VITTORIA - INTERESSANTE INCONTRO SUL COVID-19 ALL'IISS " FERMI "

19-02-2021 11:07 -

L’ “E. Fermi” fa rete contro il Covid-19.

Una giornata di informazione e formazione sul Covid-19 si è svolta oggi nell’auditorium dell’istituto “E. Fermi” di Vittoria in presenza per un esiguo e ben distanziato gruppo di partecipanti, nel rispetto delle misure per il contenimento dell’emergenza, e in streaming per consentire una più ampia partecipazione delle classi quarte e quinte e della cittadinanza vittoriese.
Prima dell’inizio dell’incontro abbiamo avuto la possibilità di incontrare il Dott. Angelo Aliquò, direttore generale dell’ASP di Ragusa, che ha rilasciato una breve dichiarazione sull’importanza e le finalità dell’evento: “É giusto che i ragazzi sappiano cos’è l’ASP e di cosa si occupa e che conoscano la realtà che gira intorno alle loro vite. Era da vent’anni che non si parlava di epidemia e da molti di più di pandemia, purtroppo non sarà nemmeno l’ultima: dobbiamo imparare a convivere con queste realtà e a difenderci. Ai vaccini Moderna ed AstraZeneca si lavora da venti anni, il meccanismo d’azione è eccezionale. Un tempo non eravamo preparati a queste evenienze e si perdevano anche i ⅔ della popolazione, oggi, grazie alla ricerca, non è così. Siamo fortunati ad avere il nostro sistema sanitario che garantisce assistenza a tutti, siamo uno dei pochi Paesi al mondo in cui la salute è veramente per tutti.”
La Dirigente Scolastica, Prof.ssa Rosaria Costanzo, dà il benvenuto ai partecipanti e agli insigni ospiti, spiegando l’importanza di un approfondimento di specialisti sulla pandemia per riflettere su come il virus abbia cambiato le nostre vite, ma soprattutto su come possiamo difenderci, assumendo un atteggiamento rispettoso delle regole, unico mezzo per tutelare la propria salute e quella di chi ci sta accanto. Cede dunque la parola al Dott. Filippo Dispenza, Presidente della Commissione prefettizia di Vittoria, che ha elogiato l’iniziativa, orgoglioso che la città di Vittoria possa ospitare questi illustri rappresentanti del mondo della scuola, della sanità e dell’Università. Inoltre Dispenza elogia l’Istituto “Fermi” e la Preside per la frequente collaborazione con il Comune nella realizzazione di percorsi di Cittadinanza e Costituzione.
Interviene la Prof.ssa Maria Castiglione, Preside del Liceo Classico “Gulli e Pennisi” di Acireale, per sottolineare l’importanza dell’iniziativa di formazione e per ringraziare i presidi che hanno accettato la sfida di creare una rete di scuole per organizzare conferenze e informare sugli aspetti sociali e clinico-assistenziali del Covid-19, dato che non è il momento di abbassare la guardia, infatti la curva dei contagi non tende a scendere. Ora come non mai bisogna intensificare le misure di contenimento.
Il Prof. Antonino Pavone, primario emerito dell’ARNAS Garibaldi di Catania, spiega in modo semplice, ma puntuale cos’è il COVID 19 e cede la parola al Direttore generale Dott. Aliquò.
Il Dott. Aliquò ricorda che non affrontavamo qualcosa del genere dal 1918 quando, in una prima e seconda ondata di spagnola, perì gran parte della popolazione mondiale e che oggi è possibile affrontare in maniera diversa la pandemia senza tralasciare le altre patologie. Racconta dell’inferno delle rianimazioni, della paura tremenda che hanno i malati di Covid-19 di morire da soli e soffocati. Per questo la responsabilità deve essere di tutti e anche i giovani possono essere esempio ed educatori per gli altri: “Chi occupa posti di responsabilità ha un dovere pedagogico, ma ciascuno può essere da esempio per chi ci sta accanto. Nel rispetto delle regole la sintesi del bene comune, anche quando queste regole sono noiose e fastidiose”. Sui vaccini il Direttore Generale suggerisce di affidarsi alla scienza e a chi ha le competenze per deciderne l’efficacia e non a notizie disorientanti o false.
Si susseguono gli interventi degli altri illustri relatori: la Dott.ssa Stanganelli, internista al Cannizzaro di Catania, spiega lo spillover del virus ricordando che più l’uomo si appropria degli spazi della natura e meno possibilità dà ai virus di estinguersi.
Il Direttore Generale ARNAS Garibaldi, il Dott. De Nicola, racconta cosa hanno fatto gli ospedali per reagire all’emergenza COVID. In Sicilia ha giocato a nostro favore la capacità di reagire nel più breve tempo possibile. Da una totale impreparazione nell’isola si è riusciti a raddoppiare i posti nelle terapie intensive. Ma la battaglia non è finita: si vince con la vaccinazione e la prevenzione. Il COVID è un acceleratore della storia: l’emergenza ha spinto ad accelerare nei processi informatici e sanitari e il recovery fund è l’occasione per superare il gap fra regioni del Sud e del Nord.
Il prof. Mastroianni, Ordinario di Malattie Infettive dell’Università La Sapienza di Roma, spiega in maniera chiara ed esaustiva come funzionano i vaccini.
Gli interventi, intervallati dalle domande dei ragazzi del “Fermi” e dalle esaustive risposte dei relatori, sono tutti puntuali, chiari, ma soprattutto appassionati. Si evince la volontà di fornire una visione completa del delicato argomento al fine di poter gestire al meglio l’emergenza, che finirà, forse, solo quando l’intera popolazione sarà vaccinata.

Marta Galofaro, addetto alla comunicazione dell’Ist. “E. Fermi” di Vittoria