RAGUSA - RAGUSA , COMISO, ACATE, MONTEROSSO ALMO E GIARRATANA AI VERTICI DELLA DIFFERENZIATA

12-06-2021 17:57 -

RACCOLTA DIFFERENZIATA, A MAGGIO CINQUE COMUNI DELLA PROVINCIA IBLEA
HANNO RAGGIUNTO TRAGUARDI MOLTO INTERESSANTI. I DATI DI RAGUSA, COMISO, ACATE, MONTEROSSO ALMO E GIARRATANA AI VERTICI DEI RISULTATI NAZIONALI


L’impresa ecologica Busso Sebastiano Srl ha chiuso il mese di maggio con risultati molto interessanti sul fronte della raccolta differenziata. Nei comuni della provincia di Ragusa dove la ditta gestisce il servizio di igiene ambientale, le cifre testimoniano la bontà del lavoro svolto finora. Ecco i dati. Monterosso Almo ha raggiunto, nel mese di maggio 2021, una percentuale eccellente di raccolta differenziata pari all’83,21% (il Comune di Monterosso Almo, ricordiamo, è ormai da molti anni stabilmente nelle prime posizioni della classifica speciale per i Comuni più virtuosi della Regione siciliana); Giarratana ha riscontrato un ragguardevole 76,64%; Comiso è arrivata al 75,05%. Il Comune di Acate, invece, la cui gestione è stata avviata solamente dallo scorso 1° aprile, si è già attestato sul 70,83%. Infine, Ragusa, in cui l’impresa ecologica Busso Sebastiano è capogruppo dell’Ati con Ciclat e Igm, ha ottenuto una percentuale pari al 75,12%. Si tratta di dati che assumono ancora un maggiore significato perché arrivati in un momento caratterizzato da profondi problemi, come è noto, alla rete degli impianti di smaltimento, una circostanza che sta mettendo in grave difficoltà l’intera regione. E, però, nonostante tutto, esiste in prossimità dei monti Iblei una realtà che riesce a porre la Sicilia ai vertici dei risultati nazionali. Qual è il filo conduttore di tutti questi dati estremamente positivi? “La nostra è una ditta che – spiega Maurizio Busso per conto dell’impresa ecologica – partendo da una gestione prettamente familiare, ha lavorato duro per riuscire a porre le basi di una metodologia di lavoro che in tutti i Comuni gestiti, sia direttamente sia come capogruppo di Associazioni temporanee di imprese, sta ottenendo numeri di grande valore, non solo su un piano regionale ma addirittura nazionale. Merito di un management attento ed estremamente coinvolto nelle dinamiche operative dell’azienda, ma anche e soprattutto di un personale che ha saputo incarnare al meglio la filosofia della nostra impresa per riuscire a rispondere nella maniera migliore alle sfide ambientali che la società ci impone”. “L’impiego delle nuove tecnologie – continua Maurizio Busso – impiantate su una gestione ispirata dai criteri del “buon padre di famiglia”, ci ha permesso di raggiungere obiettivi che fino a pochi anni fa sembravano improbabili per le realtà siciliane”. Il “metodo Busso” dimostra, insomma, che nulla è precluso se si lavora con estremo impegno ed assoluta correttezza.
Per l’impresa ecologica
Maurizio Busso
Giarratana, 12 giugno 2021