA: “ORGOGLIOSO DI AVERLO PREDISPOSTO, CURATO E FATTO APPROVARE IN GIUNTA”

Finanziato a Ispica un progetto a valere sui fondi del Pnrr per l’ammontare di 830.000 euro finalizzato al miglioramento e alla meccanizzazione della raccolta differenziata. A darne comunicazione il consigliere comunale di CambiamoDavveroIspica, Paolo Monaca, che, quand’era assessore al...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
03-02-2023 11:59 - Attualità
[]
Alle Urne in Sicilia per le Elezioni Comunali, si vota il 28 e 29 maggio: ecco dove Alle urne Catania, Ragusa, Siracusa e Trapani

Domenica 28 e lunedì 29 maggio si andrà al voto per le Amministrative in 129 Comuni siciliani. Lo ha deciso la giunta regionale, guidata da Renato Schifani, nel corso della riunione di oggi. Il 28 maggio si voterà dalle 7 alle 23, mentre il giorno successivo dalle 7 alle 15. L’eventuale turno di ballottaggio nei Comuni più grandi si terrà l’11 e il 12 giugno.

Le date...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
03-02-2023 17:39 - Attualità
[]
3 febbraio 2023

“Eat to meet” domani al Pietre nere resort di Modica

E’ l’evento promosso da Cna Sicilia e dal raggruppamento

Giovani imprenditori. Ci sarà il presidente nazionale Gualandi

La Cna territoriale di Ragusa ospita, domani, sabato 4 febbraio, l’evento denominato “Eat to meet”, all’insegna di “Eat, meet, enjoy your business!” promosso dalla Cna Sicilia alla presenza del presidente nazionale dei giovani imprenditori, Simone Gualandi. L’appuntamento, a partire dalle 10, si terrà al Pietre...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
03-02-2023 16:48 - Politica
[]
ASSEMBLEA AD ACATA PER CHIEDERE VERITA' E GIUSTIZIA PER DAOUDA DIANE E DIRITTI PER TUTTE E TUTTI
Domani 4 febbraio, a piú di sette mesi dalla scomparsa di Daouda Diane, si terrà ad Acate (RG) a partire dalle ore 17:00, un’assemblea aperta presso il centro Passpuort per non fare calare il silenzio su una vicenda drammatica e dai contorni inquietanti. Un’iniziatica pubblica per far emergere con forza i bisogni e le condizioni dei lavoratori e delle lavoratrici che vivono le condizioni di sfrutta...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
02-02-2023 17:19 - Istruzione e Formazione
[]
Istituzione della sezione del Nautico nella scuola di Vittoria

Si crea una nuova offerta formativa per gli studenti del comprensorio per il prossimo anno scolastico 2023/24. Nascerà infatti, l’istituto di istruzione Nautica. Con decreto assessoriale della Regione Siciliana n. 119/Istr del 01 Febbraio 2023 è stata ufficializzata la nascita dell’Istituto Nautico a Vittoria. Il Sindaco Francesco Aiello e l’assessore alla Pubblica istruzione, Filippo Foresti, hanno dichiarato: “Diventa realtà la ...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
02-02-2023 15:56 - Istruzione e Formazione
[]
Scuola: Rizza (Flc Cgil Sicilia), altro che gabbie salariali e autonomia, servono i riscaldamenti

Palermo, 02 febbraio 2023 – “Mentre il governo discute di gabbie salariali e di autonomia differenziata, i nostri studenti soffrono il freddo a causa dei continui guasti agli impianti di riscaldamento”. Lo dichiarano i segretari della Flc Cgil Sicilia, Adriano Rizza, e della Flc Cgil Palermo, Fabio Cirino.
“Bisogna prendere atto – argomentano – delle pessime condizioni in cui versano le nostre stru...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
ANGELO GIGLIO FOTOGRAFIA
ANGELO GIGLIO FOTOGRAFIA
07-02-2023 12:29 - Cultura & Arte
[]
Modica. Al Quasimodo si presenta il libro di Antonella Monaca

“Ho fatto 100” è il titolo del libro che Antonella Monaca presenterà, in collaborazione con la Fidapa di Modica, nel V “sabato letterario” che si terrà alle ore 17.30 al Palazzo della Cultura il prossimo 11 febbraio, nel quadro della Stagione culturale 2022-23 del Caffè Letterario Quasimodo.

La serata, che sarà coordinata da Maria Monisteri, già assessore alla cultura del comune di Modica, si aprirà con il saluto della Presidente del...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
07-02-2023 12:18 - Cultura & Arte
[]
LA COMICITÀ DI MICHELE LA GINESTRA SUL PALCO DEL TEATRO DONNAFUGATA DI RAGUSA IBLA CON “M’ACCOMPAGNO DA ME”, SUL PALCO L'11 E 12 FEBBRAIO.

