07 Febbraio 2023

" L’IMPEGNO POLITICO DI 5 GIOVANI SICILIANI..." di Salvatore Battaglia

L’IMPEGNO POLITICO DI 5 GIOVANI SICILIANI E LA SCOPERTA DELLA
PASTA CON LE SARDE IN UNA PALERMO ESUBERANTE…
Quannu a pasta che sarde è ‘nta pignata, ci voli ‘a tavula cunzata…
Era un mattino d'estate dopo che l'ultimo ansimante sbuffare della locomotiva si fu del tutto
spento nella soffice nebbia della nostra casa di mare…mia madre con cui avevo condiviso tutta la
mia vita mi apparve, in sogno, in tutta la sua meravigliosa bellezza. Mi chiese se avessi preparato
tutto. Pensai a lungo a tutte le azioni che avevo fatto per riporre ogni cosa nel grande baule. Il mio
primo giorno di scuola, la nascita del cugino Giovanni, la morte di mia nonna, ogni cosa in un posto
preciso da potervi accedere con facilità. Lei guardò nel baule dove avessi riposto il tutto, la mia
metà, e sorrise davanti al mio agitarmi nel suo ventre. Il suo viso divenne d'improvviso triste. Mi
chiese dove fossero i suoi sogni di madre. Sbottonai lentamente la camicia, erano legati ad un filo
d'oro sul mio petto per poter entrare nei suoi sogni anche dopo che dall'esistenza fosse stata
liberata… ma un rumore antistante la mia camera mi fece capire che era solo un sogno e che mi
ritrovavo a Roma con dei miei compagni di viaggio a seguire i lavori del mio partito (Il PSI: Partito
Socialista Italiano) a cui da poco avevo fatto parte come giovane simpatizzante…
Il Partito aveva organizzato il rientro da Roma per i giovani siciliani in nave con partenza dal porto
di Civitavecchia (città che avrei rivisto due anni dopo per svolgere il servizio militare…) e quindi io
ed il mio gruppo di giovani socialisti ragusani prendemmo il pullman della Cotral diretti al porto di
Civitavecchia spinti dall’entusiasmo per fare rientro a Ragusa…
Era il 7 maggio del 1975! Eravamo partiti da Civitavecchia 15 ore prima e Il buio della notte aveva intriso di
mistero tutto intorno a noi. Eravamo tutti stanchi e carichi di esperienze ed emozioni, che Ipnos dopo pochi
momenti ci avvolse nelle sue calde braccia…
Mi svegliai con un sussulto al suono di una sirena… scrutai dall’oblo della mia cabina e vidi all’orizzonte due
luci piccole e minuscole. Si alternavano e non riuscivo quasi a distinguere il loro segnale. In cabina notai
stralci di Umanità che si affannavano ancora a consumare le ultime forze rimaste tanto che Il silenzio, per
tutto il tragitto, non fu mai totale.
Sentii in sottofondo delle voci che si inseguivano da due monitor accesi e, più in profondità, il rombo sordo
e costante dei motori che si confondeva con il muggito del mare. Riposammo ancora in qualche modo ma
non fu facile non tanto per le scomodità in cui eravamo quanto per l’ansia crescente del ritorno alla madre
patria (sì per noi siciliani la terra di origine è come una madre nel senso letterale del termine…). Non ci
perdemmo l’alba sul mare. Le prime luci ci spinsero ad uscire sul ponte. Assistemmo alle manovre dei
marinai e scrutando l’orizzonte vedemmo Palermo.

