27 Gennaio 2023

RAGUSA - APERTA PER TUTTO AGOSTO LA MOSTRA DEL COMISANO SALVATORE ANELLI A PALAZZO ZACCO

PER UNA TRILOGIA DELLA VITA.
SALVATORE ANELLI
di Giuseppe Cipolla

È un fatto singolarissimo che, dell´essere umano, rimangano gli elementi opposti: carcassa e scheletro, in cui e di cui si appagò quaggiù lo spirito, e poi però gli effetti ideali, che nelle parole e negli atti scaturirono da lui (Johann Wolfgang Goethe). Spirito e materia. Libri e teschi, avvolti da parole incise sulla pietra viva del tempo andato, ci suggerisce che nulla si trasforma, nulla muta, nella poesia visiva. Perché tempo e spazio non sempre reggono da soli il peso dell´arte, il suo principio archetipico. Da tempo ormai, la ricerca di Anelli indaga questo inesplicabile dilemma. Pittore, scultore, videoartista, con all´attivo svariate partecipazioni alla Biennale di Venezia, Anelli si interessa principalmente agli scambi interlinguistici e alle contaminazioni culturali. In particolare, la sua ricerca più recente nasce dall´accostamento segno/parola, sperimentato in un libro d´artista realizzato a quattro mani col poeta Franco Dionesalvi, Le parole valgono, e in un altro confezionato dal solo Anelli rileggendo Le città invisibili di Italo Calvino, da cui ha tratto un palinsesto visivo di "memorie parallele" nel volume Le città valgono. I Teschi valgono – una mostra antologica, curata abilmente da Andrea Guastella, attraverso cui si ripercorrono gli itinerari di sperimentazione dei suoi ultimi vent´anni – è il naturale prosieguo di queste esperienze, a costituire una fondamentale trilogia, edita da Rubettino e corredata da testi e poesie di diversi protagonisti della critica e della letteratura contemporanea: da Roberto Gramiccia a Ghislain Mayaud, da Claudio Damiani a Franco Dionesalvi, da Gerardo Pedicini a Daniele Pieroni, da Paolo Ruffilli a Evelina Schatz. La mostra di Palazzo Zacco a Ragusa, organizzata dal Comune di Ragusa e dall´Associazione Culturale Aurea Phoenix, riflette compiutamente, con oculata selezione del curatore, il lavoro infaticabile e la ricerca poietica che l´artista ha condensato nelle sue creazioni. Il tema del teschio è al centro del progetto Di catrame - di anima (2008) in cui Anelli coinvolge, in un confronto dialettico alcuni poeti portandoli a riflettere sulle mille incertezze del futuro e sulla caduta dell´utopia. Le poesie diventano parte integrante delle opere in cui il cranio è declinato in svariate forme, dai disegni a carboncino alle sculture intrise di catrame e di pigmenti fino alle più moderne tecniche digitali. Nel 2010 l´artista ripercorre le esperienze tecniche del passato e mediante l´uso di bende, cartone pressato e garze ingessate realizza le opere dal titolo Libri sordi, nei quali confluiscono emozioni quotidiane e momenti del proprio sé, nella costante ricerca della verità tra le inquietudini della vita. In occasione dell´anno bisestile del 2012, convenzionalmente ritenuto anno funesto, iniziano i lavori per lo studio di una installazione - ambiente, dal titolo Diversa/mente, 365+1, in cui il cranio, segno-archetipo assai emblematico, si carica di tensioni narranti ed esprime tutte le problematiche del nostro vivere quotidiano. Entrando nel merito della sua esegesi poetica in cui ogni opera riflette un discorso univoco e distribuito nel tempo, occorre precisare il campo semantico del suo operare.
