27 Giugno 2022

" LA NOSTALGIA DELLA MIA TERRA ..." di Salvatore Battaglia

Rubrica: Storie di Sicilia

La nostalgia della mia terra e il legame con le piante del fico d'India nella masseria del nonno Turiddu…

LA FICURINNIA

Crisci ‘nta la Sicilia, Amata e cara, un fruttu ch'avi ‘na ducizza rara, ma l'ha tuccari cu' pricauzioni

picchì spini nn'havi a milioni.

Me figghiu m'addumanna: Ma picchì La natura è fatta d'accussi? Un fruttu tantu bonu di mangiari

È chinu ‘i spini ca nun si po' tuccari. “La Ficurinnia”, ci rispunnivi iu, “la fici d'accussì Domini Diu,

pi ‘nsignari a tutta la so genti - ca i così belli nun su' fatica ‘i nenti. ‘U fattu, poi, ca scelsi la Sicilia

Lu fici di prupositu, pi mia, picchì ‘stu fruttu è l'unicu, fra tanti,ca po' rapprisintari ‘st'abitanti.

E' fattu comu ‘a genti siciliana, ca all'apparenza pari assai luntana, ma s'arrinesci a junciri ‘o so' cori - lu vidi quantu amuri sapi dari”.

Ero appena tornato da Milano. Dopo quella telefonata di mio padre due giorni prima, avevo passato ore d'inferno in quella città fredda del nord (il nonno non stava molto bene…). Solo l'amore degli zii mi aveva attenuato la tristezza della mia terra lontana e della mia famiglia. Avevo percorso freneticamente avanti e indietro il corridoio della piccola dimora dei miei parenti in cui ero ospite nella periferia di quella grigia città industriale Milano zona Baggio…, decine e decine di volte, nervoso, agitato, pensando a mio nonno, alla sua amata terra, ai suoi alberi, a quello che di poco gli era rimasto e a come si potesse sentire in quei momenti solo in masseria, senza più neanche nonna a calmarlo e tranquillizzarlo. Dovevo assolutamente scendere in Sicilia ed essere al fianco di mio nonno in masseria.

Così feci.

In una fumata di sigaretta avevo prenotato un biglietto per tornare giù, senza esitare un momento; Il viaggio durò un attimo in realtà, fu un viaggio veloce, se veloce si può definire un viaggio in treno con la freccia del Sud…di ventiquattro ore. Ma ero già lì, seduto sul mio solito muretto a secco che divideva la masseria del nonno da quella di zio Giorgio morto qualche anno prima. Ero seduto sul mio solito pezzettino di muretto a secco, quello che sin da piccolo era diventato il mio personalissimo punto d'osservazione sul mondo che mi circondava. Nessuno ci si poteva sedere o avvicinare perché ne ero gelosissimo. Da lì si riuscivano a vedere tutti gli angoli della masseria, non sfuggiva nulla al mio occhio attento. Riuscivo a vedere anche gli anfratti più nascosti accovacciato su quelle pietre.

Ora però Il mio sguardo da bambino innamorato della sua terra si era fatto adulto. Avevo lasciato la mia amata Sicilia, quella che mi saziava ogni giorno, per seguire un sogno. Un capriccio per i miei. Volevo studiare scienze politiche, mi ero iscritto da qualche anno ad un corso di laurea a Catania appunto, ma in realtà ero chiuso in un pastificio da cinque anni e quel viaggio di piacere alla fine mi avvalorava l'idea che la mia terra era sì la mia prigione ma anche la mia culla… dove potevo assopire tutti i miei semplici sogni di gioventù.

