SCICLI - GLI EX CONSIGLIERI FERRO, SCIMONELLO, ALFIERI, VINDIGNI, ALECCI, FORTINO, FALLA E CASTRONUOVO CONTESTANO LE BUGIE DEL PD

14-07-2015 15:45 -

ALLE BUGIE DEL SEGRETARIO DEL PD DI SCICLI CONTRAPPONIAMO LA VERITA´ DEI FATTI
Gli ex consiglieri comunali responsabili del Comune di Scicli intervengono per fornire le dovute precisazioni in merito a certe infondate notizie apparse in questi giorni su alcuni organi di stampa.
"Si tratta - chiariscono i consiglieri Scimonello, Ferro, Vindigni, Alfieri, Falla, Castronuovo, Alecci e Fortino - della presunta "bocciatura" (sic!) da parte del Ministero del ´nostro´ Piano di riequilibrio finanziario: è una evidente corbelleria, che tuttavia, se non confutata, potrebbe forse rischiare di apparire verità, come confermato dal comunicato del segretario PD Cannata: gli ricordiamo che i consiglieri del PD non presentarono nessun emendamento quando approvammo il Piano di Riequilibrio e quindi per il PD non sono previsti i tempi supplementari.
Piuttosto, - continuano - la Sottocommissione del Ministero dell´Interno ha evidenziato alcune criticità riferite ad un Commissario del Comune di Scicli: in particolare 1) la limitatezza temporale di realizzazione del Piano; 2) la attuale mancata erogazione - da parte della Cassa Depositi e Prestiti - del mutuo finalizzato alla copertura dei debiti fuori bilancio riconosciuti e relativi a sentenze esecutive da espropri.
1) Riguardo la durata del Piano, precisiamo che si è scelto di limitarlo nel tempo proprio per salvaguardare i cittadini: infatti un piano straordinario limita pesantemente la gestione dell´Ente, quindi è bene che tale incomodo per gli sciclitani abbia la minor durata possibile!
2) Riguardo la temporanea mancata erogazione dei mutui della Cassa Depositi e Prestiti, è risaputo che è possibile richiedere un mutuo alla CdP per il pagamento dei debiti fuori bilancio relativi ad espropri solo dopo l´approvazione del Piano di riequilibrio da parte della Corte dei Conti: il Comune di Scicli a tutt´oggi rimane proprio in attesa del parere da parte della Corte dei Conti. Stupisce che l´Ing. Cannata, già consigliere, assessore e più volte candidato a Sindaco, ignori tali principi elementari dell´amministrazione comunale! Gli facciamo sapere pertanto che il ricorso al Piano di riequilibrio finanziario pluriennale, così come introdotto nel 2012 (art. 243bis e seguenti del TUEL), ha perso nel tempo la sua efficacia a seguito dei successivi provvedimenti legislativi (tra cui D.L. 35/2013, D.L. 66/2014, D.L. 78/2015: anticipazioni di liquidità); inoltre, proprio il riaccertamento straordinario dei residui attivi e passivi ci dà la possibilità di dilazionare fino a 30 anni l´eventuale disavanzo.
Approfittiamo del presente comunicato per ricordare al Segretario del PD di Scicli che la TASI è stata introdotta nella legge finanziaria 2014 proprio dal Governo guidato dal PD! Forse il Segretario Cannata non conosce le leggi basilari della contabilità comunale? Come ha potuto avere l´ambizione di candidarsi, più volte, a sindaco?
Gli ricordiamo inoltre - ribadiscono gli ex amministatori - che noi abbiamo ridotto la spesa corrente comunale da 26 milioni a 18 milioni, con un notevole risparmio per i nostri concittadini: sono dati che l´Ing. Cannata conosce, o dovrebbe conoscere, ma forse preferisce travisare la realtà e buttare tutto in inutili polemiche politiche: faccia come vuole, alle sue parole noi contrapponiamo e contrapporremo i fatti concreti e la conoscenza delle leggi e della realtà sciclitana: quindi alla luce delle novità legislative e dei risultati ottenuti - a) rispetto del patto di stabilità, b) Comune non strutturalmente deficitario, c) riconoscimento di tutti i debiti fuori bilancio, d) spazi finanziari esclusi dal patto di stabilità del 2015 per un totale di 5.487.000, etc... - proporremmo ai commissari di continuare nell´attuazione dell´attuale piano fin quando non interverrà un provvedimento legislativo, oggi necessario in tutta Italia, che dia la facoltà all´Ente Locale che ha ottenuto sensibili miglioramenti di abbandonare il piano.
La presente nota - terminano - è stata resa necessaria dall´amore per la verità, per smentire le bugie di chi mente sapendo di farlo a fini mistificatori.
MA I NUMERI (E I FATTI), SI SA, HANNO LA TESTA DURA.
Firme:
Guglielmo Ferro, Guglielmo Scimonello, Bernaddetta Alfieri, Giorgio Vindigni, Antonino Alecci, Salvatore Fortino, Concetto Falla, Antonino Castronuovo