20 Settembre 2021
Categorie
percorso: Home > Categorie > Politica

COMISO - ON. SALVO ZAGO: " ABOLIAMO IL PARADIGMA " PRIMA DI ME IL DESERTO, DOPO DI ME IL DILUVIO " .

Nei giorni scorsi abbiamo pubblicato un intervento, con il malcelato intento di pungolare il dibattito sulla Sinistra comisana, sulla " Involuzione del PCI/ PD nella città casmenea e sulle sue classi dirigenti ". Il consigliere comunale Gaetano Gaglio (Lista SPIGA), già assessore comunale, è intervenuto con una sua interessantissima analisi sulle recenti vicende politiche in città. E' la volta, adesso, dell'on. Salvo Zago, già sindaco di Comiso più volte e più volte deputato per il PCI all' ARS.

Illustre Direttore,

ho vissuto in prima persona molti degli avvenimenti che in uno dei tuoi ultimi articoli su Eco degli Iblei ripercorri circa l'evoluzione del Pci e delle sue trasformazioni successive, sino al Partito Democratico dei giorni nostri. Non ti nascondo che l'articolo in me ha suscitato un groviglio di ricordi, emozioni e, perché no, nostalgia, giacchè quegli avvenimenti riguardano comunque anni positivi, importanti, se non esaltanti, della storia della nostra città, che tu dati dal 1952, anno di prima sindacatura Cagnes, al 1978, anno della sua ultima esperienza da primo cittadino.

Tale periodo, in realtà, comprende naturalmente gli anni delle sindacature Carnazzo – Sallemi prima e Rosso poi.




Intervengo perché vorrei fornire un contributo all'analisi di un percorso storico, evolutivo e dinamico che attraverso diverse stagioni ci ha portato al quadro attuale, in cui mi permetto di ricordarti che gli eredi del PCI sono oggi scomposti in più formazioni del centrosinistra e non sono soltanto nel PD, cercando di precisare alcuni passaggi e circostanze.




Tu esalti i risultati amministrativi delle giunte Cagnes asserendo che quelle furono le uniche ad operare gli unici espropri a favore della crescita della città.

In realtà tale analisi andrebbe circostanziata e contestualizzata all'epoca storica generale, essendo la pratica degli espropri legata alla capacità temporanea dell'Ente di accollarsi tali obblighi e alla disponibilità di risorse finanziarie. E pur tuttavia mi pare di rammentare benissimo come durante le mie esperienze da Sindaco, e anche durante il periodo di sindacatura Digiacomo, gli espropri a beneficio di importantissime opere siano stati avviati e/o perfezionati, in una linea di sviluppo e crescita di Comiso che quasi mai, e quelle poche volte proprio in occasione di amministrazioni di destra in discontinuità, ha subito battute d'arresto. Basterebbe citare gli espropri per la realizzazione del Viale Mediterraneo, che non è soltanto arteria fondamentale per il collegamento verso il litorale ibleo, ma valorizzò il quartiere delle Grazie liberandone la circolazione sino ad allora paralizzata dall'assenza di sbocchi per le vie perpendicolari al Corso Vittorio Emanuele; per la realizzazione dell'area artigianale; per la realizzazione di via Gandhi; per la riqualificazione di via San Leonardo; per le opere strutturali che conferirono dignità alla frazione di Pedalino; per la Piscina Comunale, una delle poche in Sicilia con le dimensioni olimpioniche; per la realizzazione della circonvallazione che oggi unisce la rotonda di contrada Crocilla con via Canicarao e il corso Vittorio Emanuele, arteria fondamentale per i collegamenti cittadini con direzione Ragusa; per la realizzazione di numerosi ampliamenti al cimitero comunale.







