23 Settembre 2020
Categorie

MODICA - RELAZIONE DI GIORGIO CASA, PRESIDENTE DELLA " SOCIETA' DI STORIA PATRIA DEGLI IBLEI ".

Modica, Chiesa dei Santi Nicola ed Erasmo 25 gennaio 2020

Sabato 25 gennaio 2020 alle ore 18, nell'auditorium della Chiesa dei Santi Nicola ed Erasmo, in
corso Regina Margherita, 2 in Modica Alta, sede della “Società di storia patria degli iblei”, il
Presidente del sodalizio Giorgio Casa e il responsabile del settore cultura del sodalizio Giovanni
Criscione, tracceranno un profilo del Sodalizio in ordine a scopi, programmi e territorio di
riferimento.
Qui di seguito riportiamo la relazione svolta, in conferenza stampa, dal Presidente del
sodalizio Giorgio Casa che ha animato un intenso dibattito.
La segretaria
(Cannata Genny)
***
La costituzione a Modica della “Società di Storia Patria degli Iblei”, avvenuta lo
scorso 27 settembre grazie all’impegno di un gruppo di studiosi locali, rappresenta il
concreto tentativo di contribuire a scavare nel passato della comunità degli Iblei e
ricostruirne, per quanto possibile, i vari aspetti socio-politici che hanno segnato
l’alternarsi di periodi di estremo interesse a periodi meno brillanti; il Sodalizio,
favorendo e ottimizzando ogni forma di ricerca che vada in questa direzione intende
porsi come interfaccia concreta nei confronti della nostra collettività, sempre più
desiderosa di conoscere meglio le proprie radici, senza mai discostarsi dalle tre fasi
del lavoro di ricerca indicate, nell’Ottocento, dallo storico tedesco Johann Gustav
Droysen:
- la ricerca del materiale documentario,
- la critica e l’interpretazione dei documenti così individuati,
- l’esposizione dei risultati della ricerca in una sintesi narrativa o comunque di
carattere argomentativo”.
Ma, per meglio capire la natura della neo costituita Società, ci sembra doveroso
illustrare, seppur per grosse linee di massima, come, dove e per quali fini nascono in
Italia le prime Società di Storia Patria.
Nel corso del XIX secolo nelle varie regioni annesse al Regno d’Italia ebbe luogo la
nascita di nuove società di cultura, denominate Deputazioni di Storia Patria,
finanziate dallo Stato, con lo specifico obiettivo di operare ricerche storiche sui
rispettivi territori, con riferimento ai periodi antecedenti l’avvenuta unità, e
pubblicarle periodicamente. La prima "Regia Deputazione sopra gli Studi di Storia
Patria" risulta essere stata fondata a Torino il 20 aprile 1833 dal re Carlo Alberto e
vide la produzione di una collana di dieci volumi dal titolo "Historiae Patriae
Monumenta", dedicati a un’accurata ricerca sul Regno di Sardegna. Con decreto del
21 febbraio 1860 la cennata Deputazione allargò la propria sfera di interesse fino alle
provincie lombarde, precedentemente annesse al Regno di Sardegna.
Altre Deputazioni nacquero a seguire in Emilia Romagna, poi in Toscana e subito
dopo aumentarono vistosamente di numero anche in virtù della trasformazione di
molte delle preesistenti Società Storiche.
Verso la fine del diciannovesimo secolo, esattamente nel 1883, venne creato l’Istituto
Storico Italiano, con lo specifico obiettivo di uniformare e coordinare le varie
Deputazioni. Nel 1934, in piena era fascista, nasce la Giunta Centrale per gli Studi
Storici, che venne meno, senza grossi rimpianti a conclusione della Seconda Guerra
Mondiale, restituendo le precedenti autonomie alle singole Deputazioni Regionali.
In Sicilia, grazie principalmente all’impegno e alla disponibilità di Agostino Gallo,
