26 Settembre 2020

SICILIA - " DALL´OCCUPAZIONE ALLEATA A PORTELLA DELLA GINESTRA: SEPARATISTI, MAFIOSI E BANDITI " DI FRANCESCO EREDDIA

Salvatore Giuliano
Quando nella notte tra il 9 e il 10 luglio 1943 le truppe alleate anglo-americane sbarcano in Sicilia – uno sbarco preparato accuratamente dai servizi segreti americani, che avevano assicurato ai comandi militari l´appoggio della mafia siciliana d´America –, esse stabiliscono subito collegamenti con i più rappresentativi "uomini d´onore" siciliani. Si trattava dei ceti nobiliari, dei notabili locali, dei grandi agrari, ma anche dei mafiosi.
Così, fra i tanti, don Calogero Vizzini, patriarca mafioso di Villalba, viene nominato dagli alleati sindaco del suo paese, e il conte Lucio Tasca Bordonaro, grande latifondista, sindaco di Palermo. D´altra parte, il colonnello americano Charles Poletti, incaricato di preparare lo sbarco in Sicilia, aveva preso i primi contatti segreti proprio con don Lucio Tasca. Latifondisti e mafiosi agli occhi degli alleati apparivano, paradossalmente, sinceri e tenaci ´antifascisti´, in quanto i primi erano stati in polemica col regime che voleva eliminare il latifondo, e i secondi erano stati combattuti fieramente dal "prefetto di ferro" Mori (anche se tutto si era risolto in un "gattopardesco" nulla di fatto).

Già negli anni Venti e Trenta un economista palermitano, Giuseppe Frisella Vella, prestigioso esponente separatista, aveva auspicato un ruolo economico autonomo per la Sicilia nel Mediterraneo. Grazie all´intervento del capitalismo americano, l´isola doveva diventare il centro di una federazione di Stati del bacino mediterraneo, contrastando così l´egemonia dell´industria dell´Italia del nord.
In questa direzione separatista e antiunitaria si muoveva ora un saggio del già citato conte Lucio Tasca, "Elogio del latifondo", pubblicato già nel 1941 e riproposto nel 1944. Dal latifondo e dall´autosufficienza granaria della Sicilia doveva partire la riscossa contro l´industrialismo del Nord, di cui il fascismo era visto come l´inevitabile degenerazione e malattia, riscossa che mirava alla rottura dello Stato unitario.
Nasce così il MIS (Movimento Indipendentista Siciliano), in cui si concentra quasi tutta la nobiltà reazionaria dell´isola, che teme il riorganizzarsi delle forze di sinistra nella nuova compagine nazionale di unità antifascista e quindi un attacco mortale al latifondo per rispondere alla secolare fame di terra dei contadini siciliani.
La mafia, d´altronde, ha tutto l´interesse a difendere l´intangibilità del latifondo in cui essa affonda le proprie radici e ripone i propri interessi economici. Alle riunioni del MIS, il cui ideologo diviene Andrea Finocchiaro Aprile, monarchico e di destra, partecipano i mafiosi don Calogero Vizzini, Michele Navarra, Genco Russo, Paolino Bontade e altri capimafia di rilievo.

Gli eventi precipitano. La Sicilia è scossa da violente rivolte popolari contro lo Stato accentratore, accusato di essere da sempre indifferente alle croniche miserie isolane, aggravate dalla guerra fascista. Il governo provvisorio centrale emana allora nel 1944 dei decreti disposti dal ministro dell´agricoltura, il comunista Gullo, decreti vòlti a frantumare il latifondo e procedere alla distribuzione delle terre ai contadini siciliani.
Gli agrari e i mafiosi reagiscono duramente: a Villalba don Calogero Vizzini e i suoi uomini sparano contro il comunista Li Causi durante un suo comizio. Nei gennaio del 1945 dilaga il movimento del «Non si parte!», un fenomeno spontaneo di renitenza alla leva ben presto degenerato in attacchi contro i carabinieri e le forze dell´ordine. All´interno di esso si segnalano i disordini di Ragusa, Comiso e Vittoria che restano per alcuni giorni in mano ai rivoltosi: il MIS si inserisce a fomentare i conflitti e ad aggravare una situazione già di per sé preludio di una guerra civile, di una vera e propria guerra di secessione siciliana.

