20 Ottobre 2021

" L'ARTE DEL TEATRO IN SICILIA DAL 2500 a.C. AL 1975 d. C. " a cura di Salvatore Battaglia

L’arte del teatro in Sicilia dal 2500 A.C. al 1975 D.C.
“L’Italia senza la Sicilia, non lascia nello spirito immagine alcuna. È in Sicilia che si trova la chiave di
tutto. La purezza dei contorni, la morbidezza di ogni cosa, la cedevole scambievolezza delle tinte,
l’unità armonica del cielo col mare e del mare con la terra… chi li ha visti una sola volta, li
possederà per tutta la vita”. J.W Göthe
La Sicilia, si sa, è costellata di luoghi magici, seppur nella loro semplicità. E così, passeggiando lungo
l’entroterra o in prossimità del mare vi potrebbe capitare di imbattervi in un teatro in pietra con il cielo
come soffitto ed i monti o colline come pareti. Per molti secoli, prima che il cinema e la televisione
entrassero a far parte della vita d'ogni uomo, il teatro era l’unica forma di spettacolo capace sia di divertire
gli spettatori, sia di rappresentare i problemi e i sentimenti dell’animo umano.
Le prime rappresentazioni videro la luce nei teatri all’aperto dell’antica Grecia, dove ben tre tragedie e una
commedia si susseguivano nell’arco di una giornata davanti ad un pubblico sempre numeroso ed attento;
Così pure in Sicilia, parte della “Magna Grecia”, i greci fondarono insieme alle città anche dei teatri degni
per bellezza e posizione a quelli della madre patria.
Il Teatro greco nell’Isola ai tempi della “Magna Grecia”
Piccola o grande che fosse ogni città greca della Sicilia aveva un teatro, in pietra, scavato nella roccia e
rivolto al mare: erano molti di più di quelli che si possono ammirare oggi. Noi abbiamo scelto i più belli,
integri e attivi e soprattutto d'estate ci fanno emozionare con i grandi classici, i miti, la poesia. Oggi come
2500 anni fa.
Goethe durante il celebre viaggio in Italia annotava sul taccuino che “senza la Sicilia, non ci si può fare
un’idea dell’Italia: qui soltanto è la chiave di tutto”. Noi potremmo dire che vedendo la Sicilia possiamo
avere un assaggio di ciò che fu la Grecia antica.
La Sicilia è stata un crocevia delle civiltà mediterranee, tra cui i Greci, che quando fondavano una città ci
costruivano anche un teatro in pietra. Andare a teatro per loro era un’attività fondamentale per la vita,
come partecipare a un rito sacro. Ancora oggi alcuni di questi luoghi rivivono, regalandoci ore
indimenticabili alla luce del tramonto, con rassegne teatrali ed eventi che sfruttano la suggestione delle
architetture elleniche, scavate nelle rocce come conchiglie che si aprono di fronte al mare. Ne citiamo solo
sei.
Il primo teatro in Sicilia, il più famoso è quello di Siracusa, seguono quelli di Taormina, Segesta, Catania,
Tindari ed Eraclea Minoa. Alle rappresentazioni partecipava tutto il popolo, pagando un biglietto d’ingresso
d’entità modesta; gli spettatori prendevano posto sulle gradinate durante le ore del giorno (mai della notte)
venivano rappresentate ogni volta opere di due autori, tra i quali il pubblico sceglieva il vincitore che veniva
solennemente proclamato. Gli spettacoli erano allestiti a spese dello stato e dei cittadini più ricchi;
venivano rappresentate opere scritte da grandi poeti: i più famosi sono Eschilo, Sofocle ed Euripide, che
scrissero tragedie, e Aristofane, che scrisse commedie. Gli argomenti delle opere erano molto seri:
prendevano le mosse dal materiale della tradizione mitica ed epica, e avevano lo scopo di proporre
argomenti di riflessione e di maturazione dell’animo.