famoso uomo di cultura palermitano e di un buon gruppo di studiosi nel 1863 si
costituì, a casa del Gallo, l’Assemblea di Storia Patria, dal cui lavoro, nonostante
l’arco temporale estremamente limitato, trae origine la pubblicazione di un volume
dal titolo Atti e documenti inediti e rari. Parliamo di orizzonte breve perché già nel
1864, presidente Emerico Amari, nasce a Palermo la Nuova Società per la Storia di
Sicilia, a sua volta assorbita nel 1873 dalla Società Siciliana per la Storia Patria, nata
per espressa volontà del Ministro della Pubblica Istruzione, intervenuto tramite il
Prefetto sul Sindaco della Città Domenico Peranni, con lo specifico scopo di
incentivare studi e ricerche su storia e tradizioni siciliane e pubblicarne i documenti
attraverso la pubblicazione di "Documenti per servire alla Storia di Sicilia". Un dato
è comunque certo: l’elenco degli uomini di cultura che parteciparono al progetto,
quali soci fondatori, può considerarsi di estrema eccellenza anche a livello
internazionale: vedere lavorare alla stessa causa figure di prestigio mondiale come il
paleografo Raffaele Starrabba, l’archeologo Antonio Salinas, lo storico Vito La
Mantia, lo storico Isidoro La Lumia in uno a un elenco corposo di personalità di
indubbio prestigio è il chiaro indice della caratura di un progetto i cui effetti
riverberano sino ai giorni nostri. Una ricerca sistematica e scientifica che, sin dalle
sue origini ha consentito di riscrivere, grazie anche a un corposo apporto
documentaristico, storia, usi, costumi e tradizioni in ogni settore della vita dei
siciliani.
Esaustivo, a tal proposito, e sempre e comunque valido suona il giudizio di Haruki
Murakami, scrittore, traduttore e accademico giapponese, sulla storia: "Rubare la
vera storia è come rubare una parte della personalità di ognuno. È un crimine. La
nostra memoria è composta da una combinazione di memoria individuale e
memoria collettiva. Le due sono strettamente intrecciate. E la storia è la memoria
collettiva. Quando questa viene rubata, o riscritta, non siamo più in grado di sapere
chi siamo".
Aforisma che ci aiuta a condensare, laconicamente, alcuni dei motivi di fondo a base
di questo nuovo progetto, dal respiro profondo, inclusivo, scevro da ogni
condizionamento di qualsivoglia natura e foriero di un nuovo modo di leggere il
nostro impegno nella ricerca storica, vincolato all’obiettività di valutazione e giudizio
e traguardato sempre e comunque alla ferrea volontà di “inquinare” positivamente la
società civile.
La necessità di contrastare i tentativi sempre più frequenti di “adattare” la storia a
logiche personali o di gruppo, le “false verità” artatamente costruite in laboratorio che
impazzano sui social per distorcere cronaca e/o storia, la pretesa di “imporre” chiavi
di lettura comunque forzate, perché poco obiettive, che spesso rischiano di tracimare
nell’interesse personale, hanno costituito il miglior collante per mettere insieme un
gruppo di persone che, coltivando la ferrea volontà di non voler fare parte di
qualsivoglia gruppo condizionato dalla logica del “pensiero unico”, intende
percorrere sentieri diversi, rifuggendo da ogni logica aprioristica, facendo quanto
nelle proprie possibilità per evitare di adattare lo “studio della storia” a logiche di
parte.
E, per dissipare ogni eventuale ulteriore dubbio sugli scopi sociali credo che basti
leggere l’articolo 3 del nostro Statuto: "La “Società” si propone di arricchire, con
