24 Luglio 2021
Categorie

MODICA - INTERROGAZIONE DI IVANA CASTELLO SULL'IGM

Mitt. Ivana Castello Consigliere comunale del PD. Al Sindaco del comune di Modica Sua sede OGGETTO: ritardi a ripetizione nel pagamento del personale dell’IGM: interrogazione urgente. Carissimo Sindaco, l’IGM Rifiuti Industriali s.r.l. di Modica e il suo personale hanno lamentato, direi ab-origine, una certa incostanza nel pagamento delle retribuzioni mensili. Un esempio dell’andamento è costituito dai fatti accaduti tra il 23 aprile e il 20 luglio 2021, che le ricostruisco pari pari attraverso la corrispondenza intercorsa tra il Comune, le Organizzazioni sindacali e la IGM. Può essere utile per capire come siamo messi in questo momento col servizio di pulizia della città e, sopratutto, quali certezze di regolarità della retribuzione mensile siamo in grado di offrire. Con nota del 23 aprile 2021 la rappresentanza sindacale CGIL, FIT-CISL, UILTRASPORTI, lamenta il mancato pagamento delle retribuzioni di marzo 2021. Tre giorni dopo, il 26, la IGM comunica di avere un credito scaduto e riconosciuto di un milione di euro, oltre a imprecisate somme oggetto di contestazioni e interessi di mora, quest’ultimi maturati e fatturati. Lo stesso 26 aprile le Organizzazioni sindacali scrivono al Comune e all’IGM di avere appreso, attraverso la nota IGM prot. n. 852 del 26 aprile 2021, che il Comune ha pagato un acconto il cui importo però non è stato loro comunicato, per cui sono nell’impossibilità di calcolare il residuo, se ve n’è, del debito comunale. Scontato che il debito non fosse stato estinto, chiedono un incontro col sindaco e con la IGM per definirne l’entità e le modalità di saldo. In data anteriore al 3 maggio 2021 la sottoscritta ha presentato interrogazione in merito alle ragioni per cui non sono stati pagati gli stipendi di marzo, il milione anzidetto e gli interessi di mora maturati. Le sue risposte, com’è noto, non sono riscontrabili. Il primo maggio 2021 le surrichiamate organizzazioni sindacali chiedono un incontro urgente alla IGM per discutere del mancato pagamento della retribuzione di marzo: «I dipendenti hanno ricevuto un acconto pari al 50% della retribuzione, ad oggi nonostante siano trascorsi quasi 20 gg (…) non vi è ancora certezza di quando venga » retribuita la restante parte. «Nelle more si proclama lo stato di agitazione e si chiede urgente incontro nel tentativo di conciliazione ai sensi dell’art. 2 comma 2 Legge 146/90 e ss.mm.ii. e dell’Accordo nazionale di settore del 1 marzo 2001.» Fanno tutto gli interessati: sono creditori; hanno ricevuto un acconto; decidono di aspettare venti giorni per il saldo che non arriva; proclamano lo stato di agitazione e chiedono all’Amministrazione comunale un incontro urgente per esperire un estremo tentativo di conciliazione. E’ mancato solo che si autopagassero. 2 Il 5 maggio 2021 il sindaco di Modica risponde a due lettere, una dell’IGM e l’altra dei sindacati, entrambe del 26 aprile: «Ad oggi, il Comune di Modica è in regola con il pagamento dei canoni contrattuali, posto che risultano pagati i corrispettivi delle fatture emesse dall’appaltatrice a tutto febbraio 2021 (ad eccezione dell’importo di euro 127.219,71 a valere sulla fattura n. 445/2020 relativa al mese di ottobre 2020)» «Pertanto non può sussistere un problema di liquidità per l’impresa per il mancato pagamento degli stipendi, posto che il Comune di Modica, nonostante la grave sottoposizione alla procedura di riequilibrio finanziario pluriennale, ha corrisposto e continua a corrispondere regolarmente quanto dovuto all’appaltatrice» «Alla luce delle superiori considerazioni, resta fermo che il mancato pagamento delle retribuzioni è ingiustificabile ed inaccettabile e con la presente si invita l’appaltatrice al pagamento integrale delle spettanza dei lavoratori entro e non oltre quindici giorni dalla data odierna, ai sensi e per gli effetti dell’art. 30, comma 6, del Codice dei Contratti Pubblici». La lettera è firmata, oltre che dal sindaco Abbate, dal segretario comunale in qualità di Responsabile finanziario e dalla dott. Vincenza Di Rosa nella doppia veste di Responsabile Unico del Procedimento e di Responsabile del IX Settore. La lettera, ovviamente, fa entrare in difficoltà tutti (i lavoratori, la IGM e i Sindacati) e toglie dalle difficoltà il sindaco, il responsabile finanziario e la dottoressa Di Rosa. I sindacati sono, implicitamente, qualificati dei bugiardi. Vi si dichiara, infatti, che, «ad oggi, il Comune di Modica è in regola con il pagamento dei canoni contrattuali», per cui è conseguenziale che la lettera sia interpretata, in primis, come un vero e proprio atto di sbugiardamento. D’altronde è anche lineare: se io, sindaco, ho pagato quanto sin ora mi è stato fatturato, posso essere qualificato ritardatario per quanto, ancora, la stessa IGM non ha fatturato? Siate buoni, sembra dire: io ho pagato e se vi devo dell’altro, ovviamente, prima fatturatemelo. Ammette, invece, di avere, sin a quel momento, ricevuto, da ultime, solo le fatture relative al mese di febbraio 2021. Richiama per ciò la IGM «al pagamento integrale delle spettanze ai lavoratori entro e non oltre quindici giorni dal 5 maggio corrente, ai sensi e per gli effetti dell’articolo 30, comma 6, del Codice dei Contratti Pubblici», il quale, però, da un lato gli dà ragione e, dall’altro, lo pone in torto. Leggiamolo: Art. 30 (….) 6. In caso di ritardo nel pagamento delle retribuzioni dovute al personale di cui al comma 5, il responsabile unico del procedimento invita per iscritto il soggetto inadempiente, ed in ogni caso l’affidatario, a provvedervi entro i successivi quindici giorni. Ove non sia stata contestata formalmente e motivatamente la fondatezza della richiesta entro il termine sopra assegnato, la stazione appaltante paga anche in corso d’opera direttamente ai lavoratori le retribuzioni arretrate, detraendo il relativo importo dalle somme dovute all’affidatario del contratto ovvero dalle somme dovute al subappaltatore inadempiente nel caso in cui sia previsto il pagamento diretto ai sensi dell’articolo 105. In caso di ritardo nel pagamento delle retribuzioni, ed è il caso in esame poiché al 5 maggio (data in cui si scrive) sono state pagate le retribuzioni sino tutto febbraio, con l’omissione dei mesi di marzo e aprile. E la norma richiamata impone che: « Ove non sia stata contestata formalmente e motivatamente la fondatezza della richiesta » entro i quindici giorni seguenti alla richiesta medesima, il Responsabile Unico del Procedimento (ossia la dottoressa Vincenza Di Rosa) invita per iscritto il soggetto inadempiente ( la IGM ) a provvedere entro i successivi quindici giorni. Trascorso inutilmente tale termine, « la stazione appaltante (cioè il Comune, ndr.) paga anche in corso d’opera direttamente ai lavoratori le retribuzioni arretrate, detraendo il relativo importo dalle somme dovute all’affidatario del contratto ». Viene riconosciuto, dunque e comunque, l’obbligo del Comune di provvedere al pagamento in sostituzione dell’appaltatore. Il Comune, infine, riconosce un debito di un milione circa di euro, dovuto per alcuni servizi aggiuntivi, rispetto a cui dichiara di essere disponibile a concordare una soluzione che tenga conto degli interessi in campo (l’igiene della città, le scarse disponibilità comunali e il diritto della IGM a ricevere la retribuzione concordata). 