Mi mancava la terra rossa sotto i piedi però, sono sincero. Quella terra rossa che profumava di fichi d'india, delle polpette al sugo della domenica. Mi mancava mangiare i fichi ancora acerbi direttamente dall'albero. Assaggiare il loro latte aspro appena staccati dalla pianta. Mi mancava correre per ore in mezzo al grano più alto di me. Mi mancava il vento addosso, quel vento che portava con sé tutto il gusto di una terra bellissima. Mi mancava guardare il nonno raccogliere le olive, la nonna cucinare il pane fatto da lei nel forno a legna proprio fuori il casolare. Ricordo come fosse oggi l'odore della farina, della legna bruciata, dei panetti appena sfornati e lasciati a raffreddare sul marmo bianco del tavolo in legno che era in veranda. Mi mancava assaggiare i pelati caldi appena cotti da zia Maria, ci immergevo le dita senza che nessuno se ne accorgesse. Mi mancava il vino bevuto di nascosto dietro la grande poltrona che puzzava di naftalina piazzata proprio di fronte al camino. L'uva rubata sotto il filare mentre Inseguivo le lucertole con mia cugina Giovanna. Mi mancava contare tutti gli ulivi del nonno messi in fila di fronte a me. Erano tantissimi, bellissimi. Secolari. Il nonno ricordo ancora che spesso mi raccontava la loro storia e che alcuni di quegli alberi erano lì da centinaia di anni. Mi mancava tutto questo e tanto altro ancora. Tanto tanto altro ancora.

Ero seduti lì, sul muretto a secco fatto di pietre tipiche ragusane, ben incastonate nel paesaggio, il mio personalissimo punto di vista sul mondo che mi circondava e non sentivo la stanchezza di un viaggio fatto in fretta e furia, preoccupato per mio nonno. Ero seduto lì a guardare quello che succedeva ma in realtà ero tornato indietro con gli anni e mi ero isolato nei miei ricordi di bambino felice e sazio della sua amata terra, dei suoi mille odori, delle sue fragranze tutte diverse, dei suoi colori, quelli che mi nutrivano ogni santo giorno, con la loro storia, il loro gusto.

Ero tornato quello che amava la ricotta forte e i pomodorini freschi sulle bruschette calde della nonna. Le melanzane sott'olio, i carciofini freschi. Sarei dovuto tornare il lunedì successivo a Milano per un colloquio di lavoro, ma quello era l'ultimo dei miei pensieri in quel momento. L'ultimo dei problemi.

- gridò mia mamma (solo mia madre mi chiamava in quel modo…). Tutto d'un tratto, e di colpo tornai a quella triste realtà che era proprio sotto i miei occhi adulti ormai, abbandonando i ricordi d'infanzia. Una realtà fatta di troppe “x” rosse sui tronchi d'ulivo secolari del nonno, tornai a guardare le lacrime grosse che vedevo scendere sul suo viso rigato dal tempo. E allora: "Dimmi, mamma, dimmi - risposi indispettito.


continuai.

Lei si avvicinò in fretta, appoggiò le labbra vicino al mio orecchio e disse: “Il nonno è andato dalla nonna Marianna…ma prima di sospirare mi ha dato un biglietto che teneva sotto il cuscino…” A Titì… presi il biglietto e corsi sopra il mio muretto davanti ai fichi d'india piantati dal nonno quando ero nato io… lo aprii e lessi: Caro Titì… lo so, sei sopra il nostro muretto e forse avrai qualche lacrima che ti sta solcando il volto… non ti rammaricare, sto andando dalla mia amata sposa, tua nonna Marianna, custodisci queste piante e quando mangerai i suoi frutti… beh ti ricorderai di me e di quanto Ti ho voluto bene… sappi che questo frutto oltre a tenerci legati per tutta la vita ha una leggenda che compari Linguanti mi raccontava prima che scegliessi quale piante dovevo piantare nel muretto di recinsione intorno alla masseria alla notizia di un futuro erede in casa Battaglia… , La leggenda raccontava che “lu peri di ficurinia” in origine era una pianta velenosa, portata in Sicilia dai Turchi per uccidere i siciliani e che il buon Dio, che tanto amava i siciliani, li avrebbe resi dolcissimi ed anche benefici per la salute… e fu così che scelsi di piantare i Fico d'india… abbine cura.




Salvatore Battaglia

Presidente Accademia delle Prefi




Notizie Flash
SAN GIACOMO - EMERGENZA IDRICA
RAGUSA - IN ESTATE PENSIONI REGOLARMENTE IN PAGAMENTO IN PROVINCIA
RAGUSA - DICHIARAZIONE DEL SINDACO CASSI' SULL'EMERGENZA RIFIUTI
RAGUSA - LA CGIL E LE DISCARICHE ALLO STREMO
POZZALLO - ARRESTATI TRE SCAFISTI
IBLA - PROROGATI AL 2023 I PASS RILASCIATI NEL 2021
27-06-2022 12:47 - Economia
[]
Settecento le imprese iblee del comparto costruzioni in difficoltà

a causa del blocco della cessione dei crediti legati ai bonus edilizia

Indagine della Cna territoriale di Ragusa: “A rischio 2.100 posti di lavoro”

In provincia di Ragusa sono circa 700 le imprese del comparto costruzioni in difficoltà a causa del blocco della cessione dei crediti legati ai bonus edilizia. Il dato è frutto di un'indagine che Cna Edilizia Ragusa ha portato avanti ascoltando un campione di 100 imprese edili e dive...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
27-06-2022 12:33 - Politica
[]
In questi giorni si è costituito il Collettivo Politico per una Vittoria Democratica.