Non corrisponde alla realtà storica che Cagnes fu estromesso dal suo partito e che non gli venne rinnovata la tessera. In realtà quello che avvenne fu un passaggio traumatico generato dalla mancata ricandidatura, per la quarta volta consecutiva, ad un seggio da parlamentare regionale e dalla conseguente pretesa di una riproposizione al ruolo di Sindaco della città. Il gruppo dirigente di allora fece altre scelte cui Cagnes non volle adeguarsi scegliendo altre vie fino al punto da presentare alle amministrative del 1990 una lista contrapposta a quella del suo ormai ex partito che pure lo aveva sempre sostenuto sino ad allora. Quindi nessuna destituzione da parte di una classe dirigente mediocre, bensì un passaggio generazionale inevitabile cui non tutti, del resto, sono capaci di rassegnarsi.




Per quanto mi sforzi, poi, non riesco a concordare sul giudizio per cui il PCI-Pds-Ds-PD, ma anche Articolo Uno e le altre anime della sinistra post comunista, non abbiano saputo esprimere un progetto politico di guida della città di Comiso. Al contrario è ormai patrimonio comune che proprio la sinistra comisana, di cui questo partito ha sempre costituito la costola maggiore, è stata l'anima della crescita della città. Una crescita, infrastrutturale, culturale, economica e sociale che non ha eguali nel panorama della nostra provincia.




Nel tuo articolo definisci “effimere” le vittorie elettorali nell'ordine registrate dal sottoscritto, dall'on. Digiacomo, da Spataro. Effimere in termini elettorali? No di certo, visto il consenso raccolto in più di un'occasione per numeri, ad oggi non solo mai più superati ma neppure raggiunti, e durata. Effimere in termini di capacità di governo? Neppure, visti i risultati conseguiti e la capacità di mutare volto alla città garantendone la crescita progressiva e riannodando, anzi, ogni volta, quel filo conduttore dello sviluppo bruscamente reciso da parentesi meno “fortunate”. E poi, se, come sostieni, Comiso dopo Cagnes fu “espugnata più volte”, citando le vittorie elettorali di Alfano e Schembari, perché dimenticare l'affermazione del professore Puglisi, quasi fosse una parentesi completamente avulsa dalla storia cittadina e dalla destra comisana?




Mi permetto di sottrarmi al gioco del confronto tra singole persone, per quanto i sindaci siano rappresentativi. A Comiso si sono succedute negli anni vere e proprie classi dirigenti di grande valore: giunte, gruppi consiliari, laboratori politici e alleanze strategiche. Ai nomi da te citati potrei aggiungerne altri: Francesco Gaglio, Saro La Perna, Turi Catalano, Biagio Sallemi, e sicuramente tanti altri cui non vorrei fare un torto non citandoli espressamente, che hanno caratterizzato la storia della nostra città al di là del ruolo del primo cittadino, ma grazie al loro impegno per il bene comune con risultati assolutamente degni di nota.

Questo schema del “Prima di me il deserto e dopo di me il diluvio”, che la tua analisi sembra condividere a proposito della figura di Cagnes, non rispecchia, a mio giudizio, la nostra storia. Non tiene conto, ad esempio, di come Comiso abbia saputo esprimere classi dirigenti mai colpite da questioni morali, che sono sempre uscite a testa alta da ogni contestazione, portando tutte un contributo concreto alla crescita della nostra comunità. E affrontando anche situazioni difficili e impensabili, per una cittadina da meno di trentamila abitanti. Basta rammentare a titolo esemplificativo la delicatissima vicenda dei missili nucleari che investì la sindacatura Catalano.




E a riprova di come non sia possibile limitare all'operato di un sindaco o di una sola classe dirigente lo sviluppo cittadino, frutto di tutti i contributi che ciascuno di noi ha potuto apportare, cito solo alcuni dei mattoni tirati su, in aggiunta a quelli sopra già citati, nel corso della parentesi che mi ha visto amministrare questa città:

Il nuovo ospedale di contrada Mastrella con il trasferimento dai locali di Via Roma;

La riqualificazione della Villa Comunale da “boschetto” a parco cittadino;

La circonvallazione non soltanto progettata, ma finanziata per 12,5 miliardi di lire già accreditati e poi cancellata dalla giunta Puglisi, insediatasi nel 1994;

Le reti idriche, fognarie e di illuminazione nelle contrade e nelle campagne, fino ad allora abbandonate a loro stesse, sfidando, per il benessere dei nostri concittadini, anche svariati rinvii a giudizio regolarmente seguiti da assoluzioni confermate persino in appello;

L'istituzione del Settembre Kasmeneo;

La riqualificazione della Pinacoteca Comunale;

L'istituzione della Fondazione Bufalino;

Il Palaroma e la realizzazione del suo primo stralcio funzionale.




