09 Agosto 2022
Categorie

" MARGHERITA MARGANI NICOSIA " a cura della prof/ssa Laura Barone

Margherita Margani Nicosia
Margherita Margani Nicosia




Leggendo l’affettuosa biografia di Margherita Margani, scritta da una sua amica, Evelina Garofalo Iuculano e pubblicata dalla F.I.D.A.P.A di Ragusa nel 1977, non si può che condividere la frase di George Eliot , scrittrice inglese dell’800, citata nella prima pagina:

“Potete provare ma non riuscirete mai ad immaginare che cosa significhi sentire dentro di voi la forza del genio come un uomo e soffrire la schiavitù di essere donna “

Margherita Margani nasce il 17 Settembre 1900 a Castellamonte, in provincia di Torino.

La madre, Maria Pollino, è figlia di un industriale della ceramica, il padre, Giuseppe, compositore e direttore d’orchestra, discende da un’antica e facoltosa famiglia di Niscemi.

L’infanzia di Margherita si svolge tra Sicilia e Piemonte.

Studia a Torino e consegue la maturità classica a soli 16 anni con la licenza d’onore.

Vorrebbe studiare Ingegneria, ma le leggi del tempo non glielo permettono.

Dotata di una voce di soprano, vorrebbe intraprendere la carriera artistica, ma, nonostante l’esito positivo dell’audizione alla Casa Ricordi, è proprio il padre musicista a scoraggiarla, per le amarezze che lui stesso aveva dovuto soffrire nel mondo del Teatro.

Si laurea in Lettere Classiche a vent’anni con il massimo dei voti e la lode, consegue il diploma di magistero con 50/50 e dichiarazione di eminente attitudine all’insegnamento di Greco nei licei.

La sua aspirazione è insegnare in un Liceo Classico di una grande città del Centro Nord, ma, pur essendosi classificata terza in un concorso a cattedre nazionale, non viene neppure inserita nella graduatoria e la cattedra viene assegnata ad un docente di sesso maschile.

Nel 1921 comincia la sua carriera di insegnante a Torino nell’Istituto Nazionale Figlie di militari, la prosegue al Ginnasio pareggiato di Orvieto, e nel 1924 prende servizio come titolare di Latino e Greco nel Liceo di Noto, dove rimarrà sino al 1931.

Qui conosce il professor Paolo Nicosia, critico letterario, dantista di fama nazionale, poeta e finissimo traduttore di poeti latini, che sposerà nel 1931.

Si dice che dietro un grande uomo c’è sempre una grande donna, ma deve essere una grande donna che sappia stare nell’ombra . E questo non è il caso di Margherita Margani.

Si dice pure che una donna d’ingegno non può essere compresa da un uomo mediocre, ma s’illude, se cerca l’intesa con un uomo a lei pari.

Se i condizionamenti della tradizionale ripartizione dei ruoli funzionano ancor oggi, tanto più difficile doveva essere negli anni trenta riuscire a conciliare le aspirazioni di una mente colta con la quotidianità dei compiti domestici che, secondo molti uomini, e, purtroppo, anche molte donne, dovrebbero pienamente appagare una donna che ha scelto il matrimonio.

Le incomprensioni amareggiano la vita coniugale della Margani e la costringono a separarsi dal marito per brevi periodi e poi definitivamente dopo la tragica morte del figlioletto Giuseppe, di appena quattro anni, nel 1942.

Ma le rinunce e le sofferenze che caratterizzano il suo “privato” non riescono a domare la tempra di questa donna che si dedica con grande amore ed entusiasmo ai suoi figli, ai suoi studenti, alla ricerca.

Insegna dal 1931 al 1937 nel Liceo Classico di Ragusa, riuscendo a trasmettere ai suoi allievi una vera passione per la cultura classica.

Scrive Carmelo De Petro :“Nel 1937 Margherita Margani Nicosia si trasferisce al Liceo Classico ‘Giosuè Carducci’ di Comiso che nasce proprio in quell’anno e acquista lustro (e questo senza iattanza campanilistica) a livello nazionale, proprio perché docente di Italiano e Latino è Paolo Nicosia e docente di Latino e Greco è Margherita Nicosia Margani.”

E ancora:

“Margherita Nicosia Margani fu comisana , non per nascita ma per elezione ,perché in questa città ebbero radici i suoi figli, la sua vita di studiosa, di docente e quivi riposano le sue ossa . Quivi, per più di vent’anni, insegnò Latino a metà dei Comisani, perché all’altra metà lo insegnò il marito in un tempo in cui nelle scuole i docenti insegnavano e gli alunni studiavano…”

A questo periodo risale anche il suo impegno politico nelle file della Democrazia Cristiana e la partecipazione, in qualità di consigliere ed assessore, all’amministrazione del Comune di Comiso.

