IL RAC VINCE A CATANIA E IPOTECA LA PERMANENZA IN SERIE C1

23-02-2015 09:43 -



Bella prestazione del Rugby Audax Clan che batte a Catania la compagine della Fiamma, mettendo in tal modo una seria ipoteca sulla permanenza in Serie C1, risultato finale 7 a 20 per i Ragusani.






La partita disputata su un campo pesante e sotto una pioggia a tratti torrenziale non ha di certo agevolato il gioco al largo, ma è stato lo stesso piacevole in quanto le due squadre si sono affrontate a viso aperto cercando di imporsi sui propri avversari.

Dopo i primi minuti di assoluto equilibrio sono i neri del RAC a passare per primi in vantaggio al 9° minuto grazie ad un calcio di punizione di Sheridan Colin ( 0 - 3).

Rabbiosa la reazione dei padroni d casa che si riversano in attacco e riescono a segnare al 21° minuto la meta trasformata del momentaneo vantaggio ( 7 - 3).

La meta sveglia gli ospiti, Il mediano di apertura Irlandese del RAC inizia ad aprire palla per i propri trequarti con cambi di gioco che mettono sempre più in difficoltà la ben organizzata difesa della Fiamma.

Al 27° minuto è Giulio Sartorio a mettere il proprio nome nel tabellino dei marcatori , Sheridan Colin trasforma portando il RAC avanti( 7 - 10).

Il RAC sembra ora in grado di gestire l´incontro, Sheridan Colin dopo aver sbagliato di poco un calcio, riesce a piazzarne uno al 39° minuto ( 7 - 13).

Nel frattempo la Fiamma rimane in inferiorità numerica per un giallo.

Il risultato rimane invariato fino al 40° minuto.

Nel secondo tempo la lettura tattica della partita non cambia, la Fiamma appare ben messa in campo ma non riesce ad impensierire piu di tanto il RAC, che appare tecnicamente più forte.

Il tecnico Dipasquale da spazio ai giocatori in panchina sostituendo la terza linea Tim Furnaro con Daniele Gulino e cambiando il mediano di mischia Andrea Gulino con Carlo Criscione.

Il RAC avrebbe l´occasione per allungare al 14° minuto ma il calcio dell´apertura irlandese del RAC sfiora i pali lasciando le squadre sul 7 a 13.

Al 28° minuto è il RAC a rimanere in inferiorità numerica per un giallo sventolato a Giorgio Spadaro.

La Fiamma cerca di recuperare l´incontro gettandosi avanti ma in tal modo mostra il fianco agli attacchi veloci dei trequarti iblei .

Al 36° minuto Sheridan Colin lancia in modo magistrale il centro Alessandro Bellina che va ad incunearsi tra le maglie difensive dei padroni di casa posando l´ovale oltre la linea di meta, facile la trasformazione del mediano di apertura ibleo che porta il RAC sul 7 a 20.

Gli ultimi minuti non sortiscono efeftto, le squadre apapiono stanche per aver giocato in condzioni meteo davvero proibitive.

Bella la prestazione generale del RAC, guidata da un superlativo Colin, un bravo va anche alla Fiamma che è apparsa squadra di spessore e ben messa in campo.

Ottimo l´arbitraggio del signor Marcello Marchese da Catania.

foto in allegato Colin Sheridan



Under 14 a corrente alternata


Touche Under14 RAC 2015


Prestazione dai due volti per la Under 14 del RAC , impegnata questa mattina a Catania in un triangolare federale contro le compagini etnee della Fiamma e Amatori. Netta sconfitta nella prima gara contro la Fiamma per 32 a 0 e netta vittoria per 24 a 0 contro l´Amatori Catania.
Nella prima partita il RAC ha affrontato la compagine della Fiamma su un campo ridotto una vera risaia, calcio di inizio e io padroni di casa vanno subito in meta ( 5 - 0).

Al 6° minuto la Fiamma allunga con un piazzato portandosi sull´ 8 a 0.

Il primo tempo termina sul 20 a 0 grazie a due mete della Fiamma delle quali una sola trasformata.

Nel secondo tempo la musica in campo non cambia , anche se da parte dei ragusani si intravede qualche cenno di risveglio.

Ma quest´oggi la Fiamma appare di un altro pianeta e riesce a segnare altre due mete e chiudere l´incontro sul 32 a 0.



Nella seconda partita il RAC affronta l´Amatori Catania, i ragusani appaiono più determinati ed iniziano a imporre il loro gioco, nonostante che il campo non agevoli il gioco al largo.

Al 5° minuto meta di Gabriel Dinatale trasformata da Flavio Antoci che porta in vantaggio i gialloneri iblei ( 0 - 7).

Nel primo tempo non succede più niente e il parziale rimane immutato.

Nel secondo tempo finalmente il RAC sembra svegliarsi, sicuramente la levataccia mattutina e le assenze di vari atleti hanno influito anche se non giustificano la prestazione fin´ora messa in campo, e cosi al 2° minuto si preferisce capitalizzare un calcio di punizione ( Giuseppe Cappello) cercando i pali ( 0 - 10).

Ora il RAC gioca con più scioltezza e lentamente conquista terreno, al 6° minuto è Stefano Lucenti a varcare la linea di meta , la relativa trasformazione a drop di Mattia Iacono porta il parziale sullo 0 a 17.

Prima del termine dell´incontro c´è tempo per la terza meta dei ragusani ad opera di Fabrizio Ferrara , la trasformazione di Giuseppe Cappello fissa il punteggio finale sullo 0 a 24 per il RAC.

Turi Canzonieri


Nonostante la vittoria appare perplesso il tecnico Turi Canzonieri:" Oggi abbiamo giocato solo un tempo sui quattro disputati, e questo è sbagliato, non voglio accampare scuse , attaccandomi alle assenze , alle condizioni climatiche e del campo o all´orario programmato per l´incontro , i ragazzi devono capire che il rugby è sacrificio e che non bisogna mai sentirsi arrivati. Di positivo c´è la reazione finale".

In conclusione una sconfitta ed una vittoria, entrambe meritate contro avversari ben messi in campo e di uno spessore tecnico elevato.