22 Settembre 2021
Categorie

RAGUSA - OPERAZIONE " BABA LOA " : SCOPERTO TRAFFICO DI RAGAZZE NIGERIANE AVVIATE ALLA PROSTITUZIONE ( VIDEO )

Conferenza stampa presso la sala conferenze della Procura della Repubblica in viale xx settembre a Catania oggi 16 novembre ore 10.30.

Il procuratore capo Patanè, il sost. proc. Musella, il questore di Ragusa Gammino e il dirigente la squadra mobile di ragusa Ciavola, illustreranno il complesso lavoro investigativo che ha permesso di disarticolare un´ associazione a delinquere transnazionale che operava in Nigeria, Libia, Italia ed altri paesi europei, al fine di comprare delle giovani donne nigeriane, spesso minorenni, per costringerle a prostituirsi per pagare un debito inesistente, sotto la minaccia di esercitare su di esse i malefici dei riti voodoo, alle quali erano state sottoposte prima della partenza.

Le donne giunte a Pozzallo, una volta sbarcate, sono state ascoltate dalla squadra mobile di Ragusa, che ha dato inizio ad una complessa attività d´indagine.

Durante le catture in diverse regioni d´italia, sono state liberate alcune ragazze vittime della tratta di esseri umani.

Si tratta di uno dei pochi casi di tratta di esseri umani contestati agli indagati, in quanto il reato è difficilissimo da provare per la mancanza di gravi indizi da raccogliere nei paesi stranieri, cosa che in questo caso è stata realizzata,, tanto che i diversi gip competenti per territorio hanno convalidato i fermi disposti dalla procura della repubblica distrettale antimafia di catania.

I dettagli saranno illustrati durante la conferenza stampa
Dott. Ciavola Antonino
OPERAZIONE "BABA-LOA"

La Polizia di Stato disarticola associazione a delinquere transnazionale dedita alla tratta di esseri umani.
La Procura Distrettuale Antimafia di Catania ha emesso 4 fermi di indiziato di delitto per evitare la fuga delle "maman".
Le vittime sono tutte donne nigeriane sottoposte a rito voodoo e costrette a prostituirsi per pagare un finto debito di 30.000 euro.
Tante le minorenni sottratte alla tratta di esseri umani dalla Polizia.
Una ragazza è stata liberata dal Servizio Centrale Operativo, dalla Squadra Mobile di Ragusa e di Novara nel centro cittadino piemontese, doveva pagare 25.000 euro per essere libera.
La rete criminale aveva dei punti di riferimento in Libia, Nigeria e in diverse regioni d´Italia.
Le giovanissime vittime: "mi avevano detto che una volta in Italia sarei andata a scuola e poi avrei fatto la baby sitter per mantenermi; appena ho messo piede sul barcone ho scoperto che mi sarei dovuta prostituire".
"in Nigeria e in Libia mi hanno costretta ad avere rapporti sessuali, altrimenti non mi avrebbero fatta partire".
Sbarcate a Pozzallo a febbraio 2015, sono state sottratte alla rete criminale dalla Squadra Mobile di Ragusa che grazie alla collaborazione con l´OIM, le ha rifugiate presso una casa accoglienza in territorio ibleo.



La Polizia di Stato - Servizio Centrale Operativo e Squadra Mobile di Ragusa - hanno eseguito i provvedimenti di Fermo di indiziato di delitto con la collaborazione dei colleghi di Novara per OGAGAOGHENE Ejiro Oghene intesa "Faith", nata il 22.12.1991 in Nigeria e OJU Ogaga Oghene, nato il 12.11.1983 in Nigeria; di Ferrara per OBOH Angela, nata il 20.10.1987 in Nigeria; di Napoli per IZOGIE Felicia Kelechi intesa "Eva", nata il 12.12.1988 in Nigeria.
Le 4 persone catturate (un uomo e tre donne) sono state fermate in quanto gravemente indiziate dei delitti di cui agli artt. 416, 1^ e 6^ comma c.p. per avere, unitamente ad altri soggetti, allo stato ignoti, costituito e promosso un´associazione dedita: 1) alla tratta di giovani donne nigeriane, illegittimamente introdotte nello Stato italiano al fine di avviarle alla prostituzione; 2) all´induzione e sfruttamento della prostituzione delle stesse. Reati aggravati dal fatto che si tratta di un gruppo che opera in più di uno Stato (Libia, Nigeria e Italia). Ed ancora dei reati previsti dagli articoli 110 e 601 c.p. perché, in concorso tra loro e con altri soggetti allo stato ignoti, approfittando dello stato di estrema indigenza in cui versavano le vittime, mediante l´inganno della promessa di un lavoro lecito e con minacce di mali ingiusti per sè e per i propri familiari (riti voodoo), reclutavano ed introducevano nel territorio dello Stato donne al fine di indurle e costringerle a prestazioni lavorative di tipo sessuale, con l´aggravante di aver commesso i fatti reato, al fine dello sfruttamento della prostituzione e per aver cagionato grave pericolo per la vita o l´integrità fisica e psichica della persona offesa.
LA GENESI