Da un testimone abbiamo sentito raccontare che i suoi interventi in Consiglio Comunale cominciavano con una frase in greco antico!

La sua attività di docente si affianca fin dall’esordio a quella di saggista.

Notevole per qualità e varietà di discipline la sua produzione di opere che testimoniano una raffinata cultura classica e un inconfondibile gusto.

Dopo un silenzio della durata di otto anni vedono la luce i suoi scritti in lingua latina .

Gli scritti che le procurano maggiore fama sono “Sprazzi di luce sulla lingua etrusca” del 1951 e “Casmene ritrovata?” del 1955.

Dopo un lento, paziente e circostanziato studio che la impegna per diversi anni, alla fine del 1953 comunica al mondo scientifico l’esistenza, a quota 643 dei Monti Iblei soprastanti Comiso, dei resti di una città rispondente ai presupposti storici, strategici ed archeologici della misteriosa Casmene, antica colonia greca vanamente cercata nella zona ,prima da Paolo Orsi e poi da Biagio Pace

Riceve le congratulazioni di eminenti rappresentanti del mondo scientifico, tra i quali non mancano le rivalità, infatti qualcuno la mette in guardia dal pericolo di farsi strappare il merito della scoperta.

A questo ritrovamento è legato il tenace impegno della Margani per realizzare nella nostra provincia un museo archeologico.

L’intensa attività scientifica e divulgativa legata all’archeologia non le impedisce di superare brillantemente nel 1955 il concorso a preside.

I membri della Commissione, che ne conoscono la fama, le chiedono per quale motivo si sia ‘AUTOSEPOLTA’, adattandosi ad insegnare in un liceo di provincia.

Torna al Liceo Classico Umberto I di Ragusa, dove ritrova, tra i professori più validi, alcuni suoi alunni, e si sente circondata da tanta stima e affetto.

Nel 1968 si ritira in pensione e si dedica al completamento della sua grandiosa opera sull’Etrusco.

Nessuna onorificenza le viene attribuita dal Ministero alla Pubblica Istruzione ma il Liceo Classico Umberto I “…quasi offeso per la carenza pubblica le offre una medaglia d’oro con incisa la dedica Eximiae magistrae matrique singulari 1924-1967” e una pergamena con una iscrizione in latino composta dal suo allievo Carmelo Minardi, stimatissimo docente di Latino e Greco.

E’ questa una delle poche grandi gioie della sua vita terrena.

Il 19 Maggio del 1971 muore, per le complicazioni seguite ad un intervento chirurgico.

Rimane incompiuta la sua più grande e preziosa opera alla quale aveva dedicato molti anni “Iscrizioni etrusche”, un volume di quattromila pagine manoscritte,

“Nonostante la grandezza del suo ingegno…. scrive Evelina Iuculano ”…era una donna semplice, bisognosa d’affetto, non faceva mai inutile sfoggio della sua profonda cultura e sapeva adattarsi a tutti i livelli; molto estroversa, riusciva sempre col suo vivo senso dell’humour a sdrammatizzare tutte le situazioni, anche le più incresciose”

I principi a cui informava la sua esistenza e che inculcava ai suoi figli erano “scienza e coscienza” “giustizia, verità e carità”.

Laura Barone


Nelle foto la preside Margherita Margani Nicosia e una pubblicazione del prof. comisano Carmelo Depetro sulla Margani Nicosia




Notizie Flash
MODICA - CONTROLLO CICLOMOTORI E INQUINAMENTO ACUSTICO
RAGUSA - PER LA CGIL INACCETTABILE IL CONTRATTO AIAS
RAGUSA - IL SINDACO SUL MANCATO RICONOSCIMENTO DI " SPIGHE VERDI 2022 "
RAGUSA - " RAGUSA AL CENTRO " E L'APERTURA DEL MUSEO ARCHEOLOGICO
ISPICA - VERTENZA DEL PERSONALE COMUNALE: COMUNICATO DELLA CGIL.
NOTO - CANTINA MARILINA CONTRO I MEGA FOTOVOLTAICI
RAGUSA - CONTROLLI INTERFORZE IN CENTRO STORICO
04-08-2022 17:18 - Economia
[]
Dipasquale (PD): “Grazie ad un emendamento, saranno erogate le pensioni integrative agli ex dipendenti ASI”

Grazie ad un emendamento sostenuto dal sottoscritto, dall’on.le Cafeo e dall’on.le Foti, saranno erogate le pensioni integrative ai lavoratori ex ASI.

Una questione che si è trascinata per tutte la legislatura, una evidente ingiustizia a carico di questi lavoratori, per la quale, spesso avevamo tentato di intervenire anche come partito.