3 Il 6 maggio ha luogo un incontro, via telematica, tra i rappresentanti sindacali e la IGM per fare il punto sui pagamenti dei lavoratori e sul risultato dello stato di agitazione proclamato il 3 maggio. Sostanzialmente l’IGM ha comunicato, ai sindacati, che ad onta della disposizione ex art. 30, comma 6, del Codice dei contratti pubblici, non poteva effettuare alcun pagamento per il fatto che aveva anticipato un’ingente somma per l’esecuzione dei servizi aggiuntivi (detti anche integrativi) svolti. Se il Comune, dunque, paga, questo è il succo dell’incontro, noi paghiamo gli operai; se ciò non avviene, noi non disponiamo di ulteriori somme. I sindacati chiedono che almeno anticipi il 50% mancante al saldo della retribuzione di marzo, ma anche su questo versante l’Impresa risponde che non dispone dei necessari capitali. Si opta per incontrare il Sindaco, considerato che si è dichiarato disponibile ad un accordo. Il 12 maggio avviene un’assemblea retribuita degli operai presso i locali aziendali in contrada « Famagiorgia ». All’ordine del giorno è il problema della mancata corresponsione del 50% relativo al mese di marzo e della retribuzione del mese di aprile. Lo stesso 12 maggio i sindacati invitano il Prefetto a un urgente tavolo prefettizio per mediare un piano di recupero delle somme dovute. La lettera è inviata per conoscenza anche al sindaco e alla IGM Rifiuti Industriali srl. Con altra nota, ma lo stesso 12 maggio, viene proclamato un giorno di astensione dal lavoro per il 24 successivo. Si garantiscono i servizi essenziali ai sensi della legge 146/1990 e dell’Accordo Nazionale di settore del 1° marzo 2001. Sempre a titolo di protesta, il 15 maggio si svolge un’assemblea retribuita di due ore. Cinque giorni dopo perviene, da parte degli avvocati dell’IGM, la risposta ad una missiva del Sindaco. Si apprende così che: - il Comune ha pagato il saldo (50%) degli stipendi del mese di marzo e un acconto del 30% sulla retribuzione di aprile; - l’Ordinanza cautelare ex art. 700 cpc resa dal Tribunale di Catania il 14 maggio 2021, con cui è stato ordinato, al Comune di Modica, di astenersi dall’operare una trattenuta di oltre 1,2 milioni di euro sulle spettanze dell’IGM non è stata rispettata. Il 19 marzo u.s. il segretario comunale aveva garantito il pagamento di alcune fatture (le nn. 464, 465, 27, 140 e 142), ma solo a conclusione del contenzioso giudiziario avviato dalla stessa IGM. Chiuso, però, il contenzioso, con condanna del Comune, i pagamenti non sono stati effettuati. Lo stesso è accaduto per il pagamento degli interessi di mora per un ammontare di 976.411,70 euro. E’ stato addotto, sempre dal segretario comunale, che non ne condivideva il calcolo e che li avrebbe quantificati il Comune stesso. Tutto sommato erano sufficienti dieci minuti, ma il Comune si è impegnato a farlo entro 30 giorni. I 30 giornisono passati e, ancora una volta, il pagamento non è venuto. Non è stata pagata nemmeno la somma di 1.233.941,28 euro su cui non gravava alcun contenzioso; - al 19 maggio 2021 i debiti da pagare all’IGM, secondo un calcolo degli avvocati, ammonterebbero a quasi 4 milioni (3.997.524,37 euro di cui 2.348.674,25 in conto capitale e 976.411,70 in conto interessi). Del totale globale, i quasi 4 milioni, 3.160.483,39 erano già scaduti; 108.774,39 sarebbero scaduti il 31 maggio; 19.880,47 il 19 giugno, 649.471,21 4 il 30 giugno e 58.914,98 il 31 luglio. I servizi, da parte dell’IGM, erano ovviamente in itinere. Oggi i pagamenti sono tutti scaduti (divenendo debiti) tranne l’ultima somma. Mi domando e le domando: quanto di queste somme è stato oggi pagato e quanto resta ancora a pagare? Il 22 maggio è stata tenuta un’assemblea dei lavoratori con i rappresentanti sindacali. E’ stato confermato lo sciopero programmato per il 24 maggio. Poco prima dello sciopero ho presentato un’interrogazione, sopratutto per conoscere le esigenze che hanno imposto i lavori straordinari, detti anche integrativi, da parte dell’IGM e in che consistevano. A tutt’oggi non ho avuto il piacere di una risposta. Il 31 maggio le organizzazioni sindacali hanno comunicato la decisione di proclamare l’astensione dal lavoro ordinario per l’11 e il 12 di giugno, nonché l’astensione dal lavoro straordinario per ben nove giorni, dall’11 al 19 dello stesso mese. Il 9 giugno le astensioni sono state revocate per l’avvenuto pagamento della retribuzione del mese di aprile. Il 25 giugno si torna sul piede di guerra e si proclama lo stato di agitazione per il mancato pagamento della retribuzione di maggio. Il 3 luglio si proclama un’astensione dal lavoro per il 14 successivo. Si lamenta, in particolare, mediante un comunicato sindacale, che « Oltre al mancato pagamento della retribuzione di Maggio (…) le modalità di pagamenti non versati si ripetono frequentemente con disastrose conseguenze economiche per i lavoratori ». L’espressione va intesa quale richiamo ad una più meditata serietà amministrativa. Seguono due missive della IGM Rifiuti industriali srl. La prima è senza data, ma si capisce che è dell’8 luglio. La sottoscrive l’Amministratore Giudiziario il quale comunica che: a) « Il tribunale di Catania, con ordinanza del 14.04.2021 (…)» confermata con ulteriore ordinanza del 25.05.2021, «ha rigettato totalmente quanto sostenuto dal comune di Modica che teneva “congelate” somme dovute alla IGM in forza di servizi svolti e per presunte applicazioni illegittime di penali da parte dell’Ente ». (Si torna, in somma, su un tema trattato in precedenza); b) « al fine di non creare ulteriori difficoltà al comune di Modica (non incidendo pertanto su possibili attività che potrebbero portare al dissesto dell’ente) è stata avviata una interlocuzione tra i Legali delle parti che si è conclusa con un impegno formale sottoscritto da parte dell’amministrazione che prevedeva: - entro il 15 giugno u.s. sarebbe stato sottoscritto un piano di rateizzazione inerente all’importo scaduto pari a circa 2,4 