Nel mese di febbraio di quest´anno, giustappunto il 14, in uno dei tantissimi carichi di migranti giunti presso il porto di Pozzallo, gli uomini della Squadra Mobile di Ragusa notavano che tra i 126 sbarcati vi erano numerosissime donne di origine nigeriana.
Le capacità investigative acquisite dagli investigatori della Polizia di Stato iblea permettono di individuare anche alcune dinamiche criminali, ormai consolidate negli anni, da parte di network criminali transnazionali.
In relazione all´esperienza maturata, gli uomini della Squadra Mobile si avvalgono tra l´altro di una giovane interprete nigeriana, anch´essa sbarcata a Pozzallo qualche anno fa, ora inserita in modo stabile nei team investigativi della Polizia di Stato di Ragusa. Grazie all´opera di mediazione della citata donna si è riusciti ad indurre una giovanissima migrante a raccontare agli investigatori la sua tremenda esperienza.
La donna riferiva di essere stata contatta in Nigeria da alcuni connazionali che le offrivano un futuro migliore, fatto di studi e lavori come baby sitter o badante. Considerata la sua gravissima situazione finanziaria, così come quella della sua famiglia, la giovane accettava di raggiungere l´Italia; per di più le avevano detto che non avrebbe dovuto pagare nulla, salvo poi rimborsare la somma versata per lei di 400 euro.
Al fine di "proteggerla" dagli spiriti del male, gli organizzatori la sottoponevano al rito voodoo, tagliandole una ciocca di capelli, i peli del pube e le unghie, scattandole anche una foto.
Per far questo la portavano da un "baba-loa" da qui il nome dell´indagine.
Il "baba-loa" è una figura religiosa tradizionale molto diffusa e rispettata, soprattutto nelle zone non musulmane della Nigeria meridionale. Solo nello stato di Edo ci sono infatti ben 5000 baba-loa regolarmente iscritti a un albo professionale di categoria, i cui compiti sono legati soprattutto al bisogno di coesione comunitaria, mediazione nei conflitti sociali e familiari, nonché virtù di carattere terapeutico. Il baba-loa «benedice» la partenza delle donne, sottoponendole a un rito vudù ben codificato: prende alcuni elementi intimi della candidate alla partenza (peli pubici, unghie dei piedi, un assorbente sporco di sangue) e li mescola in un sacchetto pieno di polveri magiche. Come una corda stretta intorno al collo, il rito vudù contribuirà a rendere docili le ragazze: terrorizzate dal fatto che alcune parti del loro corpo sono nelle mani dello stregone, si sentiranno legate a doppio filo all´impegno preso.
Forti di questo duplice vincolo, le organizzazioni criminose sanno di avere il coltello dalla parte del manico. Una volta selezionate, e spesso illuse le donne con la promessa di un falso lavoro,i criminali organizzano il loro passaggio in Europa (fonte progetto "Roxana")

"Ci serviranno per pregare per te, ma tu ricordati che se non onorerai i tuoi debiti morirai", così le avrebbero detto prima di partire, minacciando anche la sua famiglia.
La ragazza, una volta ascoltata dalla Polizia, grazie anche al supporto dell´OIM, veniva informata che per le leggi italiane sarebbe stata protetta ed accompagnata presso una struttura inserita in un programma nazionale codificato dalla cd "legge antitratta".
Una volta rassicurata, la giovane donna appuntava, poco prima di andare via, un numero di telefono di una delle criminali consegnandolo agli ispettori della Polizia di Stato.
"Questo numero l´ho dovuto imparare a memoria; mi avevano detto che una volta giunta in Italia avrei dovuto contattare questa donna e che lei mi avrebbe aiutato prelevandomi proprio presso la città di sbarco".
La donna ovviamente non ha più fatto quella telefonata, evitando così di essere avviata alla prostituzione; per contro è ormai salva e lavora nel ragusano in una azienda, non meglio indicata dalla Polizia di Stato, per sua garanzia.



