10 Luglio 2020
Categorie

VITTORIA - NO AI BOTTI NEL CENTRO URBANO

Con apposita ordinanza, il sindaco di Vittoria, Giuseppe Nicosia, ha vietato l´utilizzo botti e petardi di qualsiasi tipo, anche se di libera vendita, nel centro urbano del territorio comunale, dal 24 dicembre 2015 al 6 gennaio 2016.
“Come abbiamo già fatto l´anno scorso – ha dichiarato il sindaco – vogliamo dare un segnale di civiltà e di sensibilità civiche, a tutela non solo delle persone, ma anche degli animali”.
Questo il testo completo dell´ordinanza:
PREMESSO che l’Amministrazione comunale, ritenendo insufficiente il ricorso ai soli strumenti repressivi, intende sollecitare il senso di responsabilità individuale e la sensibilità della comunità amministrata, con la promozione di attività di prevenzione al fine di fare acquisire consapevolezza del pregiudizio che taluni comportamenti possono procurare alle persone, agli animali e alle cose;
CONSIDERATO che è consuetudine di festeggiare la notte di Capodanno con lancio di petardi, botti e artifici pirotecnici di vario genere; che ogni anno, per come riporta la cronaca nazionale, vengono sottoposti a sequestro ingenti quantitativi di artifici - non consentiti dalla legge e immessi abusivamente in commercio - il cui utilizzo è causa di danni, anche gravi, alle persone e agli animali d´affezione; che l’uso di petardi, botti e artifici pirotecnici di vario genere può provocare anche ingenti danni alle cose, per il rischio di incendio connesso al loro contatto con sostanze esplosive; che l´utilizzo di petardi, anche di libera vendita, è spesso causa di pericolo, trattandosi di materiale esplodente in grado di provocare danni fisici a chiunque ne venga in contatto; che tale pericolo sussiste anche nell´utilizzo di prodotti che non producono detonazione, ma un effetto esclusivamente luminoso, qualora utilizzati in luoghi affollati e alla presenza di bambini; che gli articoli pirotecnici contengono sostanze esplosive o simili che - oltre a creare pericolo a persone, animali e cose - provoca inquinamento atmosferico;
CONSIDERATO che l’accensione e il lancio di fuochi d’artificio e di razzi, lo sparo di petardi, lo scoppio di bombolette e mortaretti sono da sempre causa di disagio di molti cittadini che, a motivo del mancato rispetto delle precauzioni di utilizzo, hanno richiesto all´Amministrazione l´emissione di provvedimenti interdittivi dell´utilizzo nei centri abitati;
PRESO ATTO che nel territorio comunale si riscontrano comportamenti scorretti nell’utilizzo di petardi, botti e artifici pirotecnici in genere.
RITENUTO necessario limitare l’uso incontrollato di petardi, botti e artifici pirotecnici in genere.
RITENUTO necessario provvedere al fine di garantire la sicurezza e migliorare le condizioni di vivibilità nel centro urbano, salvaguardando la convivenza civile e la coesione sociale.
VISTO l’art. 54, comma 4, del D.Lgs. 267 del 18/08/2000, che attribuisce al Sindaco il compito di emanare gli atti contingibili e urgenti, sia per tutelare l’incolumità pubblica e la sicurezza urbana, che per gestire le attività di prevenzione e contrasto, anche nelle situazioni in cui si verifichino comportamenti che alterino il decoro urbano.
VISTO lo Statuto comunale
ORDINA per le motivazioni sopra espresse - fatti salvi i casi dove vi siano regolari autorizzazioni - è vietato fare esplodere botti e/o petardi di qualsiasi tipo, anche se di libera vendita, nel centro urbano del territorio comunale, dal 24 dicembre 2015 al 6 gennaio 2016.
AVVERTE che i botti cosiddetti “declassificati” di libero commercio possono essere esplosi in zone isolate e a distanza di sicurezza dalle persone e dagli animali; che l´acquisto di tali prodotti va effettuato da rivenditori autorizzati e che gli stessi debbono riportare la dicitura attestante la possibilità di commercializzazione al pubblico; che è vietato raccogliere eventuali artifici inesplosi e affidare ai bambini prodotti che, anche se non siano a loro espressamente vietati, richiedano una certa perizia nel loro impiego e comportino rischi in caso di un utilizzo maldestro.
INFORMA che la violazione della presente ordinanza comporta l’applicazione delle sanzioni amministrative previste dall’art. 7 bis del d.lgs. 267/2000, di importo compreso da € 25,00 a € 500,00, per le quali è ammesso il pagamento in misura ridotta della somma di euro 250,00 (come previsto nella deliberazione della Giunta municipale n. 411 del 12 giugno 2009), il sequestro del materiale pirotecnico utilizzato o illecitamente detenuto ai sensi dell’art. 13 della legge 689/1981 e la successiva confisca ai sensi dell’art. 20, comma 5, stessa legge, fatte salve eventuali e ulteriori sanzioni penali e amministrative. Qualora il fatto accertato integri gli estremi di illecito penale il responsabile sarà deferito alla competente Autorità Giudiziaria ai sensi dell’art. 347 del Codice di procedura penale. È fatto obbligo a chiunque spetti di osservare e fare osservare il presente provvedimento.
DISPONE che alla presente ordinanza venga data pubblicità attraverso l’affissione all’Albo Pretorio on line del Comune, l´ inserimento sul sito Internet del Comune e l´ampia diffusione nei luoghi oggetto del presente divieto; che la presente ordinanza venga trasmessa alla Prefettura di Ragusa e al Commissariato PS, alla Compagnia Carabinieri, alla Tenenza Guardia di Finanza e al distaccamento Polizia Stradale di Vittoria;
INCARICA il Comando di Polizia municipale dei controlli per la corretta applicazione della presente Ordinanza, nonché di comminare le sanzioni nei confronti dei trasgressori.
Avverso alla presente Ordinanza può proporsi ricorso innanzi al Tar entro 60 giorni, ovvero ricorso straordinario al Presidente della Repubblica entro 120 giorni, decorrenti dalla data di pubblicazione o dalla piena conoscenza dell’atto.
Salvatore Genovese
addetto stampa Comune