milioni di euro; - che entro il 30 giugno u.s. sarebbe stata fatta una quantificazione degli interessi di mora maturati sui pregressi ritardati pagamenti (previsti dal contratto) con relativa rateizzazione. Ad oggi la scrivente non ha ricevuto alcuna bozza nonostante l’avvocato del Comune, che è in continua interlocuzione con i nostri legali, riferisca che il comune ha garantito a breve l’inoltro di tale accordo inerente modalità di rientro del debito in capo all’Ente (sorte capitale). Corre l’obbligo precisare che, nonostante le 4 mensilità anticipate (visto che il credito scaduto è pari a circa 2,45 milioni di euro) la scrivente Società, immedesimandosi nelle difficoltà evidenziate dalle maestranze attraverso le proprie sigle sindacali ha 5 comunque provveduto, in data odierna, a bonificare (anticipando a proprie spese ulteriore liquidità)(1) l’importo del 50% relativo alla mensilità di Maggio. Mi auguro che comprendiate e Vi facciate promotori anche nei confronti dell’Ente locale che tale situazione non può più essere tollerata, in quanto pur riconoscendo che le spettanze dei lavoratori sono sacre, non è possibile pensare che la società IGM srl continui ad anticipare somme per il comune di Modica, evidentemente inadempiente ai propri doveri/obblighi contrattuali »(2). La firma, ovviamente, è dell’Amministratore Giudiziario subentrato provvisoriamente ai titolari dell’IGM. Una missiva dell’8 luglio, sempre della IGM, reca una nota di speranza: comunica che si provvederà, entro il 20 luglio p.v. a saldare la XIV mensilità e al pagamento del 50% della retribuzione di giugno. Si promette anche una regolarizzazione dei pagamenti futuri, ma non si dice come e in virtù di cosa. A sèguito della precedente nota, le Organizzazioni sindacali hanno revocato, con comunicato dell’8 luglio, l’astensione dal lavoro programmata per il 14. Ciò manifesta tanta serietà da parte del personale e della IGM. Lo stesso giorno l’IGM ribadisce il precedente messaggio (pagamento entro il 20 luglio della XIV mensilità, pagamento parziale della mensilità di giugno e saldo della stessa entro il 5 agosto). Ribadisce l’intenzione, probabilmente fondata su un accordo col Comune, di normalizzare il pagamento delle retribuzioni future. Conclude la spinosa vicenda, resa più sopportabile grazie alla disponibilità del personale e alla sensibilità della rappresentanza sindacale, una sua dichiarazione poco chiara. E’ intestata all’Ufficio di Gabinetto del Sindaco e reca un titolo, diciamo così, giornalistico: «Revocato lo sciopero degli operatori ecologici». «La revoca è arrivata» questa la prima parte del testo, «a seguito di una comunicazione emanata dalla IGM in cui si evince l’avvenuto pagamento della mensilità di maggio e la rassicurazione circa l’erogazione entro il 20 luglio della XIV mensilità e del 50% del mese di giugno». Sin qui il testo è inequivocabilmente ambiguo, poiché lascia intendere che il pagamento è arrivato grazie ad alcuni adempimenti della IGM. Come se il mancato pagamento fosse stato determinato dalla Ditta e non dal Comune. La furbizia della nota è tutta nella frase: lo sciopero è stato revocato a sèguito di una comunicazione della IGM da cui si evince l’avvenuto pagamento della mensilità di maggio. Dunque, chi ha pagato è stata la IGM perché era lei la ritardataria. Per completare l’operazione ambiguità, si aggiunge un’ulteriore frase: «La IGM si impegna, nell’immediato futuro, alla normalizzazione di tutti i pagamenti». Si sottolinea, insomma, ancora una volta, che il puntuale pagamento è mancato per omissioni della IGM. Diversamente perché dovrebbe dipendere dalla IGM normalizzare i pagamenti? Se essa li può normalizzare significa che da lei dipendono anche le anormalità ossia i mancati pagamenti. Infine, una frase ad effetto rende massima l’ambiguità: «La normalizzazione dei pagamenti di per sé - commenta il Sindaco Abbate – non dovrebbe rappresentare una notizia ma appunto la normalità». Quasi a richiamare la IGM che questa normalità potrebbe aver fatto mancare. Per colmo di misura, infine, il sindaco cesella: «Posso comunque affermare che, pur tra mille difficoltà, nella storia recente della città di Modica i pagamenti agli operatori ecologici sono sempre avvenuti con una certa costanza e regolarità, tranne rare eccezioni». Deve desumersi, dunque, che se i pagamenti delle mensilità sono avvenuti con costanza e regolarità, tutte le dichiarazioni di stato di agitazione, gli incontri chiesti al sindaco o al (1) L’evidenziazione è mia. (2) L’evidenziazione è mia. 6 prefetto, le proclamazioni di sciopero e successive revoche, sono avvenute per la svista di qualcun altro. E chi è questo fantasma che si aggira per le vie (buie e silenziose) della Contea? Il sindaco ci viene in aiuto: «Apprezzo la scelta di revocare l’astensione dal lavoro per il 14 luglio, per non andare a peggiorare ulteriormente la situazione rifiuti in Città, già precaria per colpe che non possono essere attribuite all’Amministrazione o alla Ditta che gestisce il servizio ». Eventuali colpe, dunque, non possono essere attribuite né al Comune e nemmeno alla IGM. Ma se gli stati d’agitazione o gli scioperi sono stati dichiarati per i i ritardi di mesi nei pagamenti, chi è questo soggetto che avrebbe dovuto pagare e non ha pagato? C’è un terzo che non conosciamo? Tranne ad accedere ad un’interpretazione dei fatti totalmente diversa da quella cui siamo approdati. Se è così chiedo. a lei signor sindaco, di volermi illuminare. Certo è che quanto ho riportato è agli atti del Comune. Non lo invento io. E se quanto documentato ha fatto beccheggiare la barca dei lavoratori tra il lavoro e lo sciopero, ciò è dovuto alla corresponsione della retribuzione divenuta, ogni 8-15 giorni, incerta. Lei dice che quello descritto è un modello esemplare di amministrazione? Se lo dice lei, qualche ragione deve averla scovata. Anche se, lei che sa parlare al cuore della gente, sempre e solo a mio modesto avviso, non è riuscito a spiegarcela. Ivana Castello Consigliere del PD Modica, 17 luglio 2021
Notizie Flash
SANTA CROCE CAMERINA - IL SINDACO BARONE SULL'OBBLIGO DELLE MASCHERINE
MODICA - FdI CONTRO L?AGENZIA RECUPERO DELLE ENTRATE COMUNALI
SCICLI - PER LA LEGA UN DISASTRO LA RACCOLTA DEI RIFIUTI
POZZALLO - ARRESTATA DAI CARABINIERI NONNA EROINA
DONNALUCATA - 262.000 EURO PER LA CHIESA DI SANTA CATERINA DA SIENA
SCICLI - ADOTTATO IL PIANO SPIAGGE
SCOGLITTI - ISOLA PEDONALE VIETATA A BICI, MONOPATTINI E SKATEBOARDS
23-07-2021 11:42 - Politica
[]
La Lega Comiso a confronto con il sindaco Schembari: “L’azione amministrativa, già positiva, sarà ancora più incisiva per assicurare migliore vivibilità alla comunità locale”