119 ANNI FA’ NASCE LA FANTASTICA STORIA DEL TEATRO SICILIANO
Nell’anno del Signore 1902, al Teatro Argentina di Roma, nelle ore serali, viene scritta la prima pagina di
una bellissima favola siciliana che per molti anni farà parlare il mondo intero: un manipolo di attori poveri e
analfabeti provenienti dalla lontana Sicilia, parte orientale, Catania per la precisione, da quella sera, farà
impazzire il pubblico nazionale e internazionale recitando in siciliano le opere dei grandi commediografi e
drammaturghi dell’epoca, Verga e Capuana fra tutti, ma anche Alessio Di Giovanni, Pier Maria Rosso di San
Secondo, Gabriele D’Annunzio, Angel Guimerà e decine di altri.
Adesso chiudete gli occhi e immaginate Catania fra l’Ottocento e il Novecento, il centro storico con le
basole di pietra lavica levigata dalle suole delle scarpe e dalle ruote dei carretti e delle carrozze, gli odori
della pescheria, i venditori di frutta e verdura dell’Etna, l’acqua di Paternò “frisca e annivata”, le botteghe
dei tappezzieri, dei ciabattini, e dei falegnami.
Immaginate una grande piazza come quella dell’Università, al centro della quale è ubicato il palazzo del
marchese Antonino di San Giuliano, senatore del Regno d’Italia, il quale in un magazzino che ha ingresso
laterale in via Ogninella, ospita la famiglia Grasso che in quei locali angusti – da essa stessa denominati
Teatro Machiavelli – rappresenta ogni sera l’Opera dei pupi.
Lì don Angelo Grasso, rinomato marionettista proveniente da Acireale, che aveva appreso l’arte dei pupi dal
padre Giovanni e costui dal padre, fino alla notte dei tempi, ogni sera porta sulle scene le gesta di Orlando e
Rinaldo, Angelica e Medoro, Carlo Magno e Gano di Magonza.
Il prezzo del biglietto in questi teatri è di pochi centesimi. All’interno – secondo la descrizione di Enzo e
Sarah Zappulla Muscarà – c’è il venditore di acqua e” zammù, di calia e simenza” e i cosiddetti “sunatura
orvi cicati”.
All’ingresso c’è sempre donna Ciccia Grasso, la madre di Giovanni. Secondo la descrizione di Nino
Martoglio, se ne sta sempre “imbacuccata in due scialli di lana, col naso rosso per il freddo, davanti a un
tavolinetto rustico e a un salvadanaio, dove infilava, ad uno ad uno, i soldini degli avventori, lamentandosi,
dopo la morte del marito, il grande puparo Angelo Grasso, languida e triste come un salice piangente, per le
tante spese che gravano sulle spalle del povero Giovanni… che butta sangue per niente, da mane a sera”.
Il pubblico del Teatro Machiavelli è composto essenzialmente da pescatori, artigiani, venditori ambulanti,
calzolai, fabbri, legnaioli, carrettieri, panettieri, macellai, merciaioli, e molti studenti universitari che
comprendono di essere agli albori di una straordinaria epopea artistica, sia in campo teatrale che in campo
letterario.
Dunque, il giovane Nino Martoglio – capocomico, commediografo, regista, giornalista e poeta – è un
assiduo frequentatore di quel locale e, assieme a Grasso (più giovane di lui di soli tre anni), il grande
artefice nella nascita e dell’affermazione del teatro siciliano.
Due Pietre Miliari del teatro Siciliano “Nino Martoglio” e “Luigi Pirandello”
Il Martoglio nasce a Belpasso il 3 dicembre 1870, ma trasferitosi fin da bambino a Catania, è al
“Machiavelli” che respira la polvere del palcoscenico e dell’arte vera, e anche nei cortili della Civita, nei
saloni da barba della provincia, nei circoli di paese – del suo soprattutto – e nei vigneti che si estendono alle
falde dell’Etna.

