05 Dicembre 2021
Categorie

DUE GIGANTI DELLA CULTURA: PAOLO NICOSIA E CARMELO DEPETRO, INTELLETTUALI COMISANI.


DUE GIGANTI NELLA STORIA DELLA CULTURA: PAOLO NICOSIA E CARMELO DEPETRO, INTELLETTUALI COMISANI.

Mi è capitato in questi giorni tra le mani, grazie alla gentilezza della prof/ssa Laura Barone (insigne studiosa della ragusana Maria Occhipinti, protagonista dei moti del "Non si parte "), un testo pubblicato nel 1975 dal prof. Carmelo Depetro sul prof. Paolo Nicosia, testo abbastanza esaustivo sulla molteplice attivita' di traduttore, poeta, uomo di scuola e dantista del docente del prestigioso Liceo classico " Carducci " di Comiso.
Non ho perso tempo e mi sono messo a divorare le pagine, affascinato e felicemente sorpreso dalla grandezza del maestro, a cui il discepolo, Depetro, dedica studio, ricerca e spunti ricchissimi di grande competenza: di Nicosia avevo letto, tempo addietro, " Alla ricerca della coerenza. Saggi di esegèsi dantesca " (1967), opera di rare e felici intuizioni sull'autore della " Commedia ". In questo caso si trattava del primo volume sull'opera di Dante, cui seguirono presto, sempre per i tipi di D'Anna nel 1969, " 10 saggi sull' Inferno dantesco ", sulla cantica preferita da Nicosia per le " malae cruces " ancora persistenti e, di conseguenza, per le numerose interpretazioni " in fieri " sul sommo poeta.
Carmelo Depetro fu alunno affezionato di Paolo Nicosia, come furono alunni Salvatore Guglielmino ( autore di " Guida al Novecento " per i tipi di Principato, fortunatissimo testo di letteratura, che vide la luce nel 1986) e Virgilio Lavore, fine latinista e dirigente scolastico: Guglielmino e Lavore inserirono diverse traduzioni di Nicosia in un'antologia scolastica, " La bussola", edita sempre da Principato nel 1968.
Più mi addentravo nella lettura del testo di Depetro e più rimanevo sbalordito dalla manifesta abilita' del vecchio professore nel manipolare la strofe saffica, quella alcaica o i metri asclepiadei e archilochei, per trasformare in strofe di 3 endecasillabi e un quinario i trochei e i dattili o il terminale " adonio ", ad esempio, della strofe saffica di Orazio.
Il vecchio professore Nicosia, come sottolinea Depetro, fu infatti traduttore, anzi, " artista della traduzione", cercando di rendere, non meccanicamente, il contenuto dei versi di Orazio o di Virgilio, ma la musicalita' e l'atmosfera stessa delle parole dei grandi latini. Carmelo Depetro indugia, giustamente, anche su particolari quasi insignificanti all'occhio e all'orecchio del profano. Perfino la tmesi ha un senso, che va reso nella traduzione: " dulce ridentem Lalagen amabo / dulce loquentem " tradotto con " Io Lalage amerò che dolce ride/ che dolce parla ".
E con chi si cimenta Paolo Nicosia, nelle sue traduzioni? Con grandi figure come Tommaso Gargallo (cui è dedicato il Liceo classico di Siracusa), con Mario Rapisardi o con Giovanni Pascoli. Per non parlare del capolavoro del " Carmen saeculare " reso da Nicosia con " signorile semplicita' e precisione " (Depetro): " Alme Sol, curru nitido diem qui/ promiset celas aliusque et idem/ nasceris, possis nihil urbe Roma/ visere maius!" " O almo Sol, che, col fulgente carro,/ il dì ci apporti e togli, e nuovo sorgi/ e antico, nulla mai veder tu possa/ maggior di Roma!". Ancora una volta la strofe saffica viene resa con endecasillabi e un quinario.
Il famoso dilemma crociano tra traduzioni " belle e infedeli " e " brutte e fedeli " viene risolto da Nicosia, secondo Carmelo Depetro, con la resa " bella e fedele " dell'Orazio lirico, che il professore comisano era riuscito a realizzare.
Aveva studiato a Catania Paolo Nicosia, presso il Liceo classico " Mario Cutelli ", sotto la guida di NunzioVaccaluzzo (1871-1937) per l'Italiano e di Francesco Guglielmino (1872-1956) per Latino e Greco: in quegli anni a Comiso, dove Paolo Nicosia era nato nel 1893 ( si spense a Catania nel 1970), non esisteva il Liceo classico, le cui tre classi di triennio arriveranno solo con l'a.s. 1937/38 ( grazie al'intervento dell'archeologo/deputato comisano Biagio Pace), anche se le classi ginnasiali erano state istituite a partire dal 1902. Molti studenti erano stati costretti a recarsi in altre sedi, quindi, come avvenne per Paolo Nicosia e come avvenne per altri validi giovani, come Piero Guccione, che dopo avere frequentato i primi anni presso la Scuola d' Arte di Comiso, dovette completare gli studi a Catania.
Il padre Giovanni e la madre Concettina Mezzasalma permisero al promettente Paolo Nicosia di frequentare l'Università di Palermo, dove il nostro fu allievo prediletto di G.A. Cesareo, che lo seguì nella formazione e nella tesi di laurea nel 1920: la tesi di Nicosia, su Verga ( di cui si era già interessato giovanissimo nel 1914 con un articolo sul giornale " L'ora " di Palermo) risente fortemente dell'influenza del vecchio professore universitario: Nicosia sentì sempre vicino alla propria sensibilità Verga e non l' allora imperante D'Annunzio, tanto da ritornare all'amore giovanile su " La Sicilia " nel 1969 con " Le mani di mastro don Gesualdo ", " mani fatte con impasti di calce e di gesso".
