VITTORIA- LA POLIZIA RITROVA, IN SEGUITO ALL´ALLARME DELLA MOGLIE, UN UOMO ALLONTANATOSI DA CASA.

23-06-2015 12:53 -

Momenti d´ansia per una giovane donna vittoriese che ieri mattina si è presentata al Commissariato di Polizia di Vittoria per denunciare la scomparsa del proprio marito e padre di due figlie.
La donna ha raccontato che sabato pomeriggio aveva trascorso normalmente la giornata col coniuge. Erano andati a fare la spesa al supermercato ed al rientro a casa lui si era allontanato da solo con l´auto chiedendo di essere avvisato quando lei sarebbe stata pronta per uscire. Dopo un´ora circa la donna chiedeva alla figlia di chiamare il padre, visto che alle sue chiamate non rispondeva, per avvisarlo che erano pronti per andare a prendere un panino fuori casa. Alla figlia l´uomo rispondeva solo per dirle che non avrebbe detto loro dove si trovava e che temeva di essere gravemente ammalato, che erano nel suo cuore e che dovevano dimenticarlo.
La donna si allarmava ed avvisava la Polizia. Poi in Ufficio raccontava della preoccupazione del marito di essere gravemente malato benché non esistesse un riscontro diagnostico e spiegava che l´uomo era molto confuso per questo e che talvolta accusava dei mancamenti.
Assunte informazioni sulle abitudini e sull´abbigliamento dell´uomo, la Polizia diramava le ricerche in ambito nazionale e si poneva immediatamente alla ricerca. Dopo ore di perlustrazioni l´uomo, in base alla descrizione fornita, veniva proprio individuato nei pressi del Commissariato ed agli Agenti forniva una versione un po´ diversa circa il suo allontanamento, dovuto ad un risentimento d´orgoglio maschile per la fiducia non corrisposta dalla moglie.
A quel punto veniva chiamata la donna e la situazione era ricomposta.
Vittoria, lì 23 giugno 2015