13 Novembre 2019
Categorie
percorso: Home > Categorie > Attualità

RAGUSA - CELEBRATA L'ASSEMBLEA DIOCESANA

Celebrata nella cattedrale di San Giovanni l’assemblea diocesana
sul tema: parrocchia e pastorale in chiave missionaria
«Cristianesimo solo delle regole o della felicità e dell’amore?»

L’umiltà e la pazienza del contadino; la creatività inventiva, la fantasia e il rischio del pescatore che deve cercare di capire dove siano andati i pesci; il pastore che conosce le pecore una per una e non aspetta che quella smarrita torni da sola all’ovile: il professore Giuseppe Savagnone ha utilizzato questi tre modelli per tratteggiare le caratteristiche di un operatore pastorale che intenda agire in modo missionario. L’assemblea diocesana di pastorale è stata un utile, e si spera fecondo, momento di riflessione per provare a riconvertire l’azione delle parrocchie.
Il direttore dell’ufficio Cultura dell’Arcidiocesi di Palermo ha ritenuto superato il «cristianesimo delle regole» per proporre un cristianesimo che riscopra la felicità e l’amore. Oggi la fede e la Chiesa sono percepite come distanti dalla realtà che vivono le famiglie e, soprattutto, i giovani. Qualcosa nei meccanismi della trasmissione della fede si è interrotto e occorre capire da dove ricominciare.
Il primo passo è non dare per scontata la fede e comprendere in cosa, anche a livello pastorale, si sia sbagliato. «Dobbiamo smetterla – ha esordito Savagnone – con la pastorale delle risposte preconfezionate. Non sono quelle domande che si fanno i giovani. Noi abbiamo un cristianesimo di risposte a domande che però non sono state formulate dopo un percorso di ricerca. Si deve cominciare dalle domande, le domande devono però essere suscitate, scoperte, scavate come faceva Gesú. Bisogna andare a fare nascere queste domande e andarle a cercare nella vita delle persone, dei ragazzi».
Occorre, quindi, riattivare percorsi di domande da tirare fuori e di ricerca. «Non bisogna credere che la gente sia già cristiana, non bisogna dare per scontato – ha aggiunto Savagnone – la fede, l’essere cristiani. Dare per scontate la fede è un equivoco pure per chi la annuncia».
Da qui la necessità di trasformazione del modello di evangelizzazione. Lo stile del contadino-seminatore, del pescatore e del pastore sono tre modelli indicati dai Vangeli e che conservano la loro forza e loro attualità. Savagnone si è soffermato soprattutto sul modello del pescatore. «Se il pescatore – ha detto – getta la rete nello stesso punto non prende molti pesci perché i pesci si spostano. E se tu non ti sposti con loro non prendi più nulla. Il pescatore deve inventarsi lui il modo di trovare i pesci, deve capire dove siano andati i pesci. Se adulto si rifiuta di condividere smartphone pc, si condanna a un’estraneità totale dai giovani, non riuscirà a capirli». Molto suggestive anche l’analisi legata al modello del pastore. «Per il pastore – ha fatto notare – è fondamentale il singolo elemento. Il pastore ha l’elemento decisivo del dialogo, il dialogo oggi si sta perdendo, tutto ciò che è personale viene tralasciato a favore di eventi di comunità. Ma se manca il rapporto personale non si costruisce nulla».
E allora non limitiamoci a presentare delle regole. «Dio – si è chiesto Savagnone – che se ne fa delle nostre messe senza l’amore? La vera domanda è ma lei a messa desidera andarci? Le regole ci vogliono, ma è un percorso ridotto alla felicità, si deve essere cristiani per essere felici, per amore. Bisogna aiutare le persone ad essere felici, ma prima bisogna essere cristiani felici con il desiderio di andare a messa, non un cristianesimo solo delle regole».

Ragusa, 8 novembre 2019

Notizie Flash

RAGUSA - LA POLIZIA DI STATO ARRESTA UN LADRO SERIALE

RAGUSA - MARIO D'ASTA ( PD ): " ISITITUZIONALIZZIAMO LA FESTA DELLA SALUTE ".