Nel teatrino di via Ogninella le serate sono articolate in due parti: la prima è dedicata “all’opira ‘e pupi”, la
seconda alla rappresentazione di canovacci per lo più drammatici tratti da fatti di cronaca realmente
accaduti – soprattutto di sangue – che quei giovani mettono sulle scene recitando a soggetto, dato che
molti di questi non sanno neanche leggere e scrivere.
Le opere di Nino Martoglio raggiunsero ben presto una gran notorietà. Il suo nome è legato soprattutto a
due opere composte per Angelo Musco: "San Giuvanni decullatu" del 1908, e "L'aria del continente" del
1910. Collaborò poi con Luigi Pirandello componendo "A vilanza" del 1917 e "Cappiddazzu paga tutto" del
1917, ”I Civitoti in pretura” del 1893.
Meno conosciuta, ma altrettanto valida fu anche la sua attività cinematografica. Il Martoglio, infatti, si
dedicò alla regia nel 1913, anno in cui diresse "Sperduti nel buio", un film muto ricordato nella storia del
cinema italiano per la sua originalità e per la sua intensità espressiva. Nel pieno della sua attività lo colse
improvvisamente la morte nel 1921, quando disgraziatamente precipitò in una tromba d'ascensore
nell'ospedale catanese dove era ricoverato il figlio.
Il Pirandello
Scrittore, drammaturgo e poeta, il siciliano Luigi Pirandello (Agrigento,1867 – Roma, 1936) è considerato
uno dei più grandi letterati di sempre. È uno dei sei intellettuali italiani che nel corso della storia ha avuto
l’onore di essere stato insignito del premio Nobel per la letteratura; gli altri sono Giosuè Carducci, Eugenio
Montale, Grazia Deledda, Salvatore Quasimodo e Dario Fo.
Già nel 1910 Pirandello comincia a comporre per il suo teatro dei testi in siciliano.
I suoi spettacoli ovviamente ottengono un gran clamore e apprezzamento da parte del pubblico e della
gente di quell’epoca ed è proprio che col passare degli anni che Pirandello arriva a comporre un’altra sua
grande ed importantissima opera “Sei personaggi in cerca d’autore” scritta nel 1921.
Opere che hanno reso famoso l’autore e la sua Sicilia come: “Così è (se vi pare)”, “Il fu Mattia Pascal”, “Uno,
nessuno e centomila” e “Sei personaggi in cerca d'autore”.
Il pensiero del Pirandello si fonda sul rapporto dialettico tra vita e forma. La vita, pur essendo
continuamente mobile per un destino burlone, tende a calarsi in una Forma in cui resta prigioniera e dalla
quale cerca di uscire, per assumere nuove forme senza mai trovare pace.
Il mio debutto importante in teatro nel 1975 con la farsa “I Citoti in Pretura” di
Nino Martoglio
Anch’io ho calcato nel mio piccolo il palcoscenico sin dai tempi della scuola elementare… poi nel teatro dei
Salesiani “Maestri nell’educazione dei giovani” interpretando sia ruoli comici che drammatici. Ma il vero
debutto lo feci all’età di diciotto anni con una commedia degna della tradizione siciliana.
Ero un giovane diciottenne di Ragusa Ibla, mi ricordo ancora il mio stato d’animo “della prima…” ero teso
poco prima di salire sulle tavole del palcoscenico e, una volta che il buio raggiungeva la sala avvolta da un
silenzio profondo, era sempre come la prima volta. Una volta aperto il sipario, “l’attore” stringe un patto
con lo spettatore e quest’ultimo, circondato da un’atmosfera unica e suggestiva, che solo il teatro sa
evocare, non può che arrendersi e rimanerne affascinato… io ero lì, in un teatro parrocchiale messo a
disposizione di un Frate “Padre Gregorio”, un vulcano di idee e progetti, egli aveva voluto nella sua
parrocchia anche un gruppo teatrale, e lasciò al neoregista la libertà di scelta dell’opera da rappresentare
come debutto della neo compagnia. Il regista propose “I Civitoti in Pretura” una farsa di Nino Martoglio…
dove l’autore ritrae la sua Sicilia nei suoi aspetti popolari, ruspanti, con uno scilinguagnolo colorito, ricco di
storpiature, di nonsense e di errori di pronuncia.
Era la mia prima esperienza teatrale più importante… mi fu assegnato il ruolo dell’avvocato.