Il ricordo scaccia il presente; l´utile scaccia il reale; il significato dei corpi scaccia la loro forma. Noi vediamo soltanto futuro o passato, ma non le macchie dell´istante puro. Qualcosa di non-colorato si sostituisce irreversibilmente alla presenza cromatica, come se la sostanza del non artista assorbisse la sensazione e non la rendesse mai più, avendola fatta fuggire verso le sue conseguenze. Ora, il senso che un´opera sprigiona è già implicato in tutto questo, è innervato nella sua struttura sensibile, in ciò che in sintesi costituisce la sua forma linguistica o spazio-temporale. E lo è nella misura in cui il poeta (l´artista), operando pressioni e torsioni sul proprio linguaggio, lo corrode fisicamente modificandone l´area semantica, lavora sulle forme, sugli spazi diacritici che queste istituiscono, sulle zone di ambiguità, sulle fessure, le faglie. Maurice Merleau-Ponty aveva chiarito quanto «la felicità dell´arte» stia nel «mostrare come qualcosa diventi significato, non per allusione a idee già formate e acquisite, ma grazie alla disposizione temporale o spaziale degli elementi». E il gioco combinatorio che si esplica nelle istallazioni/composizioni di Anelli induce a una moltitudine lucida di riflessioni e intuizioni consegnate all´esercizio della scrittura, della manipolazione polimaterica, della rielaborazione dei simboli in una nuova dimensione epistemologica. Paul Valéry indicava questo continuo "esercizio" quale la via migliore perché si giunga a un riscatto della visione dall´egemonia del linguaggio codificato. Il mondo della visibilità appare all´artista rarefatto fino all´astrazione, ingabbiato nella rete delle categorie intellettuali, desensibilizzato, reso inefficace e, infine, ridotto all´invisibilità. E, sulla lunghezza d´onda di questo progetto di rieducazione dello sguardo abitudinario e compromesso dagli usi, l´artista riveste il ruolo centrale di colui che sa ricondurre il visibile alla dimensione pre-significativa, naturale, antecedente a ogni denominazione dettata dall´utilità. Stabilito uno iato possibile tra percepire e interpretare, Anelli sa ricondurre le cose, attraverso un vero e proprio «esercizio dell´informe» all´interno del sistema di relazioni sensibili primarie.
Altro tema ineludibile è il rapporto tra materia e memoria. La materia organica o inorganica assemblata dal caso o dall´uomo, riflette sempre una memoria collettiva, junghiana, di cui gli artisti spesso detengono i segreti da rivelare. Così che segni tangibili della realtà quotidiana, espressi sotto forma di frammenti visivi diventano le tessere di un mosaico complesso, di un mondo reso invisibile dal caos della natura, dal disordine mentale che è nell´uomo che vive la città, e che riemergono foucaultianamente solo all´occhio riguardante di "pochi felici conoscitori" della materia. Lungi dall´essere un sistema ordinato, la giungla urbana entro cui vive l´animale uomo, consuma e inghiotte tutto ciò che disordinatamente risuona nei clamori della città, per ritrovarsi, per dirla alla Montale, in una sorta di solitudine collettiva, dove l´uomo solo si trova accanto ad altri uomini, accanto ai suoi vicini, come isola di un´arcicipelago frammentario, dispersivo: isola tra isole. In questo senso, la città diviene teatro di solitudine, cumulo di crani senza nome, egemonia di una lingua morta, inespressa. Soltanto l´artista, in uno scenario tale, è in grado di decodificare il linguaggio dei segni lasciati dall´uomo. Ne