VITTORIA - SI E' SPENTO, A 80 ANNI, IL MAESTRO ARTURO DI MODICA.

20-02-2021 10:47 -

E' morto ieri sera, nella sua casa vittoriese di c/da Pozzo Bollente, il maestro Arturo di Modica.
Vittoriese di nascita, all'età di diciannove anni Di Modica lasciò la città natale alla volta di Firenze per seguire la sua passione. Qui frequentò la rinomata Scuola Libera di Nudo presso l'Accademia di Belle Arti.
Nel '73 decise di trasferirsi negli Stati Uniti e si stabilì a New York dove
aprì uno studio in Crosby Street, nel quartiere di Soho. Proprio qui divenne famoso per la scultura bronzea "Charging Bull ", (conosciuta anche come il Toro di Wall Street). Il 1987 è l'anno che gli regalò la fama e lo consacrò facendolo conoscere al pubblico internazionale grazie a un gesto nato quasi come una goliardata. Nel mezzo della grande crisi del mercato finanziario della fine degli anni '80, Di Modica decise di realizzare un grande toro di bronzo e di posizionarlo, senza chiedere autorizzazioni, davanti a Wall Street. Il toro che carica, troneggia al Bowling Green Park nel quartiere della borsa di New York e simboleggia la tendenza al rialzo dei mercati finanziari. La scultura, costata 350 mila dollari, oggi è una delle opere più conosciute ed amate. Infatti, esistono altri tori: uno a Shanghai e uno a Londra. Ma la passione di plasmare col fuoco il bronzo ha spinto il maestro Di Modica ad ideare e progettare due imponenti cavalli portando indietro le lancette dell'orologio al tempo dei greci, quando la valle dell'Ippari era popolata da cavalli. Un'opera che il maestro Di Modica vuole dedicare alla città che gli ha dato i natali. Un progetto ambizioso, che prevede di posizionare due grandi cavalli alti 40 metri sulle sponde del fiume Ippari.
Il maestro Di Modica aveva compiuto 80 anni poco tempo fa: innumerevoli sono i messaggi di cordoglio e le proposte per onorarlo, compresa quella di " Reset ", che chiede di intitolare a Di Modica via dell' Euro, arteria dove il maestro ha creato una scuola di scultura.
La salma di Arturo Di Modica sarà trasporatta presso l'ex convento delle Grazie, in piazza del Popolo, dove è stata allestita la camera ardente.
I funerali si svolgeranno lunedì 22 febbraio alle ore 16,00 presso la Basilica di San Giovanni Battista.