Già qualche mese prima era nato l´EVIS (Esercito Volontario Indipendentista Siciliano), che doveva organizzare in montagna operazioni di guerriglia contro l´esercito regolare.
Appaiono i primi manifesti del bandito Salvatore Giuliano raffigurato mentre rompe le catene che legano la Sicilia all´Italia e aggancia l´isola agli Stati Uniti. Sotto l´immagine c´è la frase alquanto sgrammaticata «A morte i sbirri succhiatori del popolo del popolo siciliano e perché sono i principali radici fascisti, viva il separatismo della libertà, Giuliano».
Nel marzo del ´45 in casa del barone Giuseppe Tasca, figlio di don Lucio, si riuniscono numerosi esponenti del separatismo, fra i quali il duca don Guglielmo Paternò di Geraci e i baroni Stefano La Motta e Giuseppe Cammarata. Si decide di utilizzare i banditi nelle azioni di guerriglia: gli Avila, che agivano fra Niscemi e Caltagirone, e Salvatore Giuliano, "re" di Montelepre. In quella riunione il ricorso ai banditi viene giustificato con la considerazione che anche Garibaldi nel 1860 si era servito dei ´picciotti´, cioè dei briganti e dei banditi, per liberare la Sicilia.



***



Fu così che, mentre si cominciava a procedere alla distribuzione e assegnazione delle terre incolte, frantumando di fatto i grandi latifondi in virtù dei decreti Gullo, si scatenava una violenza inaudita ai danni delle Camere del Lavoro e di tanti sindacalisti e politici di sinistra. Decine e decine di attivisti, infatti, vennero uccisi a partire dal giugno 1945 dalla violenza terroristica agrario-mafiosa.
Alle elezioni regionali del 20 aprile 1947 le liste del Blocco del popolo, che avevano come simbolo il volto di Giuseppe Garibaldi e lo slogan «Torna Garibaldi», ottennero un grande successo conquistando un terzo dei seggi all´Assemblea di Sala d´Ercole. Di contro, la Democrazia Cristiana ebbe un crollo verticale.

E´ il primo maggio 1947: in Sicilia, come nel resto d´Italia, si torna a celebrare la festa dei lavoratori, spostata al 21 aprile Natale di Roma durante il regime.
Circa duemila lavoratori della zona di Piana degli Albanesi, in prevalenza contadini, si sono riuniti nella vallata di Portella della Ginestra per manifestare contro il latifondismo, a favore dell´occupazione delle terre incolte, e festeggiare la vittoria del Blocco del Popolo nelle recenti elezioni per l´Assemblea Regionale Siciliana. All´improvviso, dalle colline circostanti, partono raffiche di mitra che vengono scambiate all´inizio per scoppi di mortaretti.
Lasciano a terra, secondo le fonti ufficiali, 11 morti (9 adulti e 2 bambini) e 27 feriti, di cui alcuni morirono poi a causa delle ferite riportate.
La Cgil proclamò lo sciopero generale, accusando i latifondisti siciliani di voler "soffocare nel sangue le organizzazioni dei lavoratori".
Quattro mesi dopo si seppe che a sparare materialmente erano stati gli uomini del bandito Salvatore Giuliano, colonnello dell´EVIS, l´Esercito Volontario Indipendentista Siciliano, definito dagli alleati un corpo paramilitare guidato e finanziato dalla Repubblica di Salò. Il rapporto dei carabinieri sulla strage faceva chiaramente riferimento ad "elementi reazionari in combutta con i mafiosi". 


FRANCESCO EREDDIA
Notizie Flash
VITTORIA - FABIO POLLARA DENUNCIA IL DEGRADO PRESSO L'I.C. " CARUANO "
RAGUSA - ASSEGNATI COMPUTER ALLE SCUOLE
VITTORIA - CONTROLLI DELLA POLIZIA LOCALE IN PIAZZA DEL POPOLO
RAGUSA - DISTRIBUITI 4.500 TEST NASOFARINGEI
RAGUSA - PER CONFCOMMERCIO -8,7% DI CONSUMI AD AGOSTO
26-09-2020 12:44 - Cronaca Locale
[]
Continuano le azioni vandaliche nel territorio comisano: questa volta è stato il turno delle panchine presso la villetta della scuola materna " SS Apostoli ". Fino a quando non saranno rafforzati i sistemi di vigilanza e non sarà intrapresa una seria opera di repressione, i vandali continueranno a imperversare in città.
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
26-09-2020 11:45 - Attualità
[]

Il giovane comisano Danio Vincenzo Distefano conquista a pieni voti il tanto desiderato accesso alla Scuola Veneziana di Eccellenza Militare
Un ragazzo comisano diventa allievo della prestigiosa Scuola Militare “Francesco Morosini”. È Danio Vincenzo Distefano, classe 2004, che ha affrontato e superato brillantemente tutte le difficili prove di cultura generale, e le prove psicologico/attitudinali, necessarie per l’accesso alla Scuola Veneziana di Eccellenza Militare.
Danio è da un anno che si p...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
25-09-2020 12:01 - Economia
[]
l'assessore Giuseppe Alfano
Pubblicato sul sito istituzionale del comune di Comiso, il nuovo bando per l'assegnazione di 23 lotti nella zona PIP ( piano per gli insediamenti produttivi). “Un atto dovuto al comparto produttivo che aspettava dal 2016 e che potrà essere il propulsore dell'economia imprenditoriale locale”. Dichiarazioni dell'assessore allo sviluppo economico, Giuseppe Alfano.

