26 Gennaio 2021
Categorie
percorso: Home > Categorie > Attualità

MODICA - SULL´EMERGENZA SANITA´ IL CONSIGLIERE TATO CAVALLINO SCRIVE A CROCETTA, ALLA BORSELLINO E AL PREFETTO DI RAGUSA

Il consigliere Tato Cavallino
Al Presidente della Regione
All´Assessore Regionale alla Salute
Al Presidente Sesta Commissione Servizi Sociali e sanitari
Palermo
A Sua Eccellenza il Prefetto
Ragusa
A Sua Eccellenza il Vescovo di Noto
A Sua Eccellenza il Vescovo di Ragusa
Alla Deputazione Regionale iblea
Al Direttore generale Asp 7
Al Sig. Sindaco di Modica
Agli organi di stampa
Lettera aperta
Oggetto: diritto alla salute, una sicurezza che crolla! Adesso basta!
Tanti i fatti di cronaca legati alla malasanità che in questi giorni hanno riempito le cronache non solo locali ma anche nazionali, fatti gravi e tristi che aggiunti ai piccoli mali della sanità definiscono un quadro scadente e desolante del settore che mette a repentaglio le esigenze di migliaia di utenti. Un triste dato di fatto è che il nostro sistema sanitario non garantisce più il diritto alla salute. Questa sicurezza sta scricchiolando o meglio è già crollata. La situazione è molto preoccupante ed in provincia di Ragusa i problemi legati al pianeta sanità sono diversi e aggravati per certi aspetti dalla politica dei tagli e del "finto risparmio" che incide principalmente sulla qualità delle prestazioni e dei servizi all´utenza. ll taglio dei posti letto negli ospedali è una delle tante azioni, in nome della spending review, certamente non proporzionata alle esigenze di un vasto comprensorio come il nostro. Alla mancanza di posti letto e ala poca ottimizzazione del personale medico, infermieristico e paramedico, si aggiunge poi uno dei gravi problemi che riguarda l´ospedale Maggiore di Modica ovvero il mancato potenziamento e l´ampliamento del pronto soccorso, di cui si parla da diversi anni e che tanti disagi, come ben sappiamo causano agli utenti, che nella migliore delle ipotesi devono attendere per un accesso in pronto soccorso diverse ore con la beffa finale di sentirsi dire non è possibile il ricovero in questo ospedale dirottando il povero malcapitato in nosocomi della provincia. La situazione è ormai insostenibile, il pronto soccorso del Maggiore fa riferimento ad un vastissimo bacino d´utenza e la situazione di enorme disagio è sotto gli occhi di tutti, dei cittadini che hanno necessità e non dei vertici che non vivono gli orrori dell´emergenza-urgenza, ovvero la degenza sulle barelle perché non ci sono posti, le ore di attesa per una consulenza, il tutto tra i corridoi o nelle due anguste stanze a disposizione del pronto soccorso dove vengono "parcheggiati" fino a quattro pazienti in attesa di ricovero, consulenza o dimissioni, in barba alla privacy e alle più elementari norme igienico-sanitarie e con un solo bagno per uomini, donne, diversamente e bambini. Queste sono solo alcune delle carenze del pronto soccorso del nosocomio modicano. Non solo mancanza dei posti letto, non solo gli orrori del pronto soccorso ma anche le lunghe e inenarrabili liste d´attesa per visite ed esami. La gente è stanca di sentire parlare di abbattimento delle liste di attesa; in un sistema sanitario "moderno" questo rappresenta un fenomeno fortemente critico e aggiungerei "disumano" perché i servizi non vengono resi entro tempi appropriati rispetto alle patologie e alle necessità di cura. La sanità è diventata un vero e proprio incubo non solo per i pazienti ma anche per i medici e gli operatori costretti a lavorare in situazione di emergenza con un numero sottodimensionato di personale. Un altro problema denunciato in questi giorni è la mancanza di lenzuola nei reparti di tutti gli ospedali. Caso emblematico la dialisi del Maggiore di Modica dove necessita un ricambio della biancheria maggiore viste le turnazioni delle seduta dialitiche. Una situazione assurda da raccontare ma ancora più assurda da vivere; questa come tante altre causata dall´esternalizzazione dei servizi che nella logica avrebbe dovuto garantire una migliore qualità del servizio a favore del fruitore ultimo, ossia il cittadino ma nei fatti non è così perché le ditte private a quanto pare non riescono a garantire la fattibilità del servizio. Il servizio lavanderia scarso, mancano lenzuola, federe, coperte, camici puliti; stessa cosa per il servizio delle pulizie approssimativo perché svolto solo in un´ora in tutti i reparti. Casi limite che delineano il disastro su cui nessuno può chiudere gli occhi, lavarsene le mani o annacquare responsabilità o fare spallucce. In presenza di queste carenze e della grave situazione strutturale degli ospedali c´è la necessità, non più differibile, di rivedere il modello di organizzazione dell´assistenza e dei servizi che vengono ridotti giornalmente; la realtà è che si tagliano i servizi piuttosto che gli sprechi. Tutti, ognuno per le proprie competenze, devono prendersi le loro responsabilità e correre immediatamente ai ripari per evitare l´implosione del sistema sanitario ibleo e di tutta l´isola. E´ triste assistere al silenzio della nostra deputazione regionale iblea che sulla sanità in provincia cosiccome per altre importanti questioni è diventata sordo/muta e non riesce a far sentire la propria voce quando vengono fatte scelte dissennate che mettono in crisi l´erogazione dell´assistenza sanitaria. Nessun atto di difesa o di contrasto in aula al Parlamento regionale proviene da coloro che ne hanno il titolo affidatogli dai cittadini/elettori, su decisioni, azioni legislative che siano penalizzanti per la collettività. La sanità è per tutti, come lo è il diritto alla salute, che dev´essere salvaguardato da chi ha il dovere di farlo: i governi, i loro rappresentanti istituzionali e i vertici delle aziende sanitarie. La gente è stanca, scoraggiata ed ha bisogno di essere ascoltata, per questo motivo ritengo non più differibile alzare la voce con una decisa e forte azione di protesta che smuova le acque e faccia prendere coscienza tutti coloro che hanno responsabilità affinchè vengano salvaguardati i diritti dei cittadini, attraverso il coinvolgimento di associazioni, gruppi organizzati, semplici cittadini, organizzazioni sindacali e di categoria, forze politiche, sociali e comunità ecclesiastiche per dire "BASTA" ad una sanità che sta crollando dove non ci sono più le condizioni di poterne fruire tutti in eguale misura perché non c´è tutela e sicurezza per gli utenti, i pazienti, per chi è più debole e per chi è più o meno gravemente malato.
Tato Cavallino
Consigliere comunale Modica

