RAGUSA - " UN PONTE TRA I POPOLI " DA OGGI FINO AL 23 LUGLIO

20-06-2021 12:51 -

GIORNATA DEL RIFUGIATO: A RAGUSA DOMANI PRENDE IL VIA IL FESTIVAL “UN PONTE TRA I POPOLI” CON INIZIATIVE FINO AL 23 LUGLIO




RAGUSA - Prende il via domani 20 giugno, in occasione della Giornata mondiale del Rifugiato, la prima edizione del festival “Un ponte tra i popoli” promosso dall’associazione Don Bosco 2000, impresa sociale presieduta da Agostino Sella e che a Ragusa gestisce il progetto SAI ds/dm "Vivere la vita”. Il titolo del festival ricalca la mission dell’associazione che si definisce costruttrice di ponti poiché opera per dare opportunità ai rifugiati in Italia e migliorare le condizioni di alcuni Paesi direttamente in Africa. Il festival prevede quattro momenti importanti che cercheranno di coinvolgere su più fronti anche l’ambito locale. Questa domenica 20 giugno si inizia alle ore 19 con un convegno sui diritti delle donne con l’intervento dell'avvocatessa Irene Russo del foro di Ragusa, del GOT giudice Laura Ghidotti, oltre al presidente Sella. Successivamente alla riflessione ci sarà un break dedicato a una condivisione di cibo multietnico prima di dare spazio all’atteso spettacolo teatrale, curato dalla Compagnia G.o.D.o.T. dal titolo “Ziq è sulla spiaggia”, con protagonista l’attore Giuseppe Arezzi che, assieme ai direttori artistici Federica Bisegna e Vittorio Bonaccorso, racconta la storia di Aziq che è un ambulante che vende ombrelli su una spiaggia assolata e che per sopravvivere alla feroce indifferenza che lo circonda s’inventa un amico immaginario con cui chiacchierare. Sarà un dialogo intenso, vero, che altro non è che un dialogo tra le coscienze umane che non possono restare silenti di fronte al dramma vissuto da migliaia di migranti.

La seconda giornata, che sarà il 25 giugno, sarà invece dedicata ai canti, alle danze e alla musica dell’Africa. Alle 20,30 aprirà la serata la danzaterapeuta Floriana Cataldo con danze popolari dal mondo in cerchio. A seguire l’esibizione del gruppo di tamburi Harmattan con le danze della Guinea. La terza serata è in programma il prossimo 9 luglio e permetterà di riflettere ancora una volta sui diritti delle donne, principali beneficiare del centro “Vivere la vita”. Prevista la proiezione di cortometraggi a tema, selezionati con la collaborazione dell'associazione Fitzcarraldo di Ragusa. L'ultima giornata del festival si svolgerà invece il 23 luglio. Ci sarà un pomeriggio dedicato ai giochi per bambini insieme all'oratorio "Ora Sales APS" di Modica. La sera sarà dedicata alla musica con l'esibizione del gruppo Acoustic Club. I musicisti Fiammetta Poidomani, Nadia Tidona e Massimiliano Sammito proporranno musiche popolari dal mondo, tutto in versione acustica. Tutti gli appuntamenti si svolgeranno negli spazi curati dall’associazione, in via Paolo Leni Spadafora, 189 e per l’occasione sono stati previsti open space per la realizzazione di acconciature con treccine africane e colorate e dei banchetti informativi dei progetti Beteya. Per info e prenotazioni 0932242856 e info@donbosco2000.org






19 giugno 2021
ufficio stampa
Carmelo Saccone per MediaLive