Ci sarà un’azione ancora più incisiva sul piano amministrativo. Per migliorare alcune delle attività amministrative riscontrate a livello comunale. E’ questa la risultante del confronto che il commissario cittadino della Lega di Comiso, Giovanni Angelieri, accompagnato dal responsabile provinciale enti locali del partito ...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
23-07-2021 11:57 - Politica
[]
Il coordinamento di Gioventù Nazionale della provincia di Ragusa si rinnova Il movimento giovanile di Fratelli d'Italia, Gioventù Nazionale, vede un cambio di vertici in provincia di Ragusa con la nomina del vittoriese Riccardo Ronza a Presidente provinciale e con l'entrata del modicano Giovanni Baglieri nel direttivo regionale del movimento. "È un grande onore -dichiara Riccardo Ronza- ricoprire questa carica ma sono consapevole che sarà anche un grande onere: coordinare la provincia di Ragu...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
22-07-2021 17:41 - Attualità
[]
Anche l'on. Nello Dipasquale è stato contagiato dal covid, nonostante avesse assunto tutte e due le dosi del vaccino. Probabilmente il contagio è avvenuto a Palermo, all' ARS, in seno alla V Commissione: l'on. Dipasquale si è alternato al microfono, che non è stato sterilizzato, dopo un altro oratore affetto dal virus. Trasferitosi in Sardegna, per delle brevi vacanze, nonostante vaccinato, l'on. Dipasquale ha avvertito i sintomi classici del contagio, dalla febbre alla tosse, ed è fini...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
22-07-2021 18:12 - Politica
[]
A difesa e garanzia del consumatore e del produttore
un ddl di Assenza per l'utilizzo del blockchain nel commercio
di prodotti agricoli, pescato e industria della trasformazione siciliani

