COMISO - PER BELLASSAI ( PD ) INATTENDIBILE IL BILANCIO 2020

29-12-2020 17:14 -

La maggioranza di destra, che sostiene il sindaco Schembari, si approva un bilancio preventivo 2020 a fine anno, snaturandone il valore programmatico e trasformandolo in un consuntivo. Approvano un Bilancio 2020 inattendibile e non veritiero, bocciando quasi tutti gli emendamenti (15 su 16, approvato solo l’impinguamento di 80.000 euro per l’assistenza agli anziani) presentati della minoranza in un mutismo surreale, senza fornire alcuna spiegazione.
Un bilancio preoccupante con entrate non certificate e spese improduttive, che produrrà un buco di almeno due milioni di euro. Sovrastimate le entrate per sanzioni (650 Mila euro, Rivalsa ASP per ricoveri, 500 Mila euro, Recupero evasione fiscale 475 Mila euro, permessi di costruzione 430 Mila euro, loculi del Comitero inesistenti, impianti sportivi e museo chiusi per lockdown per 85 Mila euro. A ciò si aggiungono minori entrate non considerate: 400 Mila euro per bonus ed esenzioni sulla TARI. Sottostimate, inoltre, le spese di energia elettrica 750 Mila euro in meno. Gonfiata la spesa improduttiva 58 Mila euro per il nuovo comandante dei vigili urbani avendone già uno, 150 Mila euro per spese di causa (trasformando il comune in uno studio legale) e l’ipertrofica cifra di 500 mila euro per le perdite idriche, solo per fare alcuni esempi. Svuotati i capitoli delle manutenzioni stradali (solo 10 mila euro), azzerati i capitoli delle manutenzioni per le scuole e gli immobili comunali. Azzerati i capitoli per l’infanzia (zero per il baby consiglio) ridotto il capitolo per l’assistenza igienico sanitario nelle scuole. Zero euro nei capitoli: turismo, agricoltura, lavoro, energia sostenibile. Svuotato il capitolo per il volontariato di protezione civile, ridotto vergognosamente a soli 6 mila euro che non bastano nemmeno per la benzina del mezzo. Eppure il Sindaco e la maggioranza si sono riempiti la bocca di complimenti ed encomi per il ruolo svolto dai volontari in ogni occasione, in ultimo nei lockdown, nel terremoto e nella prevenzione incendi. Solo chiacchiere, alla prova dei fatti la maggioranza ha bocciato il nostro l’emendamento che prevedeva un impinguamento di 30 Mila euro. Analoga sorte hanno avuto tutti gli altri emendamenti che hanno bocciato a colpi di maggioranza: per la manutenzione ordinaria delle scuole, per il commercio, per il turismo, per l’infanzia e per il contrasto al randagismo, senza alcuna spiegazione, muti, come “ossi di seppia” per dirla con Montale.
Un bilancio, infine, che senza colpo ferire aumenta l’indebitamento portandolo a 2000 euro per ogni comisano e non tutela il lavoro, prevedendo l’integrazione salariale solo per 78 part time comunali, bruciando invece risorse preziose in esperti, incarichi esterni (vedi il nuovo comandante e le spese per gli avvocati). Grande apprensione, dunque, per il taglio di servizi essenziali, aumenti della pressione fiscale e delle sanzioni e rischio dissesto che è sempre più dietro l’angolo.
Gigi Bellassai segretario PD Comiso