RAGUSA - ERASMUS " IMPETUS T.O.C. " DELL'I.C. " BERLINGUER ": IL COMUNE PRESENTE.

18-02-2020 13:02 -

Il Comune presente all’avvio del progetto Erasmus KA201 “Impetus T.O.C.” di cui è partner l’istituto comprensivo “Berlinguer”


L'Assessore alla pubblica istruzione, Giovanni Iacono ha preso parte nei giorni scorsi presso l’istituto comprensivo “Berlinguer” ad uno dei coinvolgenti momenti didattici degli studenti, insegnanti e famiglie della scuola che partecipa al progetto Erasmus KA201 “Impetus T.O.C.” che coinvolge Italia, Polonia e Lituania. Un partneriato strategico ispirato alla Teoria dei vincoli (Theory of Constraints), meglio nota come T.O.C. che prevede la partecipazione dell’Associazione “Anyksciai Education Authority “, leader per la formazione e la qualificazione degli insegnanti e dei membri degli istituti di istruzione e delle altre comunità nazionali della Lithuania.
Dopo la presentazione del progetto da parte della dirigente scolastica Ornella Campo è intervenuto Giovanni Iacono, nella doppia veste di assessore alla pubblica istruzione e di metodologo. Oltre a dare il benvenuto a Ragusa alle insegnanti Polacche e Lituane, l’assessore si è detto certo della capacità della teoria dei vincoli di innescare un forte cambiamento nelle organizzazioni. L’amministratore comunale ha elogiato il lavoro svolto da tutta la scuola e la lungimiranza della dirigente Campo che consentirà alla “Berlinguer” di vivere un’esperienza, unica ed innovativa, coordinata dalla scuola polacca “Lokomotywa”, con il coinvolgimento di studenti, docenti e genitori dei tre paesi europei in un percorso formativo finalizzato all’introduzione, nella pratica didattica, della metodologia innovativa T.O.C.
Il progetto si propone di far sperimentare questa metodologia agli studenti del primo ciclo di istruzione attraverso un percorso che preveda in primo luogo la formazione di otto docenti dell'Istituto comprensivo “Berlinguer”, attraverso l'azione incisiva di persone già esperte partner ed il coinvolgimento attivo degli studenti e dei genitori. Il percorso didattico prevede che nel corso di due anni, nelle scuole primarie dei paesi partner coinvolti, il metodo TOC possa essere applicato su argomenti curriculari concordati e su classi parallele, al fine di sviluppare il pensiero critico negli studenti ma anche abilità come risoluzione di problemi, empatia, relazioni interpersonali, capacità di riconoscere e nominare i propri bisogni e quelli degli altri e tecniche di gestione delle emozioni attraverso la mediazione. Saranno inoltre prodotti materiali pedagogici ed educativi per insegnanti, studenti e genitori come un manuale TOC per la scuola primaria, una "favola" prodotta direttamente dai trenta studenti coinvolti nella mobilità in Lituania (10 per ogni partner del progetto) ed un "Manuale dei genitori" per i genitori degli alunni.
A conclusione del percorso è prevista l’organizzazione di una conferenza internazionale a Ragusa che vedrà la partecipazione dei principali esponenti giapponesi della Teoria dei vincoli nei sistemi di istruzione.


Ragusa 18/02/2020
Il Capo Ufficio Stampa
dott. Giuseppe Blundo