Prima di finire a Comiso, Paolo Nicosia girovagò in diversi istituti tecnici e in diversi licei , da Palermo a Cagliari, da Noto a Ragusa, svolgendo l'attività di docente dal 1921 al 1962. " Io scendo dalla cattedra a testa alta, dopo avere dato tutto alla scuola, nulla chiesto e nulla avuto. Scendo sereno, senza rancore per nessuno; senza tessera sul petto, ma con l'Italia sempre nel cuore" furono le parole del vecchio maestro di Nicosia, Nunzio Vaccaluzzo, parole che bene possono riferirsi al prof. Paolo Nicosia.
Oltre che di Orazio e di Virgilio, Paolo Nicosia nella sua quarantennale attività di studioso e di docente si interessò di Dante: anzi, uno dei meriti attribuiti al professore, che parcheggiava in via degli Studi a Comiso la sua fiammante " Balilla ", davanti allo storico regio Liceo classico ( dopo essere stato magari alla mitica " Rossa", la casa di campagna in c/da Cifali), è legato ai lavori di esegèsi dantesca, con le due pubblicazioni di " Alla ricerca della coerenza..." del 1967 e con i " 10 saggi..." del 1969. L'umiltà è il metodo principe di Paolo Nicosia nell'accostarsi al sommo Poeta, il modo di avvicinarsi " con il cappello in mano ", rimandando all' " aurea mediocritas " di Orazio, celebrato dallo stesso Dante come "magister noster " nel " De vulgari eloquentia". E alcune intuizioni di Nicosia su Dante sono veramente felici, molto celebrate dai " dantisti " di professione e dalla critica moderna, dall'utilizzo di quel " modo ancor m'offende " per tratteggiare la personalità di Francesca fino al " batte col remo chiunque s'adagia ", inteso come "s'accomoda" e non come il tradizionale" indugia ". Non c'è aspetto filologico, linguistico o estetico che Nicosia trascuri nella sua ricerca puntigliosa e stimolante.
La produzione più sentita, in quanto sicuramente più dolorosa, della produzione di Paolo Nicosia rimane quella poetica, legata al poeta Nicosia, colpito negli affetti più cari. Dopo un articolo su" Il viaggio di un siciliano a Roma nel 1843 " del nonno dell'archeologo comisano Biagio Pace e dopo un profilo dello stesso amico Biagio Pace, ancora dopo la scoperta di un poeta minore, Giacinto Martinenghi Roveda di Pavia, morto di tisi, l'apice del lirismo viene raggiunto da Nicosia a causa della morte, nel 1942, del figlio Giuseppe, che " a meno di cinque anni / se ne andò in un paese lontano / dove mi tarda ritrovarlo". Giuseppe morì " a 4 anni, 7 mesi e 21 giorni ".Tra il 1942 e il 1943 il poeta Paolo Nicosia scrive 34 componimenti in versi e due in prosa, dedicando " questo piccolo libro / fatto di lacrime e d'orgoglio /... ai miei figliuoli rimasti ".
Carmelo Depetro spazia, giustamente e abilmente, da un poeta all'altro, da tutti quanti piangono l'antico dolore della perdita di un figlio, dal Carducci di " Pianto antico " e di " Funere mersit acerbo " ad Antonello di Ungaretti, morto nel 1939. E l'acuto critico Depetro coglie al volo i caratteri di questa produzione poetica di Nicosia, la " levità fiabesca " in cui si rifugia il Poeta tra antitesi, interazioni e antifrasi: " se ne andò in un paese lontano " " e il vento venne e se lo portò via " sono i versi che Paolo Nicosia, in maniera struggente, scrive quasi a volere trovare sollievo per un dolore difficilmente sanabile.
" Invecchio indarno. Come Cristo in croce, / son rimasto inchiodato al mio dolore " conclude in modo icastico e glaciale Nicosia, che narra " piccole cose: ma sono uncini a cui è rimasto appeso, sanguinante, il mio cuore ".
Senza l'intervento del prof. Carmelo Depetro, edito da Edizioni Parallelo 38, sarebbe stato impossibile il ricordo di Paolo Nicosia: Depetro ( 1925-2009), laureato in Lettere presso l'Università di Catania, è stato per anni docente di Letteratura presso gli istituti superiori, diventando titolare, nei primi anni '70, presso l'ITCG " F. Besta " di Ragusa. Docente molto stimato per la sua preparazione, ha pubblicato diverse opere, tra cui due romanzi ( " Domenica di luglio ", per i tipi di Elle Due, e Cactus " per " Il grappolo "), oltre a testi su Paolo Nicosia e sulla moglie Margherita Margani Nicosia, docente di Latino e Greco presso il Liceo classico " Carducci " di Comiso e poi preside presso il Liceo classico " Umberto I " di Ragusa. Il prof. Depetro soleva dire " I comisani hanno imparato il Latino per metà dal prof. Nicosia e per metà dalla moglie, prof/ssa Margani". Al prof. Carmelo Depetro è stata intitolata di recente una via nella sua Comiso.