Ma potremmo continuare con le 100 opere pubbliche della sindacatura Digiacomo, il nuovo plesso scolastico Senia e di recente persino la nuova scuola materna di via Bufalino, quasi a riprova di quel filo conduttore che accomuna tutte quelle esperienze che tu definisci effimere e che in realtà hanno poi prodotto, se adeguatamente contestualizzate, risultati egualmente degni di nota di quelli del periodo da te enfatizzato.




Il mio intento, comunque, non è certo quello di rivendicare medagliette o riconoscimenti. Nessuno vuole minimizzare il ruolo svolto da Cagnes nella fuoriuscita della città dall'economia agricola e dal periodo post bellico. E lungi soprattuto da me non riconoscere la statura di Cagnes quale dirigente politico, amministratore concreto e fattivo, parlamentare rappresentativo del suo territorio. Ma da allora le classi dirigenti che si sono susseguite hanno affrontato sfide altrettanto importanti, basti pensare, ad esempio, al passaggio ai nuovi strumenti urbanistici con la transizione dal Piano di Fabbricazione al Piano Regolatore Generale. Decollando così verso il nuovo millennio.




Vorrei concludere, magari rinviando ad altre occasioni, perché no, di confronto, focalizzando il mio ragionamento su un interrogativo:

davvero non possono coesistere giudizi positivi per quanti hanno operato, ciascuno secondo la propria epoca storica, il proprio contesto congiunturale, le proprie possibilità, per il bene della città?

E' proprio necessario enfatizzare l'operato di alcuni ricorrendo alla minimizzazione di quello di altri?

Non possiamo, una volta per tutte, abolire l'illusorio paradigma “Prima di me il deserto, dopo di me il diluvio”?




Comiso, 12/09/21




Salvo Zago
studies coordinated by federal techncians




ISCRIZIONI APERTE PER CORSI CON ISTRUTTORI FEDERALI
Notizie Flash
MODICA - " GIOVENTU' NAZIONALE " SU TICKET PASTI E ABBONAMENTI BUS ONLINE
RAGUSA - L'ON. CAMPO (M5S) SUL TETTO ISEE PER GLI STUDENTI
ROMA - TORNEREMO A SCUOLA CON LA POLIZIA DI STATO
COMISO - RIUNIONE URGENTE SU ORDINE PUBBLICO
RAGUSA - IL 18 SETTEMBRE BORSA DI STUDIO DI 2000 EURO DELLA DITTA " SENTO "
CAMPI BISENZIO- ANCORA UN MORTO SUL LAVORO, UN SICILIANO DI 48 ANNI. LA DENUNCIA DELLA UIL
RAGUSA - IL 23 E IL 24 VISITA DELL'ASS. REG. TONI SCILLA
RAGUSA - ARRESTATO STUDENTE CON CAMPIONARIO DI STUPEFACENTI
RAGUSA - RIUNIONE PROVINCIALE DELLA LEGA
RAGUSA - MESSAGGIO DI MONS. LA PLACA PER IL NUOVO A.S.
20-09-2021 10:01 - Eventi
[]
CONFERIMENTO DEL PREMIO SIKELOS CATANIA – Sabato 18 settembre l’Aula Consiliare di Palazzo degli Elefanti del capoluogo etneo, ha ospitato la cerimonia di premiazione della prima edizione del Premio Sikelos, premio alla Sicilia che lavora e produce, concesso dall’omonima associazione presieduta da Andrea Finocchiaro. A condurre i lavori di premiazione è stato Marcello Proietto di Silvestro. I premiati di quest’anno, indicati dalle rispettive Amministrazioni Comunali sono stati: Antonio Messin...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
18-09-2021 11:03 - Economia
[]
18 settembre 2021