L’atto unico “I civitoti in pretura”, scritto nel 1893, è il primo lavoro drammaturgico del ventenne Nino
Martoglio ed è anche il più rappresentato. L’opera è un piccolo gioiello di comicità, oltre ad essere un
ottimo esercizio per il recupero del dialetto. La popolana Cicca Stònchiti è chiamata a testimoniare davanti
al Pretore di Catania riguardo ad una rissa che ha coinvolto un “malandrino” locale. La scena si dipana in
un’aula di Pretura di un paesino della Sicilia, ove si processa l’imputato Masillara Fraschinedda, accusato di
aver accoltellato un suo compaesano. Tutta la commedia ruota intorno alle incomprensioni tra il Pretore
(proveniente dal Nord Italia) e la plebea testimone Cicca Stònchiti.
Quella “Prima” con la farsa “I Civitoti in Pretura” segnò l’inizio di una mia lunga partecipazione nel mondo
teatrale locale sia come attore che come regista… regalandomi ogni volta la stessa emozione della Prima…
Da attore, sotto la regia di Gianni Battaglia, partecipai all’opera di Thornton Wilder “La piccola città” del
1938, opera che valse all’autore il premio Pulitzer per il Teatro.

Salvatore Battaglia
Presidente dell’Accademia delle Prefi

Nelle foto: 1) Teatro greco di Siracusa 2) Salvatore Battaglia ne " I civitoti in pretura " 3) Giulia Battaglia ne " Il misantropo 4) Nino Martoglio 5) Luigi Pirandello insignito del Nobel
studies coordinated by federal techncians




ISCRIZIONI APERTE PER CORSI CON ISTRUTTORI FEDERALI
Notizie Flash
RAGUSA - OdG DEL PD CONTRO IL FASCISMO
SAN GIACOMO - CHIAVOLA (PD) E LA SISTEMAZIONE DELLA RETE VIARIA
RAGUSA - IL PD PRESENTERA' UN OdG CONTRO IL FASCISMO IN CONSIGLIO COMUNALE
RAGUSA - L'USB CONTRO IL GREEN PASS
RAGUSA - CONFAGRICOLTURA E IL TUMORE AL SENO
MODICA - CONTROLLI ANTIDROGA DELLA POLIZIA
MARINA DI RAGUSA - LA PORTA SUL PLESSO SCOLASTICO
RAGUSA - FONDAZIONE EINAUDI E IL VIAGGIO IN SICILIA DI EINAUDI NEL 1951
RAGUSA - PROGETTO ANTEAS PER I FRAGILI
RAGUSA - NASCE SHUBH, SPORTELLO PER MIGRANTI
20-10-2021 12:04 - Cultura & Arte
[]

Ebbene, #ricominciamo!!!

Vuoi cominciare a far parte di un coro?
Sei stanco della doccia e vorresti fare il salto sul palcoscenico?
Ti piacerebbe conoscere tanta nuova gente che come te ama divertirsi cantando?

Non ti resta che venire a provare con noi tutti i ʟᴜɴᴇᴅÌ, dalle 19,30 in poi, presso l’ ᴀᴜᴅɪᴛᴏʀɪᴜᴍ del ᴄᴇɴᴛʀᴏ ᴄᴏᴍᴍᴇʀᴄɪᴀʟᴇ ᴄᴜʟᴛᴜʀᴀʟᴇ in Via Giacomo Matteotti 61.

INFO:
3791010152

Coro polifonico 4Keys
...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
20-10-2021 10:53 - Attualità
[]
La super zanzara coreana è arrivata in Lombardia: resiste al freddo e potrebbe essere pericolosa…

La zanzara coreana si diffonde in Lombardia: è in grado di resistere alle basse temperature, punge anche in inverno e potrebbe essere pericolosa.

