VITTORIA - ACCOGLIENZA ALL'I.I.S. " FERMI "

23-09-2021 12:43 -

Benvenuti, ragazzi!

Anche quest’anno è suonata la campanella del primo giorno di scuola, che, per i ragazzi delle nostre nove prime, è anche il primo nella scuola secondaria di secondo grado.

Emozione, ansia, paura, gioia, curiosità e tanta aspettativa aleggiano nell’aria. Ragazzi timidi muovono i primi passi tra quei corridoi che li vedranno protagonisti per cinque anni della loro vita. E la grande famiglia del “Fermi” è pronta ad accoglierli tutti, uno per uno, e a guidarli in questo percorso, che si chiama Scuola, in cui la mente e il cuore si fondono.

Per questi nuovi alunni, in piena sicurezza e nel rispetto delle norme anti Covid, illustrate ad ogni classe nel nostro auditorium dal Prof. Tornatore, qualche giorno prima dell’inizio del nuovo anno, sono stati preparati diversi percorsi, coerenti con la nostra mission, che hanno permesso loro di visitare i locali e gli ambienti dell’Istituto e di iniziare a conoscersi e a conoscerci.

Percorso Legalità

La scuola forma i Cittadini di domani, per questo i ragazzi delle classi prime del “Fermi” sono stati coinvolti dai docenti Dicara, Galofaro, Occhipinti, Sallemi in un dibattito sulla legalità. Brani e poesie lette da alcuni ragazzi della 3C SIA, con il sottofondo della chitarra del Prof. Sallemi, hanno dato spunto a commenti e riflessioni.

Una scuola green

Per scoprire ciò che può fare ognuno di noi nel rispetto dell’ambiente, la prof.ssa Lanza ha spiegato ai ragazzi di prima l’importanza della raccolta differenziata.




Erasmus+

Con il progetto Erasmus+ si viaggia, si imparano le lingue straniere e si conoscono diverse culture. Il prof. Moncada e i ragazzi che hanno fatto questa bella esperienza la raccontano in auditorium ai nuovi arrivati.

Anno Domini 2020-21

Pandemia e adolescenza, un connubio difficile. I ragazzi delle classi 4 B CAT, 2B e 2C AFM hanno incontrato le nuove leve per guidarle nella visita di una mostra fotografica, raccontando le loro esperienze ed emozioni del difficile periodo che abbiamo vissuto e stiamo vivendo. Il progetto è stato curato dalle docenti di lettere delle classi coinvolte, Diocleziano, Dimartino, Brugoletta.

Le madri della Costituzione

Il progetto è nato nell'ambito di un percorso sviluppato in rete con l'IC “San Biagio”. Le insegnanti Diocleziano, Dimartino e Brugoletta , in sinergia con la prof.ssa Minardi dell' IC “San Biagio", hanno puntato ad approfondire la storia della Resistenza italiana e le biografie delle donne che sono state artefici e protagoniste nella stesura della nostra Costituzione. L'attenzione dei ragazzi è stata soprattutto puntata sull'importante battaglia condotta da queste per la parità di Genere in un mondo prima interamente declinato al maschile. Diversi alunni del “Fermi” hanno illustrato ai coetanei le attività svolte presentando alcuni approfondimenti storici.

La bacheca delle emozioni

I ragazzi delle classi prime hanno preparato con i professori Azzara, Cantelli, Dicara, Galofaro, Occhipinti, Sciortino e Poidomani un post it su cui hanno scritto un sentimento, un desiderio, un’aspettativa. Poi sono stati invitati a sistemare il foglietto colorato sulla bacheca e spiegare il perché della loro scelta.

Progetto Plastick free

La Dirigente scolastica, Prof.ssa Rosaria Costanzo, ha consegna ad ogni alunno delle classi prime una borraccia con il logo della scuola. È un gesto di accoglienza, ma il colorato gadget è anche un invito e un monito a non usare la plastica in maniera sconsiderata al fine di rendere il nostro ambiente pulito e salubre per una crescita sana e armonica delle nuove generazioni.

La consegna delle borracce è l'inizio di un progetto di grande respiro in coerenza con l'Agenda 2030.

Noi del “Fermi” crediamo che accoglienza e inclusione significano ascolto, osservazione, condivisione al fine di valorizzare la soggettività e incrementare la socialità per organizzare un percorso che crei un legame forte fra soggetto ed istituzione, che passi attraverso l’esplicitazione delle aspettative di entrambe le parti. Questo può avvenire costruendo competenze, eccellenza, conoscenze, emozioni, sguardi sul mondo, assecondando aspettative e desideri, aiutando a sconfiggere paure, costruendo progetti come questi, volti incrementare la socialità. Per questo continueremo nella valorizzazione delle ricchezze di ogni nostro alunno per creare la condizione che permette al gruppo di esprimersi in tutta la sua potenzialità perché ogni differenza è una risorsa che arricchisce l’intero sistema e che garantisce al singolo quell’ “esperienza relazionale qualificante che ricercherà in altri sistemi.”

La Dirigente ha ringraziato tutti i docenti che si sono mostrati disponibili a realizzare le iniziative illustrate e in particolare le Prof.sse Occhipinti, Galofaro e Rinzivillo per aver organizzato e reso possibile la riuscita del Progetto Accoglienza.

Marta Galofaro