Cos'è il blockchain? Quali le sue valenze nel campo del commercio dei prodotti alimentari della terra e del mare? Ce lo spiega Giorgio Assenza il quale, con il prezioso ausilio del tirocinante curriculare Marco Guarna, studente della Luiss Guido Carli, ha preparato e depositato in Ars un ddl che, se approvato i...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
22-07-2021 12:16 - Economia
[]
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
21-07-2021 16:14 - Attualità
[]
Monsignor Roberto Asta nominato vicario generale
con la formula “Donec alitar provideatur”

Il Vescovo, monsignor Giuseppe La Placa, ha nominato monsignor Sebastiano Roberto Asta vicario generale con la formula“donec aliter provideatur”. L’uso di questa formula conferisce a monsignor Asta tutte le prerogative proprie del suo ufficio “finché non si provveda in modo diverso”: da una parte non è quindi prevista una scadenza e, d’altra, il Vescovo si riserva di provvedere altrimenti, qualora lo rite...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
21-07-2021 13:02 - Attualità
[]
Limitare la velocità. Azione di sensibilizzazione della polizia locale

Proseguono le azioni di sensibilizzazione per limitare la velocità sulla strada da parte della polizia locale, nell’ottica del rafforzamento e di ulteriore messa in sicurezza del servizio, come voluto dall’amministrazione comunale che già ha agito attraverso la realizzazione di numerosi attraversamenti pedonali rialzati e dissuasori laddove il codice della strada lo consente.

In questi giorni si sta installando agli ingress...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
21-07-2021 12:37 - Attualità
[]
Rete idrica: nuovi interventi strutturali

L’erogazione idrica alle utenze servite da rete avviene sulla base di un regime turnato, per il tramite di opportune manovre in rete, in quanto non vi è la possibilità di mantenere tutta la rete in pressione.

Ciò è dovuto alla vetustà della rete, che determina perdite idriche e insufficienza della pressione nei punti di erogazione all’utenza.

