MODICA - IL PORTICO DI BETSAIDA COMPIE TRE ANNI

04-06-2015 10:29 -

Per il Corpus Domini raccolta di offerte nella messa cittadina

PORTICO DI BETSAIDA: da tre anni a Modica un "accorgersi"
che si fa accompagnamento abitativo

Da tre anni a Modica esiste la rete di pronta accoglienza denominata Portico di Betsaida, dall´episodio evangelico in cui Gesù si accorge di un paralitico che, poiché non aveva nessuno, non poteva immergersi nell´acqua ritenuta miracolosa ... Durante questi tre anni sono state accolte in tutto trenta persone, tra singoli e nuclei familiari. Questi numeri significa che si è superato un notevole problema del passato: colui o coloro a cui veniva data una casa non ne uscivano più ... L´esperienza e i numeri di questi tre anni ci dicono come sia stato possibile concludere le pronte accoglienze, seppur a volte con difficoltà, sempre con un discernimento iniziale e una verifica continua che mostrano quanto sia importante - per evitare il cristallizzarsi delle situazione - accompagnare le persone, prendersene carico con amore evangelico e cercando di coinvolgere le comunità. Peraltro il discernimento iniziale ha permesso di capire come non tutte le segnalazioni corrispondessero ad effettive situazioni di pronta accoglienza e come non si possono mettere insieme le persone senza una preventiva conoscenza e accoglienza reciproca. Ogni situazione peraltro si presenta con specifiche caratteristiche che spingono ad una cura che, per i cristiani, diventa conformazione a Cristo che ama ognuno personalmente e per il quale uno conta tantissimo, conta ... novantanove! Peraltro ogni situazione viene accolta nel raccordo con l´Ufficio dei Servizi Sociali del Comune di Modica, che ha messo a disposizione i locali di Via Achille Grandi intitolati a don Peppe Diana.
Questo importante, quanto delicato, servizio diventa ogni giorno nuova occasione per constatare con mano quante e quali possano essere le periferie esistenziali delle nostre città. Le difficoltà incontrate sono tante e varie: dal fare i conti con le risorse limitate del territorio alla difficoltà di riattivare reti di sinergie che diano soluzioni concrete e possibili, allo sperimentare sentimenti di confusione e di amarezza laddove non è possibile rispondere prontamente. E tuttavia i passi fatti superano le difficoltà! Insieme ai passi cnocreti, diventa importante il sostegno, dato significativamente dalle parrocchie anche risparmiando sulle feste religiose e destinando a tale scopo la colletta della messa cittadina del Corpus Domini (che sarà celebrata, a Modica, nel duomo di San Pietro alle ore 19 giugno).
Abbiamo la consapevolezza che molto è già stato fatto, anche se tanto resta ancora da fare. Soprattutto alimentiamo la concreta speranza di poter continuare a sviluppare insieme una energica e viva rete di collaborazione tra i tanti segni di solidarietà presenti nei territorio, per una sua crescita vera.

Antonluca Candiano
Martina Spadola
Referenti portico di Betsaida (3342180383)