Girolamo Piparo

Nella foto: da sx Paolo Nicosia e Carmelo Depetro

11/XI/2021
studies coordinated by federal techncians




ISCRIZIONI APERTE PER CORSI CON ISTRUTTORI FEDERALI
Notizie Flash
RAGUSA - RIFLESSIONI DI CHIAVOLA (PD) SU MARINA E SAN GIACOMO
MARINA DI RAGUSA - FIACCOLATA IN MEMORIA DI ANDREA MUCCIO
PALERMO - ARRIVANO 232 CARABINIERI IN SICILIA
MODICA - CONSIGLIO COMUNALE DEL 30 NOVEMBRE
MODICA - ACCOLTA UNA FAMIGLIA SIRIANA CON L' " OPERAZIONE COLOMBA "
PALERMO - RINO LA PLACA ALLA GUIDA DEGLI EX DEPUTATI ARS
DONNAFUGATA - IL CASTELLO APERTO PER L'IMMACOLATA
SCICLI - LEGAMBIENTE SUI CROLLI DI FORNACE PENNA
05-12-2021 11:19 - Sport
[]
MARATONA DI RAGUSA, TUTTO PRONTO PER LA 18ESIMA EDIZIONE

CHE E’ IN PROGRAMMA DOMENICA 23 GENNAIO 2022

A Ragusa torna la maratona. E conta già moltissimi iscritti. La lunga attesa sta per finire. A distanza di poco più di un mese mezzo dal ritorno della Maratona di Ragusa, forzatamente annullata all’inizio di quest’anno per la recrudescenza della pandemia, cominciano ad arrivare le prime adesioni per quella che sarà la 18esima edizione della sfida sui 42,195 km, programmata per il prossimo 23 ge...
icona invia a un amico [icona stampante] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
04-12-2021 17:56 - Attualità
[]
Ancora Spari nella città di Vittoria, un ferito in ospedale…

È accaduto in via Rosolino Pilo, in pieno centro cittadino. L'uomo, raggiunto da alcuni proiettili, è stato trasportato in ospedale. Un uomo è stato ferito con colpi di arma da fuoco ieri sera, poco dopo le 19, a Vittoria. È accaduto in via Rosolino Pilo, in pieno centro cittadino. L'uomo, raggiunto da alcuni proiettili, è stato trasportato in ospedale a Vittoria: secondo i medici non sarebbe in pericolo di vita. Le indagini sono con...
icona invia a un amico [icona stampante] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
04-12-2021 16:44 - Cronaca Locale
[]
E' successo questa mattina intorno alle ore 9,00: Salvatore Occhipinti, meccanico di 27 anni, è andato a finire con il suo scooter conto un guard rail e poi a terra, morendo sul colpo. L'incidente autonomo è avvenuto in via Virgilio Lavore, nel tratto tra via Cacciatori delle Alpi e via Salvatore Incardona. Tra le cause l'asfalto bagnato o il manto stradale disconnesso: indagano le forze dell'ordine.
icona invia a un amico [icona stampante] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
04-12-2021 16:24 - Attualità
[]
Giuramento Allievi Accademia Navale, Sottosegretario Pucciarelli: a tutti voi il più marinaro auspicio di Buon Vento per il futuro!