Modica lì 05/03/2015


Notizie Flash
VITTORIA - INSEGUIMENTO E ARRESTO DA PARTE DELLA POLIZIA
RAGUSA - VACCINAZIONE ANTI COVID PER GLI OPERATORI SERVIZIO CIVILE ASP
VITTORIA - PRESIDIO NELL'ISOLA PEDONALE DI VIA CAVOUR
RAGUSA - ARRESTATO UN 38/ENNE PER VIOLENZA SU MINORE
RAGUSA - A DICEMBRE 11,1% IN MENO DEI CONSUMI
RAGUSA - IL PD CHIEDE UN INCONTRO AL SINDACO SU PRG E SU PPE
COMISO - UN 36/ENNE CONDANNATO PER FURTO
MODICA - MEDICA ( M5S ) E I FONDI SUL RANDAGISMO
VITTORIA - IL 26 GENNAIO PROTESTA PER LA CARENZA IDRICA: IL PD ADERISCE.
VITTORIA - ARRESTATO MINORENNE PER SPACCIO
MODICA - CONFERENZA ON LINE SUGLI " EBREI IN SICILIA "
25-01-2021 10:30 - Attualità
[]
Continua senza sosta il lavoro dell’assessore allo Sport, Guglielmo Scimonello che, dopo l'intervento risolutivo della settimana scorsa per il blackout alla struttura del "Geodetico", quale primo atto del suo nuovo impegno amministrativo, venerdì mattina, ha effettuato un sopralluogo allo Stadio "Ciccio Scapellato", accompagnato dal presidente dell'Atletica Libertas Scicli, Francesco Ruscica, alla presenza del vicepresidente del Consiglio comunale, Lorenzo Bonincontro. Motivo della visita:...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
25-01-2021 10:12 - Attualità
[]
COMUNICAZIONE DELL' ASSESSORE DANTE DI TRAPANI: "Nei giorni scorsi abbiamo installato quattro colonnine autovelox, nelle strade di ingresso venendo da Vittoria, Santa Croce e Chiaramonte. Come ci si augurava, lungo le suddette arterie si nota già a vista d’occhio una netta inversione di tendenza dei comportamenti degli automobilisti in transito: velocità molto ( ma molto) contenute e rispetto dei limiti. A tal proposito, mi sembrano necessarie alcune elementari precisazioni: 1) Sostenere che ...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
24-01-2021 11:03 - Politica
[]
Angelo Laporta movimento territorio Marina di Ragusa: via Benedetto Brin sempre di più “cimitero degli alberi”