È arrivata in Lombardia la zanzara coreana. Si tratta della zanzara in grado di resistere al freddo. La scoperta si deve all’Università degli Studi di Milano, che condotto una ricerca sulla diffusione in Italia dell’Aedes koreicus, nome scientifico della...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
20-10-2021 11:53 - Politica
[]
MANCANO LE STRISCE PEDONALI UN PO’ DAPPERTUTTO IN CITTA’

RAGUSA IN MOVIMENTO SOLLECITA L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE

Mancano le strisce pedonali un po’ dappertutto in città. Segnalazioni arrivano dalle zone più disparate. Circostanza che ha spinto il presidente di Ragusa in Movimento, Mario Chiavola, a sollecitare una pronta risposta da parte dell’Amministrazione comunale. “Proprio ieri – afferma Chiavola – dopo l’ennesima chiamata di una cittadina, ho effettuato un sopralluogo in via Archimede. ...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
19-10-2021 17:17 - Attualità
[]
19 ottobre 2021

Una sfilata all’insegna della sostenibilità in occasione della 15esima edizione

della Giornata europea contro la tratta ieri pomeriggio al Ccc di Ragusa

promossa da Gas Mazzarelli, Inner wheel Rg centro e cooperativa Proxima

Abiti in disuso rivisitati e rielaborati dalle ragazze della Sartoria Sociale Proxima hanno dato vita, ieri pomeriggio, al centro commerciale culturale di via Matteotti a Ragusa, a una sfilata all'insegna della sostenibilità in occasione della 15esima Giornata...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
19-10-2021 12:29 - Politica
[]
ODG SULLA MESSA IN SICUREZZA DI VIA ETTORE FIERAMOSCA A RAGUSA, FIRRINCIELI (CINQUE STELLE): “IL SINDACO PRIMA DICE IN PARTE SI’ MA POI LA MAGGIORANZA BOCCIA TUTTO. E PER DI PIU’ ALLA PRESENZA IN AULA DI UNA FOLTA DELEGAZIONE DI CITTADINI DELLA ZONA”

Una folta delegazione di cittadini residenti in via Ettore Fieramosca e nelle strade limitrofe ha voluto assistere, ieri sera, alla seduta del Consiglio comunale di Ragusa in cui si discuteva l’odg presentato dal capogruppo dei Cinque Stelle, Serg...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
[]
19-10-2021 11:34 - Attualità
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
18-10-2021 18:30 - Economia
[]
18.10.2021

LIONTI (UIL): “MORTI BIANCHE, RAGUSA TRA LE PROVINCE PIU’ A RISCHIO D’ITALIA. CHI FA FINTA DI NULLA, CHI NON FA NULLA, È COMPLICE”.

“Di certi primati faremmo decisamente a meno. Se Ragusa è tra le province-simbolo dell’emergenza incidenti sul lavoro in Italia, ciò significa che manca la prevenzione e difettano i controlli. Sono evidenti negli Ispettorati siciliani i buchi, anzi le voragini di organico. La Regione risponda con interventi concreti alle nostre denunce e ai nostri appel...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
17-10-2021 11:42 - Attualità
[]
No Green pass, 5mila in corteo a Milano: scontri davanti alla Centrale. Fermate 4 persone

La manifestazione si è conclusa in piazza Duomo. Momenti di tensione e traffico paralizzato per ore

Milano - Si è disperso intorno alle 21.30 il corteo contro il green pass a Milano dopo ore di protesta in varie zone della città. In centro sono ancora schierate le forze dell'ordine, all'ingresso della Galleria Vittorio Emanuele II e agli accessi in piazza. Qualche irriducibile mostra ancora striscioni e ca...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
17-10-2021 11:32 - Politica
[]
GIUSEPPE SCUDERI DESIGNATO ASSESSORE DAL CANDIDATO SINDACO SALVO SALLEMI: “UNA GRANDE SFIDA CHE MI INTESTO PER IL BENE DELLA CITTA’ DI VITTORIA E DI SCOGLITTI”