Come si evince ne fanno parte persone che affondano le proprie esperienze nel panorama cittadino più vario delle professioni, del volontariato, della cultura, dell’istruzione, del commercio, dell’agricoltura.

Tra i partecipanti ci sono ex amministratori di Vittoria che in passato hanno servito in vario modo la città e che rivendicano di aver contribuito con il loro operato a realizzare un periodo di sicuro svi...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
27-06-2022 11:52 - Attualità
[]
Ragusa, 27 giugno 2022

SAN PAOLO APOSTOLO A RAGUSA, IERI SERA MESSA DEL VESCOVO

E INCONTRO CON LA COMUNITA’ DI SAN PIETRO APOSTOLO.

ERA DA TRE ANNI CHE NON ACCADEVA. ORA CI SI PREPARA

PER LA CELEBRAZIONE DELLA SOLENNITA’ LITURGICA DEL 29

“Questo momento di incontro tra le comunità, che riviviamo dopo tre anni, ospitati come sempre sul sagrato della chiesa del Sacro Cuore di Gesù, ci rincuora e ci fa guardare avanti con la massima fiducia. Stiamo vivendo il tempo del Sinodo e stiamo compiendo un ...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
26-06-2022 12:57 - Politica
[]
EMERGENZA RIFIUTI, “PIANO ASSENTE”. TRINGALI E FIRRINCIELI (M5S RAGUSA) REPLICANO: “E CASSÌ HA LA FACCIA TOSTA DI INCOLPARE NOI”

“Nel mondo irreale e assurdo del sindaco Cassì, dove regna solo una posizione, la sua, chi pone domande, sollecita interventi, insomma, chi non si allinea, è un “accattone di visibilità”. E’ la democrazia, signor sindaco, anche perché la sua presunta teocrazia, nel mondo dove ha ragione solo lei, non tiene conto di un fattore: i cittadini. Glielo assicuriamo: sono in...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
25-06-2022 18:29 - Economia
[]
Finanziate opere per quasi 6 milioni di euro in provincia di Ragusa. Ne dà notizia l’on. Giorgio Assenza


Finanziati in provincia di Ragusa, attraverso le risorse previste per la sicurezza sismica dei luoghi di culto e il restauro del patrimonio FEC, Fondo Edifici di Culto, ben otto interventi.

Due a Comiso: riguardano Chiesa di Santa Maria delle Grazie dei Cappuccini per l’importo di 430.000 euro e la Chiesa di San Francesco dell’Immacolata per l’importo di 710.000 euro. Un altro intervento è p...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
25-06-2022 17:46 - Attualità
[]
La situazione dei rifiuti in tutta la Sicilia si aggrava di giorno in giorno: con l'arrivo del caldo addirittura diventa insostenibile. E' inutile nascondere il fatto che la cattiva o nulla gestione dei rifiuti rischia di trasformarsi in un " de profundis " per il governatore Musumeci e per il suo governo, incapaci di gestire la gravità della situazione, drammatica in ogni provincia. Ora si parla di trasferire i rifiuti fuori regione, con un aggravio economico non indifferente per la Regione...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
25-06-2022 12:20 - Politica
[]
EMERGENZA RIFIUTI, CHIAVOLA (PD): “NON SERVONO GIUSTIFICAZIONI

SERVONO SOLUZIONI. A RAGUSA LA SITUAZIONE E’ SEMPRE PIU’ GRAVE”

“Il sindaco dirà certamente che stiamo speculando sulla questione. Ma è inconcepibile quello che sta accadendo. Comprendiamo il disagio legato alla chiusura della discarica Oikos, sappiamo che occorre tenere in casa il secco indifferenziato fin quando perdura l’emergenza ma, purtroppo, non tutti lo fanno. E i centri storici si sono trasformati in microdiscariche all’ape...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
25-06-2022 11:35 - Attualità
[]