RAGUSA . IN STATO DI AGITAZIONE I CATALOGATORI DELLA SOPRINTENDENZA

MODICA - ARRESTATI DALLA POLIZIA DUE TOPI D'APPARTAMENTO CATANESI

RAGUSA - IL M5S CRITICO SUI PROVVEDIMENTI A SINGHIOZZO DEL SINDACO PER L'ALLERTA METEO

COMISO - GLI APPUNTAMENTI DELLA " PRO LOCO " PER IL MESE DI NOVEMBRE

RAGUSA - GIANNI LAURETTA VICESEGRETARIO PROVINCIALE DEL PD

SCICLI - CONVENZIONE TRA COMUNE E PARCO PER IL CONVENTO DELLA CROCE

VITTORIA - CONTROLLO DEL TERRITORIO DA PARTE DEI CARABINIERI

MODICA - INTERROGAZIONE DEL PD SULLA SCIVOLA DI VIA CASTELLO

13-11-2019 15:47 - Sport
[]
La TT Modica don Alibrandi sale al 2° posto in C1 nazionale

Giornata di grande sport e ottimi risultati anche in D2 per i gialloneri, che battezzano il debutto agonistico di quattro giovanissimi atleti del settore giovanile

Domenica di grande sport,...
12-11-2019 16:14 - Attualità
[]
BRACCIA CHE DIVENTANO RAMI A CUI SOSTENERSI, MENTRE LE FOGLIE SONO SPECIALI MANTELLI AZZURRI CHE PROTEGGONO L’ALTRO. IN OCCASIONE DELLA GIORNATA NAZIONALE DI SAN MARTINO IL FLASH MOB ORGANIZZATO DA SAMOT RAGUSA ONLUS, CON LA COLLABORAZIONE DEGLI A...
12-11-2019 15:13 - Attualità
[]
L'intervento del direttore generale Aliquò
I MANTELLI SPECIALI CHE AVVOLGONO L’ALTRO E SE NE PRENDONO CURA
MOLTO PARTECIPATA IERI POMERIGGIO ALL’HOSPICE DEL PATERNO’ AREZZO
L’INIZIATIVA SU S. MARTINO DELL’UFFICIO PER LA PASTORALE DELLA SALUTE
C’ERA ANCHE LO SCRITTORE RAGUSANO MICHELE AREZZO

So...
12-11-2019 12:37 - Attualità
[]
L’OSPEDALE CIVILE RIAPRE LE PORTE

A giorni il trasferimento di due importanti uffici:

Commissioni Invalidi Civili e tutta la Medicina Legale del distretto di Ragusa

Ragusa, 12 novembre 2019 – È solo questione di giorni; infatti, già a partire dal 15...
11-11-2019 09:13 - Istruzione e Formazione
[]
Al direttore della testate giornalistica “Eco degli Iblei”
Al direttore di “Comiso news”

Si comunica che l’IISS “G. Carducci” di Comiso, attraverso il proprio ufficio per le relazioni con la stampa, di cui è responsabile la prof.ssa Maria Stella ...
MENSILE FONDATO A RAGUSA NEL 1966 E RIPRESO A MODICA NEL 1976

p

20-09-2017 11:12 - Attualità
[]
p




DELLE COSE DI SICILIA

Utenti Online
11

Visitatore Numero
1275181

totale visite
3644989


invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Privacy Policy
Titolare del trattamento è l´azienda NOME, il sito web NOMESITO.IT è di proprietà e gestione della stessa. Il responsabile e legale rappresentante è il signor NOME e COGNOME. Recapiti e dati legali:

Via XXX,XX - 00000 CITTA PR - P. IVA 00000000000

Per qualsiasi informazione o istanza è possibile inviare una email a INFO@NOMESITO.IT oppure indirizzare una comunicazione scritta all´indirizzo della sede legale sopra citata.
torna indietro leggi Privacy Policy  obbligatorio