“Agli Allievi protagonisti dell’odierno Giuramento e a tutti i frequentatori della Brigata Allievi rivolgo un sentito ringraziamento per questa scelta di impegno intrapresa con il percorso in Accademia Navale e rinnovo loro l’accorata esortazione a continuare a fare del proprio meglio, a dare il massimo. Se avete scelto di entrare in questa peculiare Università de...
icona invia a un amico [icona stampante] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
04-12-2021 10:49 - Attualità
[]
L'Ordine degli Avvocati di Ragusa comunica che ha depositato una denuncia - querela avanti la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Ragusa nei confronti dei legali rappresentanti di una società privata e di un agente locale operanti rispettivamente su scala nazionale e provinciale nel settore del contenzioso risarcitorio in materia di infortunistica stradale, sul lavoro e da C.d. malasanità, per la verifica della sussistenza del reato di esercizio abusivo della professione. Come è n...
icona invia a un amico [icona stampante] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
04-12-2021 10:38 - Politica
[]
Un calendario per guardare con fiducia e speranza al 2022, Campo: “Abbiamo scelto uno stile nuovo, che avvicina i giovani ma non solo”

Dodici tavole, dodici mesi, dodici comuni. A raccontare un impegno politico costante e complesso, fatto di 233 atti parlamentari da prima firmataria e altri 1433 come cofirmataria: un lavoro istituzionale fra i più cospicui di questa legislatura. La parlamentare regionale del M5s di Ragusa, Stefania Campo ha scelto un calendario illustrato, con le bellissime il...
icona invia a un amico [icona stampante] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
03-12-2021 17:00 - Attualità
[]
UN VIDEO PER RACCONTARE LE EMOZIONI E IL PERCORSO DI CRESCITA DEI “PICCOLI FRATELLI”. I CLOWN DOTTORI DI “CI RIDIAMO SU” LANCIANO IL FILMATO IN OCCASIONE DELLA GIORNATA INTERNAZIONALE SULLA DISABILITA’

RAGUSA - Comicoterapia con l’H. E ancora Ludopedagogia, drammaterapia, teatro sociale. In occasione della Giornata internazionale delle persone con disabilità, i clown dottori di “Ci ridiamo su” hanno deciso di diffondere sui canali social, facebook e youtube, un video che rappresenta la sintesi...
icona invia a un amico [icona stampante] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
03-12-2021 17:19 - Attualità
[]
Asp Ragusa: due ospedali confermano i “bollini rosa”

Il “Giovanni Paolo” di Ragusa premiato con due “Bollini rosa”

BOLLINI ROSA: CRESCONO ANCORA GLI OSPEDALI AL FIANCO DELLE DONNE

Salgono a 354 gli ospedali italiani impegnati nella promozione della medicina di genere che si distinguono per l’offerta di servizi dedicati alla prevenzione, diagnosi e cura delle principali patologie non solo femminili.

Ragusa, 3 dicembre 2021 - La Fondazione Onda, Osservatorio nazionale sulla salute della donna e...
icona invia a un amico [icona stampante] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
03-12-2021 13:14 - Sport
[]
L’OLYMPIA ONORA LA STORIA DEL BASKET A COMISO. DOPO NUNZIO SCHEMBARI RICONOSCIMENTO AD ALFIO OCCHIPINTI, UN’ISTITUZIONE DEL BASKET IN PROVINCIA DI RAGUSA.

L’Olympia prosegue l’iniziativa volta ad onorare la storia del basket a Comiso. Dopo l’emozionante cerimonia di domenica 14 novembre scorso, che ha visto protagonista il più anziano giocatore presente in città Nunzio Schembari, il prossimo riconoscimento andrà ad Alfio Occhipinti (classe 1956) una delle colonne portanti del basket a Comiso, ...
icona invia a un amico [icona stampante] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
03-12-2021 12:52 - OBITUARY
[]
E’ venuto a mancare il pittore ibleo Salvatore Chessari

È venuto a mancare, in quanto da qualche tempo sofferente, il pittore ibleo Salvatore Chessari, fratello dell’on.le Giorgio Chessari. I funerali avranno luogo sabato 4 dicembre, ore 9.45, presso la Chiesa di Santa Maria Nunziata in Via Ungaretti, 11 (Strada per Chiaramonte).

