GIOVANNI IACONO INTERVIENE SULLO SCONTRO ISTITUZIONALE TRA IL SINDACO ED IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE DEL COMUNE DI MODICA

12-08-2015 10:35 -

Il Presidente del Consiglio Comunale di Ragusa, Giovanni Iacono, nella sua veste di coordinatore della Consulta dei Presidenti di Consiglio del Libero Consorzio di Ragusa, interviene sul conflitto istituzionale creatosi tra il sindaco di Modica, Ignazio Abbate, ed il presidente del Consiglio comunale, Roberto Garaffa.
"Dispiace - dichiara Giovanni Iacono - dovere ancora constatare episodi di tale gravità istituzionale. Vi sono sindaci che si autoconvincono che il mondo deve soggiacere ai loro voleri. La realtà però è altra rispetto allo specchio delle loro brame ed è una realtà fatta di regole, di rispetto dei ruoli e di garbo istituzionale. Il Presidente del Consiglio è la figura super partes ed istituzionale rappresentativa di una comunità nella sua interezza e non è al servizio del sindaco, né espressione di una parte, sia essa maggioranza o minoranza, ma, pur avendo le proprie idee, nel ruolo rivestito non può e non deve rappresentare una sola parte. E´ grave ed inaccettabile ogni tentativo teso a condizionare i presidenti ad essere parziali ed è gravissimo che a Modica si tenti di creare terra bruciata attorno al presidente, addirittura spostando il personale dell´ ufficio di presidenza contro il parere del presidente stesso. Il sindaco Abbate è persona valente ed intelligente e lo invito a ritornare sui propri passi e recuperare la normale dialettica istituzionale con il presidente del consiglio comunale nel rispetto dei ruoli di ognuno, che sono distinti ma tesi allo stesso obiettivo di bene comune. Per quanto mi riguarda sono assolutamente disponibile, conoscendo bene ambedue, ad incontrarci per contribuire ad un chiarimento auspicabile ed improcrastinabile"


Ragusa 11/08/2015                                     L´Ufficio Stampa
                                                                Faustina Morgante