Giuseppe Scuderi è stato designato assessore dal candidato sindaco Salvo Sallemi. La comunicazione ieri nel corso della conferenza stampa tenuta dallo stesso Sallemi in vista del voto al ballottaggio di domenica prossima. “Un’altra sfida. Che mi intesto per il bene della mia città – afferma Scuderi – la strada è tutta in salita. Ma non ...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
16-10-2021 12:07 - Attualità
[]
IBLA, RITORNO ALL'ANNO ZERO. IL COMIBLEO: “DA PARTE DELL'AMMINISTRAZIONE

MANCA UNA VISIONE COMPLESSIVA SU CIO' CHE DEVE ESSERE LA CITTA' ANTICA”

Ibla, ritorno all'anno zero. O quasi. Dopo un'estate vissuta tra alti e bassi, ricomincia l'autunno. Con gli stessi problemi di sempre. E' il Comibleo, il comitato spontaneo di residenti nella città antica, a tracciare una valutazione di massima su quello che è stato ma, soprattutto, su ciò che occorrerà aspettarsi per i prossimi mesi. “Nulla di nuovo,...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
16-10-2021 11:57 - Economia
[]
Il rilancio turistico della città di Pozzallo al centro

di un confronto tra Confcommercio e amministrazione

Operare in sinergia per rendere più appetibile la città di Pozzallo. E’ stato l’obiettivo dell’incontro tenutosi ieri in aula consiliare tra l’amministrazione comunale, rappresentata dal sindaco Roberto Ammatuna e dall’assessore al Turismo, Giuseppe Privitera, e Confcommercio, con il presidente sezionale Giuseppe Cassisi e le delegazioni locali di Fipe e Federalberghi. “Abbiamo chiesto qu...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
16-10-2021 11:39 - Attualità
[]
ANCHE MODICA "FOR WOMAN"

“ Campagna nastro rosa Lilt ” organizza anche a Modica la CAMMINATA NON AGONISTICA, domenica 24 ottobre 2021 . Una camminata tra ambiente, arte e architettura in una delle città più suggestive della nostra provincia. Per partecipare, basta compilare il modulo nella sede stessa della Lilt di Modica, poco prima della partenza. Questo il percorso previsto. In caso di pioggia, sarà rimandato tutto alla settimana successiva.
- ORE 09.30 RADUNO BARICENTRO MODICA
- CASTELLO DEI...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
Categorie
Utenti Online
19

Visitatore Numero
1784024

totale visite
6571408

ANGELO GIGLIO FOTOGRAFIA
ANGELO GIGLIO FOTOGRAFIA
20-10-2021 11:21 - Cultura & Arte
[]
Modica si trasforma nella capitale della musica classica:

masterclass, workshop e concerti

con Alfred Brendel ospite d’onore

Un’autentica leggenda della musica, punto di riferimento internazionale dell’esecuzione musicale nell’ultimo mezzo secolo, tornerà a Modica ad ottobre 2021, ospite dell’Associazione Mozart Italia: il pianista austriaco Alfred Brendel, dopo la prima esperienza dell’autunno 2019, tornerà a tenere tre giorni di masterclass per quartetti facendosi protagonista di uno straord...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
19-10-2021 17:57 - Cultura & Arte
[]
Firmato protocollo d'intesa tra il comune di Vizzini e la Fondazione 3M

Nel centenario della morte di Giovanni Verga, verrà messa a disposizione del museo, gratuitamente, l'intera mostra verghiana presentata al Palazzo Reale di Milano nel 2003

Dare un nuovo impulso culturale alla figura e all’opera di Giovanni Verga. È questo il senso del protocollo d’intesa firmato tra il Comune di Vizzini e Fondazione 3M, che mira ad accrescere e diffondere la conoscenza di Verga non solo come scrittore ma a...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
19-10-2021 17:37 - Eventi
[]
Licodia Eubea (CT) 19/10/2021


“The trace of time” vince la XI edizione della Rassegna del Documentario e della Comunicazione Archeologica. Ad “Antica Trasversale Sicula. Il cammino della Dea Madre” il premio del pubblico


