30 Settembre 2020
Categorie

VITTORIA- IL BRANCO DEVE STARE IN CARCERE: MOHAMED KABOUS VA DAI DOMICILIARI IN CARCERE

Mohamed Kabous




Q U E S T U R A D I R A G U S A
COMMISSARIATO di PUBBLICA SICUREZZA
VITTORIA




POLIZIA
IL BRANCO DEVE STARE IN CARCERE

La Polizia di Vittoria, ha eseguito il provvedimento del Giudice per le Indagini Preliminari presso Il Tribunale di Ragusa, dr. Andrea Reale, col quale a
KABOUS Mohamed libico di 20 anni residente a Vittoria con pregiudizi per reati contro il patrimonio;
viene revocata la misura degli arresti domiciliari e sostituita da quella della custodia cautelare in carcere
Si ricorderà che il pregiudicato venne arrestato dalla Polizia di Vittoria come già comunicato il 7 novembre scorso:
La Polizia di Vittoria ha fatto luce su un inquietante episodio delittuoso verificatosi nella notte tra giovedì e venerdì scorsi che ha visto coinvolti un consistente numero di persone.
Dopo le accurate e difficili indagini condotte dagli investigatori del Commissariato di Pubblica Sicurezza, coordinati dalla Procura della Repubblica di Ragusa che era stata immediatamente informata dei fatti e del loro evolversi, nell´arco di 36 ore sono finite sottoposte a provvedimenti restrittivi della libertà personale otto persone, sette di origine nordafricana ed un italiano, ritenuti responsabili dei reati di rapina pluriaggravata, lesioni personali ai danni di tre connazionali ed altro.
E´ stato tratto in arresto nella quasi flagranza di reato YOUSSEFI Mohamed Larbi, 21enne, nato a Vittoria, residente in Germania e domiciliato a Comiso, con precedenti per furti;
Mentre il provvedimento di fermo di indiziato di delitto è stato eseguito, nel corso della mattina di venerdì scorso nei confronti di:
THABTI Nafae, 19enne tunisino residente a Vittoria con pregiudizi per reati in materia di stupefacenti e contro la persona;
ZAOUALI Wajdi, 21enne tunisino residente a Vittoria con pregiudizi per reati contro la persona;
BOUAJILA Jaouhar, 21enne tunisino residente a Vittoria con pregiudizi per reati contro il patrimonio
KABOUS Mohamed, 20enne libico residente a Vittoria con pregiudizi per rapina e stupefacenti;
DRIDI Gazi, 24enne nato e residente a Vittoria con pregiudizi per reati contro il patrimonio;
CHESSARI Angelo Maximilian, 22enne vittoriese con pregiudizi per stupefacenti, reati contro il patrimonio e armi.
Un ulteriore provvedimento di fermo di persona gravemente indiziata di delitto è stato adottato nella giornata di venerdì nei confronti di un altro complice dei fatti delittuosi, individuato e rintracciato, si tratta di
SAYADI Mohamed Anis, 21enne nato e residente a Vittoria con pregiudizi penali per reati contro il patrimonio.