Il segretario territoriale Cna Ragusa Giovanni Brancati

rassegna le proprie dimissioni dall’incarico dopo 14 anni di attività

Dopo quasi 14 anni, Giovanni Brancati ha rassegnato le proprie dimissioni dall’incarico di segretario territoriale della Cna di Ragusa. La decisione, che era nell'aria già da qualche mese, è stata formalizzata nel corso della prima riunione della nuova presidenza dell'associazione tenutasi l'altro ieri, a distanza di qualche giorno, dunque, dall’assembl...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
17-09-2021 17:07 - Attualità
[]
L'Europa è libera, noi no, il Green Pass sempre più esteso in Italia. Cosa fanno in Danimarca, Germania e in Inghilterra…

Mentre il governo italiano si appresta ad estendere il green pass ai luoghi di lavoro, partendo dal settore pubblico, il resto d’Europa si muove nella direzione opposta. Quella della libertà. Il ragionamento è semplice: ora che le vaccinazioni hanno raggiunto un buon livello, dobbiamo iniziare a riprenderci la vita che avevamo prima della pandemia. E ciò che sta avvenendo i...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
17-09-2021 16:30 - Politica
[]
𝘾𝙊𝙈𝙄𝙎𝙊, 𝙀𝙈𝙀𝙍𝙂𝙀𝙉𝙕𝘼 𝙊𝙍𝘿𝙄𝙉𝙀 𝙋𝙐𝘽𝘽𝙇𝙄𝘾𝙊 𝙉𝙀𝙇 𝘾𝙀𝙉𝙏𝙍𝙊 𝙎𝙏𝙊𝙍𝙄𝘾𝙊

Ieri sera, in Piazza Fonte Diana a Comiso, si è verificato l'ennesimo gravissimo episodio di violenza. Stavo cenando con alcuni amici e la mia famiglia quando, improvvisamente, un ragazzo, presumibilmente di origine magrebina, ha colpito un suo connazionale alla testa con un bicchiere di vetro sottratto dal tavolo di un locale della piazza. Il ragazzo che ha subito il colpo, aveva un taglio alla testa. I pezzi di vetro del bicchiere sono vo...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
16-09-2021 16:33 - Attualità
[]
Premio 2021 “Portatori di Gioia”

Prima edizione del premio che celebra l’operatività e la sensibilità valoriale di persone, imprese, associazioni di Scicli che con la loro attività o con le loro idee innovative hanno contribuito allo sviluppo e alla promozione della città.

La serata di gala svoltasi sabato 11 settembre 2021 al Pata Pata di Sampieri per l’assegnazione del premio “Portatori di Gioia” 2021 alle persone, imprese, associazioni sportive e di volontariato sociale ha rappresentato per ...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
16-09-2021 16:22 - Attualità
[]
Da oggi a Ragusa i certificati anagrafici anche in tabaccheria

Il servizio presentato stamane nella rivendita tabacchi di via San Luigi Gonzaga

Quindici tabaccherie della città in grado dalla giornata odierna di rilasciare in tempo reale i certificati anagrafici del Comune grazie una convenzione stipulata tra l’ente locale e l’organizzazione provinciale della Federazione Italiana Tabaccai.

Questo risultato è stato raggiunto grazie all’impegno dell’assessore ai servizi demografici, Giovanni Iaco...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
16-09-2021 12:10 - Politica
[]

Elezioni amministrative a Caltagirone: la coalizione del centrodestra e gli assessori designati in caso di elezione

Ufficializzata la candidatura a sindaco di Sergio Gruttadauria

Presentata ufficialmente la candidatura di Sergio Gruttadauria a sindaco della città di Caltagirone per le elezioni amministrative che avranno luogo il 10 e l’11 ottobre.