comprende il dolore, le trame irrisolte, i nodi celati dal tempo, per riconnettere i punti di un rebus spazio-temporale, e rivelare il senso ultimo delle parole, dei gesti, dell´atto umano divenuto forma. Come soleva dire Alberto Savinio nel suo "Milano ascolto il tuo cuore" (1942), un libro "per niente muto", ove tentò di tracciare quanto fosse rimasto dell´essenza ultima di una città nel cuore della guerra, bisogna "fare caso al caso", sapendo interpretare i segni, il solco metafisico che permane dopo la tempesta. Quanti artisti sono riusciti a decodificare certi frammenti, certe pieghe di un luogo, quella che Sciascia chiamava "la coscienza dei luoghi". Pochi in maniera eclatante. Anelli, indubbiamente appartiene a questa tradizione, dove la ricerca si fa estensiva e non riduttivamente legata a una singola questione, quanto a un microcosmo che riflette la coscienza eterna di più luoghi accomunati da un filo conduttore: lo spirito archetipico dell´uomo mediterraneo. Il suo lavoro, quindi, si dipana su questo arduo impegno di riscoperta: riesumare i volti, i teschi, le voci indistinte e i segni di un passato remoto e perduto, reinventando un linguaggio segnico, comunicativo; riportare in superficie la materia inerte, i simboli e l´afflato esistenziale dell´uomo per sconfiggere la solitudine dell´informe, entro cui è caduto da tempo l´uomo e le sue azioni.
Il segno, infine. Scritto o dipinto, o lacerato si fa inevitabilmente parola, verbo. Dall´individuo, dal suo primo esprimersi, passiamo ai rumori della città, alla collettiva torre di babele in cui flotte di gambe attraversano la luce creando ombre roventi e suggestivi bagliori increspati nel cemento. Inesorabile, il discorso non può che chiudersi – o soffermarsi momentaneamente – nelle parole impresse su teschi atavici, "martoriati" da implacabili scorie del tempo, con cui si chiude la trilogia sulla vita. Parole (l´alfabetizzazione), città (la dispersione delle parole), e teschi (il volgere verso una fine silente), uniti da uno stile shakespearianamente suadente, si fondono in una ricerca ricca di spunti per chi intende ancora riflettere sugli archetipi della materia umana.
Notizie Flash
RAGUSA - " NEI PANNI DI CAINO...": PROGETTODELLA POLIZIA DI STATO PER LE SCUOLE.
RAGUSA - I SINDACATI CONTRO L'INTERPELLO DELLA DIREZIONE DEL CARCERE
ISPICA - IL CONSIGLIERE MONACA E LE BOLLETTE IDRICHE
SANTA CROCE CAMERINA - IL SINDACO E LA MANCATA RACCOLTA DELL'UMIDO IERI
VITTORIA - L'ANPI NON DIMENTICA LE VITTIME DELL'OLOCAUSTO
VITTORIA - IL CONSIGLIERE PELLIGRA SUL FURTO CON SPACCATA ALLA GIOIELLERIA ZAMMITTO
RAGUSA - RIMBORSI LIBRI a.s. 20121 /2022
RAGUSA - RIMODULATI HUB E PUNTI VACCINALI ANTI-COVID
27-01-2023 16:53 - Istruzione e Formazione
[]
In occasione della "Giornata della Memoria 2023, l’Istituto Verga di Comiso prosegue il proprio impegno, nel pieno esercizio di una cittadinanza attiva, consapevole e democratica, affinché la "memoria storica" possa diventare un patrimonio trasmissibile di generazione in generazione.
Oggi, tutti gli alunni hanno assistito alla proiezione del Film Il viaggio di Fanny (Le Voyage de Fanny) è un film franco-belga del 2016 diretto da Lola Doillon. Il film è basato sul libro autobiografico Le journa...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
26-01-2023 17:56 - Economia
[]
Siglata al Libero Consorzio Comunale di Ragusa una convenzione per la gestione dei rifiuti a base di gesso.