Per tutti, il provvedimento precautelare della Polizia è stato adottato perché sono ritenuti responsabili dei delitti di rapina e violazione di domicilio pluriaggravate e continuate in concorso e del delitto di lesioni pluriaggravate e continuate in concorso, con le aggravanti che i fatti sono stati commessi da più di cinque persone in concorso tra loro e per consumare i delitti di rapina e violazione di domicilio.
I fatti si sono svolti così:
A mezzanotte di giovedì scorso le Volanti del Commissariato di Vittoria sono state chiamate presso il pronto soccorso dell´ospedale di Vittoria dove era stata segnalata la presenza di uno straniero che riportava evidenti ferite e riferiva di essere stato rapinato.
Gli Agenti giunti sul posto raccoglievano immediatamente le informazioni necessarie alla ricostruzione del fatto, apprendendo che l´evento delittuoso si era verificato circa un´ora prima a Comiso, presso l´abitazione della vittima.
La Polizia si recava presso l´abitazione segnalata, nel quartiere "Grazie" a Comiso, ed aveva modo di individuare oltre ad altri testimoni anche gli evidenti segni di una violentissima recente colluttazione, quali copiose tracce di sangue, bottiglie infrante e pietre di grosse dimensioni.
I fatti venivano ricostruiti dagli agenti tassello dopo tassello, sentendo numerosi testimoni e raccogliendo tutte le tracce rilevabili.
Tutto l´episodio delittuoso ha preso le mosse da un fatto antecedente, accaduto alcuni giorni fa, quando un gruppo di persone di origine nordafricana sarebbe stato aggredito, per strada da loro connazionali. Invero, per tali fatti non sussiste alcuna denuncia né sono state rilevate tracce che possano confermarla.
Da lì nasce il proposito di una spedizione punitiva per vendicarsi del torto subito ed è così che gli otto soggetti arrestati, tutti tranne uno dimoranti a Vittoria, si organizzano, vanno a Comiso, irrompono all´interno dell´abitazione e scagliano un grosso masso in testa al ferito che si recherà in ospedale riportando un trauma cranico da corpo contundente e ferita lacero contusa fronto-nasale da corpo contundente con una prognosi di 40 giorni salvo complicazioni.
Uno degli assalitori portava al seguito pure un cane di grossa taglia che scagliava contro le vittime. L´animale addentava la gamba di un altro inquilino della casa che riportava lesioni quali ecchimosi ed ematomi alla testa oltre alla ferita lacero contusa alla gamba sinistra, causata dal morso del cane, con prognosi di otto giorni.
Proprio tale particolare del cane di grossa taglia di colore marrone, consentiva agli agenti di individuare con minori difficoltà il proprietario e quindi il coautore dei delitti, in questo caso, l´unico di origine italiana.
Nella lotta verificatasi dentro la piccola abitazione nella quale vivono cinque nordafricani legati tra loro da vincoli di parentela rimanevano feriti tre degli occupanti, ma costoro, al fine di difendersi dalla brutale aggressione, ferivano alcuni degli assalitori. Uno di questi riportava lesioni serie, come ferite alla teca cranica ed altro, riportando 30 giorni di prognosi ed un altro assalitore una ferita lacero contusa alla testa con 10 giorni di prognosi.
Nelle concitate fasi, alcuni degli aggressori aprivano i mobili e da un cassetto del comodino asportavano la somma di euro 1200 che erano lì custoditi. Poi si dileguavano.
La Polizia sulla scorta degli elementi raccolti raggiungeva immediatamente presso la sua abitazione di Comiso YOUSSEFI Mohamed Larbi, conducendolo quindi presso gli Uffici di Vittoria. Poi grazie alle conoscenze dei poliziotti, al fatto che tutti i soggetti sono loro noti perché più volte già segnalati all´autorità giudiziaria per reati commessi ed al fatto che la mattina precedente un cospicuo gruppo di loro era stato controllato assieme, sono stati tutti identificati e riconosciuti dalle vittime e testimoni.
E´ così che uno dopo l´altro, con difficoltà, sono stati rintracciati e condotti in Commissariato.
CHESSARI Angelo Maximilian e DRIDI Gazi si trovavano ancora assieme, presso casa del primo, nelle campagne di Acate. Sul cortile prospiciente la casa a difenderli il cane di grossa taglia di colore marrone. Si sono opposti all´apertura della porta e solo dopo molto tempo si sono consegnati agli Agenti intervenuti.
SAYADI Mohamed Anis è stato individuato il giorno successivo. Sottoposto anch´egli a fermo di indiziato di delitto, aveva intenzione di partire il giorno stesso per la Norvegia dove è domiciliato.
Il Giudice per le Indagini Preliminari di Ragusa non ha inteso convalidare i provvedimenti precautelari adottati dalla Polizia, tuttavia ha ritenuto che sussistessero le condizioni di applicabilità della misura cautelare ricorrendo i gravi indizi di colpevolezza in capo agli indagati per i reati di rapina aggravata, violazione di domicilio aggravata e di lesioni personali aggravate e il concreto pericolo che gli indagati commettano altri delitti della stessa specie di quelli per cui si procede. Quindi alla luce della modalità dei fatti, di particolare gravità per la brutalità dell´aggressione avvenuta all´interno di un´abitazione in ore serali e dalla personalità violenta degli indagati ha applicato a tutti la misura degli arresti domiciliari.