Notizie Flash

RAGUSA - " TERRITORIO " CRITICA I PRIMI DUE ANNI AMMINISTRATIVI

POZZALLO - IL SEGRETARIO DEL PD E I LAVORI A VILLA TEDESCHI

RAGUSA - ANCORA STABILIZZAZIONE ALL’ASP

09-07-2020 12:36 - Cultura & Arte
[]
Ancora una volta negati il patrocinio morale e la sala Raffaele Grana Scolari
della Biblioteca Comunale di Modica dall'amministrazione Abbate al dr.
Carmelo Cataldi.
Stavolta non è “l'equidistanza”, ma il Covid19.
Ancora una volta è stata negato il patrocinio morale del Comune di Modica e l'uso
della Sala Raffaele Grana Scolari della Biblioteca di Modica al dr. Carmelo Cataldi
da parte dell'Amministrazione Abbate, per la presentazione del suo volume dal titolo:
“Il cioccolato a Modica tra storia, fi...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
09-07-2020 11:57 - Politica
[]
Alessandro Mugnas di Reset

L’ASSOCIAZIONE RESET VITTORIA HA DECISO, ADERIRA’ AL PROGETTO DI FALCO SINDACO

L’associazione Reset Vittoria ha deciso di aderire al progetto Di Falco Sindaco. A darne comunicazione il segretario cittadino dell’associazione, Alessandro Mugnas. “Abbiamo avuto l’opportunità – afferma Mugnas – di portare avanti un proficuo e profondo confronto con Salvatore Di Falco e, come è spesso già accaduto in passato, ci siamo trovati concordi su diversi aspetti riguardanti la ricostruzione morale, etica, n...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
09-07-2020 11:49 - Politica
[]
Giuseppe Iacono CPI
Morti aspettando la cassa integrazione - necrologi shock di CasaPound davanti alle sedi INPS

Centinaia di manifesti funebri sono stati affissi dai militanti di CasaPound Italia davanti alle sedi INPS in decine di città italiane. L'intento è denunciare la morte dell’economia italiana e di migliaia di piccoli e piccolissimi imprenditori, messi in ginocchio dalle politiche governative e “giustiziati” dai disservizi, dai ritardi e dall’incapacità di gestire i pochi aiuti statali da parte dell’Isti...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
09-07-2020 11:10 - Economia
[]