Il documento è stato firmato dal Commissario straordinario Salvatore Piazza e dal sindaco di Ragusa Peppe Cassì, rappresentante di uno dei due Comuni che hanno deciso di aderire all’iniziativa. La convenzione verrà firmata in un secondo momento anche dal sindaco di Comiso, Maria Rita Schembari.

“Un altro traguardo che ci siamo intestati, con i sindaci Cassì e Schembari, per tutelare il ...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
25-01-2023 16:03 - Attualità
[]
Ragusa, 25/01/2023

Cinque nuove assunzioni di soggetti svantaggiati per la Cooperativa sociale "Volta Pagina"

Un sogno che diventa realtà. Stamane, presso il Foro Boario di Ragusa, cinque persone in cura presso i Dipartimenti di Salute Mentale di Ragusa, Vittoria e Modica hanno firmato un contratto di lavoro con la Cooperativa sociale "Volta Pagina" di Vittoria nell’ambito del progetto imprenditoriale “Tuttiafare”. Un momento importante per la comunità, che i dirigenti della cooperativa hanno ...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
25-01-2023 12:40 - Politica
[]
NASCE A RAGUSA LA SEZIONE DI +EUROPA, SCHEMBRI E ANDRONE RISPETTIVAMENTE COORDINATORE E SEGRETARIO. ADERISCE ANCHE L’EX VICESINDACO MASSIMO IANNUCCI

Nasce la sezione di +Europa a Ragusa, una novità per il capoluogo ibleo, dove la forza progressista sbarca con i migliori intenti e obiettivi; la sezione, forte di parecchie decine di tesserati solo in questo ultimo periodo, ed in continua crescita, risulta ad oggi un circolo numeroso rispetto alle media regionale e punta a essere il riferimento d...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
25-01-2023 12:26 - Politica
[]
Discarica abusiva di c.da Petraro. Frasca e ‘Insieme per Santa Croce' contro Cassì: “E' inadempiente e sottovaluta il rischio ambientale”

“Il sindaco Cassì? Un politico di professione. Mente sapendo di mentire”. Lo scrivono in una nota i consiglieri comunali di ‘Insieme per Santa Croce' e il segretario cittadino di Alleanza Popolare, Filippo Frasca, in riferimento alle risposte fornite dal sindaco di Ragusa sulla discarica abusiva di contrada Petraro, al confine col territorio di Santa Croce C...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
24-01-2023 17:34 - Istruzione e Formazione
[]
ANCORA UN'ECCELLENZA COMISANA PREMIATA : STEFANIA OCCHIPINTI LA NEO INGEGNERE LAUREATASI A CATANIA

“Premio America Giovani “Riconoscimento per i neolaureati di eccellenza delle università italiane”

“Fra i mille studenti eccellenti ai quali è andato il riconoscimento e che sono stati ricevuti alla Camera dei Deputati la neo ingegnere comisana Stefania Occhipinti – dichiara Maria Rita Schembari, sindaco di Comiso-. È un altro motivo d'orgoglio per me, fare un encomio pubblico ad un'altra giovane ...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
24-01-2023 17:17 - Istruzione e Formazione
[]
Un momento di importante riflessione sul corretto approccio alle
problematiche ambientali, un confronto formativo per formare i
cittadini di domani e renderli protagonisti di una transizione
realmente ecologica. Si è svolto questa mattina l’incontro “Ripartiamo
dall’ambiente” promosso dal Liceo Statale “Enrico Fermi” di Ragusa.
L’attività didattica, rivolta alle terze classi dell’istituto ragusano
si inserisce nel percorso di formazione e di sensibilizzazione sui
temi ambientali avviato già lo scors...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
23-01-2023 18:47 - Attualità
[]
UN’ALTRA COMISANA AL FESTIVAL DI SANREMO 2023: SI TRATTA DI FLAVIA NIGITA.

“ La nostra Flavia Nigita – commenta l’assessore Manuela Pepi – è la seconda giovane comisana che, con altre 5 ragazze Siciliane, sarà presente al Festival di Sanremo. Flavia Nigita, 31 anni, studia presso ADIABASI , scuola nazionale di massaggio, e sta seguendo il percorso formativo come operatore olistico. Sarà a Sanremo dal 6 all’8 di febbraio, nel primo gruppo, assieme ad altri 20 massaggiatori. E’ un orgoglio saper...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
20-01-2023 12:25 - Politica
[]
Gruppo territoriale, ieri il secondo incontro a Ragusa. Si lavora per il campo progressista

Si continua a lavorare per un campo progressista in città, in vista delle prossime elezioni amministrative. Ieri il secondo incontro territoriale del Movimento 5 Stelle di Ragusa alla presenza del coordinatore regionale Nuccio Di Paola, della deputata regionale ragusana, Stefania Campo. Presenti anche l’ex sindaco di Ragusa, Federico Piccitto, diversi ex assessori della giunta pentastellata, i consiglie...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
18-01-2023 10:39 - Politica
[]
Il vice sindaco, Roberto Cassibba, passa il testimone al Consiglio Comunale. Al suo posto entra l’avvocato Giorgio Iapichella primo dei non eletti nella lista Comiso Vera. “Sarà un contributo nel segno della continuità”. Dichiarazioni del Sindaco, Maria Rita Schembari.

