RAGUSA - LA FOTO DI FALCONE E BORSELLINO NELL´AULA CONSILIARE

28-07-2015 17:15 -

La foto simbolo di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino da ieri campeggia sotto lo stendardo municipale, nella parete alle spalle del tavolo della Presidenza del Consiglio. L´iniziativa è stata presa dal Presidente del Consiglio Comunale Giovanni Iacono che ha invitato tutti i soggetti istituzionali dell´ente a presenziare ieri pomeriggio, ad inizio seduta del Consiglio Comunale, alla semplice, ma toccante cerimonia di apposizione della foto. A scoprire la foto rimuovendo il tricolore, il Sindaco Federico Piccitto ed il Presidente Giovanni Iacono. "La presenza dei giudici Falcone e Borsellino, attraverso la famosa immagine del 1992 - sottolinea il presidente Iacono - sono sicuro che infonderà in chi ricopre ruoli istituzionali dentro quest´aula orgoglio, coraggio e maggiore determinazione nel perseguire il bene comune. L´apposizione della foto, che avviene nella prima seduta utile del nostro consesso civico dopo le celebrazioni del 23° anniversario della strage di via D´Amelio, vuole rappresentare un atto d´ amore nei confronti di due uomini che hanno pagato con la vita l´avere fatto semplicemente fino in fondo il proprio dovere, così come gli agenti della loro scorta. Un esempio di rettitudine e di onestà che incarna la parte migliore della Sicilia, quella che si spende giorno dopo giorno per favorire, nel solco della legalità, sviluppo economico e crescita culturale, contro ogni sopraffazione e forme di criminalità. Saremo orgogliosi e fieri di guardare, entrando in aula e svolgendo il nostro ruolo, la potenza simbolica di quei due volti sorridenti, che la morte non ha cancellato, bensì ha fissato per sempre nei nostri cuori, insieme alla testimonianza di due vite esemplari e quelle degli uomini e delle donne delle Forze dell´ Ordine della scorta, emblemi incancellabili di civiltà ed umanità".

Ragusa 28/07/2015                                     L´Ufficio Stampa
                                                                Faustina Morgante