Ci vennero in mente i film ambientati in questi luoghi come “Dimenticare Palermo” o “Palermo Shooting”
mentre aspettavamo di sbarcare. Tutto andò nel migliore dei modi.
Durante la permanenza a Roma, tutto il gruppo dei giovani ragusani aveva stretto amicizia con Totò
Buttitta, un giovane socialista palermitano che ci invitò a farci da cicerone e a pranzare a casa sua dove sua
madre, che era la proprietaria di una trattoria, ci avrebbe cucinato specialità siciliane… il consenso fu
unanime ed il Buttitta fu prettamente felice e orgoglioso per l’esito positivo del suo invito.
La città sembrava aspettarci. Il centro storico si presentò con straordinarie creature arboree che ci
lasciarono senza fiato come Il Ficus macrophylla di piazza Marina che disegnava bizzarre creature
altrettanto cinematografiche. Rimaneva ancora tempo per gustare la crema di pistacchi nascosta in un
cornetto… il dolce benvenuto che ci meritavamo.
Iniziammo il cammino. Strade lastricate e ampie, vicoli, palazzi decorati, merlature di fortezze arabe, ricami
di corti normanne, palme, parchi, chiese in cui si stavano svolgendo riti bizantini. Tutto ci sovrastava, ci
incuriosiva. Anche il caldo. La cappella Palatina era un sogno d’oro, piazza Pretoria era un bestiario di pietra
e acqua. Le librerie, le gioiellerie, la bellezza della Cattedrale, i richiami dei negozi, le cartoline, le
ceramiche, il profumo dei cibi e la parlata della gente ci fecero vorticare fino a confonderci del tutto. Tutto
l’insieme contribuì a spezzare i pregiudizi, che ci portavamo da semplici provinciali, sulla città e le genti del
capoluogo di regione. Le scritte sui muri scardinavano tutte le idee preconcette che avevamo, anche quelle
più resistenti. Mi si presentarono invece cari quei misteriosi autori di muri parlanti palermitani, sono stati la
voce che speravo di incontrare.
Camminando per circa due ore per vicoli e palazzi ci ritrovammo davanti alla Trattoria i Due Mori… era la
trattoria di famiglia del Buttitta.
Erano circa le 13:30 e oltre alla stanchezza del viaggio era sopraggiunta la fame … e accettammo volentieri
l’invito del giovane compagno.
Davanti alla trattoria dei Due Mori era esposto il Menù del giorno con un disegno al margine alquanto
originale: un maialino seduto a tavola con un tovagliolo legato al collo… (il Buttitta ci disse che era stata
un’idea del nonno fondatore della Trattoria e che la sua famiglia per rispetto ancora lo esponeva ai clienti
incuriositi…). Il menù della trattoria proponeva Pasta con le sarde , Caponata, Pane panelle e crocchè e
Anelletti al forno e come dolce veniva servita la cassata siciliana…
La scelta cadde semplicemente sulla pasta con le sarde e la cassata siciliana… io che non avevo mai
mangiato questo piatto ero abbastanza incuriosito sulla bontà del primo piatto proposto.
La madre del Buttitta “Donna Filumena Martorana” dopo averci strapazzati e abbracciati in modo energico
e irruente ci lasciò con un buon vino locale per brindare alla nostra amicizia e al sodalizio delle due città
Ragusa e Palermo…
Dopo il brindisi venne a trovarci il padre di Totò Buttita, don Alfio che avendo saputo che eravamo di
Ragusa e che sconoscevamo l’origine della ricetta della pasta con le sarde, ci erudì dandoci sicuramente una
versione tutta sua della vera ricetta originale…
“Dunque, ragazzi, vi racconto come nacque la storica ricetta altamente mediterranea, che cosa racconta la
leggenda sul suo “inventore” Onofrio Tirella e come si prepara questo famoso piatto nella tradizione
palermitana…
Il procedimento descritto è esattamente quello di mia nonna Paola Cicala, considerata bellissima da ragazza
assieme alla gemella Carolina, nata a Ispica proprio dalle vostre parti e trasferita e vissuta a Palermo fino
alla prima metà degli anni ’50. Il procedimento nella preparazione della pasta con le sarde venne
tramandato a mia mamma Francesca Lucia Licata che riscuoteva grande approvazione tra parenti e clienti.