specifica attività di ricerca e documentazione, la letteratura storica esistente che
riguarda il territorio e le Comunità iblee, indagando le memorie del passato,
illustrando le antiche cronache e ponendo in luce quanto ritenuto meritevole di
una più approfondita conoscenza e di maggiore diffusione.
Porrà particolare attenzione anche alle storie controverse sostenendo, per esse, con
tutti i mezzi disponibili, più accurate ricerche e, ove possibile, confronti nel merito.
Nel campo della cultura storica locale in generale pur non escludendo, ovviamente,
l’attività anche di semplice divulgazione, privilegerà l’azione di sistematizzazione
delle conoscenze storiche con bibliografie tematiche orientate a fare sempre il
punto sullo stato della ricerca storica che, evidenziando eventuali carenze, possa
sollecitare gli studiosi ad ulteriori ricerche, studi e produzione di documentazione:
siamo nella logica degli annali, dei dizionari e dell’enciclopedismo.
L’obiettivo globale è, quindi, quello di creare un riferimento e un forum di dibattito
per chi, singoli od organismi, ne condivida in tutto o in parte la prospettiva
storiografica".
A coerenza con quanto appena detto, il nostro Sodalizio, senza mai abbandonare i
criteri scientifici di ricerca, vuole tentare di dare una risposta anche alle seguenti
domande, peraltro messe nero su bianco nella comunicazione ai soci fondatori sulla
presentazione ufficiale di stasera:
 vogliamo una “Società di storia patria” che sia un puro fatto di erudizione
oppure una Istituzione palpitante della Comunità cui si rivolge?
 vogliamo una “Società di storia patria” che con grandissima utilità ci riveli
angoli nascosti della storia dei nostri padri oppure vogliamo che a tale
qualità si affianchi la capacità di essere utile, in maniera concreta al futuro
della Comunità cui si rivolge?
 vogliamo una “Società di storia patria” che si autocelebri, come in un
circolo iniziatico, con ricerche che soddisfino legittime ansie culturali di
singoli ricercatori oppure che l’attività di ricerca oltre alle singole tematiche
evidenzi un metodo di lavoro e di elaborazione capace, per l’insita
autorevolezza di tale modo di procedere, di “inquinare”, ovviamente
positivamente, gli analoghi processi di elaborazione che avvengono nella
società civile, culturale e politica?
 vogliamo chiederci se l’obiettivo storico, pur essendo l’input fondamentale,
non debba andare anche oltre con argomenti, temi e progetti che siano
qualitativamente idonei a divenire un grande giacimento culturale in cui
chiunque possa attingere per progetti immediati e futuri?
Quattro domande che meritano una riflessione attenta e ben articolata, su cui sin da
subito ci sentiamo di poter assicurare, in un prossimo futuro, momenti di confronto e
di dibattito aperti alla Città, all’insegna di un’illuminante riflessione di Abramo
Lincoln: " I dogmi di un passato tranquillo sono inadeguati al presente tempestoso.
La situazione è irta di difficoltà, e noi dobbiamo essere all’altezza della situazione.
Poiché il nostro caso è nuovo, dobbiamo pensare in modo nuovo e agire in modo
nuovo. Dobbiamo emanciparci".
Giorgio Casa
Notizie Flash
VITTORIA - CONTROLLI DELLA POLIZIA LOCALE IN PIAZZA DEL POPOLO
POZZALLO / MODICA- CONTROLLO DEL TERRITORIO
RAGUSA - M5S: " MA NON ERA TUTTO PRONTO PER IL MUDECO ?".
RAGUSA - PER CONFCOMMERCIO -8,7% DI CONSUMI AD AGOSTO
VITTORIA - LA COMMISSIONE DECIDE SUL RISCHIO IDROGEOLOGICO SU CONSIGLIO DEL PD
22-09-2020 12:51 - Attualità
[]