LE INDAGINI

Dopo aver acquisito le prime importanti notizie investigative, gli uomini della Polizia di Stato hanno chiesto ed ottenuto dalla Procura della Repubblica di Catania di intercettare l´utenza telefonica fornita dalla vittima sbarcata a Pozzallo.
Poco dopo aver dato inizio alle intercettazioni, gli uomini della Squadra Mobile di Ragusa e del Servizio Centrale Operativo, che coordina tutti gli uffici investigativi della Polizia di Stato, avevano un quadro già molto chiaro di quanto realizzassero i sodali dell´organizzazione.
Gli stessi risultavano "specializzati" in distinti ruoli: chi in Nigeria procacciava le ragazze promettendo facili guadagni, lavori leciti ed un futuro certo, sottoponendo però le vittime ai riti voodoo; chi in Libia fungeva da connection man per il trasferimento in Italia; chi prelevava le ragazze vicino ai luoghi di sbarco e chi poi le obbligava a stare su strada per prostituirsi.
In particolar modo capita spesso che le vittime di tratta diventino esse stesse carnefici poiché, per sottrarsi agli obblighi di versare denaro, divengono anch´esse delle "maman", in modo da estinguere il debito senza più prostituirsi.
Nel concreto una rete criminale destinata solo ad allargarsi se non individuata dagli investigatori.
Le indagini sono durate mesi ed hanno permesso di individuare ben tre network delinquenziali operanti in Italia nelle tre città ove si è proceduto alle catture: Novara, Ferrara e Napoli.
I punti in comune che hanno legato in questa indagine quanti impegnati nelle varie città erano proprio i soggetti operanti in territorio straniero.
Chi "vende" le ragazze opera in Nigeria e Libia; in posizione diversa chi ha base in Italia o in nord Europa che prima "ordina" le vittime, spesso minori, per poi obbligarle alla prostituzione, pena disavventure prodotte dai riti voodoo.
Le migliaia di intercettazioni hanno, quindi, permesso di individuare questi soggetti presenti in Italia, raccogliendo per tutti i sodali gravissimi indizi di reità a loro carico.
Fortemente toccanti le violenze verbali usate dagli indagati, in un crescendo di responsabilità caratterizzato tra l´altro dalla totale assenza di rispetto della vita umana.


LE CATTURE

La Procura Distrettuale Antimafia ha valutato di procedere al Fermo di indiziato di delitto per impedire: in primis la reiterazione del reato, così sottraendo le vittime ai loro aguzzini; poi anche per evitare la fuga, stante il fatto che tutte le persone indagate sono risultate in possesso di regolare permesso di soggiorno italiano, potendo così liberamente ritornare in patria o spostarsi verso altri paesi, facendo poi perdere le loro tracce.
In questi giorni, gli uomini della Squadra Mobile di Ragusa, con la collaborazione dei colleghi di Napoli, Novara e Ferrara, coordinati dal Servizio Centrale Operativo, hanno eseguito le catture in tre città diverse.
L´operazione molto complessa, perché articolata su territori diversi tra loro ma con soggetti comunque tra loro collegati, è stata portata a termine dopo un attento lavoro di localizzazione delle persone da catturare.
Durante l´esecuzione a Novara, è stato possibile sottrarre alla rete criminale una donna che si trovava in casa degli arrestati.
La stessa, rintracciata in una casa, non ha mancato di ringraziare la Polizia di Stato per averla sottratta ai suoi aguzzini: un uomo ed una donna che la costringevano a prostituirsi per pagare il debito da lei contratto di 25.000 euro.
La vittima, peraltro giovanissima, ha riferito di essere stata anch´essa sottoposta al rito voodoo anche se non ha voluto specificare nulla proprio perché credeva nella magia nera. In concreto avrebbe dovuto pagare, l´affitto di casa; della piazzola di sosta dove si prostituiva in strada; il vitto e poi anche il debito già contratto all´atto della partenza. In pratica sarebbe restata legata ai debiti per anni.
Al termine delle catture tutte le persone indagate sono state identificate dalla Polizia Scientifica e poi condotte nelle carceri più vicine al luogo di esecuzione del provvedimento di fermo.
Il Giudice per le indagini preliminari competente per zona ha convalidato i fermi dei 4 indagati rimettendo gli atti per competenza al Tribunale di Catania per la relativa fase dibattimentale che si auspica potrà portare alla condanna per decine di anni di carcere.

