CHIARAMONTE GULFI - REPLICA DEL SINDACO ALLA CNA

20-05-2020 18:31 -

IL BANDO FONDO PERDUTO VA BEN OLTRE LE RICHIESTE DELLA CNA. IL SINDACO GURRIERI SPIEGA IL PUNTO DI VISTA DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE DOPO I RILIEVI DELL’ASSOCIAZIONE DI CATEGORIA.

CHIARAMONTE GULFI (RG) – La Cna di Chiaramonte Gulfi, in un proprio comunicato stampa, segnala che la misura di agevolazione nell’accesso al credito messa a punto dall’Amministrazione comunale di Chiaramonte Gulfi - e che prevede l’erogazione di un contributo a fondo perduto sino a € 1.500 per richiedente, oltre al pagamento delle spese di istruttoria, nel caso si acceleri al massimo l’istruttoria delle pratiche, mediante l’assistenza di un Confidi convenzionato, così da garantire assoluta immediatezza agli aiuti economici - “non è in linea con i contenuti della lettera aperta inviata dalla Cna alle Amministrazioni”.
Il sindaco Sebastiano Gurrieri spiega il punto di vista dell’Amministrazione comunale dopo l’intervento della Cna: “Ferma ogni riserva sull’opportunità delle dichiarazioni della Cna, atteso che non può essere certo l’associazione di categoria a dettare l’agenda politica di un Comune, va ribadito, ma lo avevo già fatto nel corso dell’incontro in Comune, che la maggior parte delle richieste della Cna erano già state adottate dalla mia Amministrazione, con immediatezza:
1. sospensione di tutti i tributi comunali
2. atto di indirizzo finalizzato alla verifica delle possibilità di azzeramento della Tosap
3. approvazione dello “Studio di dettaglio del centro storico del Comune di Chiaramonte Gulfi” nelle due conferenze di servizio indette presso la sede della Soprintendenza di Ragusa, rispettivamente in data 20 e 28 febbraio 2020
4. abbattimento degli oneri di urbanizzazione e sgravio per tre anni delle imposte per tutti coloro i quali investano nel centro storico.
Non rende merito, peraltro, al lavoro svolto in sinergia con le associazioni di categoria e i tecnici, l’indicazione secondo cui l’incontro sarebbe avvenuto dopo che la misura era già stata adottata. Il giorno dell’incontro era ancora stato adottato soltanto l’atto di indirizzo programmatico della Giunta affinché, per l’intanto, gli uffici procedessero ad appostare le somme, dando indirizzo sui capitoli e le modalità attraverso le quali recuperare la provvista e poter avviare ogni interlocuzione per la strutturazione del bando. Ne è la riprova che proprio una delle sollecitazioni emersa nel corso delle interlocuzioni (e condivisa anche dalla Cna) e finalizzata a trasformare il contributo da conto interessi in conto capitale, è stata prontamente vagliata dai tecnici e dagli uffici e recepita in linea con le finalità dell’intervento, così come esplicitato anche in un mio successivo atto di indirizzo al responsabile dell’area”.

20 maggio 2020
Sebastiano Gurrieri
sindaco Chiaramonte Gulfi