In particolare, la pasta con le sarde, affettuosamente soprannominata da noi a Palermo “pasta c’a
munnizza”, è condita anzitutto con il finocchietto selvatico, che in gran parte del mondo non viene neppure
raccolto, e le sarde che a Napoli vengono usate come esche per altri pesci, mentre in altre parti, Palermo
compresa, vengono talvolta ributtate a mare per varie ragioni. Ma il Buttitta passò immediatamente ad
elencarci in modo dettagliato gli ingredienti secondo la ricetta di famiglia…
La base di tutto sono i Bucatini conditi con Sugo di sarde fresche e finocchietto selvatico, serviti con del
pangrattato croccante in superficie (Muddica atturrata, in siciliano). La pasta con le sarde preferibilmente
può essere preparata da marzo a settembre, durante il periodo delle sarde, ma la tradizione vuole che
venga preparata il 19 marzo, Festa di San Giuseppe.
Noi nella Trattoria dei Due Mori la prepariamo in questo modo, l’unica “camurrìa” (come direbbe
Montalbano!) è pulire le sarde che devono essere perfettamente diliscate. Per fortuna, molte pescherie le
vendono già pulite. Per il resto ci servirà solo un po’ di Pazienza e Dedizione: fare la pasta con le sarde, per
noi dei Due Mori, è un Rito! La cosa più importante è la preparazione di un buon Soffritto con cipolla,
estratto di pomodoro, uva passa e pinoli. Al soffritto noi aggiungiamo il finocchietto selvatico e lasciamo
cuocere tutto insieme. Alla fine, si aggiungono le Sarde e il tutto si mescola con la pasta,preferibilmente
Bucatini! Una volta pronta, la pasta con le sarde può essere mangiata al momento o fritta in padella in un
secondo momento. Una scelta difficilissima!”
Improvvisamente arrivarono due giovani camerieri con una moltitudine di piatti, proprio in direzione del
nostro tavolo e fu così che il padre del Buttitta terminò di raccontarci le origini della sua ricetta e ci augurò
un buon appetito grande come una casa…
Fu veramente un pranzo luculliano e il palato di tutti noi fu altamente soddisfatto che ancora oggi a
distanza di molti lustri ripensando a quel pranzo, rievoco i sapori e gli odori della pasta con le sarde della
trattoria dei Due Mori della famiglia Buttitta.

Salvatore Battaglia
Presidente Accademia delle Prefi
Notizie Flash
MODICA . IL 7 FEBBRAIO STAGE PER GUIDE TURISTICHE
RAGUSA - CHIUSA IL 30 GENNAIO LA CACCIA 2022 / 2023
ISPICA - VIRTUS ISPICA SCONFITTA IN CASA DAL CITTA’ DI TAORMINA
RAGUSA - PER FIRRINCIELI (M5S) IN AUMENTO FURTI A MINICAR IN SOSTA DAVANTI AL LICEO " FERMI "
MODICA - PRUDENZA PER GLI AUTOMOBILISTI A CAUSA DEL FREDDO
IBLA - PROROGA PASS Z.T.L.
RAGUSA - BONUS SOCIALE TARI 2023
MODICA - I LAVORATORI DELLA SpM DA 4 MESI SENZA STIPENDIO
06-02-2023 17:45 - Cronaca Locale
[]
Il Commissario Straordinario del Libero Consorzio Comunale di Ragusa, Salvatore Piazza, ha voluto complimentarsi con il Corpo della Polizia Provinciale perché, nonostante l'organico esiguo, ha garantito la continua presenza in tutto il territorio provinciale, conseguendo risultati significativi.