Roberto Cassibba, vice sindaco con delega ai lavori pubblici e servizi tecnici e tecnologici, si è dimesso dalla carica di Consigliere Comunale, come tra i punti all’ordine del giorno della seduta del civico consesso di giorno 1...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
17-01-2023 11:05 - Attualità
[]
LA COMISANA VERONICA BUSCEMA AL FESTIVAL DI SANREMO 2023

“E’ una giovane docente di estetica nel settore del make up, che farà parte del team accademia “I grandi Maestri del make up”. Veronica Buscema, è anche docente presso l’istituto paritario La Cultura di Comiso. Ancora una volta quindi, Comiso attraverso le sue eccellenze entra a pieno nel panorama nazionale e questa volta approda al Festival di Sanremo dal 7 all’11 di febbraio. Non posso che essere orgogliosa dei traguardi che molti citt...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
ANGELO GIGLIO FOTOGRAFIA
ANGELO GIGLIO FOTOGRAFIA
27-01-2023 17:29 - Cultura & Arte
[]
DOMANI ALLA CASA DI SPIRITUALITÀ DEI PADRI GESUITI DI RAGUSA LA PRESENTAZIONE DEI LIBRI “LA BUSSOLA DI ABRAMO” E “ABRAMO NELLA TEMPESTA” DEL GESUITA GIANFRANCO MATARAZZO.

RAGUSA – Libri per meditare i testi “La Bussola di Abramo” e “Abramo nella tempesta” (San Paolo Edizioni), scritti dal gesuita Gianfranco Matarazzo, verranno presentati questo sabato 28 gennaio alle ore 18.00 nella Casa di Spiritualità dei Padri Gesuiti di Ragusa (via del Sacro Cuore, 46). L'autore, con i suoi lavori, intende...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
27-01-2023 16:35 - Attualità
[]
NESSUNO IN OCCIDENTE VUOLE LA PACE IN UCRAINA

Nell’Est d’Europa ormai è quasi un anno di guerra, migliaia di ucraini costretti a lasciare le proprie case, molti ad emigrare in altri Paesi, le infrastrutture di Kiev distrutte o rese inservibili. Il freddo, il gelo attanagliano con durezza: donne, bambini, anziani e i soldati al fronte, insomma una situazione drammatica di cui non si vede l’uscita.

Penso che, in altri tempi, capi di governo responsabili, ucraini o di altri Stati, avrebbero fatt...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
23-01-2023 18:05 - Attualità
[]
Riflessioni in occasione della giornata mondiale dell’abbraccio

Ieri è stata la giornata mondiale dell'abbraccio.

L'essere umano si contraddistingue dal mondo animale, in quanto ha bisogno di affetto e di unione. L'abbraccio, fisico e virtuale, sono due forme d'affetto di cui abbiamo estremo bisogno.

Molte volte un abbraccio in silenzio vale molto di più di mille parole.

Un abbraccio può essere anche l'unione di due corpi che si amano, anche soltanto platonicamente.

Un abbraccio è la condivisio...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
19-01-2023 18:25 - Cultura & Arte
[]
Ancora un importante riconoscimento letterario per il poeta brolese Rosario La Greca

Ancora un importante riconoscimento letterario per il Poeta brolese Rosario La Greca, infatti nel Concorso Letterario Internazionale “Le parole del silenzio” di Arona (Novara), si è classificato al 1° Posto con la splendida opera “Risplendi d’incantevole bellezza”, dedicata alla cittadina di Gioiosa Marea. A quest’opera sono già stati assegnati altri numerosi e importanti riconoscimenti, sia nella versione in...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
19-01-2023 12:58 - Angolo dell´Arte
[]
GRANDE INTERESSE PER LA MOSTRA DI GIOVANNI IUDICE IN CORSO A MODICA. FINO AL 5 FEBBRAIO UN VIAGGIO EMOZIONALE IMPREZIOSITO DALLE SPECIALI VISITE GUIDATE DALL'ARTISTA SICILIANO.