Dalla sottoposizione alla misura cautelare prima del carcere e poi degli arresti domiciliari ai quali fu sottoposto il 6 ottobre scorso, KABOUS per ben due volte è già stati denunciati dal Commissariato per il reato di evasione dagli arresti domiciliari ed un´altra volta per violazione delle prescrizioni.
La prima evasione è avvenuta il 31 ottobre, la seconda il 18 gennaio scorso, mentre il 27 ottobre era sorpreso a parlare con persone non autorizzate
Il Giudice dopo la pressante attività di controllo della Polizia, ha ritenuto che le trasgressioni alle prescrizioni degli arresti domiciliari concernenti il divieto di allontanarsi dall´abitazione, comportano la revoca della misura e la sua sostituzione con la custodia cautelare in carcere, trattandosi di revoca obbligatoria.
Per questi motivi, gli Agenti del Commissariato, appena ricevuto il provvedimento si sono attivati procedendo alla cattura del pregiudicato ed al suo trasferimento presso la casa Circondariale di Ragusa.
Invero va ricordato che anche altri tre componenti del "branco" hanno mostrato refrattarietà all´osservanza delle leggi ed obblighi, atteso che in data 22 novembre scorso anche a loro era stata aggravata la misura cautelare, come si evince dal comunicato stampa dell´epoca:

La Polizia di Vittoria, stamane ha eseguito il provvedimento del Giudice per le Indagini Preliminari presso Il Tribunale di Ragusa, dr. C. Maggioni, col quale a
DRIDI Gazi 24enne nato e residente a Vittoria con pregiudizi per reati contro il patrimonio;
ZAOUALI Wajdi, 21enne tunisino residente a Vittoria con pregiudizi per reati contro la persona;
CHESSARI Angelo Maximilian, 22enne vittoriese con pregiudizi per stupefacenti, reati contro il patrimonio e armi,
viene revocata la misura degli arresti domiciliari e sostituita da quella della custodia cautelare in carcere
In queste settimane DRIDI Gazi e ZAOULI Wajidi per ben due volte erano già stati denunciati dal Commissariato per il reato di evasione dagli arresti domiciliari. CHESSARI Angelo Maximilian addirittura per ben tre volte.
Il Giudice dopo la pressante attività di controllo della Polizia, ha ritenuto che le trasgressioni alle prescrizioni degli arresti domiciliari concernenti il divieto di allontanarsi dall´abitazione, comportano la revoca della misura e la sua sostituzione con la custodia cautelare in carcere, trattandosi di revoca obbligatoria.
Per questi motivi, gli Agenti del Commissariato, appena ricevuto il provvedimento si sono attivati procedendo alla cattura dei tre pregiudicati ed al loro trasferimento presso la casa Circondariale di Ragusa.

Vittoria, lì 23.11.2014
Notizie Flash
MARINA DI MODICA - DISSERVIZI IDRICI IL 29 SETTEMBRE
VITTORIA - APERTE LE ISCRIZIONI PER " FACCIAMO META "
SCICLI - LAUREE A PALAZZO SPADARO
PALERMO - NO ALLA PANIFICAZIONE LA DOMENICA
MODICA - CONSIGLIO COMUNALE DEL 28 SETTEMBRE
SCOGLITTI - PERDITA D'ACQUA IN VIA MIRAMARE
RAGUSA - ASSEGNATI COMPUTER ALLE SCUOLE
VITTORIA - ANCORA CAOS NEL FINE SETTIMANA: DENUNCIA DI MARCO CIANCIO
VITTORIA - LA CISL SUL MANCATO PAGAMENTO DEGLI STIPENDI AI COMUNALI
RAGUSA - STATO DI AGITAZIONE DEI LAVORATORI DELLE STRISCE BLU
29-09-2020 10:19 - OBITUARY
[]
Lo ricordiamo sorridente e gioviale, sempre disponibile: un'estate degli anni '70 con il prof. Giovanni Cafiso viaggiammo giornalmente per raggiungere l'Istituto Magistrale di Modica, dove eravamo nella stessa commissione di esami di maturità. Piacevolissimo il viaggio, arricchito dagli aneddoti e dai resoconti di vita del prof. Cafiso; altrettanto piacevole il lavoro di esaminatore, impreziosito dalle profonde conoscenze del prof., che, con la sua scomparsa, lascia un vuoto non indiffere...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
29-09-2020 10:37 - Politica
[]
Pelligra, La Rosa e Frasca
Presentato il patto elettorale sancito dal Movimento politico Sviluppo Ibleo con la Lega
in vista delle amministrative e a sostegno del candidato sindaco di Vittoria Salvo Sallemi

Movimento politico Sviluppo Ibleo e Lega hanno sancito un patto elettorale in vista delle amministrative a sostegno del candidato sindaco Salvo Sallemi. Ieri mattina, l’ufficializzazione dell’accordo, durante un incontro tenutosi alla sala Avis, e la presentazione dei candidati al Consiglio comunale. Ad illustrare i t...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
28-09-2020 11:28 - Politica
[]

Nuova uscita de “La buona Stella”

Nuova uscita del periodico “La Buona Stella”, edito dalla deputata regionale del M5S Stefania Campo, registrato al numero 1/2020 al Tribunale di Ragusa (precedentemente era uscito un numero zero in attesa di registrazione), che racconta l’attività politica dei portavoce pentastellati all’Ars e quella dei vari meetup del territorio ibleo.