Chiaramonte Gulfi, 19 settembre 2020

La nuova pavimentazione del santuario della Madonna di Gulfi donata dagli imprenditori Giovanni Damigella e Santo Cutrone. Scoperte le antiche fondamenta della chiesa

Due imprenditori impegnati nel sociale realizzano la nuova pavimentazione del santuario di Maria SS. di Gulfi, a Chiaramonte. Il pavimento è stato realizzato per adeguare liturgicamente e recuperare l’immagine architettonica che il santuario aveva perso in seguito a vari interventi eseguiti nei...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
22-09-2020 12:12 - Attualità
[]
Componenti del Coordinamento Nazionale Tecnici CNPSTRP
Nasce il Coordinamento Nazionale delle Professioni Sanitarie Tecniche, della Riabilitazione e della Prevenzione Fsi-Usae: “In questo paese il nostro lavoro è poco considerato e male pagato, ma questo è il momento giusto per cambiare le cose. Diamoci da fare.” E’ l’invito del Segretario Generale.

La prima riunione del neo costituito Coordinamento Nazione (Fsi-Usae CNPSTRP) è servita a fare il punto sul particolare momento politico, professionale e contrattuale che attualmente vivono tutti i p...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
21-09-2020 12:50 - Attualità
[]
l'assessore Giuseppe Alfano
Ripartono i servizi di segretariato sociale per i non udenti, in collaborazione con l’Ente Nazionale Sordi. A darne notizia, l’assessore ai servizi sociali, Giuseppe Alfano.

“ Nessuno è solo, non è stato solo lo slogan legato all’emergenza covid – spiega Alfano – ma il principio fondante della nostra azione amministrativa, sin dall’inizio. Per questo motivo, ripartiamo con lo sportello di segretariato sociale che, negli anni, si è dimostrato notevolmente utile per l’inclusione di persone affet...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
20-09-2020 12:28 - OBITUARY
[]
Diego Planeta

Si è spento il cavaliere Diego Planeta: il cordoglio di Confagricoltura Ragusa

“Con il cavaliere Diego Planeta se ne va un pezzo importante della storia dell’agricoltura, della vitivinicoltura e dell’ortovivaismo siciliano ed italiano, un pioniere di innovazione che tanto ha dato al nostro tessuto imprenditoriale, ponendosi come modello di intraprendenza mosso dall’amore profondo per la propria terra”: questo il commento del presidente di Confagricoltura Ragusa, dott. Antonino Pirrè, subito do...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
19-09-2020 10:38 - Politica
[]
Cugnata, Ragusa e Miccichè
" Forza Italia ", dopo un periodo di assenza, torna in consiglio comunale a Comiso con il passaggio nelle file azzurre di Vittorio Ragusa, consigliere. Ragusa nel 2012 aveva aderito a " Territorio ", era stato membro dello staff dell'on. Nello Dipasquale: nella passata tornata consiliare aveva fatto parte della giunta Spataro ( di centrosinistra ) in qualità di assessore. Ora si è trasferito in " Forza Italia". Di seguito il comunicato forzista.

Forza Italia entra nel Consiglio comunale d...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
18-09-2020 11:17 - Politica
[]
Campo e Lorefice

Agitazione lavoratori Consorzio di Bonifica, Campo e Lorefice: “Continua un’inaccettabile situazione di sofferenza”

“Continua, purtroppo, la Via Crucis dei lavoratori del Consorzio di Bonifica n. 8 di Ragusa. Una vicenda di disorganizzazione e di superficialità che, tristemente, va trascinandosi da anni a suon di promesse. Una vertenza che torna periodicamente alla ribalta ogni qualvolta che gli impegni e gli accordi presi e sottoscritti vengono disattesi dai vari governi regionali succedutesi...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
18-09-2020 10:46 - Cronaca Locale
[]
CARABINIERI NAS DI RAGUSA: TRUFFA AI DANNI DELLA SANITÀ PUBBLICA -
ESEGUITA MISURA INTERDITTIVA NEI CONFRONTI DI UN MEDICO.
Nella giornata di oggi, 17 settembre 2020, il NAS Carabinieri di Ragusa ha dato esecuzione
all’Ordinanza del GIP di applicazione di una misura interdittiva emessa nei confronti di E.G.,
medico dipendente dell’ASP di Ragusa.
L’ordinanza scaturisce dall’attività di polizia giudiziaria effettuata dal citato NAS, coordinata
dal Procuratore Capo della Repubblica, dott. Fabio D’Anna...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
17-09-2020 17:35 - Politica
[]
l' assessore Manuela Pepi
Parte il primo progetto relativo alla Democrazia Partecipata grazie al quale ogni cittadino, in forma singola o associativa, potrà presentare proposte all’amministrazione che, una volta valutate, le realizzerà. “ E’ la prima volta che a Comiso si concretizzano progetti di Democrazia Partecipata, grazie al regolamento che abbiamo approvato in Consiglio”. Dichiarazioni dell’assessore Manuela Pepi.

