IL COMMENTO - " IL DISAGIO DELLA CULTURA " del regista italo-argentino RUBEN RICCA

01-03-2021 15:39 -

Il disagio nella cultura

Da quando il drammaturgo americano Edward Albee ha scritto
Chi ha paura di Virginia Woolf? fino ad oggi la domanda
rimane la stessa. Chi teme di vivere la vita senza false
illusioni? O meglio, chi teme di affrontare la vita reale?
Non è una delle possibilità dell'artista? Confrontare la
società con le sue bugie? Albee non fa altro che insistere
sul fatto che in ciò che viviamo c'è un conflitto.
Per questo siamo andati a chiedere ai cittadini di questa
provincia se erano d'accordo con le attività culturali che
venivano generate nella nostra società. Il semplice fatto
di chiedere, di dare voce alla gente ha scatenato una serie
di reazioni inaspettate. Dalla più assoluta apatia alla
repressa rabbia perché nulla cambi.
Cosa c'è, non si può chiedere alla gente? Al cittadino
soltanto lo si ama come spettatore? come un inutile pupazzo
seduto su una poltrona?
Da dove viene la paura che le cose cambino? Da dove viene
la paura di una cultura più ricca, di più qualità?
Lasciate che vi dia una notizia, è solo l'inizio.
Il suono e la furia, Capitolo I
https://www.youtube.com/watch?v=RXez2ApwtOI
Non vorrei essere felice a condizione di essere imbecille
(diceva Voltaire)


Rubén Ricca
(regista e autore)