Pertanto, soprattutto in alcuni punti storicamente noti, si determinano frequenti disservizi dovuti a carenza ...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
20-07-2021 12:39 - Politica
[]
Simone Diquattro aderisce a Gioventù Nazionale, movimento giovanile di Fratelli d’Italia.

Soddisfazione di Alessandro Sittinieri e Nicoletta Tumino.

Gioventù Nazionale si arricchisce a Ragusa di una nuova e prestigiosa adesione: Simone Diquattro, attuale presidente della Consulta Giovanile del Comune di Ragusa, aderisce al Movimento giovanile di Fratelli d’Italia.

“Sono molto felice” dichiara Simone Diquattro “di entrare a far parte di Gioventù Nazionale, un movimento coeso di giovani con tanta...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
20-07-2021 12:20 - Attualità
[]
Donata al comune di Comiso, un’opera scultorea del maestro Vittorio Balcone. “ Balcone , legato alla sua città da vincoli affettivi, ha donato quest’opera per la fruizione di tutti”. Dichiarazioni del sindaco.

“ Il comune si arricchisce di un’altra opera molto bella, dal titolo “enigma”, realizzata dal maestro Vittorio Balcone – spiega il sindaco Maria Rita Schembari – che è già stata posizionata nel corridoio del piano del sindaco, tra le due aperture dell’ aula consiliare che è il sito più i...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
20-07-2021 11:49 - Attualità
[]
Il nuovo direttore Unità Operativa Complessa Servizio Igiene degli Allevamenti e delle Produzioni Zootecniche

è il dottor Giuseppe Arestia

Ragusa, 19 luglio 2021 - Il dottor Giuseppe Arestia è stato nominato direttore dell’U.O.C. Servizio Igiene degli Allevamenti e delle Produzioni Zootecniche, a seguito di pubblico concorso.

Giuseppe Arestia, classe 1967, laureato in Medicina Veterinaria conseguita in data 10/03/1995 nell’Università degli Studi di Messina.

Vanta una lunga esperienza lavorati...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
19-07-2021 16:23 - Politica
[]
Comiso. La visita istituzionale alla città del Governatore Nello Musumeci, dopo quasi quattro anni di governo, appare vuota e ha il sapore di uno spot elettorale.

Si è svolta ieri la visita istituzionale del Governatore Nello Musumeci alla città di Comiso, concretizzatasi con un laconico intervento al Consiglio Comunale e l’inaugurazione parziale dei lavori di manutenzione della cupola della Basilica Maria SS. Annunziata. Nonostante il clima di cordialità e di garbo istituzionale dovuto al ruo...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
18-07-2021 12:58 - Eventi
[]

Fino al 26 agosto la rassegna di mostre d’arte contemporanee e moderne

promossa da Anna Vicentini e Chiara Vezil con la collaborazione dell’Amministrazione comunale

SIRACUSA - Grazie agli studenti del corso di promozione del patrimonio culturale dell’Università di Catania, sede di Siracusa, e in sinergia con l’Amministrazione comunale, riaprono le porte del teatro comunale di Siracusa. Da diversi anni chiuso al pubblico, il teatro torna a risplendere incorniciato da bellissime opere d’arte post...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
18-07-2021 12:18 - Attualità
[]
Compleanno

Il sindaco Giannone festeggia i 100 anni della signora Elvira

Elvira Migliorato è stata festeggiata ieri a Donnalucata

Festa di compleanno ieri sera per la signora Elvira Migliorato, che, circondata dall’affetto dei parenti, dei vicini di casa e degli amici, ha festeggiato 100 anni di vita.

Il sindaco di Scicli Enzo Giannone ha regalato una targa del Comune alla signora Elvira, che, nonostante gli acciacchi, conserva lucidità e presenza di spirito.

Vedova Augugliaro, la signora Miglior...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
18-07-2021 11:49 - Tecnologia
[]
POSTE ITALIANE: I DOCUMENTI PER RICHIEDERE L’ISEE IN POCHI MINUTI CON L’ASSISTENTE DIGITALE “POSTE”

Da oggi l’innovativo servizio è disponibile anche per i cittadini della provincia di Ragusa.

Palermo, 17 luglio 2021 – Bastano pochi minuti per ricevere la documentazione necessaria per richiedere l’ISEE o la consistenza patrimoniale direttamente al proprio indirizzo mail certificato.

Da oggi l’innovativo servizio è disponibile anche per i cittadini della provincia di Ragusa grazie all’Assistente ...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
17-07-2021 11:25 - Politica
[]
Dalla bonifica delle discariche abusive alla creazione dell'uliveto delle donne e degli uomini giusti, dal risanamento di Pozzo bollente all'allontanamento di " Sicilia acque" e alla revoca di " Vittoria mercati ", dall'autogoverno di Scoglitti al potenziamento dei trasporti urbani e all' ampliamneto dei cimiteri, dall'attenzione per il centro commerciale ( via Cavour ) al museo del carrubbo e alla strada dei 100 carretti, dal museo Zarino al " certamen kamarinense ": si tratta di slcuni obi...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
17-07-2021 11:59 - Cronaca Locale
[]
Scoglitti, sfiorata tragedia, bancario salva due donne. Gurrieri: "Aspettano forse il morto?"