Ci piace ricordare Salvatore Chessari con quel sorriso ibleo e di artista che si è sempre distinto nel campo della pittura. Lo ha fatto ininterrottamente in punta di ...
icona invia a un amico [icona stampante] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
Categorie
Utenti Online
9

Visitatore Numero
1829064

totale visite
6794031

ANGELO GIGLIO FOTOGRAFIA
ANGELO GIGLIO FOTOGRAFIA
04-12-2021 17:13 - Attualità
[]
Si svolgerà domenica 5 dicembre, presso il Santuario dell'Immacolata a Comiso, la " Giornata di preghiera per insegnanti, educatori e formatori". Alle ore 17,45 si avrà il S. Rosario, con il tradizionale canto dllo Stellariodell'Immacolata, mentre alle 18,30 sarà celebrata la S. Messa da parte di P. Biagio Aprile, dell' OFM Conv.
icona invia a un amico [icona stampante] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
02-12-2021 12:57 - Eventi
[]
Iniziative per il 15° anno di fondazione del Caffè letterario Quasimodo di Modica. 2006-2021

Modica, 2 dicembre 2021 – Il Caffè Letterario “S. Quasimodo” di Modica celebrerà dal 9 all’11 dicembre 2021 i 15 anni della sua fondazione; a tal fine realizzerà alcuni eventi culturali in coincidenza con il periodo di assegnazione a Quasimodo del Premio Nobel per la Letteratura. Tali iniziative si svolgeranno con il patrocinio morale della Fondazione Naji Naaman (Libano), dell’Università Popolare di P...
icona invia a un amico [icona stampante] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
01-12-2021 17:40 - Eventi
[]
“Legge regionale sui bullismi e lotta alla violenza giovanile in Lombardia” è il tema della conferenza dibattito prevista per venerdì 3 dicembre alle ore 09.30 presso l'auditorium Carlo Pace.

“ Un incontro importante – spiega il sindaco Maria Rita Schembari – che tocca un punto nevralgico relativo al mondo giovanile, soprattutto nelle generazioni del terzio millennio. Ci saranno interventi di spessore quali quello del dott. Raffa, pedagogista e coordinatore dell'ambulatorio antibullismi dell' ...
icona invia a un amico [icona stampante] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
[]
01-12-2021 13:10 - Cultura & Arte
icona invia a un amico [icona stampante] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
[]
01-12-2021 12:55 - Cultura & Arte
icona invia a un amico [icona stampante] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
30-11-2021 17:24 - Cultura & Arte
[]
A LEZIONE CON IL PROF. GIUSEPPE BARONE. CINQUE APPUNTAMENTI, TRA LEZIONI E RECITAZIONI, CON L’INIZIATIVA “PER RAGUSA IN TEATRO E’ UN’ALTRA STORIA” DAL 6 DICEMBRE AL TEATRO DONNAFUGATA DI RAGUSA IBLA. ATTIVITA’ COLLATERALE ALLA TRADIZIONE STAGIONE TEATRALE.

RAGUSA – Il Teatro Donnafugata di Ragusa Ibla, gioiello del quartiere barocco, trasforma il suo prestigioso palcoscenico in un'aula insolita, ospitando un progetto accattivante e innovativo che vede il prof. Giuseppe Barone, docente univers...
icona invia a un amico [icona stampante] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
30-11-2021 17:36 - Cultura & Arte
[]
Si inaugura il 3 dicembre presso il Centro Commerciale Culturale

la mostra fotografica collettiva “Nudité, Il Giardino di Afrodite”

“Nudité, Il Giardino di Afrodite”: è questo il titolo della mostra fotografica collettiva promossa dal Comune di Ragusa e curata da Giuseppe Nuccio Iacono, che sarà inaugurata venerdì 3 dicembre, alle ore 18, presso il Centro Commerciale Culturale “Mimi Arezzo” di via Matteotti.

L’evento culturale nasce dal lavoro del 1° Seminario della fotografia di Nudo svoltosi p...
icona invia a un amico [icona stampante] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
DELLE COSE DI SICILIA

invia ad un amico
icona chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Privacy Policy
Titolare del trattamento è l´azienda NOME, il sito web NOMESITO.IT è di proprietà e gestione della stessa. Il responsabile e legale rappresentante è il signor NOME e COGNOME. Recapiti e dati legali:

Via XXX,XX - 00000 CITTA PR - P. IVA 00000000000

Per qualsiasi informazione o istanza è possibile inviare una email a INFO@NOMESITO.IT oppure indirizzare una comunicazione scritta all´indirizzo della sede legale sopra citata.
torna indietro leggi Privacy Policy  obbligatorio

cookie