È The trace of time, il film della regista greca Dionysia Kopana, a vincere il premio ArcheoVisiva per il miglior film, decretato dalla Giuria Internazionale di Qualità. Il documentario è stato presentato per la prima volta in Italia proprio a Licodia, davanti alla regista inte...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
19-10-2021 10:32 - Cultura & Arte
[]
Modica: “Good morning Sicily”, il romanzo di Alessandro Salvatore Ferrara sarà presentato al Quasimodo il 23 ottobre

“Good morning Sicily. La prima e ultima Repubblica”: è questo il titolo del romanzo di Alessandro Salvatore Ferrara, che sarà presentato nel II “sabato letterario” di ottobre del Caffè Quasimodo di Modica, che si terrà alle ore 17.30 nell’Auditorium del Palazzo della Cultura il 23 ottobre, nel quadro della Stagione culturale 2021-22 del circolo culturale modicano.
La serata, che ...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
DELLE COSE DI SICILIA
18-10-2021 12:10 - Rubrica DELLE COSE DI SICILIA Uomini e fatti senza tempo
[]
L'isola siciliana, terra dalla storia millenaria riconosciuta a livello mondiale, ha dato i natali a numerose donne che, con coraggio, determinazione e intelligenza, hanno saputo emergere in un contesto spesso non favorevole, sovvertendo tradizioni e consuetudini. Tra queste Accursia Pumilia, Bella De Paija , Franca Viola e nel suo piccolo si annovera la mia bisnonna Giovanna Baglieri…

Partita dal profondo Sud per rivendicare il non pagamento dello stipendio da tre mesi al Tubercolosario di Ra...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
18-10-2021 17:41 - Cultura & Arte
[]
Continua il successo nel campo letterario per il poeta Rosario La Greca di Brolo

Brolo - Continua il successo nel campo letterario per il Poeta Rosario La Greca di Brolo (Messina). Infatti nel prestigioso Premio Nazionale Letterario “Silarus”, giunto ormai alla 53a Edizione, la Giuria composta dal Presidente Onorario Gerardo Bianco, da Alberto Granese, Carlo Carbone, Lorenza Rocco e Mirella Taverna, ha assegnato il 2° Posto alla poesia “Siete la luce nella tempesta” del Poeta brolese.

Questa ...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
18-10-2021 10:46 - Angolo dell´Arte
[]
L'ARTE DEI FRATELLI PACE COME ESPRESSIONE ALTA DELL'AMORE. LA PINACOTECA GESUALDO BUFALINO DI COMISO NE HA OSPITATO LE OPERE CON UN GRANDE SUCCESSO DI PUBBLICO

“L'Arte è come l' amore non muore mai”: Questo il titolo della mostra di pittura e scultura che in ricordo di Nanè Pace, scomparso da alcuni mesi, i suoi fratelli, Giovanni e Pippo, hanno organizzato alla pinacoteca Gesualdo Bufalino di Comiso. La mostra inaugurata dalla sindaca Maria Rita Schembari il 9 ottobre e conclusasi domenica sc...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
16-10-2021 19:33 - Cultura & Arte
[]
CALOROSA ACCOGLIENZA A RAGUSA PER IL TOUR “A MODO MIO”. IL PRESIDENTE FUMIA “LA RISPOSTA ENTUSIASTA DEL PUBBLICO È PER NOI LA DIMOSTRAZIONE CHE SIAMO SULLA STRADA GIUSTA”

Musica, solidarietà e talento. Sono i tre principali ingredienti dell’evento “A modo mio” promosso dall’associazione La casa del Musicista. Un mix che ieri sera ha convinto e colpito positivamente il numeroso pubblico presente al Teatro Tenda di Ragusa.
“Buona la prima” come si dice in questi casi per l’iniziativa benefica pro...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
15-10-2021 19:12 - Attualità
[]
SCENE CHE SI POSSONO VEDERE SOLTANTO A MODICA IN UN CIMITERO PRIVATIZZATO

Vai a fare a fare visita ai tuoi cari defunti, fin qui nulla di strano, durante la tua visita ti giri intorno e noti qualcosa di strano, cerchi di focalizzare al meglio poiché non credi ai tuoi occhi.

Ebbene si, miei cari amici Lettori quello che sto per raccontarvi è tutto vero.