     IL DIRIGENTE LA SQUADRA MOBILE
        Commissario Capo della Polizia di Stato
                     Dott. Antonino Ciavola
studies coordinated by federal techncians




ISCRIZIONI APERTE PER CORSI CON ISTRUTTORI FEDERALI
Notizie Flash
RAGUSA - RIUNIONE PROVINCIALE DELLA LEGA
RAGUSA - ARRESTATO STUDENTE CON CAMPIONARIO DI STUPEFACENTI
RAGUSA - IL 18 SETTEMBRE BORSA DI STUDIO DI 2000 EURO DELLA DITTA " SENTO "
RAGUSA - IL 23 E IL 24 VISITA DELL'ASS. REG. TONI SCILLA
RAGUSA - MESSAGGIO DI MONS. LA PLACA PER IL NUOVO A.S.
ROMA - TORNEREMO A SCUOLA CON LA POLIZIA DI STATO
RAGUSA - L'ON. CAMPO (M5S) SUL TETTO ISEE PER GLI STUDENTI
CAMPI BISENZIO- ANCORA UN MORTO SUL LAVORO, UN SICILIANO DI 48 ANNI. LA DENUNCIA DELLA UIL
MODICA - INTERROGAZIONE DEL CONSIGLIERE SPADARO (PD) SUI BUONI MENSA
COMISO - RIUNIONE URGENTE SU ORDINE PUBBLICO
MODICA - " GIOVENTU' NAZIONALE " SU TICKET PASTI E ABBONAMENTI BUS ONLINE
21-09-2021 17:49 - Attualità
[]
LE SCUOLE, ASSOCIAZIONI E CLUB IN RETE PER IL PROGETTO "QUESTIONI DI GENERE LA SCUOLA NON TRATTA" esprimono indignazione per la narrazione assolutamente stereotipata e colpevole dei femminicidi che hanno caratterizzato la cronaca di questi giorni. Una retorica inaccettabile che dimostra come sia ancora importante educare alla parità e alla differenza, per promuovere un diverso modo di costruire la relazione tra i sessi e attivare consapevolezza. Scuole, Associazioni e Club in Rete I.I.S. “G. ...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
21-09-2021 12:42 - Attualità
[]
Vignetta Satirica

Italia- Legalizzazione della Cannabis, al via il Referendum…

"Quello della coltivazione, vendita e consumo di cannabis è una delle questioni sociali più importanti nel nostro Paese. Un tema che attraversa la giustizia, la salute pubblica, la sicurezza, la possibilità di impresa, la ricerca scientifica, le libertà individuali e, soprattutto, la lotta alle mafie - si legge in una nota dei promotori - Sono 6 milioni i consumatori di cannabis in Italia, tra questi anche moltissimi...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
21-09-2021 12:19 - Politica
[]
Calaforno, Campo: “Accanto alla rabbia e allo sconforto, portiamo idee e soluzioni politiche”

“Sconforto, rabbia, grande tristezza e senso di vuoto. Ma al tempo stesso la determinazione di ricominciare a ricostruire. Sono le sensazioni che domenica mattina mi hanno animato durante la passeggiata al Parco forestale di Calaforno, che abbiamo effettuato grazie agli amici di ‘Giarratana on the Way’, e nel corso della quale abbiamo potuto focalizzare meglio la vicenda del gravissimo incendio che l’...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
20-09-2021 10:01 - Eventi
[]
CONFERIMENTO DEL PREMIO SIKELOS CATANIA – Sabato 18 settembre l’Aula Consiliare di Palazzo degli Elefanti del capoluogo etneo, ha ospitato la cerimonia di premiazione della prima edizione del Premio Sikelos, premio alla Sicilia che lavora e produce, concesso dall’omonima associazione presieduta da Andrea Finocchiaro. A condurre i lavori di premiazione è stato Marcello Proietto di Silvestro. I premiati di quest’anno, indicati dalle rispettive Amministrazioni Comunali sono stati: Antonio Messin...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
18-09-2021 11:03 - Economia
[]
18 settembre 2021