"Stiamo assistendo ad una sorta di eterogenesi dei fini. Un uomo si lancia in mare e salva una donna e la sua bambina per spirito di solidarietà, ma in realtà sta prendendo il posto di chi dovrebbe tutelare la vita e l'incolumità dei cittadini, ma non lo sta facendo". Pietro Gurrieri, avvocato, giornalista e candidato sindaco a Vittoria per il MoVimento 5 Stelle e Città Libera, commenta così il gesto ...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
16-07-2021 17:43 - Attualità
[]

ANCHE L’ABBANDONO LEGALIZZATO È UN ABBANDONO

“M’AMA, MI AMAVA” È LO SLOGAN DELLA CAMPAGNA ANTIABBANDONO 2021 DELL’OIPA

Comparotto: «Le nostre guardie zoofile e i nostri volontari sono presenti in tutta l’Italia per soccorrere anche questi sfortunati animali»

Anche l’abbandono legalizzato è un abbandono. La nuova campagna antiabbandono dell’Organizzazione internazionale protezione animali (Oipa) si rivolge a quei proprietari di cani e gatti che si liberano dei propri animali portandoli in un cani...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]




Utenti Online
3

Visitatore Numero
1680394

totale visite
6119456

ANGELO GIGLIO FOTOGRAFIA
ANGELO GIGLIO FOTOGRAFIA
22-07-2021 18:03 - Angolo dell´Arte
[]
Litrico e gli altri, il contributo dell'arte sartoriale italiana nel mondo

Nato a Catania nel 1927, era il primogenito di ben dodici figli di un povero pescatore. Angelo Litrico, uno dei più importanti sarti di tutti i tempi, s’è formato in via Etnea presso la sartoria di Agatino Distefano. Trasferitosi a Roma a 18 anni, ha lavorato come apprendista nella sartoria di via Sicilia 51, che acquisterà nel 1951, fondando la sua azienda. Grazie in particolare all’attore Rossano Brazzi, suo primo cli...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
21-07-2021 16:39 - Cultura & Arte
[]
L’AVARO DI MOLIÈRE. NUOVA PRODUZIONE DELLA COMPAGNIA GODOT: UNA MESSA IN SCENA ORIGINALE IN CUI GLI ATTORI DIVENTANO SPETTATORI. PER LA RASSEGNA PALCHI DIVERSI ESTATE AL CASTELLO, DAL 23 AL 25 LUGLIO APPUNTAMENTO AL CASTELLO DI DONNAFUGATA.

RAGUSA – Una messa in scena originale e molto coinvolgente per L’Avaro di Molière, la nuova produzione firmata Compagnia G.o.D.o.T. all’interno della stagione Palchi Diversi Estate al Castello. Dal 23 al 25 luglio, con replica poi dal 27 al 29 agosto, alle...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
[]
21-07-2021 12:48 - Eventi
[]
ZŌ CENTRO CULTURE CONTEMPORANEE

Per Raizes 2021 la poesia delle donne in musica della catalana Carola Ortiz

Il 22 luglio, per la versione estiva della rassegna di world music prodotta da Zō in collaborazione con l’Associazione Darshan, il live del trio della cantante, clarinettista e compositrice catalana. Con lei Sandrine Robilliard violoncello e voce e Bartolomeo Barenghi chitarra 7 corde e voce

Catania, SpiazZō @ Zō Centro culture contemporanee, 22 luglio 2021, h. 21

www.zoculture.it

Quarto a...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
19-07-2021 16:55 - Cultura & Arte
[]
IL SENTIMENTO DEL ROMANTICISMO IN TUTTE LE SUE SFACCETTATURE IL PROTAGONISTA DELLO SPETTACOLO MUSICALE “SOGNO ROMANTICO” CON IL CLARETTINISTA CARLO FRANCESCHINI E IL PIANISTA MICHELE INNOCENTI, SABATO 24 LUGLIO A RAGUSA PER LA STAGIONE CONCERTISTICA MELODICA.

RAGUSA – Il secondo atteso appuntamento della 26esima stagione concertistica internazionale Melodica sarà dedicato al romanticismo nella musica, attraverso il concerto “Sogno Romantico”. L’associazione culturale Melodica, con la direzione...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
19-07-2021 16:46 - Cultura & Arte
[]
UN’EMOZIONE CONDIVISA, AMPLIFICATA, E PER QUESTO ANCORA PIÙ SPECIALE. GRANDE SUCCESSO PER LA 13^ EDIZIONE DI SCENICA FESTIVAL CHE SI È CONCLUSA IERI A VITTORIA.

VITTORIA (RG) – Il teatro è il luogo dell’anima, il posto in cui il proprio io trova riposo. Gli ultimi mesi sono stati difficili per l’io di ciascuno, ecco perché il teatro oggi rivendica ancor di più il suo ruolo di culla esistenziale. Regala emozioni, fa divertire e fa riflettere. Insegna a pensare e a farlo anche con leggerezza. A...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
19-07-2021 12:03 - Cultura & Arte
[]
Liolà. Al via la 4^ edizione della rassegna di libri organizzata dalla Pro Loco Mazzarelli.