Va in archivio una stagione molto travagliata caratterizzata da ricorsi, provvedimenti del Tribunale Amministrativo Regionale, sospensioni e modifiche al calendario venatorio regionale, che hanno reso ...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
06-02-2023 14:08 - Attualità
[]
L𝐚 𝐛𝐞𝐧𝐞𝐝𝐢𝐳𝐢𝐨𝐧𝐞 𝐝𝐞𝐥 𝐯𝐞𝐬𝐜𝐨𝐯𝐨 𝐚𝐥𝐥𝐞 𝐦𝐚𝐦𝐦𝐞 𝐞 𝐚𝐢 𝐧𝐞𝐨𝐧𝐚𝐭𝐢
Le comunità delle suore e dei frati carmelitani adottano una mamma
che decide di rinunciare all’interruzione della gravidanza

La benedizione del vescovo alle mamme e ai neonati. Nei reparti Ostetricia e Neonatologia degli ospedali Giovanni Paolo II di Ragusa e Guzzardi di Vittoria si è rinnovato l’appuntamento che caratterizza la celebrazione della Giornata per la vita. In entrambi i presidi ospedalieri, i volontari del Centro di Aiuto alla Vita...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
06-02-2023 12:57 - Politica
[]
RACCOLTA DIFFERENZIATA, FINANZIATO A ISPICA UN PROGETTO A VALERE SUI FONDI DEL PNRR PER L’AMMONTARE DI 830MILA EURO. IL CONSIGLIERE MONACA: “ORGOGLIOSO DI AVERLO PREDISPOSTO, CURATO E FATTO APPROVARE IN GIUNTA”

Finanziato a Ispica un progetto a valere sui fondi del Pnrr per l’ammontare di 830.000 euro finalizzato al miglioramento e alla meccanizzazione della raccolta differenziata. A darne comunicazione il consigliere comunale di CambiamoDavveroIspica, Paolo Monaca, che, quand’era assessore al...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
03-02-2023 11:59 - Attualità
[]
Alle Urne in Sicilia per le Elezioni Comunali, si vota il 28 e 29 maggio: ecco dove Alle urne Catania, Ragusa, Siracusa e Trapani

Domenica 28 e lunedì 29 maggio si andrà al voto per le Amministrative in 129 Comuni siciliani. Lo ha deciso la giunta regionale, guidata da Renato Schifani, nel corso della riunione di oggi. Il 28 maggio si voterà dalle 7 alle 23, mentre il giorno successivo dalle 7 alle 15. L’eventuale turno di ballottaggio nei Comuni più grandi si terrà l’11 e il 12 giugno.

Le date...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
03-02-2023 17:39 - Attualità
[]
3 febbraio 2023

“Eat to meet” domani al Pietre nere resort di Modica

E’ l’evento promosso da Cna Sicilia e dal raggruppamento

Giovani imprenditori. Ci sarà il presidente nazionale Gualandi

La Cna territoriale di Ragusa ospita, domani, sabato 4 febbraio, l’evento denominato “Eat to meet”, all’insegna di “Eat, meet, enjoy your business!” promosso dalla Cna Sicilia alla presenza del presidente nazionale dei giovani imprenditori, Simone Gualandi. L’appuntamento, a partire dalle 10, si terrà al Pietre...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
03-02-2023 16:48 - Politica
[]
ASSEMBLEA AD ACATA PER CHIEDERE VERITA' E GIUSTIZIA PER DAOUDA DIANE E DIRITTI PER TUTTE E TUTTI
Domani 4 febbraio, a piú di sette mesi dalla scomparsa di Daouda Diane, si terrà ad Acate (RG) a partire dalle ore 17:00, un’assemblea aperta presso il centro Passpuort per non fare calare il silenzio su una vicenda drammatica e dai contorni inquietanti. Un’iniziatica pubblica per far emergere con forza i bisogni e le condizioni dei lavoratori e delle lavoratrici che vivono le condizioni di sfrutta...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
02-02-2023 17:19 - Istruzione e Formazione
[]
Istituzione della sezione del Nautico nella scuola di Vittoria

