CATANIA - DOPO AVERE TRADITO IL PREMIER CONTE, SALVINI E' RIUSCITO A COMPATTARE TUTTO IL SUD...CONTRO.

11-08-2019 20:10 -

Da Soverato a Crotone, dalla Basilicata a Catania o a Letojanni o a Siracusa un solo grido si è levato dalla folla all'arrivo di Matteo Salvini : "Buffone !", " Traditore ", Siamo tutti terroni !". Non c'era riuscito nessuno prima! In questo il leader della Lega ha realizzato un vero e proprio capolavoro: nonostante la calura estiva, in pieno agosto, ha coalizzato giovani e anziani, donne e uomini contro i comizi di quello che è ormai considerato il " Badoglio " della terza repubblica, il " Quisling " pronto a pugnalare uno dei presidenti del Consiglio maggiormente apprezzati in Italia, il premier Conte.
Non solo, ma l'operazione di Salvini, un vero e proprio voltafaccia, arriva in un momento delicato per l'economia italiana, scatenando la corsa dello spread e bloccando una serie di provvedimenti in dirittura d'arrivo, dalla revoca della concessione autostradale a Benetton alla riduzione di oltre 300 parlamentari o all'abolizione della prescrizione dopo una sentenza di primo grado, o ai provvedimenti per la salvaguardia del posto di lavoro di imprese a Taranto, a Napoli o a Genova.
Gli Italiani non hanno accettato questo atteggiamento del leader leghista, a capo di un movimento, di cui molti esponenti hanno guai con la giustizia: lo stesso Bossi ha usufruito della prescrizione pochi giorni fa, dopo essere stato ritenuto responsabile della sottrazione fraudolenta alle casse dello Stato di ben 49 milioni di euro di finanziamento pubblico, che la Lega dovrà rimborsare in 80 anni. E che dire poi del fatto che, con l'autonomia regionale differenziata, Salvini avrebbe voluto danneggiare tutto il Sud, che è già stato rapinato dal Nord da ben 150 anni ?
Migliaia di cittadini sono scesi in piazza e hanno fischiato il leader leghista, che veramente è diventato un vero e proprio problema di ordine pubblico: sarebbe cosa saggia, da parte dei questori, sospendere i comizi di Salvini, proprio per motivi di sicurezza.