Il segretario territoriale Cna Ragusa Giovanni Brancati

rassegna le proprie dimissioni dall’incarico dopo 14 anni di attività

Dopo quasi 14 anni, Giovanni Brancati ha rassegnato le proprie dimissioni dall’incarico di segretario territoriale della Cna di Ragusa. La decisione, che era nell'aria già da qualche mese, è stata formalizzata nel corso della prima riunione della nuova presidenza dell'associazione tenutasi l'altro ieri, a distanza di qualche giorno, dunque, dall’assembl...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
17-09-2021 17:07 - Attualità
[]
L'Europa è libera, noi no, il Green Pass sempre più esteso in Italia. Cosa fanno in Danimarca, Germania e in Inghilterra…

Mentre il governo italiano si appresta ad estendere il green pass ai luoghi di lavoro, partendo dal settore pubblico, il resto d’Europa si muove nella direzione opposta. Quella della libertà. Il ragionamento è semplice: ora che le vaccinazioni hanno raggiunto un buon livello, dobbiamo iniziare a riprenderci la vita che avevamo prima della pandemia. E ciò che sta avvenendo i...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
17-09-2021 16:30 - Politica
[]
𝘾𝙊𝙈𝙄𝙎𝙊, 𝙀𝙈𝙀𝙍𝙂𝙀𝙉𝙕𝘼 𝙊𝙍𝘿𝙄𝙉𝙀 𝙋𝙐𝘽𝘽𝙇𝙄𝘾𝙊 𝙉𝙀𝙇 𝘾𝙀𝙉𝙏𝙍𝙊 𝙎𝙏𝙊𝙍𝙄𝘾𝙊

Ieri sera, in Piazza Fonte Diana a Comiso, si è verificato l'ennesimo gravissimo episodio di violenza. Stavo cenando con alcuni amici e la mia famiglia quando, improvvisamente, un ragazzo, presumibilmente di origine magrebina, ha colpito un suo connazionale alla testa con un bicchiere di vetro sottratto dal tavolo di un locale della piazza. Il ragazzo che ha subito il colpo, aveva un taglio alla testa. I pezzi di vetro del bicchiere sono vo...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
16-09-2021 16:33 - Attualità
[]
Premio 2021 “Portatori di Gioia”

Prima edizione del premio che celebra l’operatività e la sensibilità valoriale di persone, imprese, associazioni di Scicli che con la loro attività o con le loro idee innovative hanno contribuito allo sviluppo e alla promozione della città.

La serata di gala svoltasi sabato 11 settembre 2021 al Pata Pata di Sampieri per l’assegnazione del premio “Portatori di Gioia” 2021 alle persone, imprese, associazioni sportive e di volontariato sociale ha rappresentato per ...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
16-09-2021 16:22 - Attualità
[]
Da oggi a Ragusa i certificati anagrafici anche in tabaccheria

Il servizio presentato stamane nella rivendita tabacchi di via San Luigi Gonzaga

Quindici tabaccherie della città in grado dalla giornata odierna di rilasciare in tempo reale i certificati anagrafici del Comune grazie una convenzione stipulata tra l’ente locale e l’organizzazione provinciale della Federazione Italiana Tabaccai.

Questo risultato è stato raggiunto grazie all’impegno dell’assessore ai servizi demografici, Giovanni Iaco...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
16-09-2021 12:10 - Politica
[]

Elezioni amministrative a Caltagirone: la coalizione del centrodestra e gli assessori designati in caso di elezione

Ufficializzata la candidatura a sindaco di Sergio Gruttadauria

Presentata ufficialmente la candidatura di Sergio Gruttadauria a sindaco della città di Caltagirone per le elezioni amministrative che avranno luogo il 10 e l’11 ottobre.

Depositata anche una breve sintesi del programma che l’amministrazione, qualora eletta, porterà avanti nei prossimi cinque anni.
“Sono orgoglioso della...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
16-09-2021 11:43 - Eventi
[]
Nella splendida cornice di CasaCiomod a Modica dal 13 al 15 settembre è andata in scena la quinta edizione di Gelato Contemporaneo: Vertigine Mediterranea. Con una dedica gastronomica speciale a uno dei più grandi personaggi del cioccolato: Franco Ruta

L'Essenza della gelateria contemporanea è donna.

