RAGUSA - IL 15 NOVEMBRE EDILI IN PIAZZA

14-11-2019 17:31 -

Edili giovedì 15 novembre in Piazza. A Ragusa promosso un presidio e poi consegna di un documento in Prefettura. La vertenza sul rilancio di un settore in crisi

Gli edili tornano di nuovo in piazza.
Venerdì 15 novembre in 100 piazze del Paese a otto mesi dallo sciopero generale, i sindacati delle costruzioni di Cgil, Cisl e Uil chiedono il rilancio del settore e un confronto con il governo.
Saranno organizzati presidi, volantinaggi, incontri con le istituzioni per ribadire la richiesta al governo di intervenire con scelte chiare e misure concrete che riportino il settore al centro della politica, rilanciando così la competitività e la produttività di tutto il Paese.
A Ragusa i rappresentanti sindacali della Fillea CGIL, della Filca CISL e della Feneal UIL alle ore 10.00 in Piazza Libertà organizzeranno un presidio svolgendo un’azione di volantinaggio.
Successivamente si recheranno in Prefettura dove sarà consegnato un documento che conterrà i termini della piattaforma vertenziale.
I sindacati chiedono il rilancio delle infrastrutture, la riqualificazione e messa in sicurezza del territorio, la riforma delle pensioni e del fisco, un impegno più forte sulla legalità con il rafforzamento del Durc e della congruità, l’attuazione della patente a punti, un inasprimento delle pene, una reale riforma del codice degli appalti, che riduca il ricorso al subappalto e il numero delle stazioni appaltanti e favorisca il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa.


Uffici Stampa
CGIL
CISL
UIL