RAGUSA - IN CANTIERE " DEEP SIGNS ", DOCUMENTARIO SUL TRAFFICO DI ESSERI UMANI IN COLLABORAZIONE CON " PROXIMA ".

27-04-2019 13:10 -

Dopo “The journey: over the sea”, Francesca Commissari e Francesco Frasca realizzeranno un altro documentario dal titolo “Deep Signs”, in collaborazione con la cooperativa Proxima Ragusa, sul traffico di esseri umani ordito dalla mafia nigeriana. Al via la campagna di crowdfunding

Dopo “The journey: over the sea”, con riti, credenze popolari e magia voodoo messi in primo piano dietro il traffico di esseri umani ordito dalla mafia nigeriana, è partita la campagna di crowdfunding, sulla piattaforma Produzioni dal Basso, per finanziare il documentario “Deep Signs” che sarà realizzato anche in questo caso da Francesca Commissari e Francesco Frasca in collaborazione con la cooperativa Proxima Ragusa. Nel primo documentario, in evidenza un racconto a più voci, fra immigrazione e prostituzione di donne, già schiave nei paesi d’origine, che a causa di un sistema di sottomissione psicologica ed economica affrontano il viaggio verso l’Europa come promessa e inganno. “In questo secondo capitolo – dice Commissari – ci interessa far emergere i temi sensibili e urgenti di un fenomeno di cui è difficile stimare l'ordine e il numero di persone coinvolte. Il nostro intento è quello di riportare le credenze e le condizioni in cui vivono e soccombono la dignità, i diritti umani, in cui si foraggiano i conflitti internazionali e sociali, coinvolgendo finanza ed economia, senza dimenticare il presente e il futuro stesso dell’informazione. Viviamo un'apparente e inarrestabile economia di un’organizzazione complessa e molto ramificata, composta da persone dislocate in diversi Paesi che compongono una quarta mafia che si dipana fra l’Italia e l’Africa, in particolare la Nigeria, intrecciando i destini di esseri umani, soprattutto donne e minorenni collegati e avviati ad una delle schiavitù più floride del nostro tempo: quella dello sfruttamento sessuale”. La produzione invita a seguire gli avanzamenti del progetto e soprattutto a saperne di più cliccando su http://sostieni.link/21351, come sui profili social dedicati. “Con entusiasmo e rinnovato impegno – dice ancora Commissari - intendiamo portare avanti il lavoro iniziato con “The Journey: over the sea”, realizzato grazie alla Cooperativa Proxima, realtà specializzata nel contrasto alla tratta, e che ci ha fatto comprendere come il dare voce alle persone provenienti da un trascorso violento può aiutarle a superare il trauma”. Per sostenere la realizzazione del progetto, basta cliccare su www.produzionidalbasso.com e selezionare la voce “Deep Signs”.


Ragusa, 27/04/2019
Il Presidente
Ivana Tumino