Un giornale, unico nel suo genere per la nostra provincia, con cui la parlamentare iblea intende azzerare la consueta “distan...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
28-09-2020 11:09 - Attualità
[]
Gregorio Lenzo presidente Confcommercio Vittoria
Vittoria e i fatti di cronaca accaduti di recente in città
La sezione comunale di Confcommercio avanza una serie di proposte
sollecitando più controlli e una maggiore cura degli spazi urbani

“Alla luce dei recenti fatti di cronaca accaduti in città, riteniamo sia doveroso intervenire sulla questione riguardante la sicurezza e l’ordine pubblico, al fine di tutelare ciascun cittadino nonché gli operatori commerciali che, con le vetrine dei propri negozi e con una intensa e vivace movida animata da...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
27-09-2020 17:12 - Politica
[]
Territorio: da rivedere del tutto la strategia delle linee blu e del rapporto con ditta appaltante

L’ennesima conflittualità con il datore di lavoro degli ausiliari del traffico che si occupano della gestione delle linee blu nella città di Ragusa impone attente considerazioni sulla questione che, non sempre è stata affrontata con la dovuta attenzione.
A occuparsi della importante questione, sia per gli aspetti che riguardano i lavoratori come per quelli che attengono all’utenza, è il segretario...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
26-09-2020 12:44 - Cronaca Locale
[]
Continuano le azioni vandaliche nel territorio comisano: questa volta è stato il turno delle panchine presso la villetta della scuola materna " SS Apostoli ". Fino a quando non saranno rafforzati i sistemi di vigilanza e non sarà intrapresa una seria opera di repressione, i vandali continueranno a imperversare in città.
Ecco il comunicato del PD:

Vandalizzata la panchina rossa realizzata dal Partito Democratico di Comiso in occasione della giornata internazionale contro la violenza sulle donne...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
26-09-2020 11:45 - Attualità
[]

Il giovane comisano Danio Vincenzo Distefano conquista a pieni voti il tanto desiderato accesso alla Scuola Veneziana di Eccellenza Militare
Un ragazzo comisano diventa allievo della prestigiosa Scuola Militare “Francesco Morosini”. È Danio Vincenzo Distefano, classe 2004, che ha affrontato e superato brillantemente tutte le difficili prove di cultura generale, e le prove psicologico/attitudinali, necessarie per l’accesso alla Scuola Veneziana di Eccellenza Militare.
Danio è da un anno che si p...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
25-09-2020 12:01 - Economia
[]
l'assessore Giuseppe Alfano
Pubblicato sul sito istituzionale del comune di Comiso, il nuovo bando per l'assegnazione di 23 lotti nella zona PIP ( piano per gli insediamenti produttivi). “Un atto dovuto al comparto produttivo che aspettava dal 2016 e che potrà essere il propulsore dell'economia imprenditoriale locale”. Dichiarazioni dell'assessore allo sviluppo economico, Giuseppe Alfano.

“ E' stato pubblicato il 24 settembre il nuovo bando per l'assegnazione di 23 lotti in zona pip – comunica l'assessore Alfano – che at...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
24-09-2020 11:32 - Politica
[]
Sversamento petrolio torrente Moncillè, Campo: “Politica chiarisca vicenda e fughi ogni dubbio sulle responsabilità”

“Ci sono tutta una serie di chiarimenti che si devono avere, con la massima urgenza, riguardo la potenziale contaminazione del sito ‘Area pozzo Ragusa 16’ nei pressi del torrente Moncillè, in cui sarebbero finiti oltre 1500 metri cubi di greggio, frammisto ad acqua al 25-30%. Una vicenda in cui ci sono da chiarire anche e soprattutto le responsabilità politiche, che sono sicuram...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
18-09-2020 10:46 - Cronaca Locale
[]
CARABINIERI NAS DI RAGUSA: TRUFFA AI DANNI DELLA SANITÀ PUBBLICA -
ESEGUITA MISURA INTERDITTIVA NEI CONFRONTI DI UN MEDICO.
Nella giornata di oggi, 17 settembre 2020, il NAS Carabinieri di Ragusa ha dato esecuzione
all’Ordinanza del GIP di applicazione di una misura interdittiva emessa nei confronti di E.G.,
medico dipendente dell’ASP di Ragusa.
L’ordinanza scaturisce dall’attività di polizia giudiziaria effettuata dal citato NAS, coordinata
dal Procuratore Capo della Repubblica, dott. Fabio D’Anna...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]




