RAGUSA - IL M5S E LA RIQUALIFICAZIONE DI CARMINE PUTIE

01-08-2021 11:40 -

I FONDI PER LA RIQUALIFICAZIONE DI CARMINE PUTIE A RAGUSA E IL MANCATO ACCENNO ALLA FORZA DEL GOVERNO CONTE, IL CAPOGRUPPO M5S FIRRINCIELI: “SENZA L’APPORTO DEL PNRR, OGGI NON AVREMMO POTUTO CELEBRARE QUESTO IMPORTANTE RISULTATO”

“Siamo orgogliosi per la città, siamo contenti che si siano riuscite a intercettare delle ingenti risorse economiche. E, però, a dirla tutta, questo finanziamento, così come quello della metropolitana di superficie, gode di una provvidenza che arriva dal Governo nazionale, dai fondi della Qualità dell’abitare resi più ricchi grazie al Piano nazionale per la ripresa e la resilienza, che ha portato il bando da poche centinaia di milioni a 3,8 miliardi di euro. Ecco perché è opportuno mettere in rilievo, e ci dispiace che Cassì durante la conferenza stampa di presentazione non l’abbia fatto, la grande forza di Conte e del governo che l’ha sostenuto. Forza che ha consentito di portare alla città l’approvazione di un progetto dell’ammontare di 42 milioni di euro per la riqualificazione di Carmine-Putie”.



E’ quanto rileva il capogruppo del Movimento Cinque Stelle al Consiglio comunale di Ragusa, Sergio Firrincieli, che ha voluto mettere in rilievo, durante la seduta del consiglio comunale, la professionalità e la capacità dei tecnici dell’ente di palazzo dell’Aquila che si sono occupati di gestire le varie fasi dell’iter. “Probabilmente – continua Firrincieli – il progetto in questione, con le risorse appostate in precedenza, non avrebbe ottenuto un simile riscontro. Invece, le altissime professionalità di cui, per fortuna, è dotato il nostro Comune hanno consentito di raggiungere un traguardo per certi versi storico. Hanno dimostrato di essere il braccio operativo dell’amministrazione, al di là delle varie sindacature che si succedono, dando continuità a un’azione di cui, in futuro, potranno fruire le prossime generazioni. Questa sottolineatura, con riferimento ai tecnici, è arrivata dall’Amministrazione comunale dopo che glielo abbiamo fatto notare durante l’ultima seduta del civico consesso. Durante le lunghe repliche prima dell'assessore e poi del sindaco nessun cenno era stato fatto. Purtroppo, non è arrivata neanche l’altra sottolineatura riferita a Conte e al M5s. Dicendo che si tratta di un loro successo, la Giunta Cassì mena a vanto qualcosa che così non è. Se non fossero arrivati il bando dal Pnrr e quello delle periferie, oltre a quelli avviati dalla precedente amministrazione, molti progetti sarebbero rimasti soltanto un’idea molto lontana. Quindi, raccontino alla città quello che avevano previsto e quello che stanno portando a compimento. Il nulla cosmico. Le occasioni derivate da finanziamenti che sono arrivati “grazie alla pandemia” non possono farle passare come traguardi da loro tagliati. Si sono trovati al posto giusto nel momento giusto. Tutto ciò, lo ribadisco, grazie alle provvidenze messe a punto dal governo Conte. Questo, purtroppo, è il modo di fare propaganda che hanno scelto di attuare quelli della Giunta Cassì. E i ragusani, ormai, se ne stanno facendo una ragione”.





Ragusa, 30 luglio 2021

Sergio Firrincieli

Capogruppo consiliare

Movimento Cinque Stelle