“ E' stato pubblicato il 24 settembre il nuovo bando per l'assegnazione di 23 lotti in zona pip – comunica l'assessore Alfano – che at...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
25-09-2020 11:51 - Politica
[]

Il Movimento 5 Stelle di Santa Croce Camerina unito nell’indicare le elezioni anticipate come unica soluzione coerente nei confronti della situazione politica venutasi a creare in seno all’amministrazione Barone e in consiglio comunale.

Come i nostri concittadini sanno, il Movimento 5 Stelle non ha attualmente propri rappresentanti nel consiglio comunale e ci siamo sempre mostrati distanti dalle piroette e dai comportamenti dell’attuale sindaco Giovanni Barone. In questi anni, difatti, abbiamo...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
24-09-2020 11:32 - Politica
[]
Sversamento petrolio torrente Moncillè, Campo: “Politica chiarisca vicenda e fughi ogni dubbio sulle responsabilità”

“Ci sono tutta una serie di chiarimenti che si devono avere, con la massima urgenza, riguardo la potenziale contaminazione del sito ‘Area pozzo Ragusa 16’ nei pressi del torrente Moncillè, in cui sarebbero finiti oltre 1500 metri cubi di greggio, frammisto ad acqua al 25-30%. Una vicenda in cui ci sono da chiarire anche e soprattutto le responsabilità politiche, che sono sicuram...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
24-09-2020 11:13 - Istruzione e Formazione
[]

Ricognizione e sorveglianza: concluso a Sigonella il primo corso “Operatore Tecnico di Bordo” su P-72A

Tre nuovi operatori dell’Aeronautica Militare sono stati formati dal 86° Centro Addestramento Equipaggi del 41°Stormo Antisom

Lo scorso 7 Settembre, tre nuovi operatori dell'Aeronautica Militare hanno sostenuto e superato gli esami finali per il conseguimento della qualifica di Operatore Tecnico di Bordo (OTB) sul velivolo P-72A del 41° Stormo Antisom di Sigonella.

Tra i membri dell'equipaggio...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
23-09-2020 11:45 - Economia
[]


Natura Iblea di Roberto Giadone premiata alla V edizione del Welfare Index Pmi

Anche nell’edizione 2020, Natura Iblea sale sul podio del Welfare Index Pmi

L’azienda ragusana “Natura Iblea” è stata premiata oggi a Roma alla V edizione del Welfare Index Pmi, il riconoscimento di Generali che premia le piccole e medie imprese che si distinguono per la qualità del proprio welfare, in occasione della presentazione del rapporto annuale sul tema. “Natura Iblea” ha ottenuto il secondo posto nella categ...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
22-09-2020 12:51 - Attualità
[]

Chiaramonte Gulfi, 19 settembre 2020

La nuova pavimentazione del santuario della Madonna di Gulfi donata dagli imprenditori Giovanni Damigella e Santo Cutrone. Scoperte le antiche fondamenta della chiesa

Due imprenditori impegnati nel sociale realizzano la nuova pavimentazione del santuario di Maria SS. di Gulfi, a Chiaramonte. Il pavimento è stato realizzato per adeguare liturgicamente e recuperare l’immagine architettonica che il santuario aveva perso in seguito a vari interventi eseguiti nei...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
22-09-2020 12:12 - Attualità
[]
Componenti del Coordinamento Nazionale Tecnici CNPSTRP
Nasce il Coordinamento Nazionale delle Professioni Sanitarie Tecniche, della Riabilitazione e della Prevenzione Fsi-Usae: “In questo paese il nostro lavoro è poco considerato e male pagato, ma questo è il momento giusto per cambiare le cose. Diamoci da fare.” E’ l’invito del Segretario Generale.

La prima riunione del neo costituito Coordinamento Nazione (Fsi-Usae CNPSTRP) è servita a fare il punto sul particolare momento politico, professionale e contrattuale che attualmente vivono tutti i p...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
21-09-2020 12:50 - Attualità
[]
l'assessore Giuseppe Alfano
Ripartono i servizi di segretariato sociale per i non udenti, in collaborazione con l’Ente Nazionale Sordi. A darne notizia, l’assessore ai servizi sociali, Giuseppe Alfano.