Si crea una nuova offerta formativa per gli studenti del comprensorio per il prossimo anno scolastico 2023/24. Nascerà infatti, l’istituto di istruzione Nautica. Con decreto assessoriale della Regione Siciliana n. 119/Istr del 01 Febbraio 2023 è stata ufficializzata la nascita dell’Istituto Nautico a Vittoria. Il Sindaco Francesco Aiello e l’assessore alla Pubblica istruzione, Filippo Foresti, hanno dichiarato: “Diventa realtà la ...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
02-02-2023 15:56 - Istruzione e Formazione
[]
Scuola: Rizza (Flc Cgil Sicilia), altro che gabbie salariali e autonomia, servono i riscaldamenti

Palermo, 02 febbraio 2023 – “Mentre il governo discute di gabbie salariali e di autonomia differenziata, i nostri studenti soffrono il freddo a causa dei continui guasti agli impianti di riscaldamento”. Lo dichiarano i segretari della Flc Cgil Sicilia, Adriano Rizza, e della Flc Cgil Palermo, Fabio Cirino.
“Bisogna prendere atto – argomentano – delle pessime condizioni in cui versano le nostre stru...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
02-02-2023 12:37 - Attualità
[]
“Quando la comunicazione non è un optional”

Sono ormai anni che Lo Scontrino sospeso si dedica alla solidarietà portando avanti diversi progetti di sostegno socio-culturale, una solidarietà a 360° che include ogni tipo di richiesta, come da promessa storica fatta nel 2020 quando, come a siglare un patto, l’ideatrice affermò: Saremo presenti nelle vostre esigenze, fino a che l’ultima famiglia non avrà più bisogno di noi.

E quando si tratta di TENDERE LA MANO, noi ci siamo sempre.

Capita, dunque,...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
02-02-2023 10:50 - Cronaca Locale
[]
Comiso: tre giovani denunciati dalla Polizia di Stato per ricettazione di un’autovettura. Eseguita anche una misura detentiva per mesi 9 a carico di un soggetto del luogo per reati in materia di stupefacenti

La notte tra sabato e domenica gli agenti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Comiso hanno denunciato in stato di libertà tre giovani, di cui uno straniero, per ricettazione.

Nei fatti, il proprietario dell’autovettura, accortosi del furto del proprio veicolo che aveva parcheggiato d...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
ANGELO GIGLIO FOTOGRAFIA
ANGELO GIGLIO FOTOGRAFIA
06-02-2023 18:02 - Angolo dell´Arte
[]
La vittoriese Milena Nicosia, poliedrica artista, che spazia dalla pittura alla scultura con le sue opere, è stata selezionata tra 10.000 artisti in tutto il mondo e si è classificata tra i primi 10 nel " Singulart awards 2023 ". Milena Nicosia, nota per le numerose mostre e per le varie performances artistiche in Italia e all'estero, ha ottenuto questo prestigioso riconoscimento, che arricchisce il suo curriculum personale e l'intera cultura artistica iblea.
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
06-02-2023 12:44 - Attualità
[]
Marco Guccione ed il suo concerto di beneficenza a supporto delle persone affette da Alzheimer

“Il mio obiettivo è non solo trasmettere emozioni ed allegria attraverso la musica ma anche destinare l’intero ricavato del mio concerto all’Associazione Alzheimer affinché il tutto possa essere d’aiuto a quelle persone affette da questa brutta malattia”. Risponde così Marco Guccione, ragazzo trentunenne comisano, alla domanda su quale sarà il suo prossimo progetto musicale. Laureato in Economia pres...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
02-02-2023 11:13 - Cultura & Arte
[]

Termini Imerese, si parla degli insediamenti negli Iblei durante il Medioevo al Corso promosso da BCsicilia

Si terrà sabato 4 febbraio 2023 alle ore 16,30 la nuova lezione del Corso di Archeologia Medievale promosso da BCsicilia, in collaborazione con il Dipartimento Culture e Società dell’Università di Palermo, il Museo Civico, l’Università Popolare Termini Imerese e la Parrocchia San Nicola di Bari. Dopo la presentazione di Alfonso Lo Cascio, Presidente regionale di BCsicilia, è prevista la ...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
02-02-2023 12:27 - Attualità
[]
L’importanza del ‘contatto fisico’ per l’essere umano