ANCHE A RAGUSA, PER LA PRIMA VOLTA, LA “PARTITA CON PAPÀ” di "BAMBINI SENZA SBARRE". LA CASA CIRCONDARIALE HA APERTO LE SUE PORTE PER UNA GIORNATA GENITORI FIGLI NATA CON LA COLLABORAZIONE DI “CI RIDIAMO SU”

Quest'anno per la prima volta la casa circondariale di Ragusa aderisce alla "Partita con papà" dell'associazione “Bambini senza sbarre”, grazie alla volontà e alla perseveranza dell'associazione “Ci Ridiamo Su” che si è messa a disposizione dell’istituto penitenziario e dell'area educativa...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
25-06-2022 10:53 - Attualità
[]
Allerta meteo: Caronte arroventa l’Italia, le previsioni meteo: prossima settimana sarà anche peggio

L’ondata di caldo africano di Caronte è appena cominciata con i primi 44°C in Sardegna e Sicilia e le temperature sono previste in ulteriore aumento durante il fine settimana. Localmente, a causa di alcuni temporali in transito, al Nord le massime stanno subendo leggere e temporanee flessioni, ma in compenso aumenta l’umidità relativa e quindi l’afa. Ma le brutte notizie non finiscono: Caronte ...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
24-06-2022 17:45 - Economia
[]
TESTO UNICO PER IL COMMERCIO, CONFCOMMERCIO SICILIA:

“CI AUGURIAMO UNA RAPIDA APPROVAZIONE DA PARTE DELL’ARS”

Palermo – 24 giugno 2022. “Il testo unico per il commercio, esaminato dalla commissione Attività produttive dell’Ars, è un importante passo avanti, dal momento che raccoglie buona parte delle istanze delle associazioni di categoria e che consentirà una opportuna riorganizzazione del mondo del commercio che negli ultimi anni è profondamente cambiato”. Lo dice Gianluca Manenti, presidente...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
24-06-2022 17:35 - Istruzione e Formazione
[]
Il Ferraris intitola un laboratorio a Sebastiano Monaco

INCLUSIONE E MEMORIA

La comunità scolastica dell’Istituto Professionale “Galileo Ferraris” di Ragusa ha chiuso l’anno scolastico con due momenti significativi che rimarranno indelebili nei ricordi degli studenti, in particolar modo dei maturandi che, mentre affrontano le loro prove per l’esame di Stato, guardano agli anni trascorsi tra i banchi di scuola non dimenticando gli incontri con le persone speciali che gli sono stati compagni di...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
24-06-2022 13:23 - Politica
[]
Riva (Insieme per Santa Croce): “Pronti a votare Roberta Iacono alla presidenza del Consiglio. Cambia Verso faccia una scelta di rottura”

“Nel clima di rinnovamento che ha caratterizzato la campagna elettorale di Cambia Verso, e dando seguito ad alcune delle nomine assessoriali (non tutte!) formalizzate dal sindaco Peppe Dimartino, offriamo alla nuova maggioranza la nostra disponibilità a votare un presidente del Consiglio comunale che vanti alcuni pre-requisiti: cioè essere donna; essere anagr...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
ANGELO GIGLIO FOTOGRAFIA
ANGELO GIGLIO FOTOGRAFIA
Utenti Online
13

Visitatore Numero
1961299

totale visite
7550573

23-06-2022 11:08 - Cultura & Arte
[]
La tutela della biologia marina, la valorizzazione del pescato e la Legge Salvamare al centro di un interessante confronto promosso dal Libero Consorzio Comunale di Ragusa all’interno della terza edizione della Settimana dell’Ambiente.

L’importante evento di promozione delle strategie sostenibili legate alla pesca, in un contesto di promozione del mare e delle coste ragusane, si è svolto presso il Museo Civico di Storia Naturale di Comiso.

Il confronto, a cura della Delegazione siciliana dell...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
22-06-2022 17:55 - Cultura & Arte
[]
CONCLUSA LA SETTIMA EDIZIONE DI “3DRAMMI3”, IL FESTIVAL IBLEO DELLA TRAGEDIA GRECA. GRANDE CHIUSURA CON LO SPETTACOLO TEATRALE DI MANUEL GILIBERTI “ARIANNA NEL LABIRINTO”.