Dal 23 luglio al 5 settembre a Marina di Ragusa.

Riparte Liolà - luoghi, incontri, opere, autrici e autori. Anche quest’anno, a nutrire gli incontri, tematiche diverse: figure di donne da ricordare ma anche atmosfere e storie accostate sia alla storia vera che a quella immaginata, con uno sguardo ai tesori sommersi del mare Mediterraneo.

Si comincia il 23 luglio con “Maria Occhipinti. Storia di una donna ...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
18-07-2021 13:05 - Eventi
[]
AD ORTIGIA AL VIA “ARTIERI MERCATO CREATIVO”, FESTIVAL DELLE ARTI E DEI MESTIERI

SIRACUSA - Al via “Artieri Mercato Creativo” il primo Festival della Sicilia dedicato alle Arti e ai Mestieri. Dal 16 al 25 luglio ad Ortigia, presso Largo Aretusa,la kermesse vedrà artieri provenienti da tutta Italia esporre le proprie eccellenze: artigiani, designer, illustratori, stilisti legati da un unico denominatore, l’artigianato Made in Italy. L’inaugurazione è fissata per venerdì 16 luglio alle ore 19.00...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
18-07-2021 11:35 - Cultura & Arte
[]
17 luglio 2021 Successo e soddisfazione per la presentazione di Modica – Storie di vita e altre dolcezze.

Un pubblico davvero numeroso ha partecipato, la sera dello scorso giovedì 15 luglio, alla presentazione del libro di Marco Sammito, patrocinata dal Comune di Modica e organizzata dalla casa editrice Incipit23. L’atrio del Palazzo San Domenico, sede comunale, si è riempito di amici, gente del luogo e persone che hanno a cuore il passato e il destino della città che è protagonista del libro...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
17-07-2021 11:00 - Angolo della Memoria
[]
Il 15 luglio 1943 morì ad Auschwitz Vittoria Gorizia Nenni, detta Vivà e chiamata "Gorizia " in onore della città liberata dagli Austriaci. Nata nel 1915 ad Ancona, terza figlia di Pietro Nenni, partecipò attivamente alla resistenza in Francia, dove la famiglia era in esilio e dove si era sposata giovanissima con Henry Daubeuf. Nel 1942 fu arrestata dalla Gestapo insieme al marito, con l'accusa di tramare contro lo stato collaborazionista. Il marito venne ucciso l'11 agosto a Mont Valérien...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
17-07-2021 12:55 - Cultura & Arte
[]
CONSULTA COMUNALE FEMMINILE

Convegno/Celebrazione

MARIA OCCHIPINTI

tra aneliti di libertà e passione per la vita

Il 29 luglio ricorre l'anniversario della nascita di Maria Occhipinti (1921-1996), una “Donna diRagusa” (come lei stessa si è definita) tenace e determinata, antesignana dell'emancipazione femminile.

L'amore per la sua terra e la sua gente, la sete di giustizia, la rivendicazione del diritto alla parola sono alcuni dei temi che hanno ispirato e motivato il suo agire, da quando incinta f...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
16-07-2021 12:40 - Cultura & Arte
[]
Undici appuntamenti con la musica classica nel cuore del barocco:

da luglio a settembre torna a Modica Vespero Musicale

Dopo oltre un anno senza musica, l’estate nel cuore del Barocco tornerà ad essere attraversata dalle note di Vespero Musicale, con un programma organizzato dall’Associazione Mozart Italia che sarà eccezionalmente ricco – ben 11 appuntamenti da luglio a settembre – ed eccezionalmente articolato, grazie ad una serie di concerti di musica classica che si intrecceranno a quelli tr...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
14-07-2021 12:12 - Cultura & Arte
[]
Cerimonia di premiazione

XIII Concorso Nazionale di Poesia

Città di Chiaramonte Gulfi – Premio Sygla

- Medaglia di bronzo 2015 Senato della Repubblica -

Si svolgerà sabato 24 luglio, alle ore 20:30 presso il cortile del Convento dei Frati Fancescani di Santa Maria del Gesù di Chiaramonte Gulfi, la cerimonia di premiazione del XIII Concorso Nazionale di Poesia “Città di Chiaramonte Gulfi – Premio Sygla”.

Nel corso della serata, che sarà allietata dalla presenza del Siracusa GuitarDuo composto da Ne...
invia ad un amico [stampa] [facebook] [Twitter] [WhatsApp]
DELLE COSE DI SICILIA

invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Privacy Policy
Titolare del trattamento è l´azienda NOME, il sito web NOMESITO.IT è di proprietà e gestione della stessa. Il responsabile e legale rappresentante è il signor NOME e COGNOME. Recapiti e dati legali:

Via XXX,XX - 00000 CITTA PR - P. IVA 00000000000

Per qualsiasi informazione o istanza è possibile inviare una email a INFO@NOMESITO.IT oppure indirizzare una comunicazione scritta all´indirizzo della sede legale sopra citata.
torna indietro leggi Privacy Policy  obbligatorio