In quasi tre anni di mandato amministrativo, piu’ volte abbiamo sollecitato l’amministrazione comunale di Ragusa affinchè intervenisse in tempi rapidi su via Benedetto Brin, ormai battezzata il cimitero degli alberi.

L’intervento richiesto è quello di piantare una trentina di alberi di tipologia non invasiva, diversa da quella precendente, in sostituzione dei monconi di albero present...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
23-01-2021 16:52 - Politica
[]
La Lega chiede che la Sicilia sia zona arancione e non più rossa!
Zona arancione per tutta la Sicilia, controlli serrati per il rispetto delle regole, mettendo in campo ogni forza locale o nazionale disponibile; zone rosse solo quando necessarie, mirate e territorialmente individuate per affrontare le specifiche situazioni di emergenza.
Questa è la soluzione proposta dalla Lega, in un’ottica di leale collaborazione con il governo regionale e richiamando alle proprie responsabilità il governo na...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
23-01-2021 12:41 - Politica
[]


CAVA DEI MODICANI, LA SCONFITTA E’ DEL SINDACO DI RAGUSA NON DELLA POLITICA. IL CAPOGRUPPO M5S FIRRINCIELI: “OPPORTUNE LE DIMISSIONI SE NON C’E’ L’AUTORIZZAZIONE PER L'IMPIANTO DI TMB”

“Situazione difficile e delicata, ma il sindaco di Ragusa non aiuta a fare chiarezza, come avviene da mesi: non è più tempo di annunci, di promesse, di attese, siano esse di ore o di giorni, a tutti i livelli, altrimenti è opportuno che i protagonisti della vicenda si facciano da parte”. Sono queste le conclusi...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
23-01-2021 11:26 - Economia
[]
Maurizio Villaggio, responsabile della Lega per l'area iblea dei rapporti con l'Unione Europea, rende noto il seguente bando valido per le attività operanti nel settore della pubblica istruzione. #SICILIA: CONTRIBUTI A SCUOLE ELEMENTARI, MEDIE E SUPERIORI PER ACQUISTARE STRUMENTI INFORMATICI DA FORNIRE AGLI STUDENTI PER LA DIDATTICA DIGITALE. DOMANDE DAL 28 GENNAIO AL 19 FEBBRAIO

Contributi a fondo perduto per le scuole in Sicilia che investano in infrastrutture digitali, acquistando strument...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
22-01-2021 15:39 - Attualità
[]
POSTE ITALIANE: IN PROVINCIA DI RAGUSA
LE PENSIONI DI FEBBRAIO IN PAGAMENTO DAL 25 GENNAIO NEL RISPETTO DELLE NORME ANTI-COVID
Per chi ha scelto l’accredito, ritiro possibile dai 34 ATM Postamat della provincia
Turnazione in ordine alfabetico per chi ritira in contanti negli uffici postali