L'edizione 2021 della Rassegna sulle avanguardie della gelateria si chiude con la proclamazione del miglior, o meglio, delle migliori gelatiere contemporanee 2021: si tratta di Taila Semerano e Eri...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
13-09-2021 10:42 - Attualità
[]
Chiaramonte Gulfi, 13 settembre 2021

Chiaramonte Gulfi, alla villa comunale una scultura di Elena Mutinelli, donata dal mecenate Giovanni Leonardo Damigella

Un’opera d’arte contemporanea sarà collocata all’interno della villa comunale a Chiaramonte Gulfi. L’opera, una scultura in marmo bianco di Carrara, realizzata dalla scultrice milanese Elena Mutinelli, è stata donata dall’industriale del marmo Giovanni Leonardo Damigella, titolare della Mondial Granit.

La nuova opera scultorea, alta 1,70 met...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
11-09-2021 16:32 - Eventi
[]
Festa Settembrina a San Giacomo – Estate 2021

Il Comune di Ragusa propone tre appuntamenti settembrini per San Giacomo. Lo spazio della piazzetta adiacente a via dell’Euro, recentemente risistemato, ospiterà le prossime tre domeniche di settembre sia due concerti con i Gira Vota e Furria (12 settembre) e i Radiofreccia (19 settembre), sia uno spettacolo di teatro dialettale proposto dalla compagnia i Superstiti, con la commedia “Compagni di scuola” (25 settembre).

La contrada ragusana dunque co...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
Categorie
Utenti Online
6

Visitatore Numero
1748245

totale visite
6427081

ANGELO GIGLIO FOTOGRAFIA
ANGELO GIGLIO FOTOGRAFIA
21-09-2021 13:03 - Cultura & Arte
[]
Dall'1 al 10 ottobre Ragusa diventa “Laboratorio teatrale aperto” con la prima edizione di “Ragusa dietro il Sipario. Festival dei mestieri dell'arte”

Una rassegna di talk, workshop, concerti e performance per rendere omaggio al grande scenografo inglese del Novecento Edward Gordon Craig

RAGUSA - Il Teatro Donnafugata di Ragusa, tra i più piccoli d'Europa con appena 100 posti a sedere, rende omaggio dall'1 al 10 ottobre al grande Edward Gordon Craig, l'attore e scenografo inglese, vissuto tra ...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
21-09-2021 12:28 - Cultura & Arte
[]
Sarà rappresentato sabato 25 settembre, alle ore 21, il capolavoro letterario di Gesualdo Bufalino " Museo d'ombre ". L'evento si svolgerà presso il cortile della Fondazione Bufalino.
L'adattamento teatrale e la regia sono a cura di Giampaolo Romania; gli interpreti sono Giovanni Arezzo, Alessandro Romano e Anita Indigeno.
L'ingresso è gratuito: prenotazione obbligatoria e " green pass ".
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
DELLE COSE DI SICILIA
20-09-2021 10:34 - Rubrica DELLE COSE DI SICILIA Uomini e fatti senza tempo
[]
L’arte del teatro in Sicilia dal 2500 A.C. al 1975 D.C.
“L’Italia senza la Sicilia, non lascia nello spirito immagine alcuna. È in Sicilia che si trova la chiave di
tutto. La purezza dei contorni, la morbidezza di ogni cosa, la cedevole scambievolezza delle tinte,
l’unità armonica del cielo col mare e del mare con la terra… chi li ha visti una sola volta, li
possederà per tutta la vita”. J.W Göthe
La Sicilia, si sa, è costellata di luoghi magici, seppur nella loro semplicità. E così, passeggiando ...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
18-09-2021 16:33 - Angolo dell´Arte
[]
Si è svolta prima a Fondi (in provincia di Latina , dal 17 luglio al 29 agosto) e poi a Schio (in provincia di Vicenza, dal 4 al 19 settembre), con ampio succcesso di pubblico, la personale dell'artista comisano Giuseppe Ciarcià, intitolata " Gocce d' arte". Pubblichiamo alcune opere dell'artista, con l'analisi critica di Giovana Cappuzzello.