“ La Democrazia Partecipata – spiega l’assessore Pepi – è uno strumento valido per far sì che ogni ...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
17-09-2020 12:10 - Politica
[]

Prima uscita ufficiale della lista .PROGETTO ISPICA " Italia Viva e Sviluppo e Solidarietà Il
contenitore politico che vede insieme Italia Viva , e la lista Sviluppo e Solidarietà , sono intervenuti alla serata organizzata in un noto locale Ispicese , il Coordinatore Cittadino di Italia Viva Pietro Aprile , la Coordinatrice Provinciale Marianna Buscema , il portavoce del Movimento Sviluppo e Solidarietà Paolo Santoro Santoro , e il candidato Sindaco Pierenzo Muraglie .
Il Coordinatore Cittadi...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
17-09-2020 11:12 - Politica
[]
Franco Gravina e Giulia Santodonato
Forza Italia si arricchisce di un nuovo consigliere a Santa Croce Camerina con il passaggio di Franco Gravina. Il plauso di Miccichè e Cugnata

Forza Italia si rafforza a Santa Croce Camerina. Alla fine di agosto era stata nominata vicesindaco della città Giulia Santodonato, già coordinatrice provinciale di Azzurro donna. Oggi aderisce al progetto vincente di Forza Italia proveniente da una lista civica, il consigliere comunale Franco Gravina che ha incontrato il coordinatore regionale Gianfra...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
16-09-2020 12:05 - Cultura & Arte
[]

Prosegue l’impegno dei Lions di Comiso Terra Iblea per sostenere il rilancio culturale di Comiso, per sorreggere l’economia creativa, per promuovere la solidarietà e per valorizzare lo sport del territorio. Nell’alveo di queste azioni si è svolto presso il Cortile della Fondazione Bufalino, l’evento dal titolo “MIMI’ da Sud a Sud” con il grande artista siciliano Mario Incudine. Nel contesto dell’iniziativa è stata premiata la squadra Olympia Basket- Multifidi rappresentata dal Presidente Robe...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
16-09-2020 11:54 - Attualità
[]
Questura di Ragusa: al via i servizi ciclo montati per la prevenzione e il controllo integrato del centro storico e della frazione di marina di Ragusa

Ha preso il via a Ragusa il primo servizio di controllo del territorio con l’impiego integrato di due biciclette con i colori d’istituto della Polizia di Stato.
La scorsa settimana pattuglie ciclo montate della Questura sono state impiegate nella zona del porto e del lungomare di Marina di Ragusa, contemporaneamente al servizio ordinario delle Vo...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
06-09-2020 12:45 - Attualità
[]
il vicesindaco Cassibba
Al via le verifiche di vulnerabilità sismica degli edifici scolastici.
Affidati ai tecnici individuati attraverso un’apposita gara i lavori finalizzati a verificare la vulnerabilità sismica degli edifici scolastici di competenza comunale. La notizia è stata resa nota dal vicesindaco con delega ai Lavori pubblici Roberto Cassibba il quale ha specificato che detto intervento, a costo zero per il Comune, è finanziato dalla Regione Siciliana - Dipartimento dell’Istruzione e della Formazione profes...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]




Utenti Online
4

Visitatore Numero
1422901

totale visite
5037167

[]
22-09-2020 11:42 - Attualità
[]
Analisi del voto

Il 68% dei si alla diminuzione dei parlamentari fa comprendere che il popolo italiano ha una voglia di cambiamento radicale.
Auspico che ciò permetterà di cambiare finalmente la legge elettorale e che vengano inserite nuovamente le preferenze.

ANALISI DEL VOTO REGIONALE:

È evidente un dato: Il Movimento cinque stelle è completamente scomparso in tutte le regioni.
La Toscana si conferma ancora una volta "rossa ": ciò significa che la maggioranza dei cittadini toscani sono fedeli...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
21-09-2020 12:37 - Eventi
[]
Si esibirà, il prossimo 25 settembre, alle ore 21, il gruppo " Tabs killer machine " per il programma " Symposium " in una notte di solidarietà. E' obbligatoria la prenotazione.
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
21-09-2020 12:28 - Cultura & Arte
[]
IL CORO LIRICO SICILIANO CONQUISTA IL CASTELLO DI DONNAFUGATA. IERI SERA PLATEA IN SOLD OUT PER IL “DONNAFUGATA OPERA CONCERT”, UNICA TAPPA IBLEA DEL FESTIVAL LIRICO DEI TEATRI DI PIETRA. SUL PALCO ANCHE IL PIANISTA RUBEN MICIELI.