Palermo, 22 gennaio 2021 – Poste Italiane comunica che in provincia di Ragusa le pensioni del mese di febbraio verranno accreditate a partire da lunedì 25 gennaio per i clienti che hanno scelto l’accredito su L...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
22-01-2021 15:22 - Attualità
[]
Dopo la firma del protocollo tra il Libero Consorzio di Ragusa ( ex Provincia) e i comuni iblei, tra cui quello di Comiso, sono stati rimossi dai cigli stradali tutti i rifiuti speciali del comprensorio comunale. “ La rimozione è propedeutica al nostro programma per il 2021”. Dichiarazioni dell’assessore all’ambiente, Biagio Vittoria.

“ Innanzi tutto – esordisce l’assessore – rivolgo un ringraziamento al commissario del Libero Consorzio, il dott. Salvatore Piazza, per avere messo in campo quan...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
22-01-2021 11:05 - Attualità
[]
SAN BIAGIO, PROGRAMMATE LE INIZIATIVE RELIGIOSE
IN ONORE DEL PATRONO DI COMISO: AL VIA DAL 31 GENNAIO

La devozione della comunità comisana vuole tornare di nuovo a manifestarsi, in maniera prorompente, nonostante la pandemia da Covid-19, nei confronti del proprio patrono. Accadrà anche il 3 febbraio in occasione della festa liturgica di San Biagio con tutta una serie di celebrazioni che si terranno, naturalmente, rispettando le prescrizioni anticontagio. Gli appuntamenti religiosi che anticiper...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]




Utenti Online
12

Visitatore Numero
1582721

totale visite
5440548

[]
24-01-2021 11:42 - Cultura & Arte
[]
Per comprendere il presente dobbiamo conoscere il nostro passato.

Con questa frase voglio introdurre l'interessantissimo documentario di Ezio Mauro "La dannazione della sinistra - cronache di una scissione" in merito ai 100 anni della nascita del PCI. La storia ci insegna che quel congresso di Livorno presso il teatro “ Goldoni “ cambiò radicalmente la storia d'Italia: in quel congresso del 21 gennaio 1921 avvenne una profonda scissione tra i riformisti del PSI, come Filippo Turati, e i comun...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
23-01-2021 11:00 - Cultura & Arte
[]
E’ appena stato pubblicato per Sicilia Punto L edizioni “Sicilia. Luoghi, fatti, persone”, ultima fatica di Pippo Gurrieri. Il libro, come si legge nella quarta, “è un viaggio nelle Sicilie disseminate in Sicilia, nel mutamento che le travolge, nelle storie e nei destini che le accomuna, nel filo grigio dell’emigrazione che dalla fine dell’Ottocento le affligge, nelle biografie di alcune figure che rappresentano, o hanno rappresentato, speranze e riscatti che meritano, prima che il nostro ...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
22-01-2021 10:46 - Cultura & Arte
[]
IL viaggio degli Aleramici in Sicilia, l’incontro con Normanni e Svevi e la nascita della Federazione Euromediterranea sulle antiche migrazioni medievali.
Si sono quasi concluse le riprese del docufilm “ Le vie Aleramiche e Normanno Sveve” e il suo ideatore e regista Fabrizio Di Salvo ha coordinato una riunione in streaming con i numerosi partners di questo ambizioso progetto culturale, che coinvolge anche le dinastie Normanna e Sveva.
Gli Aleramici portarono in Sicilia la loro cultura ass...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
DELLE COSE DI SICILIA

invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Privacy Policy
Titolare del trattamento è l´azienda NOME, il sito web NOMESITO.IT è di proprietà e gestione della stessa. Il responsabile e legale rappresentante è il signor NOME e COGNOME. Recapiti e dati legali:

Via XXX,XX - 00000 CITTA PR - P. IVA 00000000000

Per qualsiasi informazione o istanza è possibile inviare una email a INFO@NOMESITO.IT oppure indirizzare una comunicazione scritta all´indirizzo della sede legale sopra citata.
torna indietro leggi Privacy Policy  obbligatorio