Nelle more di una soluzione del caso, i lavoratori ex...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
04-08-2022 16:50 - Politica
[]

Circolo di Scicli di " Diventerà bellissima "

Scicli, 04/08/2022

Rifiuti Urbani: Marino vince col Cittadino

I rifiuti urbani sono un problema. Ma a Scicli la stiamo gestendo decentemente. Merito di Mario Marino e anche del singolo Cittadino.

La situazione rifiuti degenera sempre più: noi vediamo solo la cima della montagna, ma sotto sotto ci sarà l’indicibile. In Estate, poi, con l’aumento della raccolta, si deborda oltre i limiti e si va dritti verso il precipizio.

Pur con timore per la nostra i...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
03-08-2022 12:39 - Economia
[]
PERFORMANCE 2019, INDENNITA’ DI RISULTATO, RIPARTIZIONE

DEL FONDO 2021: LA FP CISL COMUNICA LE NOVITA’ PER IL PERSONALE DEL COMUNE DI ISPICA DOPO IL CONFRONTO CON IL SINDACO

Le Rsu della Fp-Cisl, sotto la supervisione della segreteria generale guidata da Daniele Passanisi, hanno incontrato il sindaco di Ispica, Innocenzo Leontini. Si è trattato di un confronto di notevole spessore anche alla luce delle rilevanti problematiche sollevate dal personale negli ultimi mesi. La segreteria generale era...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
02-08-2022 11:48 - Istruzione e Formazione
[]
A scuola di Ecologia fluviale

Monitoraggi e ricerche fortemente innovativi di Ecologia Fluviale svolti in collaborazione tra l’I.I.S. “G. Ferraris” di Ragusa, ed i biologi dell’RTP “Macrostigma siciliana” (Antonino Duchi e Monica Giampiccolo) nell’ambito del progetto “Implementazione dell’incubatoio per l’allevamento, la salvaguardia e la conservazione della Trota macrostigma (Salmo cettii)” promosso dal Dipartimento Pesca della Regione Sicilia, ente attuatore il Libero Consorzio Comunale di R...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
31-07-2022 18:03 - Attualità
[]

Mercoledì 3 agosto, alle ore 17.00, prenderà avvio la seconda edizione della manifestazione “Percorsi al crepuscolo” che prevede visite guidate a cura dell’Associazione delle Guide Turistiche della Provincia di Ragusa (AGT Ragusa) presso il Parco Archeologico di Cava Ispica e il Convento della Croce a Scicli.

L’iniziativa, patrocinata dal Parco Archeologico di Camarina – Cava Ispica mira a promuovere e far conoscere ai visitatori, previo un piccolo contributo, i siti archeologici e i monumenti...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
29-07-2022 18:00 - OBITUARY
[]
Si é spento il prof. Sebastiano Dibenedetto: era nato a Monterosso Almo 76 anni fa. Laureato in Lettere, il prof. Dibenedetto aveva partecipato, sin da giovane, alla vita politica della sua città e si era distinto per impegno e competenza: aveva ricoperto a Monterosso la carica di sindaco, militando nelle fila della Democrazia Cristiana. Trasferitosi a Ragusa, con l'avvento della " II Repubblica " aveva seguito le orme di Berlusconi e aveva raggiunto in " Forza Italia " posizioni di rilievo ...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
29-07-2022 12:55 - Economia
[]
Non vi sarà alcun aumento della TARI per il 2022, anzi sarà operata una riduzione per le utenze domestiche del 26%, mediamente. A comunicarlo, l’assessore alle tasse e tributi, Manuela Pepi. “Grazie al decreto ministeriale n. 50/2022 del 15 luglio 2022, possiamo alleggerire i costi della TARI ai cittadini di Comiso”.

“ E’ veramente motivo di soddisfazione potere dare questa notizia alla città – commenta l’assessore Pepi – alla quale poche settimane fa, per motivi di trasparenza e correttezza ...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
ANGELO GIGLIO FOTOGRAFIA
ANGELO GIGLIO FOTOGRAFIA
Utenti Online
9

Visitatore Numero
1981348

totale visite
7692643

07-08-2022 12:22 - Eventi
[]
DONNAFUGATA FILM FESTIVAL PER UNA SERA AL PARCO ARCHEOLOGICO DI KAUCANA. GRANDE PARTECIPAZIONE TRA MASTERCLASS, FILM, DOCUMENTARI. SI RITORNA AL CASTELLO DI DONNAFUGATA PER LA CONCLUSIONE CON OSPITE PAOLA QUATTRINI.

Un numerosissimo pubblico ieri sera per il DonnaFugata Film Festival, eccezionalmente al parco archeologico di Kaucana, ospite del Kau Fest diretto da Maurizio Nicastro. Grande partecipazione per la masterclass con la costumista Daniela Ciancio alla presenza del direttore artistico...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
07-08-2022 12:08 - Eventi
[]
Sabato 6 agosto arriva la Promenade, una passeggiata musicale a Ragusa

Prosegue la prima edizione del Festival Internazionale della Chitarra “El Lanto de la Guitarra” di Ragusa.
Dopo le prime due serate all’interno dell’Atrio del Centro Commerciale Culturale il Festival Internazionale della Chitarra invade le strade della città di Ragusa, alla scoperta dei palazzi e dei cortili più affascinanti.