Depositata anche una breve sintesi del programma che l’amministrazione, qualora eletta, porterà avanti nei prossimi cinque anni.
“Sono orgoglioso della...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
16-09-2021 11:43 - Eventi
[]
Nella splendida cornice di CasaCiomod a Modica dal 13 al 15 settembre è andata in scena la quinta edizione di Gelato Contemporaneo: Vertigine Mediterranea. Con una dedica gastronomica speciale a uno dei più grandi personaggi del cioccolato: Franco Ruta

L'Essenza della gelateria contemporanea è donna.

L'edizione 2021 della Rassegna sulle avanguardie della gelateria si chiude con la proclamazione del miglior, o meglio, delle migliori gelatiere contemporanee 2021: si tratta di Taila Semerano e Eri...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
13-09-2021 10:42 - Attualità
[]
Chiaramonte Gulfi, 13 settembre 2021

Chiaramonte Gulfi, alla villa comunale una scultura di Elena Mutinelli, donata dal mecenate Giovanni Leonardo Damigella

Un’opera d’arte contemporanea sarà collocata all’interno della villa comunale a Chiaramonte Gulfi. L’opera, una scultura in marmo bianco di Carrara, realizzata dalla scultrice milanese Elena Mutinelli, è stata donata dall’industriale del marmo Giovanni Leonardo Damigella, titolare della Mondial Granit.

La nuova opera scultorea, alta 1,70 met...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
11-09-2021 16:32 - Eventi
[]
Festa Settembrina a San Giacomo – Estate 2021

Il Comune di Ragusa propone tre appuntamenti settembrini per San Giacomo. Lo spazio della piazzetta adiacente a via dell’Euro, recentemente risistemato, ospiterà le prossime tre domeniche di settembre sia due concerti con i Gira Vota e Furria (12 settembre) e i Radiofreccia (19 settembre), sia uno spettacolo di teatro dialettale proposto dalla compagnia i Superstiti, con la commedia “Compagni di scuola” (25 settembre).

La contrada ragusana dunque co...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
Categorie
Utenti Online
13

Visitatore Numero
1747003

totale visite
6420309

ANGELO GIGLIO FOTOGRAFIA
ANGELO GIGLIO FOTOGRAFIA
DELLE COSE DI SICILIA
20-09-2021 10:34 - Rubrica DELLE COSE DI SICILIA Uomini e fatti senza tempo
[]
L’arte del teatro in Sicilia dal 2500 A.C. al 1975 D.C.
“L’Italia senza la Sicilia, non lascia nello spirito immagine alcuna. È in Sicilia che si trova la chiave di
tutto. La purezza dei contorni, la morbidezza di ogni cosa, la cedevole scambievolezza delle tinte,
l’unità armonica del cielo col mare e del mare con la terra… chi li ha visti una sola volta, li
possederà per tutta la vita”. J.W Göthe
La Sicilia, si sa, è costellata di luoghi magici, seppur nella loro semplicità. E così, passeggiando ...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
18-09-2021 16:33 - Angolo dell´Arte
[]
Si è svolta prima a Fondi (in provincia di Latina , dal 17 luglio al 29 agosto) e poi a Schio (in provincia di Vicenza, dal 4 al 19 settembre), con ampio succcesso di pubblico, la personale dell'artista comisano Giuseppe Ciarcià, intitolata " Gocce d' arte". Pubblichiamo alcune opere dell'artista, con l'analisi critica di Giovana Cappuzzello.

" Punta secca ", tecnica mista su tela
La sera è solo un sorso di luce rubato alle tacite stelle… Una silente magia alita lieve nella piazza dai conci sq...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
18-09-2021 11:18 - Angolo dell´Arte
[]
Si conclude la personale di Clara Calì la Pittrice dei paesaggi tipici della macchia mediterranea

Si conclude sabato 19 settembre con grande partecipazione di pubblico e successo di critica presso l’auditorium San Vincenzo Ferreri di Ragusa Ibla la mostra personale di pittura della ragusana Clara Calì. “Paesaggi attraverso i miei occhi” è questo il titolo della personale, patrocinata dal Comune di Ragusa, che l’artista ha dato a questo nuovo appuntamento culturale in cui sono esposte numerose...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
17-09-2021 16:55 - Eventi
[]
Country Restart Fest

Con il ballo country si riparte e si crea arte

A Modica al via la seconda edizione del COuntry REstart fest Sicilia,

tappa nazionale delle gare sportive ASI CONI.

