IL COMMENTO - " CHIUSURA DELLE SCUOLE A SCICLI " di Clotilde Garofalo

01-03-2021 09:57 -

" A Scicli tutte le scuole chiuse da domani a giorno 4 "
È il sindaco, Enzo Giannone, a comunicare questa sera ai suoi cittadini la decisione
presa in merito alle scuole dopo gli screening dedicati presso Zagarone di venerdì e
sabato. Oggi, mentre gli sciclitani stavano finendo la loro cena domenicale, il primo
cittadino ha comunicato loro attraverso la sua pagina Facebook che tutte le scuole del
paese,di ogni ordine e grado, statali e private, rimarranno chiuse da domattina, giorno 1
marzo fino al 4 marzo per sanificare i locali. Decisione presa in seguito alle vicende di
questa settimana. Tutto è iniziato giorno 23 febbraio quando venne trovato positivo al
Covid-19 un alunno dell'Istituto Tecnico Economico, giorno 24 si aggiunse un altro
alunno dello stesso istituto ed un docente dell'Istituto Tecnico Agrario, ed in questa
giornata risultarono poi positivi altri due bambini di due Scuole dell'Infanzia di
Donnalucata.
Venerdì 26 e sabato 27 sono stati pomeriggi dedicati ai tamponi drive-in con particolare
attenzione al corpo scolastico e quindi studenti, docenti e personale. Alla fine di venerdì
furono riscontrati 3 positivi, tutti insegnanti di una stessa Scuola dell'Infanzia, e alla fine
della seconda giornata altri 5 positivi frequentanti questa stessa struttura,tra adulti e
minori.
La situazione scolastica di Scicli, come d'altronde di tutta Italia, è sicuramente delicata e
merita particolare attenzione. Resta però un fulmine a ciel sereno per moltissime
famiglie la decisione di chiudere le scuole già l'indomani dalla comunicazione,
particolarmente per le famiglie in cui entrambe i genitori dovranno recarsi a lavoro
domattina e si ritrovano a cercare disperatamente una soluzione la domenica sera. Non
da meno il peso caricato sulle spalle delle svariate strutture private sul territorio,le quali
anche loro all'ultimo momento hanno scoperto di dover organizzare e caricarsi
dell'intero lavoro della sanificazione in tempi così stretti.
Resta l'amaro in bocca a molti cittadini che commentano la decisione del sindaco,
soprattutto dopo un weekend in cui nelle zone balneari sono state riversate centinaia di
persone.

Maria Clotilde Garofalo