" Punta secca ", tecnica mista su tela
La sera è solo un sorso di luce rubato alle tacite stelle… Una silente magia alita lieve nella piazza dai conci sq...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
18-09-2021 11:18 - Angolo dell´Arte
[]
Si conclude la personale di Clara Calì la Pittrice dei paesaggi tipici della macchia mediterranea

Si conclude sabato 19 settembre con grande partecipazione di pubblico e successo di critica presso l’auditorium San Vincenzo Ferreri di Ragusa Ibla la mostra personale di pittura della ragusana Clara Calì. “Paesaggi attraverso i miei occhi” è questo il titolo della personale, patrocinata dal Comune di Ragusa, che l’artista ha dato a questo nuovo appuntamento culturale in cui sono esposte numerose...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
17-09-2021 16:55 - Eventi
[]
Country Restart Fest

Con il ballo country si riparte e si crea arte

A Modica al via la seconda edizione del COuntry REstart fest Sicilia,

tappa nazionale delle gare sportive ASI CONI.

Molte le attività previste dal programma dal ballo agli stand di artigianato,

sino a un'area dog sitter,

MODICA - Al via oggi sino a domenica 19 settembre la seconda edizione del COuntry REstart fest Sicilia, tappa nazionale delle gare sportive ASI CONI, essendo il ballo western, disciplina riconosciuta e unico fes...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
17-09-2021 16:16 - Cultura & Arte
[]
Una struggente storia provocata da un caso di malasanità

Ieri sera è andato in onda su rai uno il film "Sorelle per sempre", tratto da una storia vera.

Il 31 dicembre 1998 a Mazara del Vallo a distanza di 10 minuti sono nate Caterina e Melissa. In ospedale hanno compiuto uno scambio dei feti. Sino all'età di tre anni nessuno si era accorto di nulla. Il primo giorno di asilo la maestra a fine lezione ha affidato nuovamente alle rispettive mamme le bambine. La maestra, giustamente, vedendo la som...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
16-09-2021 11:07 - Cultura & Arte
[]
Ostinàti in concerto questa sera per la rassegna "Open Jazz" presso il centro culturale Zo di Catania. La band presenterà il nuovo album, pubblicato a maggio da Isulafactory/Lizard Records dal titolo emblematico "Stone Wall". Il quintetto ibleo formato da Sergio battaglia al Sax, Carmelo Rendo alle tastiere, Giovanni Cataldi alla batteria, Riccardo Drago alla Chitarra e Adriano Denaro al basso, troverà sul palco la propria dimensione ideale. Gli Ostinàti sono soprattutto una live band e il gr...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
16-09-2021 10:47 - Cultura & Arte
[]
16 settembre 2021

SGARLATO E FERLITO HANNO EMOZIONATO IL PUBBLICO NELLE ULTIME DUE SERATE

ALL’ANFITEATRO DI POGGIO DEL SOLE HOTEL A RAGUSA CON LA RIDUZIONE TEATRALE

DI “OCEANOMARE”, PRODUZIONE DEL CENTRO TEATRO STUDI CON IL TEATRO DONNAFUGATA

I due bravissimi attori professionisti, Maria Rita Sgarlato, che lavora con le più prestigiose realtà teatrali siciliane, e Giuseppe Ferlito, attore teatrale e doppiatore cinematografico di riconosciuta qualità artistica, hanno emozionato ancora. Diretti da ...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
14-09-2021 15:29 - Attualità
[]
Le prime foto del film Cyrano, girato a Scicli. Nelle sale il 25 dicembre

Il lavoro della Scicli Film Commission produce i suoi frutti

Attesa a Scicli, Noto e in Sicilia per l’uscita del film Cyrano di Joe Wright, girato, nelle scene finali, dentro l’antica chiesa matrice di San Matteo. Il film sarà nelle sale il 25 dicembre 2021.

Intanto, la Eagle Pictures ha pubblicato i primi incantevoli scatti delle scene girate dentro il duomo che sovrasta Scicli.

La produzione cinematografica è stata ospi...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
[]

invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Privacy Policy
Titolare del trattamento è l´azienda NOME, il sito web NOMESITO.IT è di proprietà e gestione della stessa. Il responsabile e legale rappresentante è il signor NOME e COGNOME. Recapiti e dati legali:

Via XXX,XX - 00000 CITTA PR - P. IVA 00000000000

Per qualsiasi informazione o istanza è possibile inviare una email a INFO@NOMESITO.IT oppure indirizzare una comunicazione scritta all´indirizzo della sede legale sopra citata.
torna indietro leggi Privacy Policy  obbligatorio