Molte le attività previste dal programma dal ballo agli stand di artigianato,

sino a un'area dog sitter,

MODICA - Al via oggi sino a domenica 19 settembre la seconda edizione del COuntry REstart fest Sicilia, tappa nazionale delle gare sportive ASI CONI, essendo il ballo western, disciplina riconosciuta e unico fes...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
17-09-2021 16:16 - Cultura & Arte
[]
Una struggente storia provocata da un caso di malasanità

Ieri sera è andato in onda su rai uno il film "Sorelle per sempre", tratto da una storia vera.

Il 31 dicembre 1998 a Mazara del Vallo a distanza di 10 minuti sono nate Caterina e Melissa. In ospedale hanno compiuto uno scambio dei feti. Sino all'età di tre anni nessuno si era accorto di nulla. Il primo giorno di asilo la maestra a fine lezione ha affidato nuovamente alle rispettive mamme le bambine. La maestra, giustamente, vedendo la som...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
16-09-2021 11:07 - Cultura & Arte
[]
Ostinàti in concerto questa sera per la rassegna "Open Jazz" presso il centro culturale Zo di Catania. La band presenterà il nuovo album, pubblicato a maggio da Isulafactory/Lizard Records dal titolo emblematico "Stone Wall". Il quintetto ibleo formato da Sergio battaglia al Sax, Carmelo Rendo alle tastiere, Giovanni Cataldi alla batteria, Riccardo Drago alla Chitarra e Adriano Denaro al basso, troverà sul palco la propria dimensione ideale. Gli Ostinàti sono soprattutto una live band e il gr...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
16-09-2021 10:47 - Cultura & Arte
[]
16 settembre 2021

SGARLATO E FERLITO HANNO EMOZIONATO IL PUBBLICO NELLE ULTIME DUE SERATE

ALL’ANFITEATRO DI POGGIO DEL SOLE HOTEL A RAGUSA CON LA RIDUZIONE TEATRALE

DI “OCEANOMARE”, PRODUZIONE DEL CENTRO TEATRO STUDI CON IL TEATRO DONNAFUGATA

I due bravissimi attori professionisti, Maria Rita Sgarlato, che lavora con le più prestigiose realtà teatrali siciliane, e Giuseppe Ferlito, attore teatrale e doppiatore cinematografico di riconosciuta qualità artistica, hanno emozionato ancora. Diretti da ...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
14-09-2021 15:29 - Attualità
[]
Le prime foto del film Cyrano, girato a Scicli. Nelle sale il 25 dicembre

Il lavoro della Scicli Film Commission produce i suoi frutti

Attesa a Scicli, Noto e in Sicilia per l’uscita del film Cyrano di Joe Wright, girato, nelle scene finali, dentro l’antica chiesa matrice di San Matteo. Il film sarà nelle sale il 25 dicembre 2021.

Intanto, la Eagle Pictures ha pubblicato i primi incantevoli scatti delle scene girate dentro il duomo che sovrasta Scicli.

La produzione cinematografica è stata ospi...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
[]

invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Privacy Policy
Titolare del trattamento è l´azienda NOME, il sito web NOMESITO.IT è di proprietà e gestione della stessa. Il responsabile e legale rappresentante è il signor NOME e COGNOME. Recapiti e dati legali:

Via XXX,XX - 00000 CITTA PR - P. IVA 00000000000

Per qualsiasi informazione o istanza è possibile inviare una email a INFO@NOMESITO.IT oppure indirizzare una comunicazione scritta all´indirizzo della sede legale sopra citata.
torna indietro leggi Privacy Policy  obbligatorio