RAGUSA – Scegliere il momento più toccante di un concerto è difficile. Forse l’inizio, la prima nota, quando il cuore si apre alla meraviglia dell’attesa: cosa accadrà dopo. Magari la fine, il crescendo conclusivo che si fa boato emozionale. Probabilmente i momenti ...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
20-09-2020 12:15 - Cultura & Arte
[]
Da città della mafia a città della cultura: Corleone svela al mondo la sua storia millenaria

Nella prestigiosa cornice della chiesa del Carmine a Corleone è stato presentato il libro di Angelo Vintaloro “Corleone e Montagna Vecchia due Poleis della Sicilia antica”. L'evento, molto partecipato da autorità e cittadinanza, è stato garbatamente moderato dallo storico professor Giovanni Lisotta ed ha visto gli interventi, oltre a quello dell'autore, anche di Valeria Li Vigni Tusa (Soprintendente de...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
18-09-2020 12:02 - Angolo dell´Arte
[]


“Terra”, a Palazzo Labisi di Comiso la mostra plurisensoriale del Maestro Giovanni Pace

Sarà inaugurata sabato 19 settembre alle 18 la mostra plurisensoriale “Terra” del Maestro Giovanni Pace, pittore del puntinismo, direttore artistico per la provincia di Ragusa del Centro Culturale OmniArtEventi.

Con il patrocinio del Comune di Comiso che ha messo a disposizione i locali di Palazzo Labisi, il percorso voluto da Pace vedrà protagonisti l’ecosostenibilità e il rispetto per gli animali.

Chi visi...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
18-09-2020 10:54 - Cultura & Arte
[]
Il 26 settembre al via la XV stagione letteraria al Caffè Quasimodo
Incontro con Alessandro Centonze

Prenderà il via il prossimo 26 settembre a Modica, nel rispetto delle norme anti covid 19 (mascherina e distanziamento), la XV stagione dei "sabati letterari" del Caffè Quasimodo, distribuiti da settembre a maggio 2021.
Il primo appuntamento, che vedrà il saluto del sindaco di Modica, Ignazio Abbate, sarà dedicato alla presentazione del libro dello scrittore e saggista Alessandro Centonze, mag...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
17-09-2020 11:34 - Cultura & Arte
[]
Il giudice Livatino


SECONDA EDIZIONE DEL PREMIO INTERNAZIONALE DI POESIA
“ROSARIO ANGELO LIVATINO ”

Il 21 Settembre 2020 ricorre il 30° anniversario della morte del Giudice Rosario Angelo Livatino. Per l’occasione, il Poeta e Scrittore Rosario La Greca di Brolo (Messina), indice e organizza la Seconda Edizione del Premio Internazionale di Poesia “Rosario Angelo Livatino”. L’iniziativa si prefigge di rico...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
10-09-2020 12:28 - Eventi
[]
Cafiso e Robustelli
JAZZ E ARTE: L’OMAGGIO DI COMISO AL BUFALINO AMANTE DELLA MUSICA CON PROTAGONISTI IL JAZZISTA FRANCESCO CAFISO E L’ARTISTA GIOVANNI ROBUSTELLI. UNA PERFORMANCE TRA ARTE E MUSICA CHE HA INCANTATO IL PUBBLICO.

COMISO (RG) – L’arte e la musica si incrociano tra loro e festeggiano il grande Gesualdo Bufalino. Ma questa volta non Bufalino scrittore ma Bufalino amante della musica, fine ascoltatore del jazz e del blues. Pura emozione, sabato sera, al chiostro della Fondazione “Gesualdo Bufalino” d...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
DELLE COSE DI SICILIA

invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Privacy Policy
Titolare del trattamento è l´azienda NOME, il sito web NOMESITO.IT è di proprietà e gestione della stessa. Il responsabile e legale rappresentante è il signor NOME e COGNOME. Recapiti e dati legali:

Via XXX,XX - 00000 CITTA PR - P. IVA 00000000000

Per qualsiasi informazione o istanza è possibile inviare una email a INFO@NOMESITO.IT oppure indirizzare una comunicazione scritta all´indirizzo della sede legale sopra citata.
torna indietro leggi Privacy Policy  obbligatorio