Ho appena letto che una ragazza 19enne è stata trovata impiccata nei bagni dell'università a Milano. Nella sua borsa è stato trovato in biglietto ove ha scritto: "ho fallito negli studi".
Questo è il frutto delle pressioni sociali che purtroppo ci inculca la società odierna.
Ma in questo mio scritto voglio analizzare questo tragico evento da un altro punti di vista.
Ci troviamo in una società altamente tecnologica, ma altrettanto apatica e pri...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
01-02-2023 11:26 - Cultura & Arte
[]
Nuovo allestimento per una sala del Museo del Costume

“Asia – Africa. 8 Paesi tra colori, disegni, decori e lucentezze” è il tema del nuovo allestimento di una sala del Mu.De.Co che racconterà la ricchezza della diversità culturale di Afghanistan, Pakistan, Siria, Egitto, Algeria, Gambia, Senegal e Somalia.

“L’abito tradizionale, – afferma il direttore del Mu.De.Co., Nuccio Iacono - oltre ad essere un legame inscindibile con la propria terra di origine, è una vera e propria forma tessile di co...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
01-02-2023 11:19 - Eventi
[]
Musikanten Ttributo a Franco Battiato con la prima edizione di “E io…avrò cura di te”

Domenica 29 gennaio, presso il teatro del Sacro Cuore di Gesù di Ragusa, è andata in scena la prima fortunata edizione del concerto in favore delle famiglie in difficoltà organizzato dal gruppo musicale ragusano Musikanten Tributo a Franco Battiato, sostenuto dalla Caritas Diocesana e la Curia di Ragusa. Il pubblico strabordante, arrivato in quantità nettamente superiore alla capienza del teatro stesso in ris...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
29-01-2023 18:37 - Cultura & Arte
[]
La Chiesa della Madonna di Loreto (dello Reto), un “fantasma” nel territorio modicano, già extra-moenia. Ovvero come la perduta memoria cittadina possa creare “mostri” storici e socio-culturali. Da qualche giorno si è aperta “la caccia” alle origini e allo stato attuale della Chiesa di Nostra Signora di Loreto, da sempre indicata orbitante nell'area di quello che comunemente è detto il quartiere “do ritu”, che toponomasticamente potrebbe aver preso proprio origine dall'insediamento del rito m...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
17-01-2023 12:24 - Angolo dell´Arte
[]
MILANO 24 maggio: Un ricordo dello scultore Biagio Frisa.

Erano gli anni '56, '57, '58: frequentavo assiduamente a Comido (RG) la bottega dello scultore Biagio Frisa, che aveva trasformato in una bottega di ceramica non sapevo cosa, nonostante questo rimanevo catturato dai colori e dalle forme che avevo notato in una mostra al circolo " Amici dell'Arte" , dove mio padre era custode.

Frisa era un abilissimo scultore, ma soprattutto un imprenditore eccellente. Lo dico adesso con cognizione di cau...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
DELLE COSE DI SICILIA
Utenti Online
6

Visitatore Numero
2159263

totale visite
8319751


invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Privacy Policy
Titolare del trattamento è "Piparo Girolamo", il sito web ecodegliblei.it è di proprietà e gestione della stessa. Il responsabile e legale rappresentante è il signor Piparo Girolamo. Recapiti e dati legali:

Via Generale Cascino, 50 - 97013 Comiso (RG)

Cod. Fiscale: PPRGLM48L19C927D

Per qualsiasi informazione o istanza è possibile inviare una email a girolamopiparo@gmail.com oppure indirizzare una comunicazione scritta all'indirizzo della sede legale sopra citata.
Informativa privacy aggiornata il 11/01/2023 00:00
torna indietro leggi Privacy Policy
 obbligatorio

cookie