“ Nessuno è solo, non è stato solo lo slogan legato all’emergenza covid – spiega Alfano – ma il principio fondante della nostra azione amministrativa, sin dall’inizio. Per questo motivo, ripartiamo con lo sportello di segretariato sociale che, negli anni, si è dimostrato notevolmente utile per l’inclusione di persone affet...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
20-09-2020 12:28 - OBITUARY
[]
Diego Planeta

Si è spento il cavaliere Diego Planeta: il cordoglio di Confagricoltura Ragusa

“Con il cavaliere Diego Planeta se ne va un pezzo importante della storia dell’agricoltura, della vitivinicoltura e dell’ortovivaismo siciliano ed italiano, un pioniere di innovazione che tanto ha dato al nostro tessuto imprenditoriale, ponendosi come modello di intraprendenza mosso dall’amore profondo per la propria terra”: questo il commento del presidente di Confagricoltura Ragusa, dott. Antonino Pirrè, subito do...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
18-09-2020 10:46 - Cronaca Locale
[]
CARABINIERI NAS DI RAGUSA: TRUFFA AI DANNI DELLA SANITÀ PUBBLICA -
ESEGUITA MISURA INTERDITTIVA NEI CONFRONTI DI UN MEDICO.
Nella giornata di oggi, 17 settembre 2020, il NAS Carabinieri di Ragusa ha dato esecuzione
all’Ordinanza del GIP di applicazione di una misura interdittiva emessa nei confronti di E.G.,
medico dipendente dell’ASP di Ragusa.
L’ordinanza scaturisce dall’attività di polizia giudiziaria effettuata dal citato NAS, coordinata
dal Procuratore Capo della Repubblica, dott. Fabio D’Anna...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]




Utenti Online
9

Visitatore Numero
1435371

totale visite
5059334

[]
23-09-2020 12:13 - Cultura & Arte
[]

Il Museo Casa natale Salvatore Quasimodo accoglie il figlio del Nobel, Alessandro, e la pittrice Antonella Cappuccio. L’appuntamento è per sabato alle 17.30 presso la casa natale di via Posterla. Alessandro Quasimodo insieme alle componenti dell’associazione Proserpina, che gestisce il museo, darà il benvenuto alla pittrice di origine partenopea che per l’occasione donerà una delle sue opere più recenti raffigurante il Nobel per la Letteratura in un momento della sua infanzia. Si tratta di un...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
23-09-2020 11:37 - Cultura & Arte
[]

La Sicilianità in Kaleindoscopio: a Marina di Ragusa incontro con lo scrittore Enzo Randazzo.
Il Lions Club Ragusa Host incontra Enzo Randazzo, lo scrittore del borgo più bello d’Italia 2016.

Venerdì 18 settembre, nella splendida cornice della terrazza del “Calamanca”, Porto Turistico di Marina di Ragusa, le suggestioni letterarie di Enzo Randazzo, romanziere, regista teatrale e poeta, hanno incantato il numeroso pubblico che ha partecipato all'iniziativa promossa ed organizzata dal Club Lions ...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
22-09-2020 11:42 - Attualità
[]
Analisi del voto

Il 68% dei si alla diminuzione dei parlamentari fa comprendere che il popolo italiano ha una voglia di cambiamento radicale.
Auspico che ciò permetterà di cambiare finalmente la legge elettorale e che vengano inserite nuovamente le preferenze.

ANALISI DEL VOTO REGIONALE:

È evidente un dato: Il Movimento cinque stelle è completamente scomparso in tutte le regioni.
La Toscana si conferma ancora una volta "rossa ": ciò significa che la maggioranza dei cittadini toscani sono fedeli...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
21-09-2020 12:37 - Eventi
[]
Si esibirà, il prossimo 25 settembre, alle ore 21, il gruppo " Tabs killer machine " per il programma " Symposium " in una notte di solidarietà. E' obbligatoria la prenotazione.
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
18-09-2020 10:54 - Cultura & Arte
[]
Il 26 settembre al via la XV stagione letteraria al Caffè Quasimodo
Incontro con Alessandro Centonze

Prenderà il via il prossimo 26 settembre a Modica, nel rispetto delle norme anti covid 19 (mascherina e distanziamento), la XV stagione dei "sabati letterari" del Caffè Quasimodo, distribuiti da settembre a maggio 2021.
Il primo appuntamento, che vedrà il saluto del sindaco di Modica, Ignazio Abbate, sarà dedicato alla presentazione del libro dello scrittore e saggista Alessandro Centonze, mag...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
DELLE COSE DI SICILIA

invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Privacy Policy
Titolare del trattamento è l´azienda NOME, il sito web NOMESITO.IT è di proprietà e gestione della stessa. Il responsabile e legale rappresentante è il signor NOME e COGNOME. Recapiti e dati legali:

Via XXX,XX - 00000 CITTA PR - P. IVA 00000000000

Per qualsiasi informazione o istanza è possibile inviare una email a INFO@NOMESITO.IT oppure indirizzare una comunicazione scritta all´indirizzo della sede legale sopra citata.
torna indietro leggi Privacy Policy  obbligatorio