Ragusa, 8 luglio ’20 – Il post emergenza sanitaria, il servizio di consegna, il ricevimento del pubblico, l’attività ridotta di alcuni uffici.
Sono questi alcuni dei temi trattati questa mattina dal Consiglio Direttivo della SLP Ragusa Siracusa convocato a Modica, alla presenza del segretario regionale della categoria, Giuseppe Lanzafame, e della segretaria generale della UST, Vera Carasi, dal segretario generale territoriale, Eugenio Elefante.
I lavoratori delle Poste iscritti alla Cisl si son...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
[]




09-07-2020 12:16 - Cultura & Arte
[]
Ripartire per imparare, in sicurezza e all'insegna del divertimento.
Questo l'obiettivo dell'associazione culturale Tecne99 che inaugurerà il 13 Luglio 2020 il primo Campus delle Arti della provincia di Ragusa.
I laboratori, pensati per sviluppare il potenziale creativo di bambini e ragazzi dai 6 ai 14 anni, si svolgeranno all'aperto a Villa Penna, Scicli, nel pieno rispetto delle norme anti-Covid.
Nozioni di musica, disegno, recitazione verranno esplorate in prima persona dai piccoli partecipan...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
09-07-2020 11:25 - Cultura & Arte
[]

"Piacevoli Contraddizioni" di Massimo Boscarino in Prima Nazionale a Roma.

Domenica 12 luglio dalle 19:00 alle 23:00 ospite della Libreria Caffè Bohemien via Degli Zingari 36 Roma, Massimo Boscarino incontra i lettori e firma le copie del suo ultimo romanzo "Piacevoli Contraddizioni" Edizioni La Zisa.
"Piacevoli contraddizioni" continua il percorso tormentato e rigenerante di Elia, protagonista del precedente romanzo di Massimo Boscarino, "Le fermate del piacere". Dentro una terra di “sicili...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
09-07-2020 10:54 - Cultura & Arte
[]
ANDREA TIDONA E LE LETTURE DI MASTRO DON GESUALDO OSPITE DI “INTEATROAPERTO”, QUESTO VENERDÌ 10 LUGLIO E IN REPLICA DOMENICA 12 LUGLIO ALL’ANFITEATRO DEL PARCO SAN GIUSEPPE – U TIMPUNI. GRANDE ATTESA PER IL NUOVO APPUNTAMENTO DELLA RASSEGNA ESTIVA DELLA FONDAZIONE TEATRO GARIBALDI DI MODICA.

MODICA (RG) – Andrea Tidona ospite del secondo appuntamento di InTeatroAPERTO, andato già in sold out per venerdì 10 luglio, e per questo motivo è già stata lanciata una seconda replica in programma domeni...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
09-07-2020 10:35 - Cultura & Arte
[]
I DELITTI PIÙ CRUENTI DEL VAL DI NOTO IN SCENA A RAGUSA IBLA. L’11 E IL 12 LUGLIO, BRIVIDI DI TENSIONE ALL’EX DISTRETTO CON LO SPETTACOLO INVISIBILI PER IL DONNAFUGATA STREET. SOLD OUT I BIGLIETTI A INGRESSO GRATUITO.

RAGUSA – Invisibili. Memorie notturne del Val di Noto è uno spettacolo assai particolare: porta in scena i delitti realmente accaduti in questa parte della Sicilia, ne aggiusta la narrazione con qualche dettaglio di fantasia e coinvolge il pubblico nella ricerca della verità. Il ...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]

DELLE COSE DI SICILIA

Utenti Online
7

Visitatore Numero
1347671

totale visite
4826555


invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Privacy Policy
Titolare del trattamento è l´azienda NOME, il sito web NOMESITO.IT è di proprietà e gestione della stessa. Il responsabile e legale rappresentante è il signor NOME e COGNOME. Recapiti e dati legali:

Via XXX,XX - 00000 CITTA PR - P. IVA 00000000000

Per qualsiasi informazione o istanza è possibile inviare una email a INFO@NOMESITO.IT oppure indirizzare una comunicazione scritta all´indirizzo della sede legale sopra citata.
torna indietro leggi Privacy Policy  obbligatorio

close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account