L’evento, con ingresso gratuito, partirà alle ore 18.00 dal Centro Commerciale Culturale, con il con...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
02-08-2022 12:44 - Eventi
[]
APPLAUSI E GRANDE SUCCESSO PER LA COMPAGNIA GODOT E “I GIGANTI DELLA MONTAGNA” DI PIRANDELLO, SPETTACOLO DELLA 12^ EDIZIONE DI PALCHI DIVERSI ESTATE 2022. SI TORNA IN SCENA NEL FINE SETTIMANA CON "L'AVARO".

RAGUSA – Lunghi applausi scroscianti per i fantastici attori della Compagnia teatrale G.o.D.o.T. e la loro rappresentazione de “I giganti della montagna” di Pirandello, spettacolo inserito nel cartellone di “Palchi Diversi Estate 2022”. Una intensa messinscena e una profonda interpretazion...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
02-08-2022 12:32 - Angolo dell´Arte
[]
(Sicilia – Ragusa) Pozzallo, 3 agosto – 3 settembre 2022

Frazioni di Infinito

Giuseppe Colombo, Giuseppe Costa, Giorgio Distefano, Marilina Marchica, Ettore Pinelli, Salvo Rivolo, Alessia Scarso, Federico Severino, Giuseppe Vassallo, Giovanni Viola, Vlady (Art)

a cura di Giovanni Scucces

Dal 3 agosto al 3 settembre 2022

vernissage mercoledì 3 agosto ore 19.30

SACCA gallery – Via Mazzini 56 – Pozzallo (Ragusa)

Che aspetto ha l’infinito? Difficile dirlo in maniera univoca. Tuttavia, prova a darne una ...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
30-07-2022 12:52 - Angolo dell´Arte
[]
“Gli artisti incontrano la storia e la magia nel castello di Cefalà Diana”

16 agosto 2022

Inaugurazione

2ª Collettiva internazionale d’arte

Dopo cinque anni tornano al Castello di Cefalà Diana oltre 60 artisti provenienti da Malta, Ungheria, Russia, Danimarca, Germania, Bosnia Erzegovina ed Italia per la seconda collettiva internazionale d’arte denominata “Gli artisti incontrano la storia e la magia del Castello di Cefalà Diana” con la relativa inaugurazione prevista martedì 16 agosto alle ore 18...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
29-07-2022 11:22 - Eventi
[]

Le “Notti di BCsicilia”. Isola delle Femmine: visita guidata in notturna alla Casa Museo “Joe Di Maggio”

Nell’ambito della manifestazione “Le Notti di BCsicilia” si terrà lunedì 1 agosto 2022 alle ore 22,00 a Isola delle Femmine la visita guidata in notturna alla Casa Museo “Joe Di Maggio”. L’appuntamento è in Via Cutino, 14. Ingresso gratuito. L’iniziativa è organizzato dalla Sede di Isola delle Femmine di BCsicilia e dall’Associazione Isola Pittsburg Forever. E’ necessaria la prenotazione. T...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]
DELLE COSE DI SICILIA
27-07-2022 15:59 - Rubrica DELLE COSE DI SICILIA Uomini e fatti senza tempo
[]
Sabbinìrica: una parola siciliana che ti faceva sentire odore di casa

Oggi riscopriamo un Saluto Antico...

Il Saluto Antico è "Sabbenerica a Vossia"; un saluto utilizzato sino agli anni '50-'60 dai Nostri Antenati Siciliani (Nonni, Bisnonni ecc.…). Questo Saluto si usava in tutti i momenti della giornata, specialmente la mattina o quando ci si incontrava per strada; esso esprimeva una forma di Benedizione.

A questo Saluto si rispondeva solitamente con: “Santu e Riccu !” (traduzione: “Che tu sia ...
[icona per inviare a un amico] [icona per stampare] [icona di Facebook] [icona di Twitter] [icona di WhatsApp]

invia a un amico
icona per chiudere
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Privacy Policy
Titolare del trattamento è l´azienda NOME, il sito web NOMESITO.IT è di proprietà e gestione della stessa. Il responsabile e legale rappresentante è il signor NOME e COGNOME. Recapiti e dati legali:

Via XXX,XX - 00000 CITTA PR - P. IVA 00000000000

Per qualsiasi informazione o istanza è possibile inviare una email a INFO@NOMESITO.IT oppure indirizzare una comunicazione scritta all´indirizzo della sede legale sopra citata.
torna indietro leggi Privacy Policy  obbligatorio

cookie