Iniziamo dall'inizio:

Nel 2012 l'Amministrazione Buscema inconcepibilmente privatizza la gestione del cimitero e la affida per ben 26 anni alla d...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
13-10-2021 19:47 - Cultura & Arte
[]
Ciò che resta del fascismo

La parola idiota viene dal greco e originariamente si riferiva alla persona che non vuole occuparsi del pubblico o che non gli interessa. Sfortunatamente, la nostra società è piena di idioti. Si capisce facilmente che solo pochi comandano il presente e il resto, stupidamente, lasciamo fare. L'omogeneità è il normativo (normativo viene dal normale) tutto il resto è pericoloso e destabilizzante. Al contrario, quando c'è un'opinione discordante, bisogna allontanarsi rad...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
13-10-2021 18:34 - Cultura & Arte
[]
Il presidente del Centro Studi “Feliciano Rossitto” fa sapere che venerdì 15 ottobre 2021, alle ore 17,30, nella sala dello stesso Centro (Via Ettore Majorana, 5 – Ragusa) sarà presentato il libro di Paolo Cappello dal titolo “Storia dell'atletica leggera in provincia di Ragusa dagli albori ai giochi della gioventù”

Introdurrà la serata Saro Occhipinti. La relazione sarà curata da Adolfo Padua. Concluderà l'autore.

Necessarie prenotazioni, fino ad esaurimento posti in base alle normative antiC...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
13-10-2021 18:11 - Cultura & Arte
[]
TEATRO: DOMENICA CON UNA DOPPIA CONFERENZA SPETTACOLO AL TEATRO IDEAL LA COMPAGNIA G.O.D.O.T. DI RAGUSA PRESENTERA’ LA 16ESIMA EDIZIONE (BIS) DELLA STAGIONE TEATRALE “PALCHI DIVERSI”.

RAGUSA – Ricca come sempre e con ben 14 appuntamenti. La stagione teatrale “Palchi Diversi” promossa a Ragusa dalla Compagnia G.o.D.o.T. diretta da Vittorio Bonaccorso e Federica Bisegna, sta per tornare. Domenica prossima, 17 ottobre, alle ore 18,30 e alle ore 21 sarà presentata al Teatro Ideal che anche quest’...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
12-10-2021 11:44 - Cultura & Arte
[]
“Ragusa dietro il sipario”, chiude tra gli applausi la prima edizione

Successo ieri sera per il concerto di musica folk dell’orchestra Tavola Tonda e l’intervista spettacolo di Arturo Brachetti. Gli organizzatori: «Giornate ricche di emozioni e consensi. Stiamo già pensando alla seconda edizione»

Applausi e sold out anche nell’ultima serata. “Ragusa dietro il sipario”, la rassegna di talk, workshop, performance, concerti che dal primo ottobre ha trasformato Ragusa Ibla in un palcoscenico diff...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
[]

invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Privacy Policy
Titolare del trattamento è l´azienda NOME, il sito web NOMESITO.IT è di proprietà e gestione della stessa. Il responsabile e legale rappresentante è il signor NOME e COGNOME. Recapiti e dati legali:

Via XXX,XX - 00000 CITTA PR - P. IVA 00000000000

Per qualsiasi informazione o istanza è possibile inviare una email a INFO@NOMESITO.IT oppure indirizzare una comunicazione scritta all´indirizzo della sede legale sopra citata.
torna indietro leggi Privacy Policy  obbligatorio

close
Utilizziamo i cookies
Questo sito utilizza cookie propri al fine di migliorare il funzionamento e monitorare le prestazioni del sito web e/o cookie derivati da strumenti esterni che consentono di inviare messaggi pubblicitari in linea con le tue preferenze, come dettagliato nella Cookie Policy. Per continuare è necessario autorizzare i nostri cookie. Cliccando sul pulsante ACCONSENTO, acconsenti all'uso dei cookie. Ignorando questo banner e navigando il sito acconsenti all'uso dei cookie.
Cookie Policy - Privacy Policy
Accetta i cookies necessari