MODICA – Prosegue con grande partecipazione ed interesse, ma anche con una nuova visita guidata in programma questo sabato 21 gennaio, la mostra “Iudice 1992-2022” che, ospitata all’ex convento del Carmine di Modica, è un'occasione straordinaria per ammirare oltre 60 lavori dell'artista Giovanni Iudice, opere intense c...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
17-01-2023 12:24 - Angolo dell´Arte
[]
MILANO 24 maggio: Un ricordo dello scultore Biagio Frisa.

Erano gli anni '56, '57, '58: frequentavo assiduamente a Comido (RG) la bottega dello scultore Biagio Frisa, che aveva trasformato in una bottega di ceramica non sapevo cosa, nonostante questo rimanevo catturato dai colori e dalle forme che avevo notato in una mostra al circolo " Amici dell'Arte" , dove mio padre era custode.

Frisa era un abilissimo scultore, ma soprattutto un imprenditore eccellente. Lo dico adesso con cognizione di cau...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
17-01-2023 12:15 - Eventi
[]
DOMENICA 29 GENNAIO 2023 ALLE ORE 18:30
Pagina Bianca: Giò Galante in Concerto
Kome - Stanze di vita quotidiana

Giò Galante, cantautore. Porta in giro la propria musica dal 1990. Solitamente si accompagna a musicisti di estrazione jazz. Questa sera si accompagna a Gianni Amore alla fisarmonica e Alessandro Longo al violoncello, musicisti dalla sapiente tecnica e spiccata sensibilità musicale, preziosi amici al di là del palcoscenico.
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
12-01-2023 15:02 - Angolo dell´Arte
[]

Continua senza sosta l’ascesa dei Blinding Sunrise. Nonostante il nome possa risultare sconosciuto a molti, questa band iblea (composta da cinque vittoriesi e un ragusano) sta continuando a riscuotere successi internazionali ed è famosissima in tutto il mondo. La band è composta da Mattia Giuffrida e Francesca Ereddia alle voci, Matteo Lorefice e Luca Pace alle chitarre, Onofrio Butera al basso e Valerio Macca alla batteria.

Di qualche giorno fa l’ultimo riconoscimento alla loro bravura: part...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
08-01-2023 17:17 - Angolo dell´Arte
[]
Studio Crati 22

Inaugurazione venerdì 20 gennaio 2023 ore 16,30 presso io STUDIO CRATI 22 Rende (CS.)

Salvatore Anelli

I DIPINTI NON AMANO VIVERE DA SOLI

Mostra a quattro mani di Salvatore Anelli con Bizhan Bassiri, Renata Boero, Giulio Calegari, Nicola Carrino, Bruno Ceccobelli, Luce Delhove, Giulio De Mitri, Teo De Palma, Ernesto Jannini, Giovanni Leto, Ruggero Maggi, Ghislain Mayaud, Albano Morandi.

Opere realizzate dal 2010 al 2022.

Esposizione: gennaio - marzo 2023

Si inaugura lo spazio Studi...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
DELLE COSE DI SICILIA
Utenti Online
12

Visitatore Numero
2148931

totale visite
8291551


invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Privacy Policy
Titolare del trattamento è "Piparo Girolamo", il sito web ecodegliblei.it è di proprietà e gestione della stessa. Il responsabile e legale rappresentante è il signor Piparo Girolamo. Recapiti e dati legali:

Via Generale Cascino, 50 - 97013 Comiso (RG)

Cod. Fiscale: PPRGLM48L19C927D

Per qualsiasi informazione o istanza è possibile inviare una email a girolamopiparo@gmail.com oppure indirizzare una comunicazione scritta all'indirizzo della sede legale sopra citata.
Informativa privacy aggiornata il 11/01/2023 00:00
torna indietro leggi Privacy Policy
 obbligatorio

cookie