Utenti Online
12

Visitatore Numero
1440393

totale visite
5072173

[]
29-09-2020 12:08 - Angolo dell´Arte
[]
“Racconti intrecciati” di Jonida Xherri

Il mondo, un pianeta dove siamo attualmente ospitati, è perfetto ed è un luogo di incontri, ma la “civilta” ha aggiunto una mappa geografica, fata di confini che valgono solo per i piu deboli. Da sempre, oltre i confini, viaggiano le nostre storie, i nostri racconti, fatte da parole che si traducono in tutte le lingue del mondo e divulgano informazioni da un confine all'altro. E proprio qui che prende forma il progetto dell'artista Xherri, nella trasform...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
29-09-2020 11:01 - Angolo dell´Arte
[]


Comiso, conclusa la mostra “Terra”, inno all’ambiente e alla responsabilità civica

Si è conclusa la mostra plurisensoriale “Terra” organizzata dal pittore Giovanni Pace direttore artistico dell’Associazione OmniArtEventi presieduta da Salvo Luzzio con il patrocinio del Comune di Comiso che ha messo a disposizione le sale di Palazzo Labisi.

La mostra è stata un vero e proprio inno alla responsabilità civica, al rispetto per l’ambiente alla cura degli animali.
Un progetto importante voluto da Pac...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
29-09-2020 10:52 - Cultura & Arte
[]
Il libro del magistrato Alberto Centonze apre la XV stagione letteraria del Caffè Quasimodo di Modica

Al via lo scorso sabato presso l’Atrio comunale di Modica la XV stagione dei "sabati letterari" del Caffè Quasimodo, che si snoderà in 16 appuntamenti fino a maggio 2021.
Il primo appuntamento, dopo il saluto del sindaco di Modica, Ignazio Abbate, è stato dedicato alla presentazione del libro dello scrittore e saggista Alessandro Centonze, magistrato, dal titolo Il “giallo nordico” e i suoi di...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
28-09-2020 10:48 - Angolo dell´Arte
[]
Promesse Mantenute, Quasimodo bambino
Alessandro Quasimodo e Antonella Cappuccio sono stati i protagonisti dell’incontro tenutosi presso “Il museo casa natale Salvatore Quasimodo” di via Posterla. Per l’occasione la pittrice Antonella Cappuccio ha donato alla Associazione Proserpina il dipinto che ritrae un giovanissimo Salvatore Quasimodo facente parte di una mostra già ospitata presso lo spazio Big del complesso di S. Marta a Milano dal titolo “Promesse mantenute”. L’artista è stata presenta...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
28-09-2020 10:39 - Cultura & Arte
[]
FRANCESCO CAFISO E LA TJO TCHAIKOVSKY JAZZ ORCHESTRA EMOZIONANO RAGUSA IBLA. IERI SERA SPETTATORI EMOZIONATI DA UN CONCERTO STRAORDINARIO DEDICATO AL JAZZ MONDIALE.
RAGUSA – La bellezza di Ibla risplende nelle sonorità jazz. Raffinata serata ieri per il quartiere barocco, trascinato dall’irresistibile musicalità della Tjo Tchaikovsky Jazz Orchestra, con i suoi 18 elementi, e del suo ospite d’eccezione Francesco Cafiso in un concerto eccezionale, promosso dal centro commerciale naturale Antica ...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
DELLE COSE DI SICILIA

invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Privacy Policy
Titolare del trattamento è l´azienda NOME, il sito web NOMESITO.IT è di proprietà e gestione della stessa. Il responsabile e legale rappresentante è il signor NOME e COGNOME. Recapiti e dati legali:

Via XXX,XX - 00000 CITTA PR - P. IVA 00000000000

Per qualsiasi informazione o istanza è possibile inviare una email a INFO@NOMESITO.IT oppure indirizzare una comunicazione scritta all´indirizzo della sede legale sopra citata.
torna indietro leggi Privacy Policy  obbligatorio