RAGUSA – Arriva al Teatro Donnafugata di Ragusa Ibla lo spettacolo esilarante “M’accompagno da me” di e con Michele La Ginestra, in programma sabato 11 febbraio alle ore 20.30 e domenica 12 febbraio alle ore 18.30. E’ il penultimo appuntamento di questa affascinante stagione di prosa che vede la direzione artistica di Vicky e Costanza DiQuattro. L'attore ro...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
06-02-2023 18:02 - Angolo dell´Arte
[]
La vittoriese Milena Nicosia, poliedrica artista, che spazia dalla pittura alla scultura con le sue opere, è stata selezionata tra 10.000 artisti in tutto il mondo e si è classificata tra i primi 10 nel " Singulart awards 2023 ". Milena Nicosia, nota per le numerose mostre e per le varie performances artistiche in Italia e all'estero, ha ottenuto questo prestigioso riconoscimento, che arricchisce il suo curriculum personale e l'intera cultura artistica iblea.
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
06-02-2023 12:44 - Attualità
[]
Marco Guccione ed il suo concerto di beneficenza a supporto delle persone affette da Alzheimer

“Il mio obiettivo è non solo trasmettere emozioni ed allegria attraverso la musica ma anche destinare l’intero ricavato del mio concerto all’Associazione Alzheimer affinché il tutto possa essere d’aiuto a quelle persone affette da questa brutta malattia”. Risponde così Marco Guccione, ragazzo trentunenne comisano, alla domanda su quale sarà il suo prossimo progetto musicale. Laureato in Economia pres...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
02-02-2023 11:13 - Cultura & Arte
[]

Termini Imerese, si parla degli insediamenti negli Iblei durante il Medioevo al Corso promosso da BCsicilia

Si terrà sabato 4 febbraio 2023 alle ore 16,30 la nuova lezione del Corso di Archeologia Medievale promosso da BCsicilia, in collaborazione con il Dipartimento Culture e Società dell’Università di Palermo, il Museo Civico, l’Università Popolare Termini Imerese e la Parrocchia San Nicola di Bari. Dopo la presentazione di Alfonso Lo Cascio, Presidente regionale di BCsicilia, è prevista la ...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
02-02-2023 12:27 - Attualità
[]
L’importanza del ‘contatto fisico’ per l’essere umano

Ho appena letto che una ragazza 19enne è stata trovata impiccata nei bagni dell'università a Milano. Nella sua borsa è stato trovato in biglietto ove ha scritto: "ho fallito negli studi".
Questo è il frutto delle pressioni sociali che purtroppo ci inculca la società odierna.
Ma in questo mio scritto voglio analizzare questo tragico evento da un altro punti di vista.
Ci troviamo in una società altamente tecnologica, ma altrettanto apatica e pri...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
01-02-2023 11:26 - Cultura & Arte
[]
Nuovo allestimento per una sala del Museo del Costume

“Asia – Africa. 8 Paesi tra colori, disegni, decori e lucentezze” è il tema del nuovo allestimento di una sala del Mu.De.Co che racconterà la ricchezza della diversità culturale di Afghanistan, Pakistan, Siria, Egitto, Algeria, Gambia, Senegal e Somalia.

“L’abito tradizionale, – afferma il direttore del Mu.De.Co., Nuccio Iacono - oltre ad essere un legame inscindibile con la propria terra di origine, è una vera e propria forma tessile di co...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
01-02-2023 11:19 - Eventi
[]
Musikanten Ttributo a Franco Battiato con la prima edizione di “E io…avrò cura di te”

Domenica 29 gennaio, presso il teatro del Sacro Cuore di Gesù di Ragusa, è andata in scena la prima fortunata edizione del concerto in favore delle famiglie in difficoltà organizzato dal gruppo musicale ragusano Musikanten Tributo a Franco Battiato, sostenuto dalla Caritas Diocesana e la Curia di Ragusa. Il pubblico strabordante, arrivato in quantità nettamente superiore alla capienza del teatro stesso in ris...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
29-01-2023 18:37 - Cultura & Arte
[]
La Chiesa della Madonna di Loreto (dello Reto), un “fantasma” nel territorio modicano, già extra-moenia. Ovvero come la perduta memoria cittadina possa creare “mostri” storici e socio-culturali. Da qualche giorno si è aperta “la caccia” alle origini e allo stato attuale della Chiesa di Nostra Signora di Loreto, da sempre indicata orbitante nell'area di quello che comunemente è detto il quartiere “do ritu”, che toponomasticamente potrebbe aver preso proprio origine dall'insediamento del rito m...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
17-01-2023 12:24 - Angolo dell´Arte
[]
MILANO 24 maggio: Un ricordo dello scultore Biagio Frisa.

Erano gli anni '56, '57, '58: frequentavo assiduamente a Comido (RG) la bottega dello scultore Biagio Frisa, che aveva trasformato in una bottega di ceramica non sapevo cosa, nonostante questo rimanevo catturato dai colori e dalle forme che avevo notato in una mostra al circolo " Amici dell'Arte" , dove mio padre era custode.

Frisa era un abilissimo scultore, ma soprattutto un imprenditore eccellente. Lo dico adesso con cognizione di cau...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
DELLE COSE DI SICILIA
Utenti Online
9

Visitatore Numero
2160010

totale visite
8321707


invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Privacy Policy
Titolare del trattamento è "Piparo Girolamo", il sito web ecodegliblei.it è di proprietà e gestione della stessa. Il responsabile e legale rappresentante è il signor Piparo Girolamo. Recapiti e dati legali:

Via Generale Cascino, 50 - 97013 Comiso (RG)

Cod. Fiscale: PPRGLM48L19C927D

Per qualsiasi informazione o istanza è possibile inviare una email a girolamopiparo@gmail.com oppure indirizzare una comunicazione scritta all'indirizzo della sede legale sopra citata.
Informativa privacy aggiornata il 11/01/2023 00:00
torna indietro leggi Privacy Policy
 obbligatorio

cookie