MODICA - MARCELLO MEDICA ( M5S ) ACCUSA: " MAGGIORANZA CONTRARIA AL BARATTO AMMINISTRATIVO ".

22-02-2020 15:22 -

Maggioranza e Amministrazione contrari alla mozione del Baratto Amministrativo
Ancora una volta si sciupa la possibilità per fare qualcosa di buono per la cittadinanza

MODICA – Ancora una volta un provvedimento a favore dei cittadini viene bocciato. Dopo la recente bocciatura della mozione sul Verde Pubblico e Privato, nell’ultima seduta del Consiglio Comunale la Maggioranza consiliare, di concerto con l’Amministrazione Abbate, si è resa ancora una volta protagonista per avere, di fatto, bocciato un atto in aiuto alle fasce più deboli, sol perché proposto dall’opposizione. Non riusciamo, infatti, a comprenderne altrimenti la motivazione.
Una mozione, quella per l’introduzione del Baratto Amministrativo, presentata dal Consigliere Comunale del M5S, Marcello Medica, che avrebbe dato, a tanti cittadini in grosse difficolta nel pagamento dei tributi comunali, la possibilità di poterli, appunto, “barattare” con una loro prestazione d’opera per conto del Comune. Gli interventi, in questo caso, avrebbero potuto riguardare la pulizia, la manutenzione, l’abbellimento di aree verdi, piazze, strade ovvero interventi di decoro urbano, di recupero e riuso di aree e beni immobili al momento inutilizzabili, e in genere la valorizzazione di una limitata zona del territorio urbano o extraurbano.
Una mozione boicottata con motivazioni a dir poco insensate e finanche non rispettose nei confronti di tanti cittadini che ad oggi non riescono a sbarcare il lunario e a maggior ragione a pagare i tributi comunali. Queste alcune motivazioni addotte: “I servizi a Modica funzionano e non abbiamo bisogno di altre prestazioni d’opera e di altro precariato”; “Ci vogliono le risorse in bilancio per un progetto del genere”; “Sono pochi i Comuni che in Italia hanno introdotto questo strumento, noi preferiamo lavorare in compensazione con le ditte e non con i singoli cittadini”. Insomma, una serie di pretesti e incoerenti giustificazioni addotte unicamente per non votare positivamente un atto importante e a vantaggio dei cittadini e che avrebbe consentito di raggiungere un doppio vantaggio in quanto da un lato i contribuenti in difficoltà avrebbero potuto assolvere i propri doveri, dall’altro il Comune avrebbe potuto usufruire di forza lavoro in un periodo in cui scarseggiano le risorse finanziarie e le assunzioni sono bloccate. Il Baratto Amministrativo avrebbe offerto, inoltre, la possibilità di depurare il bilancio da tantissimi residui attivi, costituiti per la maggiore da crediti inesigibili, che man mano appesantiscono sempre di più la gestione ordinaria dell’Ente.
Ancora una volta la possibilità e l’opportunità di fare qualcosa di buono per la cittadinanza è stata vanificata da una Maggioranza consiliare e un’Amministrazione che a parole dicono di stare dalla parte dei cittadini, ma nei fatti si schierano addirittura contro, arroccandosi sulla propria “forza” dei numeri e scegliendo di favorire soltanto alcune categorie e non indistintamente tutti ad iniziare dai più deboli.
È evidente che abbiamo visioni e obiettivi profondamente divergenti! Noi, del M5S di Modica, comunque, non ci fermeremo e continueremo, oltre che a vigilare, a fare proposte utili per la città, costringendo tutte le forze politiche ad assumersi, ognuna, le proprie responsabilità davanti a tutti i modicani. Continueremo a lavorare seriamente e con dedizione per rendere Modica più virtuosa e la vita di chi la vive qualitativamente migliore. È evidente che chi, come in questo caso, prende le distanze dalle nostre azioni propositive, si assume la responsabilità di collocarsi contro il bene comune.

Marcello Medica
Consigliere Comunale M5S