RAGUSA – Conclusa la settima edizione di “3drammi3 – il festival ibleo della tragedia greca”. Si è respirata un’aria suggestiva e particolare nei giorni scorsi tra le vie di Ragusa Ibla, il barocco ha fatto da culla alla culla stessa della civiltà. Miti e mitologia, drammi e sofferenze, divinità e destini già scritti. Giorni...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
22-06-2022 12:36 - Angolo dell´Arte
[]

Il pittore Fabio Salafia ha donato l’opera intitolata “Al di là del bosco” al Comune di Comiso. Il quadro è stato consegnato al sindaco Maria Rita Schembari dall’artista di Grammichele nell’occasione accompagnato da Salvatore Schembari. Sarà temporaneamente allocato nella stanza del sindaco in attesa di trovare una sede più adeguata, magari in una futura pinacoteca d’arte moderna che contenga le opere di artisti comisani o che con Comiso hanno avuto frequentazioni personali o artistiche.

L’ope...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
22-06-2022 12:50 - Cultura & Arte
[]
Dall’incontro di quattro voci nasce “Risveglio”, edizioni Storie di Libri. Gli scrittori impegnati in questo progetto sono Alessandro Fort, Luigina Parisi, Manuela Moschin e Pasquale Cavalera. Copertina di Pedro Lava. Versione cartacea al prezzo simbolico di € 3,66 al link amzn.to/3Gxaalz (spedizione gratuita con Prime).

Prefazione di Raffaella Scorrano.

Undici storie tracciano il disegno degli Autori: prendere consapevolezza della contingenza esistenziale in cui si è inevitabilmente immersi. S...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
21-06-2022 17:08 - Cultura & Arte
[]
L'Ufficio dello Stato Civile di Fiacca, ovvero l'odissea spaziale in un'amministrazione comunale del Val di Noto.

La trama per un romanzo di Camilleri o un film di Ficarra e Picone.

Da buon siciliano sono sempre rimasto entusiasmato, direi affascinato, dall'arguzia letteraria venata da fine intellettualità del maestro Andrea Camilleri e di quella cinematografica di Salvo Ficarra e Valentino Picone, arguzia coniugata con una comicità fondata sul sentire comune della gente e in parte nel confront...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
21-06-2022 11:39 - Cultura & Arte
[]
Pubblicata l’antologia dell’artista

Francesco Savatta

“Il Dono dell’Immagine/The Drawing Gift””

Esce oggi in libreria “Il Dono dell’Immagine” – “The Drawing Gift”, la monografia in lingua italiana e inglese delle opere di Francesco Savatta che raccoglie la produzione artistica dell’autore, dagli anni Duemila a oggi, con oltre 130 opere di collezioni private e pubbliche.

Autodidatta, fin da piccolo, Francesco Savatta segue la vocazione per il disegno e la pittura ispirandosi alla tradizione rina...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
DELLE COSE DI SICILIA
20-06-2022 11:59 - Rubrica DELLE COSE DI SICILIA Uomini e fatti senza tempo
[]

La granita al limone nel chiosco di Don Firili… in una Sicilia che non c’è più…

Storia, Tradizione e Ricordo di una peculiarità della nostra amata Sicilia “la Granita”

A Granita ro chioschu di Don Firili

Iu nun sacciu se esisti a filicità. Sacciu però ca esisti a granita… No passatu a brioche nun c’era e si mangiava a granita accumpagnata cu n’ filuncinu ri pani… cauru cauru, s’ancuntraunu u fuocu ro pani e a nivi ra muntagna… e accusì a jurnata a cuminciava beni…

«Chi si ricorda più della neve c...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]

invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Privacy Policy
Titolare del trattamento è l´azienda NOME, il sito web NOMESITO.IT è di proprietà e gestione della stessa. Il responsabile e legale rappresentante è il signor NOME e COGNOME. Recapiti e dati legali:

Via XXX,XX - 00000 CITTA PR - P. IVA 00000000000

Per qualsiasi informazione o istanza è possibile inviare una email a INFO@NOMESITO.IT oppure indirizzare una comunicazione scritta all´indirizzo della sede legale sopra citata.
torna indietro leggi Privacy Policy  obbligatorio

cookie